28 July, 2021
HomePosts Tagged "Mauro Corona"

[bing_translator]

Bottino pieno per le tre squadre sulcitane in Promozione, torna alla vittoria in casa il Cortoghiana, vincono in trasferta Villamassargia e Monteponi. Il Cortoghiana è tornato alla vittoria nell’incontro casalingo con il Selargius, con una doppietta del solito Marco Foddi ed un goal di Davide Lenzu; il Villamassargia di Titti Podda ha espugnato il difficile campo della Villacidrese, lanciata verso le zone alte della classifica, con un goal di Mauro Corona che vale la terza vittoria consecutiva ed il sesto posto in classifica; la Monteponi ha centrato a Tonara, sul campo di una squadra in salute, la seconda vittoria stagionale, ancora esterna dopo quella di Orroli, con una doppietta del suo bomber Christian Cacciuto ed ora respira in classifica, a quota 9punti, con cinque squadre alle sua spalle e, soprattutto, un ritardo leggermente ridotto rispetto alla vetta della classifica che era e resta il grande traguardo stagionale della società guidata dal presidente Giorgio Ciccu.

Sugli altri campi, sono maturate le inattese sconfitte della capolista Sant’Elena Quartu, sul campo dell’Orrolese (2 a 1), secondo stop stagionale dopo quello subito ad Arzana due settimane fa con l’Idolo che, da parte sua, ha perso in casa con il Gonnosfanadiga (0 a 1), riscattatosi dopo la sconfitta di Villamassargia e balzato in vetta, con un punto di vantaggio sul Sant’Elena, due sull’Idolo e tre sul Cortoghiana. Vittoria sterna per il Sigma De Amicis 1979 a Siurgus Donigala con l’Andromeda (2 a 1), vittoria di misura per il Buddusò sull’Arborea (3 a 2) e, infine, impresa esterna per il Tortolì a Seulo (3 a 1).

L’ottava giornata di andata è stata fortemente condizionata dalla pioggia nel girone B del campionato di Promozione regionale, che ha registrato il rinvio di ben tre partite: Atletico Narcao – Fermassenti, Francesco Bellu Terralba – Virtus San Sperate 2002 e Tharros – Atletico San Marco. Ferme le due capolista Tharros e Fermassenti, il Sadali e la Freccia parte Montis hanno superato rispettivamente il Santa Giusta Calcio (2 a 1) e l’Antiochense in trasferta (3 a 1) e le hanno agganciate temporaneamente in vetta con 15 punti. Alle loro spalle il Calcio Capoterra salito a 14 punti grazie al 3 a 1 inflitto alla Virtus Villamar; la Gioventù Sportiva Samassi a quota 13, con il punto conquistato a Villaperuccio. Il Gergei, infine, ha superato di misura la Libertas Barumini, 3 a 2.

Christian Cacciuto, suoi i due goal della vittoria della Monteponi a Tonara,

[bing_translator]

Esordio vincente, a Orroli, per la Monteponi targata Nicola Agus. Arrivato a Iglesias martedì scorso, dopo le dimissioni di Alessandro Cuccu, l’ex tecnico dell’Arbus ha guidato per la prima volta la sua nuova squadra che ha reagito positivamente e con i goal di Christian Cacciuto (al terzo centro in quattro partite, questa volta decisivo, dopo che i primi due non erano bastati ad evitare altrettante sconfitte) ed Alessio Meloni ha espugnato il campo dell’Orrolese e smosso la classifica. La reazione c’è stata, dunque, ora la squadra rossoblu è attesa ad una conferma domenica prossima, nel match casalingo con la capolista Villacidrese.

Il Cortoghiana ha colto un altro risultato positivo ma non è riuscito a fare l’aggancio in vetta alla classifica, dove ora c’è la coppia Villacidrese-Sant’Elena, con la squadra quartese fermata sull’1 a 1 a Gonnosfanadiga. Nel match casalingo con l’Arborea, la squadra di Marco Farci è riuscita a passare in vantaggio con un goal di Devid Pinna ma è stata poi raggiunta sull’1 a 1.

Il Villamassargia non è riuscito a centrare la prima vittoria stagionale, bloccata sul 2 a 2, sul proprio campo, dal Selargius (sono andati in goal ancora Pierluigi Achenza e Mauro Corona).

Sugli altri campi, il Tonara ha espugnato a sorpresa il campo del Buddusò (alla prima sconfitta), con un netto 4 a 2; l’Idolo ha battuto la Sigma De Amicis 1 a 0; la Villacidrese ha battuto il Tortolì per 2 a 0; Andromeda e Seulo 2010 hanno pareggiato 0 a 0.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, grande impresa della Fermassenti, passata sul campo della vicecapolista Libertas Barumini, con il netto punteggio di 2 a 0, goal di Cadeddu e Di Meglio, ed ora terza, alle spalle della Tharros, impostasi 1 a 0 nel derby casalingo con il Santa Giusta, a punteggio pieno con 12 punti, e del Calcio Capoterra (10 punti), passato di misura sul campo dell’Antiochense, 2 a 1.

Pari casalingo per l’Atletico Narcao, 2 a 2 con il Sadali (goal di Pessiu e Manca): sconfitta casalinga per l’Atletico Villaperuccio con l’Atletico San Marco, 2 a 1; pari, 2 a 2, tra Gergei e Frecia Parte Montis Mogoro; vittorie esterne per la Virtus Villamar sul campo della Francesco Bellu, 1 a 0, e per la Virtus San Sperate 2002 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi, 2 a 0.

Nicola Agus (Monteponi).

[bing_translator]

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218992185183518/

Il Carbonia, privo di 7 titolari, tra infortuni e squalifiche, contro il Sant’Elena prima ha tremato, subendo un goal nel primo tempo, chiuso sullo 0 a 1; poi, nella ripresa, ha capovolto il risultato, rifilando una “manita” alla squadra quartese: 5 a 1 (tripletta di Nicola Lazzaro – uno su rigore – e goal di Fabrizio Casu e Niccolò Agostinelli).

Fabio Piras, costretto a rinunciare a Nicola Boi, Momo Cosa, Marco Foddi, Fabio Mastino, Nicola Serra, Giacomo Sanna ed Andrea Bove, ha iscritto a referto 13 fuoriquota su 18. La squadra nel rimo tempo ha sofferto, ha subito un goal su una disattenzione difensiva al 7′ e non è riuscita a costruire concrete occasioni da goal per tutto il primo tempo. Nella ripresa è cambiato tutto dopo il pari di Nicola Lazzaro, arrivato su calcio di rigore. Lo stesso attaccante carlofortino ha raddoppiato di lì a poco ed il Sant’Elena ha sciupato un calcio di rigore con il giovane senegalese Abdolulaye Mboup che ha messo a lato, alla destra di Daniele Bove, che, comunque, è sembrato in grado di intervenire qualora il pallone fosse stato indirizzato nello specchio della porta. A quel punto il Carbonia ha dilagato, andando in goal altre tre volte, nell’ordine con Fabrizio Casu, liberatosi in area in posizione di sospetto fuorigioco; Niccolò Agostinelli, abile a superare con un pallonetto dalla lunghissima distanza il portiere quartese; e, infine, ancora Nicola Lazzaro, su un delizioso assist di Momo Konatè, bravo a liberarsi sulla fascia destra e a mettere in mezzo un pallone che chiedeva solo di essere depositato in rate da pochi passi.

Il Carbonia è tornato così al successo, dopo la sconfitta di Iglesias, a tre giorni dalla gara di andata delle semifinali di Coppa Italia, in programma mercoledì 27 marzo ad Orroli. Nell’altra semifinale, si affronteranno Fonni e Valledoria.

Una doppietta di Samuele Curreli, capocannoniere del campionato con 16 reti in 15 partite, ha affondato la corazzata della capolista San Marco Assemini ’80 che ora, scavalcata in vetta dal La Palma Monte Urpinu (vittoriosa 2 a 0 sul Seulo 2010), a quattro giornate dalla fine della stagione regolare, vede messa fortemente in pericolo la promozione diretta in Eccellenza regionale!

La Monteponi si conferma la squadra più in forma del girone, insieme al La Palma Monte Urpinu, ed ora punta apertamente al quarto posto, per il quale è in competizione soprattutto con il Villamassargia. Il testa a testa potrebbe essere deciso dall’esito del confronto diretto, in programma il 5 maggio, a Villamassargia, Prima del derby, si giocheranno tre giornate, con il seguente calendario: Monteponi-Carloforte e Sant’Elena.Villamassargia; Villamassargia-Arborea e Idolo-Monteponi; e, infine, Monteponi-Villasor e Seulo 2010-Villamassargia.

Il Villamassargia, intanto, oggi ha risposto all’impresa della Monteponi rifilando una “manita” al Gonnosfanadiga, battuto 5 a 2 (goal di Michele Milia, Mauro Corona, Giacomo Caddeo e doppietta di Davide Piras), ed ha conservato così il quarto posto in classifica con un punto di vantaggio sulla Monteponi.

Il Carloforte, pur se già retrocesso, s’è battuto con orgoglio nel match casalingo con l’Andromeda, ma alla fine ha dovuto arrendersi e la sua classifica resta ferma malinconicamente a quota 6 punti.

Sugli altri campi, l’Idolo ha battuto l’Arborea 2 a 1, il Villasor ha avuto la meglio sul Selargius 1 a 0, mentre è finita in parità, 2 a 2, Orrolese-Vecchio Borgo Sant’Elia.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, il Cortoghiana ha compiuto l’impresa di battere la capolista Villacidrese, con un goal di Nicola Cossu, ed ha così rafforzato il suo terzo posto in classifica, a quattro punti dalla Freccia Parte Montis che ha regolato il Circolo Ricreativo Arborea con il punteggio di 2 a 0, che a sua volta s’è avvicinata alla vetta, ora distante cinque punti.

E’ tornata alla vittoria la Fermassenti che ha rifilato un tennistico 6 a 1 al Gergei (tripletta di Michele Melis e goal di Alessandro Ciccu, Keita ed Alessandro Cosa), sempre quarta, a due lunghezze dal Cortoghiana, insieme all’Atletico Narcao, che ha vinto 4 a 3 il match casalingo con la Virtus Villamar (doppiette di Fabio Tinti e Michele Foglia); impresa esterna dell’Atletico Villaperuccio sul campo dell’Oristanese, 1 a 0, con goal di Michele Manca; ancora una sconfitta, 3 a 1 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi, e classifica sempre più precaria, per l’Isola di Sant’Antioco, terz’ultima con 19 punti.

Sugli altri campi, 2 a 2 tra Seui Arcueri ed Atletico Sanluri, vittoria della Tharros a Sadali per 2 a 1 e, infine, vittoria dal punteggio tennistico per la Libertas Barumini, 6 a 0, sul Villanovafranca,

[bing_translator]

Il La Palma Monte Urpinu ha espugnato il Monteponi, il Carbonia fermato sul pari ad Arborea, il Villamassargia corsaro a Villasor, il Carloforte battuto a Gonnosfanadiga. Questo l’esito dell’ottava giornata di ritorno del girone A del campionato di Promozione regionale, caratterizzata da tanti goal (complessivamente 31, alla media di 3,75 a partita), con tutte le squadre a segno.

La vicecapolista La Palma Monte Urpinu si è confermata la squadra più in forma, fermando la corsa della Monteponi, con il punteggio di 3 a 2. La squadra di Andrea Marongiu era riuscita a passare per prima in vantaggio, con uno goal straordinario di Samuele Curreli, ma le amnesie difensive della squadra rossoblu hanno favorito prima il pari ed il sorpasso della quadra di Antonio Madau, con una doppietta del bomber Gianluca Ligas, e dopo il pari di Stefano Mura, lanciato da uno splendido assist del solito Samuele Curreli, l’allungo definitivo con il goal di Alessandro Sanna. La sconfitta frena la rincorsa della Monteponi verso il vertice della classifica ma anche ieri la squadra rossoblu ha confermato il suo valore che dovrebbe consentirle di tagliare il traguardo della salvezza con largo anticipo sulla conclusione del campionato.

Il Carbonia è stato bloccato sul pari, 1 a 1, ad Arborea, dove è andato a segno Nicola Lazzaro. Il goal dell’Arborea è il decimo subito dal Carbonia dall’inizio della stagione, il sesto del portiere titolare Daniele Bove. Il pari fa perdere alla squadra di Fabio Piras due punti rispetto alla capolista San Marco Assemini ’80, corsara a Quartu sul campo Sant’Elena, per 2 a 1, e alla prima inseguitrice La Palma Monte Urpinu, ora distanti rispettivamente 7 e 5 punti.

Il Villamassargia ha confermato la sua forza violando il campo del Villasor con il punteggio di 2 a 1, con i goal di Michel Milia e Mauro Corona. La squadra di Giampaolo Murru, come fece già nel girone d’andata, superato il ciclo di partite terribili proposto inizialmente dal calendario contro le squadre più forti del girone, ha ripreso la sua marcia decisa ed ha infilato tre risultati utili consecutivi, per complessivi 7 punti, che consolidano la sua quarta posizione in classifica.

Netta sconfitta per 4 a 2, dopo l’iniziale 1 a 1, per il Carloforte, sul campo del Gonnosfanadiga, una delle squadre più in forma del girone. La squadra tabarchina, sempre più ultima in classifica con 6 punti, ha un ritardo di 17 punti dalla terz’ultima posizione che qualifica al play out salvezza e di 19 dalla quint’ultima che assicura la salvezza, e potrebbe retrocedere matematicamente già domenica prossima, in caso di sconfitta interna con il Villasor.

Sugli altri campi, l’Idolo ha vinto una partita importantissima in chiave salvezza sul campo dell’Andromeda, 2 a 1; Selargius e Vecchio Borgo Sant’Elia hanno pareggiato 2 a 2; l’Orrolese ha travolto in trasferta il Seulo 2010 per 5 a 1.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, continua la marcia solitaria della capolista Villacidrese, impostasi per 3 a 0 sul Gergei, e sempre 5 punti alla Freccia Parte Montis, confermatasi in crescita con la vittoria di misura sul Sadali, per 1 a 0. Riscatto del Cortoghiana, 4 a 1 sulla Virtus Villamar, dopo due sconfitte consecutive, ora terzo a 7 punti dalla vetta. Nuovo parziale stop della Fermassenti, bloccata sul pari interno con la Tharros, 2 a 2, quarta a 8 punti dalla Villacidrese.

Nette vittorie per l’Atletico Villaperuccio nel derby casalingo con l’Isola di Sant’Antioco, 2 a 0, e per l’Atletico Narcao sull’Atletico Sanluri, 3 a 1, cin nuova doppietta di Michele Foglia. Larga vittoria della Gioventù Sportiva Samassi sul Villanovafranca, 5 a 0; vittoria di misura dell’Oristanese sul Circolo Ricreativo Arborea, 1 a 0; pari, 1 a 1, tra Seui Arcueri e Libertas Barumini.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218767020354538/

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218767065515667/

[bing_translator]

Un goal realizzato con un preciso colpo di testa da Silvio Fanni dopo soli 7′ di gioco, ha dato i tre punti alla capolista San Marco Assemini ’80 nel big match del girone A del campionato di Promozione regionale questo pomeriggio allo stadio Comunale “Carlo Zoboli”, contro il Carbonia. La partita, disputata su un campo molto allentato dalla pioggia, caduta prima e a tratti durante il suo svolgimento, è stata fortemente condizionata dal goal iniziale, che la capolista ha gestito bene nel primo tempo, giocato con il vento alle spalle, e con un po’ di sofferenza nella ripresa, che ha visto la squadra di Fabio Piras premere con insistenza alla ricerca del goal del pareggio, senza però riuscire a procurare particolari sofferenze alla porta difesa dal giovane Michele Mattana, classe 1999. Al Carbonia sono mancate, soprattutto, le conclusioni dalla media e lunga distanza che, su un campo assai insidioso, avrebbero potuto creare parecchi problemi all’estremo difensore ospite. La vera grande occasione da goal il Carbonia era riuscito a crearla in avvio, prima del goal della San Marco Assemini ’80, ma Giacomo Sanna è arrivato alla battuta a rete decisiva, solo a pochi metri dalla porta, con un frazione di secondo di ritardo.

Nel Carbonia ha pesato l’assenza del centrale difensivo Fabiano Todde e nella ripresa Fabio Piras ha fatto esordire l’ultimo acquisto, Nicola Serra, classe 1999, tornato in biancoblu dopo una stagione e mezza vissuta tra Latte Dolce e Castiadas. Nel finale Fabio Piras ha tentato anche la carta Momo Konatè ma neppure il giovane maliano, non in perfette condizioni fisiche, è riuscito a sfondare il muro difensivo creato nel finale dalla San Marco Assemini ’80 a difesa del risultato, arrivando in un’occasione in ritardo all’impatto con il pallone di testa su un invitante cross, a pochi metri dalla porta avversaria. Nelle battute conclusive, su un capovolgimento di fronte, la San Marco Assemini ha conquistato un calcio di rigore, sul quale Daniele Bove ha ripetuto la prodezza compiuta il 16 dicembre scorso contro il La Palma Monte Urpinu (allora decisiva ai fini del risultato), negando la doppietta a Silvio Fanni con un grande parata.

La  seconda giornata del giorno di ritorno ha registrato lo stop della Monteponi che a Gonnosfanadiga ha perso 2 a 1 (goal di Serpi e Pinna nel primo tempo per il Gonnosfanadiga, di Samuele Curreli per la Monteponi nella ripresa), interrompendo così la striscia di cinque vittorie consecutive che le hanno consentito di tornare in piena corsa per la salvezza. La posizione in classifica resta immutata, al quint’ultimo posto, con un punto di vantaggio sulla coppia formata dal Villasor, bloccato sul 2 a 2 casalingo dal Seulo 2010, e dal Vecchio Borgo Sant’Elia, sconfitto per 2 a 1 a Villamassargia. La squadra di Giampaolo Murru con i goal del suo giovane bomber Andrea Renzo Iesu, al decimo goal stagionale e di Mauro Corona, continua a vincere ed è tornata a 2 soli punti dal Carbonia, con 31 punti, al quarto posto in classifica, una posizione che, seppure manchino ancora 13 giornate alla fine, costituisce una grandissima ipoteca sulla salvezza, il primo grande obiettivo della matricola sulcitana alla vigilia del campionato.

Il Carloforte, seppur la classifica sia impietosa, ha giocato con grande orgoglio la partita casalinga con l’Orrolese, imponendo il pareggio al quotato avversario, realizzando 2 goal con Pelinga e Damele (doppietta di Medda per l’Orrolese), impresa insolita per una squadra che fino ad oggi aveva realizzato 3 soli goal in 16 partite.

Sugli altri campi, larga vittoria della vicecapolista La Palma Monte Urpinu ad Arzana per 4 a 1 (per la squadra di Antonio Madau, dopo la prima sconfitta stagionale, subita un mese fa a Carbonia, ha vinto tre partite di fila, rifilando 4 goal alla capolista San Marco Assemini ’80, 5 al Carloforte e oggi 4 all’Idolo ed ha il miglior attacco del girone, con 38 goal all’attivo, mentre la miglior difesa resta quella del Carbonia, con soli 8 goal subiti); vittorie di misura, infine, con l’identico punteggio di 1 a 0, per l’Arborea sul Selargius e per l’Andromeda sul Sant’Elena Quartu.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, ennesimo scossone in testa alla classifica, con il Cortoghiana e la Fermassenti nuovamente sugli scudi grazie alle larghe vittorie casalinghe ottenute, rispettivamente sul Circolo Ricreativo Arborea per 4 a 0 (goal di Pinna, Carta, Salaris e Loddo) e sulla temibile Gioventù Sportiva Samassi per 3 a 0 (goal di Keita, Cosa e Matteu), e al contemporaneo pareggio esterno della capolista Villacidrese con la Libertas, a Barumini, 2 a 2. Ora comanda la classifica il Cortoghiana, con un punto di vantaggio sulla coppia Fermassenti-Villacidrese, ed ora sei punti su un’altra coppia, formata da Sadali e Gioventù Sportiva Samassi.

Pesantissima, nel punteggio, la sconfitta subita dall’Atletico Villaperuccio a Sadali, 5 a 1, di misura quella rimediata dall’Atletico Narcao sul campo della Freccia Parte Montis, 1 a 0. Sconfitta di misura per 2 a 1 anche per l’Isola di Sant’Antioco sul campo del Villanovafranca che, insieme alla Tharros, alla seconda vittoria consecutiva con il 2 a 0 sulla Virtus Villamar, ha agganciato il Circolo Ricreativo Arborea ed ha rilanciato le sue quotazioni in prospettiva salvezza.

Sugli altri campi, impresa esterna del Gergei sul campo dell’Atletico Sanluri, 1 a 0, e vittoria di misura per 2 a 1 anche per il Seui Arcueri sull’Oristanese.

Alleghiamo l’album fotografico del big match del girone A del campionato di Promozione Carbonia-San Marco Assemini ’80 e le interviste ai due allenatori, Riccardo Spini  della San Marco Assemini ’80 e Fabio Piras del Carbonia.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218436657055662/

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218436578293693/