21 January, 2022
HomePosts Tagged "Stefano Massidda"

Trasferta amara per la Sulcispes a Porto Torres, dove è stata sconfitta di misura, 81 a 76, dopo aver condotto a lungo ed aver chiuso il primo tempo avanti di 10 lunghezze: 42 a 32. Anche in avvio di ripresa la Sulcispes ha continuato a controllare l’avversario trascinata da un super Camillo Cuccu, alla fine miglior realizzatore con 24 punti.

La Sulcispes ha perso lucidità nei minuti finali e, dopo aver subito la rimonta della squadra turritana, ha perso Cuccu e Pintus per raggiunto numero di falli e non ha avuto più la forza, sia fisica sia psicologica, per ribaltare il punteggio.

Il coach sulcitano Paolo Massidda alla fine ha mostrato delusione per la grande occasione sciupata e per la perdita di Stefano Massidda, uscito dopo pochi minuti per un infortunio.

Nella classifica del campionato di serie D, la Sulcispes resta ferma a quota 4 punti dopo le due vittorie iniziali.

[bing_translator]

La Coral Alghero ha infranto al PalaGiacomoCabras i sogni della Sulcispes Sant’Antioco: 50-54. Sono così i catalani a ottenere l’approdo in Serie C Silver, mentre gli uomini di Massidda il prossimo 11 giugno saranno chiamati a disputare uno spareggio in campo neutro contro il Basket Club Uri (sconfitto dall’Astro Cagliari nell’altra semifinale) per stabilire le graduatorie degli eventuali ripescaggi.

Sulcispes e Coral, inevitabilmente provate dal doppio impegno ravvicinato, hanno dato vita ad un match equilibratissimo. A dimostrarlo sono i primi due parziali, chiusi in perfetta parità: 9-9 al 10’ e 28-28 al 20’. All’uscita dagli spogliatoi i lagunari – alle prese con le condizioni precarie di Righetti, vittima di un virus intestinale all’immediata vigilia del match – accelerano fino a toccare il +8 grazie a una fiammata di Stefano Massidda, top scorer di giornata con 15 punti. A quel punto, però, la Sulcispes accusa un black out difensivo che la porta a farsi rimontare e superare dalla Coral. Gli antiochensi provano a reagire, ma nel finale l’eterno Brembilla decide la contesa con due canestri che consegnano definitivamente il successo agli algheresi sul 50-54.

«C’è delusione – ha commentato a fine partita Paolo Massidda, coach della Sulcispes – potevamo forse crederci di più, ma siamo arrivati a questo finale di campionato in condizioni difficili sia dal punto di vista fisico che mentale. Alghero si è dimostrata squadra più forte e pronta di noi al salto di categoria, e non possiamo far altro che congratularci. Va in archivio una stagione complicata ma comunque formativa. Faccio i complimenti ai miei ai ragazzi che anche nella partita di mercoledì, nonostante fossero in difficoltà fisicamente, hanno provato ad arrivare alla vittoria con determinazione.»

Sulcispes Sant’Antioco – Coral Alghero 50 a 54.

Sulcispes Sant’Antioco: Farci 4, Cavassa 3, S. Massidda 15, Piras, Fox Layne 6, Righetti 8, Peloso, Cuccu, Russo 5, Markovic 9. Coach: P. Massidda.

Coral Alghero: Paddeu 8, Ponziani 4, Di Mauro 2, Bonalume 6, Brembilla 10, Furesi 5, Boni 15, Maltagliati, Martinez, Baldino 4. Coach: Granchi.

Parziali: 9-9; 28-28; 40-39.

Arbitri: Riccardo Solinas di Sestu e Gianmarco Fiorin di Nurachi.