30 January, 2023
HomePosts Tagged "Giuseppe Tuveri"

[bing_translator]

Fino al 7 gennaio è visitabile, presso la Saletta del Portico di piazza Roma, una mostra di pittura e fotografia contenente circa 60 opere firmate da giovani artisti locali come Alice Meloni, Claudia Ballocco, Corrado Maccioccu, Nicola Gabbrielli, Giuseppe Tuveri. 

I lavori sono versatili e realizzati con stili e materiali differenti l’uno dall’altro, in base all’identità ed alle diverse sensibilità espresse dagli autori.

La mostra è aperta tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.30.

Nelle giornate di venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 gennaio, la mostra osserverà orari di apertura straordinari e sarà visitabile la mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00 ed il pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 24.00.

[bing_translator]

Domani, giovedì 22 novembre, alle ore 9.30, nella sala polifunzionale di piazza Roma, un incontro dibattito dal titolo “I murales ieri e oggi come strumento di comunicazione sociale”.

Il convegno sarà un punto di incontro per studiosi e appassionati che ripercorreranno le origini storiche ed archeologiche dei murales, fino ad arrivare al loro recente utilizzo nei campi dell’architettura e ai risvolti sociologici e antropologici legati a questa forma di comunicazione artistica.

«Uno strumento di espressione che, se utilizzato nei modi opportuni e correttamente regolamentati, può contribuire in misura determinante all’abbellimento estetico, al decoro e alla riqualificazione di alcune aree cittadine, specie di quelle periferiche», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Nel corso dell’incontro, il contributo degli artisti e dei muralisti ci aiuterà a capire quali approcci artistici e pratici vengono adottati nel territorio e attraverso quali modalità essi si esplicano. Come ha precisato il moderatore del convegno, l’assessore dell’Urbanistica e della Pianificazione strategica e territoriale Luca Caschili, «l’appuntamento di domani sarà un’occasione per discutere anche con i responsabili dell’ufficio Urbanistica e Cultura al fine di co-costruire, insieme alle scuole, alle associazioni, ai consiglieri comunali, ai tecnici e a tutta la cittadinanza un regolamento basato su contributi di valenza tecnico-scientifica, oltreché legati all’arte, alla percezione e al miglior inserimento di queste forme d’arte all’interno del tessuto urbano come strumento di comunicazione sociale».

L’apertura dei lavori sarà a cura del sindaco Paola Massidda. Sono previsti gli interventi dei seguenti relatori: Maria Antonietta Mongiu, archeologa; Nicola Migheli, sociologo; Giuseppe Tuveri, artista; Danilo Mucelli, writer; Alberto Siletto, dirigente dei Servizi Tecnici ed Urbanistici del comune di Carbonia.

Le conclusioni del dibattito saranno affidate all’assessore della Cultura, Sabrina Sabiu.

[bing_translator]

È cominciata stamattina, alle ore 10.30, con inaugurazione in piazza Roma, la prima edizione della “Festa del Patrimonio”, un evento organizzato dal comune di Carbonia. Dopo la sfilata delle associazioni sportive e dellescuole partecipanti, si sono svolte varie prove dimostrative e coreografiche soprattutto nelle discipline della ginnastica artistica, del kung fu e del ju jitsu. Piazza Roma si è trasformata così in una palestra a cielo aperto, per la gioia dei parenti dei giovani atleti e per tutti i cittadini presenti. Un bellissimo spettacolo all’insegna del divertimento  e della buona musica. Il modo migliore per inaugurare la “Festa del Patrimonio” e i festeggiamenti per l’80° compleanno della città di Carbonia.

All’’evento di stamattina erano presenti il sindaco Paola Massidda, gli assessori Sabrina Sabiu, Valerio Piria e Luca Caschili, che hanno indossato con orgoglio la maglia celebrativa degli 80 anni della Città di Carbonia. Ampia partecipazione anche degli esponenti del Consiglio comunale, tra i quali il presidente dell’’Assemblea cittadina, Daniela Marras.

Questo pomeriggio la ”Festa del Patrimonio” è proseguita con tante attrattive, tra le quali: la mostra pittofotografica ““In armonia con la luce”” di Corrado Maccioccu e Giuseppe Tuveri, inaugurata stamattina nella Saletta del Portico di piazza Roma; la Caccia al tesoro dedicata ai bambini, al Parco Rosmarino; l’’infiorata in piazza Roma a Carbonia, piazza Venezia a Cortoghiana e piazza Santa Barbara a Bacu Abis; la Festa dei Fiori in via Gramsci e via Fosse Ardeatine a Carbonia; la presentazione del progetto CAMPOS (le Arti musicali e poetiche di tradizione orale della Sardegna) in sala polifunzionale; il “Concerto di Primavera” della Banda Musicale Vincenzo Bellini al Teatro Centrale di piazza Roma; La Notte Europea dei Musei al Museo del Carbone a partire dalle ore 20.30.

E ancora escursioni, laboratori didattici e visite guidate. Per tutti i dettagli è possibile consultare la locandina con il programma aggiornato della “Festa del Patrimonio”, pubblicata ieri in questo stesso mezzo di informazione.

[bing_translator]

Sotto il segno dell’Arte, anello di congiunzione tra passato e presente, linguaggi contemporanei ed espressioni antiche si incontrano al Museo Archeologico Ferruccio Barreca di Sant’Antioco. Ritorna EstArte, manifestazione culturale rientrante nel cartellone di eventi estivi allestito dall’Amministrazione comunale di Sant’Antioco, la cui inaugurazione è prevista per sabato 16 settembre prossimo a partire dalle 21.00, con ingresso gratuito. La mostra, al cui allestimento partecipano anche gli studenti del Liceo Emilio Lussu di Sant’Antioco nell’ambito del progetto alternanza scuola lavoro in collaborazione con la Cooperativa Archeotur, resterà in esposizione fino al 24 settembre.

Un evento capace di coniugare l’arte contemporanea di 37 artisti con sfiziose degustazioni enogastronomiche e musica di qualità, nella suggestiva cornice del #MAB, spazio museale ricco e prezioso, scrigno del passato di un luogo unico: Sant’Antioco.

Le distanze temporali si annullano e la creatività diviene la principale connessione tra le opere esposte e gli oggetti antichi, tra ciò che siamo stati e le molteplici espressioni del nostro tempo che, attraverso la sperimentazione, rivelano una spiccata tensione verso il futuro. La mostra d’arte contemporanea vede il coinvolgimento di differenti artisti, una miscellanea di opere che spaziano dalla pittura alla scultura, dal collage al riciclo, dall’utilizzo di tecniche sperimentali alla fotografia.

La sezione fotografica della mostra, rappresentata da 17 scatti del “Circolo fotografico f 7.1 – Isola di Sant’Antioco”, offrirà un’originale lettura del patrimonio culturale dell’isola di Sant’Antioco.  Partendo dalle testimonianze della prima presenza dell’uomo sull’isola durante la preistoria, si percorreranno le diverse epoche storiche attraverso monumenti e oggetti nuragici, fenici, punici e romani, per giungere alla storia moderna e contemporanea rappresentata da torri costiere, fari, postazioni militari e impianti industriali dismessi. Il racconto di luoghi antichi, oggi profondamente trasformati dal trascorrere del tempo, viene immortalato dallo sguardo contemporaneo di Gloria Asunis, Giorgio Baghino, Alessandra Balia, Angelo Balia, Fedele Balia, Cristian Calabrò, Massimo Calabrò, Davide Cau, Viviana Frau, Virginia Locci, Fiorella Meloni, Paola Mercenaro, Stefano Puddu, Sergio Pusceddu, Alessandro Siddi, Marco Siddi, Stelio Usai.

Oltre ai diciassette fotografi del “Circolo fotografico f 7.1 – Isola di Sant’Antioco”, saranno presenti venti artisti con due opere ciascuno: Gianmarco Basciu, Chiara Caredda, Giuliana Cauli, Nicola Derf, Fabio, Marco Fontana, Francesco Garau, Luca Lindiri, Antonietta Mascia, Federica Nocco, Bruno Piga, Maristella Portas, Claudio Rosa, Serena Salis, Antonello Sanna, Ines Sitzia, Giuseppe Tuveri e Marco Vigo. Una sezione della mostra sarà inoltre dedicata al maestro Gianni Salidu con l’esposizione di quindici opere sagomate dalle sue sapienti mani nei legni locali di ginepro, olivastro e limone, ma anche nell’onice, l’alabastro e la trachite. La sua arte richiama radici ancestrali legate al mare, alle fede cristiana espressa dai presepi e dalle rappresentazioni di Cristo, con una evidente sensibilità nella raffigurazione di soggetti sofferenti. Ciò che spicca maggiormente sono le figure femminili, legate in modo indissolubile alla terra e alla fertilità, elementi fondanti dell’arte umana fin da epoche remote.

Il tutto sarà accompagnato dalle degustazioni di prodotti gastronomici tipici del territorio e produzioni locali di Carignano a Km zero, con le cantine private “Arrevesa”, “Binu Forti”, “Primu” e “Xabarra”. Cosa può mancare ancora ad EstArte se non la magia di musiche originali e vintage? Spazio, dunque, alle sonorità del trio jazz creato dalla fusione dei linguaggi musicali di Andrea Schirru al piano, Massimo Spano al contrabbasso e Alessandro Garau alla batteria. E dopo l’attesissima esibizione di musica jazz, la serata proseguirà con le variopinte melodie delle “The Longuettes”, un frizzante trio vocale accompagnato dal piano di Andrea Schirru e creato dalle vocalità di Daniela Puggioni, Michela Mura e Silvia Follesa. Un viaggio musicale che fa tappa per i grandi classici swing e le armonie delle grandi big band, attraversa il ritmo sfrenato dei boogie-woogie del pre e del dopo guerra, passa per l’easy pop al femminile e approda ad alcune indimenticabili hit italiane e straniere dei magici anni ’60.

[bing_translator]

Municipio Villaperuccio copia

A Villaperuccio Antonello Pirosu tenta il tris di mandati, l’avversario è una donna, il consigliere di minoranza uscente Maria Grazia Peis.

Di seguito le due liste di candidati.

Lista “Po Sa Baronia” Candidato a sindaco Antonello Pirosu

Candidato alla carica di consigliere comunale: Maurizio Aresu, Nicola Collu, Nicola Lai, Roberto Pinna, Marcellino Piras, Marinella Cossu, Patrizia Secci, Debora Rivano, Mario Silvio Stera, Sonia Piu, Erica Curcio.

Lista “Ricostruiamo Villaperuccio” Candidato a sindaco Maria Grazia Peis

Valerio Aresu, Federico Atzeni, Fabrizio Bandinu, Marilena Dessì, Nicola Ecca, Riccardo Montei, Nilso Pintus, Fabrizio Piras, Gianluca Piredda, Sonia Porcu, Giuseppe Tuveri, Valentina Vacca.

Piazza Roma - Il Portico copia

Domani, sabato 25 aprile, verrà inaugurata presso la saletta del Portico adiacente il Teatro Centrale, in piazza Roma, la mostra di pittura e fotografia “Forme Colori Percezioni”, dei giovani artisti Corrado Maccioccu e Giuseppe Tuveri.

La mostra, organizzata in collaborazione con l’assessorato della Cultura del comune di Carbonia, sarà visitabile tutti i giorni sino al 30 aprile dalle 10.00 alle 13.00, dalle 16.00 alle 20.00 e dalle 22.00 alle 24.00.

Corrado Macciocu e Giuseppe Tuveri presenteranno lavori inediti che hanno come filo conduttore l’educazione visiva. La mostra ha come obiettivo dimostrare che cosa, con forme e colori, è trasmissibile nella percezione visiva, mentale ed espressiva di ognuno di noi. I lavori saranno commentati e raccontati, con l’intento di stimolare uno scambio di opinioni tra artisti e visitatori. La discussione sarà interattiva e costruttiva, con la finalità di far comprendere che l’arte è in grado di cambiare le persone.

Gli orari scelti, in particolar modo quello che va dalle 22.00 alle 24.00, vogliono essere un particolare invito per i giovani, affinché vedano nell’arte anche un momento di incontro e di confronto.