8 December, 2021
HomePosts Tagged "Tullio Argiolas"

L’ultimo turno di campionato è stato a tinte chiaro/scure per le squadre sulcitane. Il ko interno subito con il Guspini allontana la Monteponi dalla vetta, il Carbonia più vicino alla salvezza. Il Siliqua vince in trasferta e sorpassa la Monteponi al terzo posto, per l’Atletico Narcao un brusco risveglio sul campo della Frassinetti, a Elmas.

Per la Monteponi non è decisamente un periodo positivo. Un punto conquistato in due consecutive partite casalinghe (2 a 2 con il Carbonia e 0 a 1 con il Guspini, goal dell’ex Porcu) sono un bilancio troppo misero per non parlare di crisi, soprattutto dopo che la società le ha tentate veramente tutte, cambiando ben due volte allenatore in poche settimane, per scuotere la squadra e riportarla sulla strada che in avvio di stagione l’aveva portata in testa alla classifica, in piena corsa per la seconda promozione consecutiva. Ora, ormai irraggiungibile il primo posto che vale la promozione diretta (lontano 8 punti a sette giornate dalla conclusione della regular season), l’obiettivo sono i play-off e quindi il secondo posto (comunque lontano 7 punti) o il terzo, appena lasciato al Siliqua ma distante un solo punto. La prima verifica si avrà domenica a Quartu, sul campo del Sant’Elena.

Il Carbonia vive una fase decisamente positiva. Nelle ultime nove giornate la squadra di Maurizio Ollargiu ha perso una volta sola, in casa contro l’Orrolese, e dopo il bel pari del derby di Iglesias ha superato un ostacolo fondamentale in prospettiva salvezza, il Serramanna, con due goal di Demontis. I tre punti hanno consentito ai biancoblù di portare a 8 punti il margine di vantaggio sul Serramanna, terz’ultimo, e a 5 punti sull’Atletico Narcao. Il calendario dà ancora una grande chance al Carbonia, domenica prossima, sul campo del Guspini, reduce dall’impresa di Iglesias, distante in classifica solo 4 punti, al pari del Pula. Un’altra vittoria probabilmente varrebbe la salvezza certa a 6giornate dalla fine del torneo.

Il pesante ko di Elmas, 0 a 5, ha frenato la rimonta dell’Atletico Narcao che resta comunque in piena corsa per la salvezza, raggiungibile attraverso i play out (al momento l’avversario sarebbe il Serramanna che deve difendere due punti di vantaggio sul San Vito. Il calendario, nell’immediato, non è purtroppo alleato della squadra del presidente Tullio Argiolas, che domenica prossima ospiterà la capolista Kosmoto Monastir, fermata sull’1 a 1 interno domenica scorsa nel confronto diretto con la Ferrini, ma sempre in smaglianti condizioni di forma.

Il Siliqua di Marco Piras è in chiara ripresa dopo un periodo negativo. La vittoria di misura ottenuta sul campo del Progetto Sant’Elia ha consentito il sorpasso sulla Monteponi e il mantenimento di un margine di tre punti sulla Frassinetti Elmas, squadra che conserva ambizioni da terzo posto. La squadra è attesa ad una conferma domenica prossima nel confronto casalingo con il Pula.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, domenica c’è stato il sorpasso in testa alla classifica, con il Senorbì che si è ripreso la posizione a lungo tenuta all’inizio e popi ceduta alla Villacidrese, tre giorni fa caduta sorprendentemente a Sadali con un netto 2 a 0. La neo capolista ha attraversato un periodo di crisi tra fine novembre e metà gennaio, quando ha raccolto solo 3 punti in 7 partite (passando da +5 a -8 dalla Villacidrese), ed ha iniziato la risalita proprio nel vittorioso confronto diretto con la Villacidrese, passando in altre 7 giornate da – 8 a + 2.

Alle spalle delle due squadre che hanno fin qui caratterizzato la lotta al vertice, c’è il Carloforte che, dopo la bufera interna che ha portato alle dimissioni di Walter Poncellini con il nuovo tecnico Massimo Comparetti in panchina (ritornato dove era stato fino allo scorso anno) ha travolto l’Iglesias, 5 a 2, e si mantiene al terzo posto, utile per partecipare ai play off promozione, insidiato dal Sadali (a 3 punti) e dal Real Villanovatulo (a 4 punti).

L’ottava giornata del girone di ritorno ha registrato la brillante vittoria della Fermassenti sulla Libertas Barumini (3 a 0) e solo sconfitte per le altre squadre sulcitane: 2 a 1 interno per il Sant’Antioco con la neo capolista Senorbì, 3 a 2 in clamorosa rimonta dopo lo 0 a 2 iniziale segnato dalle reti di Pinna al 5′ e al 12′ e goal decisivo al 93′, 6 a 2 per il Gonnesa a Siurgus Donigala, contro l’Andromeda.

Demontis - Carbonia copia

 

 

 

 

Augusto Medda 8 copia

E’ il giorno della Monteponi di Vittorio Corsini, nell’undicesima giornata di andata del girone A del campionato di Promozione regionale, chiamata a riscattare la prima sconfitta stagionale subita sette giorni fa sul campo del Siliqua di Marco Piras. I rossoblù ospitano il Girasole (arbitro Maria Francesca Staico di Cagliari, assistenti di linea Michael Murgia e Luca La Pia di Cagliari) e puntano ai tre punti per cercare di distanziare nuovamente la Ferrini Cagliari (di scena a Pula), con la quale temporaneamente dividono la testa della classifica. Il Siliqua, primo inseguitore delle due capolista, distanziato di tre lunghezze, gioca sul difficile campo della matricola Guspini.

Il Carbonia, ancora a digiuno di vittorie dall’inizio del campionato, ospita il temibile Sant’Elena, sesto in classifica (arbitro Eleonora Pili di Cagliari, assistenti di linea Nicola Leoni e Francesco Meloni di Cagliari), per interrompere una pericolosa serie di risultati negativi (2 soli punti nelle ultime 7 giornate) che l’hanno fatto precipitare al penultimo posto in classifica, con soli 6 punti. Sulla stessa linea c’è ora l’Atletico Narcao, reduce dalla prima vittoria stagionale ottenuta sul San Vito, oggi impegnato sul campo del Progetto Sant’Elia (arbitro Francesco Madeddu di Ozieri, assistenti di linea Christian Simone Sozzo di Carbonia e Pierluigi Corda di Cagliari). La squadra del presidente Tullio Argiolas sembra aver trovato nuovo slancio dal ritorno in campo di Augusto (Giagio) Medda, questa volta da calciatore, alla non più “tenera” età di 48 anni (49 il 1° gennaio)!

Completano il programma della giornata, le partite San Vito-Orrolese, Kosmoto Monastir-Serramanna, e Frassinetti Elmas-Arbus.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista Senorbì, dopo il mezzo passo falso interno al quale è stata costretta dalla Fermassenti di Gianni Maricca sette giorni fa ( 2 a 2), rischia qualcosa a Villanovatulo e a sperare in una sua nuova frenata è la Villacidrese, riportatasi a -3 dalla vetta grazie alla larghissima vittoria sull’Escalapalano (6 a 0). La Fermassenti può allungare la striscia positiva, iniziata con due pareggi, nel match casalingo con il Seui Arcueri. Cerca conferme anche il Carloforte, galvanizzato dal successo nel derby delle isole con il Sant’Antioco (5 a 3), sul campo del fanalino di coda della classifica Escalaplano, mentre la squadra antiochense insegue un pronto riscatto nel derby casalingo con l’Iglesias. Delicate trasferte per il Tratalias a Siurgus Donigala, con l’Andromeda, e per il Gonnesa a Sadali.

Completano il programma della giornata, le partite Halley Assemini-Villacidrese e Gonnosfanadiga-Libertas Barumini.

Atletico Narcao 23 marzo 2014 copia

Claudio Di Meglio 1 copia

Nella giornata della promozione della Monteponi, c’è un’altra squadra che fa festa nel Sulcis, l’Atletico Narcao, salvo dopo la preziosa vittoria conquistata a Quartu contro il Sant’Elena, 2 a 1, con 35 punti. Per la squadra del tecnico Giagio Medda e del presidente Tullio Argiolas, è il giusto premio per la seconda stagione consecutiva in Promozione, iniziata con risultati a fasi alterne ma conclusasi splendidamente con un finale a ritmo promozione e 35 punti a 90′ dalla fine.

Il Sant’Antioco è uscito sconfitto nettamente dal campo di Arbus, 5 a 0, ma spera ancora. Nelle ultime tre posizioni (esclusa la Masullese, sconfitta oggi 5 a 0 dalla capolista Lanusei che ha festeggiato la promozione in Eccellenza, ma retrocessa da tempo), infatti, non è cambiato niente, in virtù della sconfitta interna del Sant’Elena con l’Atletico Narcao e da quella di misura subita dal Quartu 2000 sul campo del Carbonia, 4 a 3.

Gli ultimi 90 minuti dovranno decidere chi tra Sant’Elena (28 punti), che giocherà a Siliqua, Sant’Antioco (26 punti), impegnato in casa nel derby con il tranquillo Carbonia (38 punti), e Quartu 2000 (25 punti) atteso al confronto interno con la Kosmoto Monastir, accederà allo spareggio salvezza tra la quart’ultima e la terz’ultima.

In vetta, dietro il già promosso Lanusei (67 punti), il Tortolì (già qualificato dopo la netta vittoria odierna conquistata sul campo dell’Orrolese, 7 a 1, con 62 punti) attende le ultime partite Siliqua-Sant’Elena e Pula-Lanusei, per conoscere chi dovrà affrontare, tra Siliqua e Pula, oggi appaiate a 58 punti, nella sfida che varrà la promozione in Eccellenza.