1 March, 2024
HomeSpettacoloFesteGrande partecipazione e devozione ieri sera, a Carbonia e a Bacu Abis, per festeggiare Santa Barbara

Grande partecipazione e devozione ieri sera, a Carbonia e a Bacu Abis, per festeggiare Santa Barbara

Grande partecipazione e devozione ieri sera, a Carbonia e a Bacu Abis, per festeggiare Santa Barbara, patrona di minatori, artificieri, vigili del fuoco, marinai, artiglieri, architetti, ingegneri ambientali, muratori, campanari, ombrellai. Santa Barbara viene festeggiata il 4 dicembre perché in questa data nel 306 morì martire, torturata secondo la leggenda con il fuoco. E per questo viene invocata contro la morte improvvisa per fuoco, contro i fulmini e le esplosioni. La ricorrenza della festa di Santa Barbara è stata, come sempre, molto sentita e ha visto un’ampia partecipazione dei nostri concittadini nella duplice processione svoltasi sino a Pozzo Castoldi a Bacu Abis e nella via Roma a Carbonia.

Importanti anche le iniziative collaterali organizzate dall’associazione culturale Santa Barbara V.M., tra cui il concerto “Concordia Villa Ecclesiae”, diretto da Paolo Autelitano. Nell’ambito dell’importante ricorrenza di Santa Barbara, presso la Sala Fabio Masala della Fabbrica del Cinema, nel plesso della Grande Miniera di Serbariu, si è svolta anche la proiezione del filmato-documentario girato dal signor Nino Mistretta, intitolato “Reliquie di Santa Barbara a Carbonia”. Il filmato realizzato da Nino Mistretta ha documentato una vicenda storica rilevante per la città di Carbonia, segnatamente quando dal 24 al 29 maggio 1999, le reliquie di Santa Barbara furono ospitate nella chiesa di San Ponziano, alla presenza, tra gli altri, dell’allora ministro dell’Interno Rosa Russo Iervolino.

 

Roberto Gibillini (P
A Sant’Antioco, si

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT