2 February, 2023
HomePosts Tagged "Caterina Saccomanno"

La Giunta comunale di Iglesias ha approvato il progetto esecutivo per gli interventi di riqualificazione dell’ex Orfanotrofio Infanzia e Patria, lo storico edificio che sorge in via Cattaneo e da anni, dopo la chiusura, si trova in stato da abbandono.
Al termine della Prima Guerra Mondiale, l’Orfanotrofio era stato istituito per iniziativa di Alice Rosasco e Caterina Saccomanno, mogli di Paolo e Giuseppe Boldetti, attive nell’ambito delle opere sociali e fondatrici dell’Associazione Femminile Infanzia e Patria, nata con il fine di fornire assistenza alle famiglie dei caduti sul lavoro e agli orfani di guerra.
Grazie a numerose donazioni, l’Orfanotrofio nel corso degli anni era cresciuto, ampliando la sua attività e rappresentando un’importante realtà nel tessuto sociale della Città e del territorio, fino alla chiusura nel 1984.
Il complesso dell’ex Orfanotrofio, costituito da un edificio principale, da una struttura più piccola e dal grande parco in cui si trovano gli edifici, in base al progetto di riqualificazione, potrà diventare un centro polifunzionale dedicato alle famiglie, una struttura aperta nella quale realizzare attività di inclusione sociale, di incontro e di svago, con la possibilità di eventi culturali, favorendo l’interazione tra persone di diverse fasce di età, dai più giovani agli anziani.
Dopo aver provveduto alla messa in sicurezza strutturale degli edifici, al rafforzamento delle costruzioni, al rifacimento delle coperture ed alla catalogazione di quanto rimasto integro della pavimentazione originale, si procederà con i veri e propri interventi di riqualificazione, per restituire all’uso comunitario l’ex Orfanotrofio Infanzia e Patria.
Nell’edificio principale, il piano terra sarà dedicato ai bambini di età compresa tra 0 e 10 anni, con nel dettaglio:
– uno spazio dedicato all’accoglienza e all’informazione, grazie a sportelli appositamente dedicati;
– uno spazio ludico-creativo per l’infanzia, con giochi, spazi per la lettura, per l’ascolto e per il disegno;
– una zona per attività laboratoriali ed extra scolastiche, per il sostegno alla didattica grazie all’interazione intergenerazionale tra gli adulti e i più piccoli;
– una zona riposo, per l’allattamento dei neonati e per il relax.
Il piano superiore, collegato al piano terra dalle scale e dall’ascensore sarà utilizzato per le fasce di età dei ragazzi e degli adulti:
– una grande sala sarà destinata ad accogliere una biblioteca, con apparati multimediali e con un’area per la musica dotata di strumenti musicali;
– un’altra zona del piano, pensata per gli adulti e per la terza età, ospiterà una sala lettura, un’emeroteca, giochi da tavolo, computer e strumenti multimediali.
Nel parco dell’ex orfanotrofio, verranno allestite zone di verde pubblico, con specie della flora autoctona, percorsi tematici relativi alla botanica, aree di gioco e zone per il relax e per la socializzazione.
Gli interventi, che mirano a salvaguardare il valore storico della struttura, in accordo con la Soprintendenza, saranno finanziati da fondi regionali, per un importo complessivo di 2.998.600,00 euro.
«Un sogno che si avveraspiega il sindaco Mauro Usaicon la riqualificazione di un edificio storico di Iglesias, e con la creazione di un luogo di incontro per le diverse generazioni e per le famiglie, dove far convivere bambini, ragazzi, adulti e persone della terza età, in un’ottica di inclusione.»