24 June, 2024
HomeSportL’Arbus è vivo, pareggia con il Carbonia e continua a credere nella salvezza

L’Arbus è vivo, pareggia con il Carbonia e continua a credere nella salvezza

La classifica è precaria, a cinque giornate dal termine del campionato la quota playout è lontana quattro punti ma l’Arbus è vivo e crede nella salvezza. Ieri pomeriggio, al Santa Sofia, la squadra di Renato Incani contro il Carbonia è riuscita a portarsi in vantaggio al 13′ del primo tempo approfittando di una grave leggerezza del portiere avversario Adam Idrissi che, probabilmente anche a causa delle non buone condizioni del terreno di gioco ha sbagliato il controllo del pallone prima di un rinvio e ha consentito a Lucas Gaita di sottrargli il pallone e di depositarlo in rete da pochi passi, ed ha difeso il vantaggio, anche con un pizzico di fortuna, fino al 31′ della ripresa, finendo con un solo punto che consente un piccolo passo in avanti in classifica.

Il Carbonia ha costruito tanto già nel primo tempo, ma è mancato nella fase conclusiva. Nella ripresa, prima del pareggio di Nicola Muscas, bravo a finalizzare un assist di Fabio Mastino protagonista di una spettacolare discesa sulla fascia destra, ha colpito due volte la traversa della porta difesa da Nicolas Pilloni. Entrambe le squadre hanno terminato la partita in 10 uomini, per le espulsioni dello stesso Nicola Muscas (doppia ammonizione) del Carbonia e di Edoardo Concas dell’Arbus (era entrato un minuto prima).

Il Carbonia ora è atteso dalla partita casalinga con la capolista Sassari Calcio Latte Dolce (battuta all’andata a Sassari), mentre l’Arbus domenica prossima giocherà al Monteponi di Iglesias contro la squadra di Andrea Marongiu.

 

 

Il sindaco di Sant'A
La Villacidrese vinc

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT