17 January, 2022
HomePosts Tagged "Nunzio Martello"

L’incontro tra il sindaco di Carloforte Salvatore Puggioni ed il comandante del porto di Carloforte, tenente di vascello Giulio Martorella, ed una delegazione del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, rappresentata dall’Ammiraglio Nunzio Martello, accompagnato dal direttore marittimo di Cagliari, capitano di vascello Mario Valente e dalla dott.ssa Rita Soddu, direttore dell’Agenzia del Demanio della Sardegna, si è svolto la scorsa settimana.

Nel corso della visita, dopo aver verificato l’esiguità e la vetustà delle strutture a disposizione, in relazione al numero dei militari in servizio presso il Circomare, l’Ammiraglio Martello ha evidenziato la necessità di procedere sinergicamente alle altre amministrazioni coinvolte al fine di individuare percorribili soluzioni all’attuale non ottimale situazione logistica in cui versa il Comando della Capitaneria di Carloforte; il mantenimento delle attuali condizioni, infatti, potrebbe palesare la necessità di operare un declassamento dell’Ufficio a Ufficio Locale Marittimo, gerarchicamente subordinato, che provocherebbe una riduzione numerica del personale in servizio ed una consequenziale perdita della motovedetta di soccorso in uso al Circomare, utilizzata anche per garantire gli essenziali collegamenti di emergenza con l’Isola madre, frequentemente richiesti dalle autorità sanitarie in mancanza di utili partenze dei traghetti, soprattutto in orario notturno.

Il sindaco e l’assessore dei Lavori pubblici, Stefano Rombi, hanno manifestato una pronta disponibilità nel voler attivare, nell’immediatezza, le procedure di recupero fondi, finanziamento e ridistribuzione degli immobili di proprietà dell’Agenzia del Demanio localizzati sul territorio del Comune di Carloforte allo scopo di arrivare nel breve periodo ad una soluzione che possa evitare il declassamento degli Uffici della Guardia Costiera, che sarebbe deleterio per la comunità “tabarchina”. L’Amministrazione comunale ha garantito il massimo impegno nel cooperare affinché Carloforte possa continuare a mantenere l’imprescindibile servizio attualmente offerto dall’Ufficio Circondariale Marittimo.

Nei loro colloqui, il Primo cittadino e l’Ammiraglio hanno avuto modo di confrontarsi circa le attività svolte in ambito locale dalla Guardia Costiera, fra cui la gestione della locale marineria, concordando sulla necessità di fare tutto quanto necessario per conservare l’attuale servizio. Da parte sua, l’Amministrazione comunale, nelle persone del Sindaco e dell’Assessore, ha garantito che non permetterà che Carloforte perda uno dei pochi presidi dello Stato rimasti sul proprio territorio.

01- Ph Tirrenia©

Si è tenuta stamane, presso l’Ufficio Regionale Scolastico, in viale Regina Margherita, la presentazione della III giornata ForMare Tirrenia, che dà il via all’edizione 2015 dell’iniziativa dedicata ai ragazzi degli istituti tecnici e professionali a indirizzo logistico e turistico della Sardegna.

Presenti alla conferenza Ettore Morace, presidente di Tirrenia Compagnia Italiana di Navigazione, Marina Spinetti, curatrice, responsabile del progetto Tirrenia ForMare e delegato MIUR, l’ammiraglio Nunzio Martello, commissario straordinario dell’Autorità portuale e direttore marittimo del Nord Sardegna, e Vincenzo Di Marco, commissario straordinario dell’Autorità portuale di Cagliari.

Il progetto, volto a preparare gli studenti sardi al loro percorso professionale e all’ingresso nel mondo del lavoro, vanta ormai una consolidata e fattiva collaborazione tra Tirrenia Compagnia Italiana di Navigazione e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e da quest’anno anche con le Autorità Portuali. ForMare rappresenta sia un utile sussidio di didattica laboratoriale per le scuole, sia un’opportunità concreta per gli studenti che vogliono indirizzarsi alle professioni marittime.

  • Nell’edizione 2012/13 hanno partecipato oltre 400  studenti di 18 Istituti superiori sardi
  • Nell’edizione 2013/14 hanno partecipato oltre 600  studenti di 20 Istituti superiori sardi
  • Nell’edizione 2014/2015, le navi Tirrenia, da febbraio a maggio, incrementano l’offerta formativa ospitando le classi V degli gli Istituti Professionali ad indirizzo “Servizi Commerciali in ambito turistico” oltre a quelle coinvolte gli anni scorsi, degli Istituti Tecnici ad indirizzo “Trasporti e Logistica” (settore Tecnologico), “Turistico” (settore Economico), le classi V degli Istituti Professionali ad indirizzo “Enogastronomia e ospitalità alberghiera” (settore Servizi, con esclusione dell’articolazione “servizi sala e vendita”) e ad indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica” (settore Industria e Artigianato). Alla fine dei corsi, anche in questa edizione, verrà siglato un contratto a tempo determinato per i due studenti più meritevoli, che lavoreranno a bordo delle navi Tirrenia durante la stagione estiva. 

Quest’anno il progetto inaugura una nuova partnership con le Autorità Portuali della Sardegna. L’Ammiraglio Nunzio Martello ha confermato la possibilità di offrire ai ragazzi iscritti al progetto una formazione di alcune ore, ospitata nelle Autorità Portuali, che verterà su argomenti utili all’orientamento per coloro che intendono intraprendere una carriera lavorativa che gravita intorno all’economia del mare:  si parlerà di “Gente di Mare” del mondo della Direzione Marittima e della  Capitaneria.

«Questa iniziativa è la conferma che l’impegno di Tirrenia nei confronti dei giovani sardi prosegue nella stessa direzione degli anni scorsi e con maggiore determinazione – dichiara il presidente Ettore Morace -. Iniziative di questo genere possono rappresentare una vera e propria svolta nel futuro delle nuove generazioni. Per questo voglio ringraziare il Miur Sardegna e le Autorità Portuali, senza i quali tutto questo non si sarebbe potuto fare.»

«La forza di questo progetto – ha detto Marina Spinetti – risiede soprattutto nella continuità, che Tirrenia ha garantito, insieme alla sistematicità dell’azione, che ha interessato l’intero territorio della nostra Regione, con partenze frequenti dai vari porti della Sardegna. Noi educatori sappiamo che investire nella formazione è l’unico modo sensato di far ripartire l’economia, perciò riconosco a Ettore Morace lungimiranza nell’aver abbracciato con entusiasmo questo progetto».

Ha espresso soddisfazione anche l’ammiraglio Nunzio Martello: «Tra gli scopi delle Autorità Portuali c’è anche quello relativo alla promozione delle operazioni. Un’azione di grande valenza culturale e sociale che può essere svolta sia all’esterno del nostro Paese che sul territorio sul quale gli scali portuali insistono, col fine di sensibilizzare la collettività alla cultura del mare e dei trasporti marittimi. Forti di tutto ciò, siamo ben felici di indirizzare particolare energia alla crescita dei nostri giovani, aprendo le porte, come già facciamo da anni e con diverse iniziative rivolte a studenti di ogni età, anche a questo importantissimo progetto di formazione promosso da Tirrenia».

«L’Autorità Portuale di Cagliari è felice di partecipare a un’iniziativa che sostiene la formazione di nuovi marittimi e prepara i giovani alle professioni del mare», dichiara Vincenzo Di Marco. «Saremo lieti di supportare Tirrenia, per quanto ci compete, in una sfida che si rinnova e coinvolge sempre più i giovani sardi».