14 August, 2022
HomePosts Tagged "Gigi D’Agostino"

[bing_translator]

San Teodoro omaggia la tradizione culinaria della Sardegna con il Giardino dei Sapori, 6 giorni di eventi dedicati alle prelibatezze gastronomiche sarde con particolare attenzione ad una delle più apprezzate al mondo: al maialetto da latte arrosto. Da martedì 13 a domenica 18 agosto nell’Area Eventi Ripping va in scena la prima edizione di Porcetto in festa.

Ad organizzare la manifestazione l’associazione culturale Sonora con la preziosa collaborazione dell’agenzia Unconventional Events capaci di realizzare nello spazio di viale Sardegna una vera e propria cittadella gastronomica completamente attrezzata con palco, area intrattenimento, 9 diversi food truck, un’enorme braciere in cui arrostire circa 50 maialetti in contemporanea, ovviamente a terra come da tradizione e una zona beverage con la partecipazione di alcune cantine storiche e due pietre miliari del panorama brassicolo a quattro mori: il Birrificio Nora di Oliena e Tholos Brewery di Nuoro. Un immenso giardino del gusto a misura di cittadini, viaggiatori e famiglie all’interno del quale si incontrano tradizione, arte, cultura e ogni giorno dalle 22 in poi spazio al divertimento tra live band, cabaret, dj set e Holi Dance Festival.

Ad inaugurare il palco del Giardino dei Sapori martedì 13 lo show dello Zoo di 105 e del special guest Paolo Noise in cui selezioni musicali, gag, risate e dj set faranno da padrone. Le due giornatedi ferragosto invece sono dedicate alla musica dal vivo con i concerti delle più rinomate tribute band sarde: il 14 i BdA ed il loro omaggio a Vasco Rossi ed il 15 Tieni il Tempo, progetto cagliaritano di tributo agli 883 e Max Pezzali. Venerdì 16 è tempo di comicità con due spettacoli imperdibili, il finalista di Italia’s Got Talent Nicola Virdis porta in scena il suo A nerd compilation e Davide D’urso mattatore della ventesima edizione di Colorado. Sabato 17 si balla con lo show di Gigi L’Altro, omaggio alla dance music e al suo pioniere italiano Gigi D’Agostino. Domenica, infine, chiusura col botto, l’Holi Dance Festival fa tappa a San Teodoro, la più ambita festa dei colori capace di attrarre ben 150mila spettatori in tutta la tournée del 2018 conclude la sei giorni del Giardino dei Sapori.

L’apertura dei cancelli è prevista tutti i giorni alle 18.00 e fin da quel momento grande spazio avrà l’animazione con giocolieri e trampolieri dedicata in modo particolare alle famiglie e ai bambini.

L’obiettivo degli organizzatori della prima edizione del Porcetto in festa è creare un luogo d’incontro in cui, partendo dal caratteristico maialino da latte arrosto, possano essere raccontate al meglio le tradizioni enogastronomiche della Sardegna. Il tutto però è sviluppato con un’importante attenzione all’intrattenimento attraverso la scelta di artisti di richiamo nazionale in modo da far diventare questa manifestazione uno degli eventi di cartello della stagione estiva del comune gallurese, e le premesse di sono tutte.

[bing_translator]

“Prego, sedetevi comodi sta cominciando lo show”. Chi vi ricorda? Sì, avete capito bene, stiamo parlando di Salmo. Sarà proprio lui, il rapper dei record, lo special guest della quinta edizione del Red Valley Festival 2019, che andrà in scena dal 14 al 17 agosto, ad Arbatax, in Ogliastra.

Quattro giorni di concerti imperdibili, con il pioneristico artista sardo che andrà a infiammare il palco del Red Valley, nella spettacolare cornice naturale del piazzale Scogli Rossi, il 17 agosto 2019. Unica data del suo Playlist Summer tour in Sardegna.

Salmo, olbiese di stanza a Milano, della Machete Crew, rapper eclettico, geniale, anticonformista, ha saputo inserirsi nella scena rap cambiandone i connotati di genere, introducendo elementi di elettronica e rap hardcord come nessuno in Italia aveva mai fatto prima. Così ha infranto tutti i record su Spotify, dominando le classifiche con il suo ultimo album Playlist, sold out in tutti i palazzetti italiani.

Nella sua carriera Salmo ha collezionato in totale, tra album e singoli, 23 dischi di platino e 21 dischi d’oro, raggiungendo oltre 343 milioni di visualizzazioni su YouTube. “Playlist”, già certificato triplo disco di platino, ha registrato su Spotify (Italia) il maggior numero di stream in 24h (9.956.884) nel giorno dell’uscita e il maggior numero di stream in una settimana (43.882.595). E’ la prima volta che un artista italiano si colloca nella Global Chart di Spotify con 8 brani. Nelle classifiche FIMI-Gfk, “Playlist” è entrato direttamente al 1° posto degli album più venduti e ha conquistato totalmente il podio dei singoli più venduti. Tutti i 13 brani dell’album sono stati nelle prime 16 posizioni della classifica. Il disco è stato interamente registrato nel Red Bull Music Studio: uno studio di registrazione mobile, d’avanguardia e di altissimo livello.

E ancora: il suo ultimo cortometraggio di “Lunedì” con la partecipazione straordinaria di Alessandro Borghi, ha raggiunto oltre due milioni di views in una settimana su youtube.

Insomma, stiamo parlando di numeri davvero notevoli. E sarà proprio Salmo, il protagonista di questa edizione del Red Valley, festival che si è consacrato uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi estivi isolani.

Una manifestazione artistica e musicale che ha visto negli anni gravitare migliaia di persone con ospiti d’eccezione: da Sean Paul, guest principale della scorsa edizione, a nomi del calibro di Steve Aoki e Deorro, al maestro della dance italiana Gigi D’Agostino, a Baby K e Benny Benassi. Sono solo alcuni degli artisti che hanno fatto ballare e divertire tantissime persone in una location naturale unica nel suo genere, quella del piazzale Scogli Rossi, nota in tutto il mondo, sancendone il successo.

 

[bing_translator]

Ad Arbatax è tutto pronto per Red Valley Festival 2018, la quattro giorni di concerti davanti allo splendido scenario degli Scogli Rossi, ormai da quattro anni uno dei maggiori appuntamenti dell’estate in Sardegna. Un evento che sarà animato dalla musica di grandi artisti del panorama musicale italiano e mondiale.

Ospite principale di Red Valley Festival 2018 sarà la superstar giamaicana Sean Paul, che salirà sul palco di Arbatax il 14 agosto, per una vigilia di Ferragosto che si annuncia memorabile. L’artista giamaicano da record, l’unico ad aver vinto un American Music Award nella categoria Migliore Artista Maschile Pop / Rock e primo giamaicano ad essere stato sulla copertina di Vibe Magazine, farà ballare e cantare il popolo del Red Valley fino a tarda notte.

Anche l’inizio del festival sarà col botto. A inaugurare la quattro giorni di musica sarà il “Maestro” indiscusso della dance italiana, Gigi D’Agostino. Il popolare dj e producer torinese, conosciuto e amato in tutto il mondo per brani come “L’Amour toujours”, “Bla, bla, bla” e “The Riddle”, farà saltare e scatenare i suoi fan sabato 11 agosto.

Il 12 agosto a farla da padrone sarà l’atmosfera magica e le vibrazioni positive dell’Holi Color, la festa dei colori, format portato per la prima volta in Sardegna nel 2014 sulla spiaggia di Basaura. Noto come Festa dei colori e dell’amore, l’Holi è un festival di origini indiane che nasce per celebrare, con danze e colori scintillanti, l’unione di tutti gli esseri umani, a prescindere da credo, orientamento politico e nazionalità. Obiettivo: trasmettere il messaggio di uguaglianza attraverso il divertimento, la musica e il colore. Ogni ora ci sarà un countdown annunciato dal palco, alla fine del quale i presenti lanceranno in aria i colori naturali, biodegradabili e rigorosamente atossici, contenuti nei sacchetti, formando un incantevole arcobaleno. Un party che suona come un inno alla libertà e alla spensieratezza, bellissimo da vivere, ma anche da ammirare con un’esplosione di colori che renderà l’atmosfera molto suggestiva. Sul palco un altro grande ospite che sarà presto reso noto.

Serata dedicata ai più giovani quella del 13 agosto quando sul palco di Arbatax saliranno i re della trap, la band romana “Dark Polo Gang”. Tony, Pyrex e Wayne faranno scatenare il pubblico del Red Valley al ritmo della loro musica. Il trio, che recentemente ha aperto il superconcerto a San Siro di J-Ax e Fedez, si esibirà in un live show che raccoglierà tutti i loro brani più noti. Da “Cavallini”, pezzo realizzato con Sfera Ebbasta che li ha consacrati nel panorama musicale italiano (disco di platino), fino all’ultimo singolo “British”, passando per “Sportswear”, brano scelto da Nike per le proprie campagne pubblicitarie in tutto il mondo e con all’attivo più di 26 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Un festival ricco e variegato, unito da un unico filo conduttore, l’atmosfera di festa, libera e spensierata, che solo il Red Valley Festival è riuscito a creare continuativamente in Sardegna negli ultimi anni, fin dalla prima edizione quando sul palco si esibirono artisti del calibro di Steve Aoki e Deorro, passando per le edizioni 2016 e 2017 che hanno visto la partecipazione di Ingrosso, Cristian Marchi, Baby K e Benny Benassi, ma soprattutto di centinaia di migliaia di persone che con la loro allegria e voglia di divertirsi hanno contribuito a rendere unica e magica l’atmosfera. L’evento è organizzato con il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna.

[bing_translator]

È un’estate di grandi nomi quella che sta iniziando in Sardegna. Tra gli appuntamenti sicuramente più attesi c’è il Red Valley, il festival ogliastrino giunto alla sua quarta edizione che si terrà ad Arbatax dall’11 al 14 agosto. Dopo l’annuncio arrivato nelle settimane scorse del primo nome, quello di Gigi D’Agostino, è notizia di queste ore che il 13 agosto davanti agli Scogli Rossi arriveranno i re della trap, la band romana Dark Polo Gang.

Tony, Pyrex e Wayne faranno scatenare il pubblico del Red Valley al ritmo della loro musica. Il trio romano, che recentemente ha aperto il superconcerto a San Siro di J-Ax e Fedez, si esibirà in un live show che raccoglierà tutti i loro brani più noti. Da “Cavallini”, pezzo realizzato con Sfera Ebbasta che li ha consacrati nel panorama musicale italiano (disco di platino), fino all’ultimo singolo “British”, passando per “Sportswear”, brano scelto da Nike per le proprie campagne pubblicitarie in tutto il mondo e con all’attivo più di 26 milioni di visualizzazioni su Youtube. 

La band del “Triplo Sette” – questo il loro motto – è salita alla ribalta nel 2014, ma è attiva da molto più tempo negli ambienti underground dell’hip-hop capitolino. Caratterizzati da musicalità molto attuali, testi snelli e contrassegnati da tematiche quali denaro, lusso, moda e malavita, uno dei loro vanti è quello di essere arrivati al successo senza l’aiuto di nessuna major discografica, producendo brani e video-clip autonomamente. Da qualche tempo sono seguiti da un’etichetta emergente e indipendente la Triplosette Entertainment fondata da alcuni membri della band e da loro amici di lungo corso. 

Di loro si sono accorti anche gli studiosi del prestigioso vocabolario Treccani, che recentemente hanno inserito nell’omonimo dizionario il termine ripreso dallo slang americano “bufu”, utilizzato dai membri della crew come offesa nei confronti dei rivali con il significato di “ridicolo”.

“Dark Polo Gang – La Serie”, la docu-serie che racconta il loro vissuto – artistico e non – è stata un successo clamoroso. Trasmessa da Tim Vision ha fatto la fortuna della piattaforma, facendo registrare un boom di iscrizioni e arrivando a scalare in poche ore dalla pubblicazione la classifica dei contenuti più visti di sempre, con un 42% di pubblico Under 24. E sono proprio i più giovani ad aver certificato il loro successo avendoli seguiti fin dagli esordi. 

«Non ci si rende proprio conto del lavoro che abbiamo fatto – hanno detto i membri della DPG intervistati qualche giorno fa dalla rivista Rolling Stone -. Non l’ha fatto nessun altro, in Italia. Abbiamo creato un format nuovo che adesso tutti quanti cercano di ricopiare. Siamo stati gli artefici di un ricambio generazionale. Abbiamo preso tutto quello che esisteva fino a quel momento nel rap e lo abbiamo rovesciato.»