25 May, 2024
HomeRegioneEnti localiL’amministrazione comunale di San Giovanni Suergiu ha deciso di effettuare un restyling del primo marchio della cipolla

L’amministrazione comunale di San Giovanni Suergiu ha deciso di effettuare un restyling del primo marchio della cipolla

A quattro anni dall’uscita del primo marchio della cipolla, prodotto agroalimentare tradizionale coltivato nel territorio di San Giovanni Suergiu, l’amministrazione comunale ha deciso di effettuarne un restyling.

«Il suo rinnovamentospiega la sindaca Elvira Usainasce dall’intenzione di renderlo maggiormente attrattivo per il territorio e più rappresentativo per il prodotto e per chi lo produce.»

Quella della cipolla di San Giovanni Suergiu è una storia iniziata nel 2018, quando è stata ufficialmente inserita dal ministero delle Politiche
agricole e forestali al 198° posto tra i prodotti agroalimentari tradizionali nella Gazzetta Ufficiale, e seconda tra i prodotti PAT del Sulcis. Questa rivisitazione del marchio non è da considerarsi solo come una evoluzione estetica ma anche come il costante impegno nel voler promuovere il prodotto che più rappresenta il territorio di San Giovanni Suergiu. I benefici per gli agricoltori che la coltivano non sono solo di tipo economico ma valorizzano anche il marketing e la comunicazione, elementi commerciali importanti per far conoscere i produttori del territorio, il disciplinare di produzione e anche le ricette tipiche di consumazione della cipolla.

«Auspichiamoconclude la prima cittadina di San Giovanni Suergiu – che questo nuovo marchio sia solo uno dei tanti traguardi che la cipolla e la sua denominazione raggiungeranno nei prossimi anni.»

I primi passi per l’innovazione e il successo del prodotto sono stati avviati; ora si prosegue con produzioni di quantità e qualità che possano essere riconosciute ancora a livello regionale e nazionale. Il nuovo marchio è di proprietà del comune di San Giovanni Suergiu e sarà utilizzato esclusivamente dagli agricoltori che sono regolarmente iscritti al comitato della biodiversità e coltivano nel rispetto del disciplinare. Sarà presentato nel mese di maggio in occasione della riunione della comunità di tutela alla presenza dei tecnici di Laore Sardegna.

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Gli auguri del sinda
Girotonno 2024: sei

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT