27 October, 2021
HomePosts Tagged "Davide Merlini"

[bing_translator]

Il libro come punto di riferimento di ogni serata per ampliare lo sguardo alle varie forme d’arte collegate alla letteratura, dischiudere gli spazi della Biblioteca comunale verso una fruizione innovativa e promuovere le eccellenze vinicole e biologiche del territorio. A partire dal 19 gennaio ritorna in seconda edizione a Sennori la rassegna “Le domeniche alle 5”, con tre appuntamenti organizzati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Comes e la Compagnia Danza Estemporada, che accompagnerà tutte le iniziative sotto la direzione artistica di Livia Lepri.

Si parte domenica, chiaramente alle 17.00, accogliendo in Biblioteca il “Concerto” dell’orchestra d’archi del Liceo Classico Musicale e Coreutico Azuni di Sassari, la “Juvenilia Ensemble”, per una prima serata dedicata alla letteratura e alla storia della danza. Le melodie saranno accompagnate dalle coreografie interpretate dalle danzatrici della terza C della sezione Coreutica.

L’Ensemble proporrà un repertorio classico, ormai consolidato, che gli ha permesso di farsi apprezzare in numerose esibizioni, tra le quali la partecipazione alla Stagione lirica 2018-2019. Oltre al proficuo rapporto con l’“Ente Concerti De Carolis”, il gruppo ha al suo attivo collaborazioni con l’Orchestra Verdi di Milano ed il Liceo Musicale di Cremona.

La “Juvenilia” è nata in seno alle attività del Liceo per offrire agli studenti concreta possibilità di apprendimento e maturare esperienza nell’esibizione dal vivo, in particolare grazie al contributo di avveduti maestri quali Alessio Manca, che ne ha assunto la direzione, e Pietro Scalvini, con il quale sono affrontati i capisaldi della letteratura musicale per orchestra d’archi.

C’è quindi molta attesa per l’arrivo di questa formazione, che svolge un’intensa attività concertistica, alternando annualmente i propri componenti nel ruolo di solisti per metterli in condizione di padroneggiare i diversi ruoli.

«A Sennori ho trovato una grande apertura verso la danza e tutte le forme artistiche connesse – ha spiegato Livia Lepri, che ha programmato il calendario in sinergia con il sindaco Nicola Sassu e l’assessora alla Cultura, Elena Cornalis -. Sapere che c’è un piccolo Comune con una grande voglia di investire sulla cultura è davvero gratificante, ma vedere l’entusiasmo del pubblico è il miglior regalo per chi fa il mio mestiere.»

A fare da cornice agli appuntamenti sarà la promozione del territorio. L’azienda Giuseppe Berria curerà l’esposizione dei prodotti con taglieri gourmet. Le cantine Mode, Fara e Sorres, di volta in volta si presenteranno al pubblico proponendo i loro vini migliori. Non mancheranno le produzioni biologiche. La Caffetteria Margot si occuperà dei succhi di frutta bio, l’azienda Zafera proporrà le tisane bio a chilometro zero, mentre il panificatore Daniele Doneddu porterà le sue focacce artigianali.

Il secondo appuntamento della rassegna si terrà il 2 febbraio per accogliere lo scrittore e sceneggiatore Francesco Trento e la presentazione del suo libro “Crazy for Football” (realizzato insieme a Volfango De Biasi per Longanesi), da cui è nato l’omonimo documentario vincitore nel 2017 del David di Donatello. Nel corso della serata lo chef Antonio Murgia creerà dei piatti a tema per il pubblico.

L’ultima serata, il 16 febbraio sarà invece dedicata al fumetto. Tre dj del calibro di Davide Merlini, Skento e Blazen creeranno un Dj set reinterpretando artisticamente la figura dell’ultimo Diabolik,  lo storico personaggio creato nel 1962 dalla penna di Angela Giussani.

[bing_translator]

Per questioni tecniche e tempistiche, il gruppo The Zen Circus non sarà tra i protagonisti della grande festa di fine estate organizzata da Sardegna Concerti in collaborazione con Stay Up. Rimane invece confermata la line up della serata, che vede il gruppo internazionale degli Ska-P fare finalmente ritorno in Sardegna dopo ben cinque anni dal loro ultimo live. Autrice di veri e propri tormentoni, la band spagnola porta in dote l’aria di festa dello ska, l’adrenalina del punk rock e la vincente commistione fra musica e impegno sociale.

Nella serata di venerdì 23 agosto, a partire dalle 21.00, il pubblico avrà l’occasione di ballare e cantare i vecchi successi ma anche di ascoltare alcuni dei pezzi di “Game Over“, l’ultimo disco accolto da recensioni e commenti positivi dalla stampa e dai fan di tutto il mondo. Ad animare la scatenata notte di festa, nella suggestiva location del Parco dei Suoni di Riola Sardo, anche la tromba di Roy Paci e il dj set firmato da Davide Merlini. Per il pubblico che animerà la lunga notte del Parco dei Suoni, non solo musica ma anche tanti piatti con le prelibatezze gastronomiche dell’Isola. Cinque le aree dedicate alla gastronomia d’eccellenza con spettacolari track-food posizionati nel Villaggio del Gusto, mentre nell’adiacente Galleria del Territorio sono dodici gli spazi espositivi dedicati con percorsi d’arte moderna, mostre permanenti e originali installazioni che raccontano la storia del Parco dei Suoni e degli scavi di Mont’e Prama.

 

[bing_translator]

Nella Riviera del Corallo è tutto pronto per il Mercato delle Birre Artigianali, l’edizione invernale del Birralguer – Sardinian Craf Beer Festival, in programma negli spazi del mercato ortofrutticolo e piazza Pino Piras sabato 29 e domenica 20 dicembre 2018. 

La manifestazione ideata e organizzata dall’associazione di promozione turistica BeachGroup Alguer è inserita nel calendario di eventi Mès que un mes per i festeggiamenti del Cap d’Any”il capodanno di Sardegna, e gode del sostegno di Fondazione Alghero Comune di Alghero.

Birra artigianale, street food e musica dal vivo sono da sempre le pietre miliari di questo format, e in questa edizione sono cinque i vari progetti musicali scelti dalla direzione artistica. Le sonorità proposte sono le più diverse e apprezzate, dal funky al pop, dal rock alla dance in quello che vuole essere un vero e proprio viaggio all’interno della musica nella sua completezza. 

Il compito di rompere il ghiaccio spetta agli Anima Soul e ai propri ritmi black. Il soul e il funky fanno da padrone nei loro live e diventano ancor più frizzanti nella versione big band grazie alla line up di 7 elementi e alla sezione fiati, ed è proprio questo lo show che presentano al Mercato delle BirreArtigianali. Il secondo progetto in calendario per sabato 29 sono gli Scacco Matto, la band che ha fatto del pop-rock il proprio cavallo di battaglia propone un repertorio costruito ad hoc per questo tipo di manifestazioni in cui le hits italiane e straniere porteranno il pubblico a cantare e ballare insieme. La giornata di domenica si apre con un gruppo di casa, i Pirati. Il regalo di Natale da parte della “band dell’amore libero e delle verità scomode” al proprio pubblico arriva con qualche ora di ritardo, oltre i propri cavalli di battaglia infatti gli artisti algheresi presenteranno in anteprima uno degli inediti che farà parte del secondo lavoro discografico in uscita a breve. L’ultima progetto musicale ad esibirsi domenica è la Boogie Wonder Gang, protagonista dei BWG è la voce black di Natasha Manca, al suo fianco una line up capace di mescolare magistralmente sonorità che attraversano due decenni, dal ‘70 al ‘90, in un mix prettamente ballabile. Ad aprire e chiudere le danze entrambi i giorni sarà Davide Merlini, lo storico dj sassarese che ha superato in grande stile i 30 anni di carriera. 

Il giorno di apertura del Mercato delle Birre Artigianali sabato 29, giorno in cui ad Alghero è lutto cittadino per i funerali di Michela Fiori, e tutto lo staff esprime il proprio cordoglio e la propria vicinanza alla famiglia. Durante la manifestazione sarà anche presente un punto di raccolta per il fondo di solidarietà “un futuro per i bambini di Michela”, il ricavato insieme al contributo degli organizzatori sarà poi versato sul conto corrente apposito. 

[bing_translator]

Come da tradizione, il Mercato delle Birre Artigianali si tiene a ridosso del Capodanno, il 29 ed il 30 di dicembre, ad Alghero. E, dopo aver incontrato sapori, malti e luppoli di territori lontani questa volta la storica due giorni algherese dedicata al mondo brassicolo punta quasi esclusivamente sulle eccellenze della Sardegna. Sei birrifici sardi presenti, un viaggio in lungo e in largo per l’Isola, Lara di Tertenia, Dolmen di Uri, Seddaiu e Isola di Thiesi, Chemu di Cagliari e Iskida di Sassari. A questi si aggiunge l’unico birrificio “straniero”, main sponsor dell’evento e produttori della birra bavarese dal cuore italiano gli italotedeschi di Kühbacher Brewerei. 

Nella piazza Pino Piras trova spazio la tradizione gastronomica sarda rivisitata in chiave street food o servita nei moderni truck con la presenza di Rosticciando, Sebada on the road, Pork’n’roll, Ristorante Lido, il forno di Podda e altri, mentre il mondo della somministrazione su gomme sarà rappresentato al meglio dal mitico volkswagen dal sapore vintage del Baretto Cocktail Truck. 

La trilogia della qualità si conclude con tanta musica dal vivo, cinque diversi progetti con sonorità diverse dal soul al pop, dal rock alla dance. Sul palco del Mercato delle Birre Artigianali Anima Soul, Scacco Matto, Pirati, Boogie Wonder Gang e l’intramontabile dj Davide Merlini. Infine i prodotti realizzati a mano una decina di artigiani e hobbisti trovano sede all’interno degli atelier adiacenti al mercato stesso.

Mettere al centro le eccellenze, gastronomiche, artigiane e brassicole sardeper il Mercato Artigianale è una vera e propria dichiarazione d’amore per la propria terra e per il proprio pubblico che questo territorio vive quotidianamente. Una scommessa per gli organizzatori e per i propri partner pubblici – Comune di Alghero Fondazione Alghero – e privati che ha come obbiettivo quello di rafforzare sempre più la presenza della Riviera del Corallo nel mondo degli eventi in Sardegna anche durante la stagione invernale.

[bing_translator]

L’American Motors Festival spegne i motori dopo due giorni di grande affluenza. Ad Alghero si è appena conclusa la manifestazione dedicata alle auto e moto d’oltre oceano, una edizione numero zero chiusa con grande soddisfazione da parte degli organizzatori. Un week-end intenso tra cruisin’, esposizioni, esibizioni e musica dal vivo tutto rigorosamente in stile a stelle e strisce. La risposta della città e dei turisti è stata enorme. Migliaia di persone hanno potuto ammirare circa 200 veicoli arrivati da tutta la Sardegna e dalla Penisola sia parcheggiati nella zona portuale che in giro per i quartieri popolari della città, hanno seguito gli show dei due stuntman sardi Giampaolo Sassu e Salvatore Vinci e i lanci di esibizione del dragster. A far da cornice gli stand collegati al mondo americano e la musica dal vivo con i concerti dei The Wookies, dei The Wheelers e di Dj Davide Merlini. All’interno dell’associazione LH Garage Car Club la felicità è tanta, insieme alla stanchezza, per un evento che è andato oltre ogni più rosea aspettativa e che ha svegliato l’animo di collezionisti in ogni centro dell’Isola tanto da riportare fuori dai garage auto storiche americane dopo decenni. Passione, esperienza nell’organizzazione di eventi motoristici, panorami mozzafiato sono state la basi e il valore aggiunto dell’American Motors Festival.
LH Garage Car Club, associazione organizzatrice dell’evento, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del Festival. In primis l’ACI Sassari, Marco Pala in particolare, che con il proprio sostegno ed esperienza ha svolto un ruolo fondamentale, il comune di Alghero e la Fondazione Alghero per il patrocinio, l’arch. Nunzio Camerada, il dott. Antonio Rubattu, l’ing. Luca Curreli, e il P.I. Gianluca Pittalis per tutto il supporto tecnico, progettazione, direzione dei lavori e coorganizzazione dell’evento, e Allestire Show che ha curato in modo impeccabile tutti gli allestimenti logistici.

I piloti e appassionati che sono arrivati dallo Stivale, tutta la crew dell’American Motors Pavia organizzatrice del più importante evento italiano di drag racig, Roberto Cotugno e Manuela Mancin fondatori di Neuro Tv la prima web tv dedicata al mondo custom, Lorenzo Dossena in arte Dox Design uno dei più importanti customizzatori del mondo, Fabrizio Richiardi pilota e proprietario del dragster utilizzato per l’esibizione. A proposito di esibizione i due grandi stuntman sardi Salvatore Vinci e Giampaolo Sassu, ancora il club Sirbones per il servizio d’ordine, tutti gli amanti e collezionisti sardi che hanno sfidato le difficoltà dei collegamenti interni della Sardegna per essere presenti con i loro mezzi, le band e il dj che si sono esibiti.
Ma il ringraziamento più grande da parte dello staff dell’American Motors Festival 2018 va a tutte e tutti coloro che hanno affollato l’evento nei due giorni, con la promessa di rivedersi alla prossima edizione.

[bing_translator]

L’American Motors Festival 2018 scalda i motori: tutto pronto ad Alghero per il grande evento dedicato al mondo dei motori a stelle e strisce. Una due giorni in cui la Riviera del Corallo si trasformerà nella patria sarda delle auto e moto americane. A realizzare la manifestazione l’associazione sportiva LH Garage Car Club insieme all’ACI Sassari con il patrocinio del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero. La più grande esposizione del genere mai organizzata in Sardegna in cui gli spettatori, mentre passeggiano nella zona portuale, potranno ammirare una vasta varietà di veicoli americani che in questi giorni stanno arrivando da tutta l’Isola e dal resto dell’Italia. Mezzi spettacolari, a metà tra opere d’arte e veicoli da gara, pronti per essere parcheggiati nel porto di Alghero: le classic (automobili storiche), gli offroad (fuori strada), i pick-up, le muscle car (supercar), gli hot rod (auto con ruote scoperte prodotte tra il 1928 e il 1940), i dragster (autovetture da gara di accelerazione) per quanto riguarda le macchine e le mitiche Harley-Davison per le due ruote. E a presentare i mezzi un ospite d’eccezione, Roberto Cotugno fondatore di Neuro Tv la prima web TV italiana dedicata la mondo al custom, e sempre a proposito tra gli ospiti anche uno dei più importanti customizzatori italiani, Lorenzo Dossena in arte Dox Design. Intorno ai motori gli organizzatori hanno voluto creare una vero e proprio museo a cielo aperto in cui affianco alla sala dell’esposizione principale ci sarà uno spazio per la musica dal vivo e numerosi stand a tema. Sabato 7 la sezione musicale sarà assicurata da importanti realtà sarde, i The Wookies e i The Wheleers insieme a Dj Davide Merlini. The Wookies sono la band rock’n’roll storica nell’Isola, ben quindici anni sulla scena ed un unico obbiettivo, far rivivere le sonorità anni ’50 attraverso i brani dei mostri sacri che hanno fatto la storia. Uno show basato su concetti semplici ma talmente di qualità che ha portato la band a Livorno sul palco dell’Italia Wave. The Wheelers invece è un power trio di qualche anno più giovane, nascono nel 2006, dedicato al rockabilly in chiave ’50s ma con un moderno stile interpretativo scelta che ha portato il loro show ad essere apprezzato in giro per l’Europa, tanto a aver registrato una produzione “Live in Berlin” per la Tv tedesca, oltre al loro omonimo lavoro discografico. A chiudere la serata lo storico dj sassarese Davide Merlini che ha da pochissimo spento trenta candeline sui vinili. 

[bing_translator]

Dopo aver festeggiato l’8 marzo con un omaggio floreale e la musica dei “Senza Base”, aver ascoltato il tributo ai Pearl Jam a firma “No code” e aver passato lo scorso sabato insieme alla “Big Band” direttamente dal carnevale di Tempio, il Miramare Gastro & Music Pub si prepara per un altro fine settimana all’insegna della qualità e della musica dal vivo. Friday Tribute Night arriva al quindicesimo appuntamento consecutivo. La rassegna che apre le porte della Riviera del Corallo ai migliori tributi in musica made in Sardinia, in questi mesi si è accreditata come kermesse di punta dell’intrattenimento nella città di Alghero.

Venerdì 16 marzo ancora un omaggio al pop italiano, questa volta tocca agli 883 e Max Pezzali. Sul palco del pub la band cagliaritana “Tieni il Tempo”, progetto musicale che da un lustro riempie le piazze di tutta la Sardegna attraverso i testi del cantautore lombardo. Quello messo in scena da “Tieni il Tempo” è uno spettacolo perfetto, curato in ogni particolare e che ha portato i cinque musicisti isolani a condividere il palco con artisti del calibro di Gabry Ponte, Bianca Atzei, Dear Jack, Moreno o i comici di Zelig e Colorado Cafè. In scaletta ovviamente tutte le hits, dagli esordi con Mauro Repetto fino alla straordinaria carriera da solista. Sabato 17 è St. Patrick’s Day, festività tradizionale irlandese da tempo conosciuta in tutta Europa e non solo. Per l’occasione la direzione artistica non poteva non proporre un concerto a tema con shanty e irish drinking songs. I “Bordell” – Pietro Fiori alla voce, Andrea Fanciulli alla chitarra, Raffaele Fanciulli al basso e Peppino Anfossi al violino – guideranno il pubblico in un lungo viaggio tra le verdi colline d’Irlanda e i profumi di luppolo e salsedine amati dai vecchi lupi di mare, trasformando con le loro sonorità il Miramare in una vera e propria osteria di Dublino. A chiudere la serata le selezioni di Davide Merlini, storico dj sassarese che ha da poco spento le 30 candeline d’attività con vinili e cd.

Come sempre i concerti del pub affacciato sulla passeggiata degli algheresi sono ad ingresso libero e il locale ha anche attivo il servizio di cucina a cura di chef Claudio Cubeddu con piatti e burger di pesce, carne e vegetariani.

[bing_translator]

Archiviato febbraio, ad Alghero marzo si preannuncia un mese carico di eventi e musica dal vivo. Saranno ben undici le diverse proposte artistiche che si esibiranno sul palco del Miramare Gastro & Music Pub. Cinque le date di Friday Tribute Night, la rassegna che porta nella Riviera del Corallo i migliori tributi presenti sul territorio sardo: Vasco Rossi con i “B. d. A” il prossimo venerdì 2 marzo, Pearl Jam interpretati dai “No Code” venerdì 9, 883 e Max Pezzali con “Tieni il Tempo” il 16, poi a seguire “Occhi di Yatta” e il loro tributo alle sigle dei cartoni animati e infine “Una sera con Lucio”, omaggio a Lucio Battisti. Altrettanto numerosi i concerti del sabato, il 3 marzo Carletto e i suoi 3 super mostri, il 10 la Big Band di Tempio per la prima volta ad Alghero, il 17 sarà St. Patrick’s Day Party con il live dei Bordell e dj guest Davide Merlini, poi gli ultimi appuntamenti del mese con Cover Garden e Hollywood Band. Inoltre l’8 marzo il Miramare rende omaggio alle donne con la serata “Una mimosa per tutte” in cui il genere femminile sarà omaggiato con fiori e la musica dei Senza Base. Questo fine settimana, dunque sarà animato dal tributo al grande Blasco per Friday Tribute Night e sabato il concerto di Carletto e i suoi tre super mostri. L’omaggio al rocker di Modena Park è portato in scena dai B. d. A. – Bambini dell’Asilo, il gruppo di Carmine Cardia conosciuto ormai come il Vasco sardo prende il nome da uno dei brani più irriverenti del Blasco pubblicato nel lontano 1980. La band negli anni ha avuto l’onore di suonare insieme ai musicisti che hanno accompagnato per una vita Vasco sia in studio che sul palco: Maurizio Solieri, Andrea Braido, Claudio “Gallo” Golinelli ecc. Sabato 3 marzo invece il concerto di Carletto e i suoi tre super mostri, lo storico progetto musicale del Nord Sardegna in versione quartet porta in scena un live da profondo gusto ballabile italiano ed internazionale. Tutti gli eventi del locale affacciato sulla passeggiata degli algheresi sono ad ingresso libero.