22 January, 2022
HomePosts Tagged "Gianluca Ligas"

[bing_translator]

Un goal su punizione di Samuele Curreli, il primo della sua terza esperienza con la maglia della Monteponi, ha dato i tre punti alla squadra di Fabio Piras, all’esordio in panchina, nel difficile derby di Cortoghiana. Il goal che ha deciso la partita, al 17′ del primo tempo, è stato fortemente contestato dai giocatori e dai tifosi del Cortoghiana, perché a loro parere il pallone respinto dal portiere Omar Galizia sul palo, non aveva superato completamente la linea di porta. Il direttore di gara è stato di diverso avviso ed ha convalidato il goal.

La partita è stata molto combattuta (9 gli ammoniti). La Monteponi ha fatto meglio nel primo tempo ed un minuto prima del goal decisivo, è stata pericolosissima con lo stesso Samuele Curreli, sempre su punizione, sulla quale Omar Galizia ha compiuto una prodezza togliendo il pallone dall’incrocio dei pali. Nella ripresa il Cortoghiana ha cercato più spesso la via del goal, trovando sempre l’opposizione dell’attenta difesa della squadra ospite. Le occasioni più propizie sono capitate sui piedi di Marteddu al 1′ minuto e dell’ex Stefano Demontis al 23′.
Cortoghiana: Galizia, Madeddu, Cro, Landis, Bove, Marteddu (dal 50′ Loddo), Carrus, Demontis (dall’85’ Melis), Foddi, Pinna, Loi (dal 74′ Lenzu). All. Marco Farci.
Monteponi: Atzeni, Fois, Bratzu, Silva, Garau, Mura (dal 65′ Musanti), Ariu, Congiu, Iesu, Curreli e Nonnis (dal 90′ Melis). All. Fabio Piras.

Il Villamassargia ha pareggiato 1 a 1 con la Sigma De Amicis 1979. Vantaggio iniziale per la squadra di Titti Podda con Nicola Farci, pareggio per la squadra di Antonio Madau con il centravanti Gianluca Ligas (classe 1979).

Una delle due capolista, l’Idolo, ha battuto il Tonara 3 a 2 ed è nuovamente sola in vetta, perché il Gonnosfanadiga è stato fermato sul pareggio, 1 a 1, dal Tortolì, mentre il Sant’Elena, terzo ad un punto, ha perso in casa 2 a 1 con l’Arborea ed è scivolato a quattro punti dalla vetta.

Nuova vittoria esterna per il Buddusò (impostosi sette giorni fa sul campo della capolista Idolo) a Selargius, 1 a 0, e largo successo della Villacidrese sul Seulo 2010, 4 a 2. Riscatto immediato per l’Andromeda, dopo la sconfitta di Cortoghiana, oggi vittoriosa sul campo dell’Orrolese, 2 a 0.

Con la sconfitta di oggi, il Cortoghiana perde due posizioni in classifica, ora è sesto con 25 punti; la Monteponi ha agganciato il Villamassargia al 9° posto, con 20 punti. La vetta è ancora molto lontana ma a Iglesias coltivano ancora l’ambizione di reinserirsi nella lotta per le prime posizioni. I punti a disposizione sono 42, tutto è ancora possibile.

 

[bing_translator]

Ultimi 90′ della stagione regolare per il campionato di Promozione regionale. Per la promozione diretta in Eccellenza, non avrebbe potuto profilarsi finale più emozionante, con La Palma Monte Urpinu e San Marco Assemini ’80 che si giocheranno il posto disponibile nel confronto diretto, in programma alle 16.00, a San Sperate, sul campo della San Marco Assemini ’80. Il La Palma Monte Urpinu si presenta con un vantaggio di due punti che gli consente di poter puntare su due risultati, vittoria o pareggio, per tagliare vittoriosamente il traguardo, mentre in caso di vittoria della San Marco Assemini ’80, sarebbe quest’ultima, dominatrice della prima parte della stagione, a salire in Eccellenza. Ricordiamo che nella gara d’andata, il 23 dicembre, antivigilia di Natale, si impose il La Palma Monte Urpinu nettamente, con il punteggio di 4 a 0.

Il Carbonia, terzo in classifica, già con la testa alla semifinale della Coppa Primavera, in programma domenica prossima sul campo del Li Punti, secondo classificato nel girone B, affronta alle 16.00, al Comunale “Carlo Zoboli” l’Orrolese, la squadra con la quale ha visto spegnersi il sogno di conquistare la Coppa Italia. Il risultato non conta praticamente niente, ma Fabio Piras chiede ai suoi calciatori una prestazione di buon livello, per preparare al meglio, sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello mentale, la sfida con il Li Punti. E, inoltre, per onorare la memoria del vicepresidente Geppo Contu, padre di Daniele, scomparso prematuramente in settimana, dopo breve malattia, per il quale prima del fischio d’inizio verrà osservato un minuto di silenzio.

Il quarto posto si assegna oggi a Villamassargia, dove si affrontano la squadra di Giampaolo Murru e la Monteponi di Andrea Marongiu che parte con un punto di vantaggio e quindi con la possibilità di vincere o pareggiare per mantenere dietro l’avversaria. Comunque vada a finire il derby che all’andata vide imporsi la Monteponi per 2 a 0, per entrambe il bilancio finale della stagione sarà positivo.

Il Carloforte di Massimo Comparetti conclude una stagione da dimenticare, ospitando il Seulo 2010, formazione assetata di punti per tagliare il traguardo della salvezza. La squadra tabarchina ripartirà dalla Prima Categoria.

Concludono il programma dell’ultima giornata, le partite Gonnosfanadiga-Arborea, Villasor-Sant’Elena Quartu ed Idolo-Vecchio Borgo Sant’Elia. Nell’anticipo disputato ieri, l’Andromeda ha superato il Selargius per 2 a 1.

Oggi si assegna anche il titolo di capocannoniere, per il quale sono in corsa Samuele Curreli della Monteponi e Silvio Fanni della San Marco Assemini ’80, in testa con 16 goal; Salvatorangelo Boi del Seulo 2010 con 15 e Gianluca Ligas del La Palma Monte Urpinu con 14. Improbabile l’inserimento di calciatori con 13 goal. Samuele Curreli è nettamente davanti a tutti nel rapporto tra goal realizzati e partite giocate (16 su 18).

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, continua, a tre giornate dalla fine, il testa a testa tra Freccia Parte Montis Mogoro e Villacidrese, divise da un solo punto, impegnate nel confronto diretto a Villacidro (nella gara d’andata, a Mogoro, si impose la Freccia Parte Montis per 1 a 0). Cercherà di inserirsi il Cortoghiana, impegnato sul campo dell’Atletico Sanluri, dove in caso di vittoria potrebbe approfittare di un eventuale pareggio tra le due squadre che lo precedono, per tornare in corsa per il primo posto finale.

Sugli altri campi, si giocano Atletico Narcao-Gioventù Sportiva Samassi, Oristanese-Fermassenti, Atletico Villaperuccio-Seui Arcueri, Isola di Sant’Antioco-Sadali, Virtus Villamar-Libertas Barumini, Gergei-Tharros e Circolo Ricreativo Arborea-Villanovafranca.

[bing_translator]

Il La Palma Monte Urpinu ha espugnato il Monteponi, il Carbonia fermato sul pari ad Arborea, il Villamassargia corsaro a Villasor, il Carloforte battuto a Gonnosfanadiga. Questo l’esito dell’ottava giornata di ritorno del girone A del campionato di Promozione regionale, caratterizzata da tanti goal (complessivamente 31, alla media di 3,75 a partita), con tutte le squadre a segno.

La vicecapolista La Palma Monte Urpinu si è confermata la squadra più in forma, fermando la corsa della Monteponi, con il punteggio di 3 a 2. La squadra di Andrea Marongiu era riuscita a passare per prima in vantaggio, con uno goal straordinario di Samuele Curreli, ma le amnesie difensive della squadra rossoblu hanno favorito prima il pari ed il sorpasso della quadra di Antonio Madau, con una doppietta del bomber Gianluca Ligas, e dopo il pari di Stefano Mura, lanciato da uno splendido assist del solito Samuele Curreli, l’allungo definitivo con il goal di Alessandro Sanna. La sconfitta frena la rincorsa della Monteponi verso il vertice della classifica ma anche ieri la squadra rossoblu ha confermato il suo valore che dovrebbe consentirle di tagliare il traguardo della salvezza con largo anticipo sulla conclusione del campionato.

Il Carbonia è stato bloccato sul pari, 1 a 1, ad Arborea, dove è andato a segno Nicola Lazzaro. Il goal dell’Arborea è il decimo subito dal Carbonia dall’inizio della stagione, il sesto del portiere titolare Daniele Bove. Il pari fa perdere alla squadra di Fabio Piras due punti rispetto alla capolista San Marco Assemini ’80, corsara a Quartu sul campo Sant’Elena, per 2 a 1, e alla prima inseguitrice La Palma Monte Urpinu, ora distanti rispettivamente 7 e 5 punti.

Il Villamassargia ha confermato la sua forza violando il campo del Villasor con il punteggio di 2 a 1, con i goal di Michel Milia e Mauro Corona. La squadra di Giampaolo Murru, come fece già nel girone d’andata, superato il ciclo di partite terribili proposto inizialmente dal calendario contro le squadre più forti del girone, ha ripreso la sua marcia decisa ed ha infilato tre risultati utili consecutivi, per complessivi 7 punti, che consolidano la sua quarta posizione in classifica.

Netta sconfitta per 4 a 2, dopo l’iniziale 1 a 1, per il Carloforte, sul campo del Gonnosfanadiga, una delle squadre più in forma del girone. La squadra tabarchina, sempre più ultima in classifica con 6 punti, ha un ritardo di 17 punti dalla terz’ultima posizione che qualifica al play out salvezza e di 19 dalla quint’ultima che assicura la salvezza, e potrebbe retrocedere matematicamente già domenica prossima, in caso di sconfitta interna con il Villasor.

Sugli altri campi, l’Idolo ha vinto una partita importantissima in chiave salvezza sul campo dell’Andromeda, 2 a 1; Selargius e Vecchio Borgo Sant’Elia hanno pareggiato 2 a 2; l’Orrolese ha travolto in trasferta il Seulo 2010 per 5 a 1.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, continua la marcia solitaria della capolista Villacidrese, impostasi per 3 a 0 sul Gergei, e sempre 5 punti alla Freccia Parte Montis, confermatasi in crescita con la vittoria di misura sul Sadali, per 1 a 0. Riscatto del Cortoghiana, 4 a 1 sulla Virtus Villamar, dopo due sconfitte consecutive, ora terzo a 7 punti dalla vetta. Nuovo parziale stop della Fermassenti, bloccata sul pari interno con la Tharros, 2 a 2, quarta a 8 punti dalla Villacidrese.

Nette vittorie per l’Atletico Villaperuccio nel derby casalingo con l’Isola di Sant’Antioco, 2 a 0, e per l’Atletico Narcao sull’Atletico Sanluri, 3 a 1, cin nuova doppietta di Michele Foglia. Larga vittoria della Gioventù Sportiva Samassi sul Villanovafranca, 5 a 0; vittoria di misura dell’Oristanese sul Circolo Ricreativo Arborea, 1 a 0; pari, 1 a 1, tra Seui Arcueri e Libertas Barumini.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218767020354538/

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218767065515667/

[bing_translator]

Dopo la bella vittoria conquistata domenica scorsa a Villaperuccio sul Sant’Elena, il Carbonia ha confermato di essere in ripresa questo pomeriggio, nel recupero terminato qualche minuto fa sul campo del La Palma Monte Urpinu, bloccato sul risultato di parità, 2 a 2. Il  Carbonia era passato on vantaggio per primo dopo soli 2 minuti con un bel goal di Momo Konatè, alla seconda marcatura consecutiva dopo quella di tre giorni fa contro il Sant’Elena, ma è stato raggiunto al 15′ del primo tempo da un goal di Alessandro Siddu. Il goal del vantaggio del La Palma Monte Urpinu è arrivato al 23′ del secondo tempo, autore Gianluca Ligas che ha sfruttato una disattenzione della difesa mineraria ed ha superato Daniele Bove con un colpo di tacco; il goal del 2 a 2 definitivo al 49′, in pieno recupero, su calcio di rigore assegnato dal direttore di gara per un fallo di Davide Cocco su Momo Konatè, trasformato da Lorenzo Loi. Nell’occasione il centrocampista cagliaritano è stato espulso.

Il risultato di parità è sostanzialmente giusto, tra due squadre che hanno disputato una buona partita. Il La Palma Monte Urpinu ha visto sfumare in extremis l’aggancio al Carloforte al secondo posto in classifica e a quota 34 punti affianca ora l’Arbus, in terza posizione; il Carbonia sale a quota 25 punti, sempre al settimo posto ma ad un solo punto dal Seulo 2010.

Domenica prossima la squadra di Andrea Marongiu giocherà sul campo dell’Andromeda, a Siurgus Donigala; il La Palma Monte Urpinu giocherà ancora in casa, contro il Selargius.