7 August, 2022
HomePosts Tagged "Lorenzo Dossena"

[bing_translator]

L’American Motors Festival spegne i motori dopo due giorni di grande affluenza. Ad Alghero si è appena conclusa la manifestazione dedicata alle auto e moto d’oltre oceano, una edizione numero zero chiusa con grande soddisfazione da parte degli organizzatori. Un week-end intenso tra cruisin’, esposizioni, esibizioni e musica dal vivo tutto rigorosamente in stile a stelle e strisce. La risposta della città e dei turisti è stata enorme. Migliaia di persone hanno potuto ammirare circa 200 veicoli arrivati da tutta la Sardegna e dalla Penisola sia parcheggiati nella zona portuale che in giro per i quartieri popolari della città, hanno seguito gli show dei due stuntman sardi Giampaolo Sassu e Salvatore Vinci e i lanci di esibizione del dragster. A far da cornice gli stand collegati al mondo americano e la musica dal vivo con i concerti dei The Wookies, dei The Wheelers e di Dj Davide Merlini. All’interno dell’associazione LH Garage Car Club la felicità è tanta, insieme alla stanchezza, per un evento che è andato oltre ogni più rosea aspettativa e che ha svegliato l’animo di collezionisti in ogni centro dell’Isola tanto da riportare fuori dai garage auto storiche americane dopo decenni. Passione, esperienza nell’organizzazione di eventi motoristici, panorami mozzafiato sono state la basi e il valore aggiunto dell’American Motors Festival.
LH Garage Car Club, associazione organizzatrice dell’evento, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del Festival. In primis l’ACI Sassari, Marco Pala in particolare, che con il proprio sostegno ed esperienza ha svolto un ruolo fondamentale, il comune di Alghero e la Fondazione Alghero per il patrocinio, l’arch. Nunzio Camerada, il dott. Antonio Rubattu, l’ing. Luca Curreli, e il P.I. Gianluca Pittalis per tutto il supporto tecnico, progettazione, direzione dei lavori e coorganizzazione dell’evento, e Allestire Show che ha curato in modo impeccabile tutti gli allestimenti logistici.

I piloti e appassionati che sono arrivati dallo Stivale, tutta la crew dell’American Motors Pavia organizzatrice del più importante evento italiano di drag racig, Roberto Cotugno e Manuela Mancin fondatori di Neuro Tv la prima web tv dedicata al mondo custom, Lorenzo Dossena in arte Dox Design uno dei più importanti customizzatori del mondo, Fabrizio Richiardi pilota e proprietario del dragster utilizzato per l’esibizione. A proposito di esibizione i due grandi stuntman sardi Salvatore Vinci e Giampaolo Sassu, ancora il club Sirbones per il servizio d’ordine, tutti gli amanti e collezionisti sardi che hanno sfidato le difficoltà dei collegamenti interni della Sardegna per essere presenti con i loro mezzi, le band e il dj che si sono esibiti.
Ma il ringraziamento più grande da parte dello staff dell’American Motors Festival 2018 va a tutte e tutti coloro che hanno affollato l’evento nei due giorni, con la promessa di rivedersi alla prossima edizione.

[bing_translator]

L’American Motors Festival 2018 scalda i motori: tutto pronto ad Alghero per il grande evento dedicato al mondo dei motori a stelle e strisce. Una due giorni in cui la Riviera del Corallo si trasformerà nella patria sarda delle auto e moto americane. A realizzare la manifestazione l’associazione sportiva LH Garage Car Club insieme all’ACI Sassari con il patrocinio del Comune di Alghero e della Fondazione Alghero. La più grande esposizione del genere mai organizzata in Sardegna in cui gli spettatori, mentre passeggiano nella zona portuale, potranno ammirare una vasta varietà di veicoli americani che in questi giorni stanno arrivando da tutta l’Isola e dal resto dell’Italia. Mezzi spettacolari, a metà tra opere d’arte e veicoli da gara, pronti per essere parcheggiati nel porto di Alghero: le classic (automobili storiche), gli offroad (fuori strada), i pick-up, le muscle car (supercar), gli hot rod (auto con ruote scoperte prodotte tra il 1928 e il 1940), i dragster (autovetture da gara di accelerazione) per quanto riguarda le macchine e le mitiche Harley-Davison per le due ruote. E a presentare i mezzi un ospite d’eccezione, Roberto Cotugno fondatore di Neuro Tv la prima web TV italiana dedicata la mondo al custom, e sempre a proposito tra gli ospiti anche uno dei più importanti customizzatori italiani, Lorenzo Dossena in arte Dox Design. Intorno ai motori gli organizzatori hanno voluto creare una vero e proprio museo a cielo aperto in cui affianco alla sala dell’esposizione principale ci sarà uno spazio per la musica dal vivo e numerosi stand a tema. Sabato 7 la sezione musicale sarà assicurata da importanti realtà sarde, i The Wookies e i The Wheleers insieme a Dj Davide Merlini. The Wookies sono la band rock’n’roll storica nell’Isola, ben quindici anni sulla scena ed un unico obbiettivo, far rivivere le sonorità anni ’50 attraverso i brani dei mostri sacri che hanno fatto la storia. Uno show basato su concetti semplici ma talmente di qualità che ha portato la band a Livorno sul palco dell’Italia Wave. The Wheelers invece è un power trio di qualche anno più giovane, nascono nel 2006, dedicato al rockabilly in chiave ’50s ma con un moderno stile interpretativo scelta che ha portato il loro show ad essere apprezzato in giro per l’Europa, tanto a aver registrato una produzione “Live in Berlin” per la Tv tedesca, oltre al loro omonimo lavoro discografico. A chiudere la serata lo storico dj sassarese Davide Merlini che ha da pochissimo spento trenta candeline sui vinili. 

[bing_translator]

La Riviera del Corallo per due giorni patria sarda delle auto e moto americane. Il 7 e 8 aprile il porto di Alghero ospiterà “American Motors Festival 2018”, la più grande manifestazione motoristica dedicata ai mezzi a stelle e strisce mai organizzata in Sardegna. Un’esposizione completa del mondo dei motori d’oltre oceano sia per tipologia che generazione. Dai pick-up ai fuori strada, dalle classic, le storiche auto americane come la Cadillac alle macchine d’epoca sportive, le così dette muscle car, passando per gli hot rod, automobili con le ruote scoperte prodotte esclusivamente tra il 1928 e il 1940 sia originali che preparate appositamente per gareggiare, fino alla massima espressione delle autovetture da gara di accelerazione, i dragster. Anche le due ruote saranno degnamente rappresentate con le immancabili Harley Davidson. Ideatori e organizzatori della manifestazione l’associazione sportiva “LH Garage Car Club” il cui presidente Lucio Canu, pilota algherese conosciuto in tutta Italia, è fresco di partecipazione al campionato italiano di Drag Racing a Rivanazzano Terme (PV). L’evento ha il patrocinio del comune di Alghero e della Fondazione Alghero e vanta la prestigiosa la collaborazione di alcuni importanti soggetti del territorio esperti in organizzazione di eventi automobilistici e non. Intanto, arrivano le conferme da parte degli primi ospiti. Dalla penisola certa la partecipazione dell’AMP organizzatori di “Hills Race”, la più importante gara di accelerazione in Italia e quella di Lorenzo Dossena in arte Dox Design, celebre customizzatore vincitore di numerosi premi negli Stati Uniti d’America, per quanto riguarda l’Isola invece ci saranno sicuramente i due stuntman più conosciuti, Giampaolo Sassu e Salvatore Vinci. Piloti, appassionati, esperti e collezionisti arriveranno da tutta la Sardegna e dallo Stivale con i loro mezzi spettacolari, a metà tra opere d’arte e veicoli da gara. Inoltre intorno all’attrazione principale gli stand relativi alle passioni collegate al mondo americano, dagli accessori ai tattoo, senza dimenticare la musica ovviamente in stile anni ’50, 60′ e 70′ con sonorità rock ‘n’ roll e rockabilly.

Con queste premesse già dall’edizione numero zero American Motors Festival dimostra di avere tutte le caratteristiche per diventare un evento di cartello nella Riviera del Corallo, territorio che punta sempre con maggior forza attraverso gli eventi sportivi alla destagionalizzazione turistica.