17 January, 2022
HomePosts Tagged "Vincenzo Esposito" (Page 7)

[bing_translator]

Inizierà domani, 13 settembre, la prevendita dei biglietti per la seconda edizione del “Trofeo Città di Carbonia” di basket, che martedì 18 settembre, alle 20.30, al Palazzetto dello Sport di via delle Cernitrici, vedrà di fronte la Dinamo Banco di Sardegna di Vincenzo Esposito ed il Fenerbahce di Zelimir “Zeljko” Obradovic, squadra vicecampione d’Europa e due anni fa campione d’Europa. L’evento è organizzato dal Comitato Regionale Federazione Italiana Pallacanestro con il patrocinio ed il contributo economico del comune di Carbonia e in collaborazione con la Pro Loco e l’ASD Carbonia Calcio a 5.
«Carbonia sarà sede di un grande evento sportivo capace di richiamare in città centinaia di appassionati di basket, addetti ai lavori e turisti, dando loro la possibilità di assistere a una partita di alto livello», ha detto il sindaco Paola Massidda.
Soddisfazione è stata espressa dall’assessore dello Sport Valerio Piria, il principale artefice dell’organizzazione del 2° Trofeo Città di Carbonia: «Il gotha del basket italiano ed europeo si sfiderà sul parquet del Palazzetto in quella che sarà, a tutti gli effetti, una grande festa sportiva, alla quale invitiamo tutti i nostri concittadini».
Il costo del biglietto sarà di 12 euro + 2 euro per i diritti di prevendita. I ticket saranno acquistabili a presso il botteghino del Palazzetto dello Sport di via delle Cernitrici, dalle ore 18.00. Eventuali variazioni, rispetto a quanto indicato, verranno tempestivamente comunicate.

 

 

[bing_translator]

La presentazione della Dinamo Banco di Sardegna 2018/2019. Fonte www.dinamobasket.com .

Questa sera, nel parco delle Tenute Sella&Mosca, la Dinamo Banco di Sardegna 2018-2019 è stata presentata a sponsor e autorità. Ad accompagnare nella prima uscita ufficiale i ragazzi di coach Vincenzo Esposito, Francesca Rossi, attrice e modella sassarese anche nella passata stagione madrina dell’evento, e Mino Taveri, storico volto del giornalismo sportivo. A fare gli onori di casa Antonio Posadinu, responsabile Relazioni esterne Sella& Mosca, ormai tradizionale location degli eventi biancoblu.

Ad aprire il saluto alle autorità Gianfranco Ganau, Presidente del Consiglio Regionale. In rappresentanza del Comune di Sassari interviene Alba Canu, assessore allo sport. Presente anche il presidente LBA Egidio Bianchi cha ha fatto il suo personale in bocca al lupo al club per l’imminente stagione. Quindi il saluto di Bruno Perra, presidente Fip Sardegna.

Sul palco sulle rive del laghetto delle Tenute Sella&Mosca, gli sponsor che hanno sposato il progetto Dinamo abbracciando una vera e propria filosofia. A partire dal main sponsor Banco di Sardegna, legato alla Dinamo da un matrimonio che dura da oltre 25 anni. E i gold sponsor: Reale Mutua, AirItaly, Tirrenia, Tiscali, Ep Produzione; lo sponsor tecnico Eye Sport ed il partner Numera. Presenti in platea anche tutte le piccole e medie realtà che accompagnano la Dinamo in questo cammino, nel segno dell’eccellenza e dell’ambizione.

È il momento di presentare la squadra che sarà protagonista in questa intensa stagione tra campionato LBA e Fiba Europe Cup. Sul palco viene chiamato l’amministratore delegato Renato Nicolai: «Ho sempre ammirato tanto questa società dall’esterno e oggi sono sinceramente orgoglioso di farne parte. Vesto un ruolo in parte nuovo: quando mi ha chiamato il presidente Stefano Sardara mi ha chiesto di fare l’allenatore della squadra – non quella che va sul parquet – composta da tutti coloro che lavorano dietro le quinte. Sono orgoglioso di essere l’allenatore di questa squadra e sono pronto a rimboccarmi le maniche perché la società cresca sempre di più. Sassari è visto come un esempio nel panorama cestistico non solo per i risultati sportivi del recente passato ma soprattutto per l’organizzazione societaria: questo è quello in cui voglio dare il mio massimo contributo e mettere in campo la mia esperienza»

New entry anche il team manager Luca Rossini, arrivato a Sassari dopo l’esperienza come alla Cagliari Dinamo Academy. Spazio dunque allo staff tecnico: primo a salire sul palco accolto da un grande applauso è coach Vincenzo Esposito al debutto sulla panchina sassarese in questa stagione di tante sfide. Insieme a lui gli assistant coach Edoardo Casalone e Giorgio Gerosa, il preparatore fisico Matteo Boccolini. Spazio dunque ai giocatori con l’ingresso del capitano Jack Devecchi, Ousmane Diop, Terran Petteway e Daniele Magro. Spazio, dunque, al giovane talento Marco Antonio Re prodotto del settore giovanile biancoblu e aggregato per la prima volta in prima squadra. È quindi il turno di Achille Polonara, Scott Bamforth, Marco Spissu, Jaime Smith, Jack Cooley, Rashawn Thomas e Stefano Gentile. Unico assente giustificato l’ala statunitense Dyshawn Pierre, impegnato con la nazionale canadese.

In chiusura il saluto del presidente Stefano Sardara: «Ringrazio come sempre di cuore gli sponsor, le istituzioni, i tifosi e tutti coloro che lavorano senza sosta dietro le quinte. Gli sponsor sono davvero qualcosa di più, queste realtà condividono il percorso con noi dando il massimo, in un cammino continuo di incontro e scambio molto proficuo, che permette a tutti di uscire dalla comfort zone e migliorarsi. Oggi Dinamo è il frutto del connubio tra una società sportiva e un’azienda, ed è un sistema che funziona grazie a un progetto di valori e pratiche comuni».

Sul nuovo gruppo: «Sono rimasto colpito dall’approccio di Enzo con i suoi giocatori – ha spiegato il numero uno biancoblu – è un papà in tutte le sue accezioni positive e negative, e non è vero che il Diablo non c’è più: ho visto la sua tempra durante le partite. Credo che questo sarà l’imprinting di questo gruppo e ne sono felice».

 

[bing_translator]

E’ ufficiale: il 18 settembre il Palazzetto dello Sport di Carbonia ospiterà il 2° Trofeo Città di Carbonia, tra la Dinamo Banco di Sardegna ed il Fenerbahçe di Gigi Datome e Nicolò Melli.

Per Carbonia, come anticipammo lo scorso 10 luglio, dopo che la società sassarese ufficializzò il calendario degli impegni precampionato, nel quale era presente una casella vuota ancora da completare, per il 18 settembre quando «gli uomini di coach Esposito affronteranno in amichevole Gigi Datome ed il Fenerbahçe di coach Obradovic, reduce dal terzo titolo turco consecutivo, in una location ancora da definire» sarà una seconda giornata di grande basket, dopo quella vissuta il 21 settembre 2015, tra la Dinamo campione d’Italia di Meo Sacchetti ed il Galatasaray, impostosi 76 a 75, in un Palazzetto dello sport gremito.

Questa volta ci sarà anche un elemento di grande interesse in più, determinato dalla presenza nelle fila del Fenerbahçe Spor Kulübü, campione di Turchia, vicecampione d’Europa (e campione d’Europa un anno fa), di due grandi campioni italiani, il sardo Gigi Datome e Nicolò Melli.

Allegato l’album fotografico di Dinamo – Galatasaray del 21 settembre 2015.

_MG_9266

IMG_9574 IMG_9573 IMG_9572 IMG_9571 IMG_9561 IMG_9492 IMG_9462 IMG_9435 IMG_9404 IMG_9403 IMG_9402 IMG_9399 IMG_9392 IMG_9379 IMG_9367 IMG_9164 IMG_9160 IMG_9158 IMG_9157 IMG_9154 IMG_9153 IMG_9149 IMG_9148 IMG_9144 IMG_9143 IMG_9138 IMG_9136 IMG_9135 IMG_9131 IMG_9130 IMG_9129 IMG_9128 IMG_9126 IMG_9122 IMG_9120-2 IMG_9574 IMG_9504 IMG_9502 IMG_9491 IMG_9487 IMG_9462 IMG_9379 IMG_9257 IMG_9169_2 IMG_9137 IMG_9120 IMG_9113 IMG_9110_2 IMG_9080 IMG_9072 _MG_9290 _MG_9289  _MG_9259_MG_9269

 

image

image

image

image

[bing_translator]

Se il buongiorno si vede dal mattino, è una Dinamo che promette grandi soddisfazioni per i suoi tifosi quella che si prepara ad affrontare la nuova stagione in campionato e in  Coppa. Questa sera la squadra di Vincenzo Esposito ha letteralmente travolto, sul parquet del GeoVillage di Olbia (tutto esaurito), la Scandone Avellino, per 90 a 60 (primo tempo 48 a 30), nella finale del 1° Torneo Air Italy. La Dinamo ha terminato la partita con ben sei giocatori in doppia cifra. Top scorer Achille Polonara (18 punti e 5 rimbalzi), eletto MVP della finale. Ottima prestazione anche per Scott Bamforth (17 punti, 4 rimbalzi e 4 assist),  Stefano Gentile (10 punti e 9 rimbalzi) e Jack Cooley, che ha firmato una doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi.

Nella finale per il 3° e 4° posto, il Ludwigsburg ha superato la Virtus Bologna, con il punteggio di 83 a 79 (primo tempo 46 a 40).

Dinamo Banco di Sardegna 90 –  Scandone Avellino 60

Parziali: 21 a 17; 27 a 13; 15 a 20; 27 a 10
Progressivi: 21 a 17; 48 a 30; 63 a 50; 90 a 60

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 6, Re, Smith 2, Bamforth 17, Petteway 10, Devecchi, Magro 1, Gentile 10, Thomas 13, Polonara 18, Diop, Cooley 13. Coach: Vincenzo Esposito.
Scandone Avellino: Green 12, De Meo, Nichols 7, Costello 8, Sabatino, Campogrande, D’Ercole 8, Sykes 9, Cole 10, Spizzichini 6. Coach: Nenad Vucinic.

La consegna della Coppa al capitano della Dinamo Jack Devecchi. Fonte: http://www.dinamobasket.com/

[bing_translator]

Terran Petteway. Fonte http://www.dinamobasket.com/ .

Esordio stagionale positivo per la Dinamo, con una bella vittoria sui tedeschi del Ludwigsburg (78 a 68, primo tempo 34 a 43), nel torneo precampionato Air Italy, sul parquet del Geovillage di Olbia. Coach Vincenzo Esposito inizialmente ha mandato in campo un quintetto formato da Smith, Bamforth, Devecchi, Thomas e Cooley, il Ludwigsburg ha schierato McCray, Klassen, Klein, Jones e Martin. I tedeschi sono partiti forte con McCray e Martin, i biancoblu hanno faticato in avvio ma si sono sbloccati con Scott Bamforth. I primi 10’ di gioco si sono chiusi con i tedeschi avanti di un punto: 19 a 20.

Il secondo quarto si è aperto con un parziale 0-8 dei gialloneri, la Dinamno ha trovato una reazione con Thomas e Smith, impegnati ad arginare l’energia dei tedeschi trascinati da un Martin incontenibile (19 punti), Wilder ha sigillato con due “bombe” da 3 punti la chiusura del primo tempo con il Ludwigsburg negli spogliatoi avanti di ben 9 lunghezze: sul 34 a 43.

Scott Bamforth apre la ripresa con una “bomba” dai 6.75, Thomas ha fatto valere il suo atletismo sotto le plance ed in contropiede e i biancoblu con Cooley e Polonara si sono tenuti a contatto. Marco Spissu ha firmato il sorpasso con una “bomba” al 28’ e Terran Petteway lo ha seguito a ruota accendendo il pubblico del PalAltogusto del GeoVillage di Olbia.

Alla fine del terzo quarto i biancoblu sono passati in vantaggio di 8 lunghezze (60-52), con un parziale di 26 a 9. Negli ultimi 10’ di gioco la Dinamo ha incrementato il vantaggio, i gialloneri hanno faticato a tenere il ritmo biancoblu. La Dinamo ha amministrato bene il vantaggio e quando mancava poco più di un minuto alla fine, coach Vincenzo Esposito ha fatto entrare in campo Marco Antonio Re, ala classe 2000 delle giovanili Dinamo aggregato al ritiro, al suo debutto in una competizione della massima serie. La Dinamo Banco di Sardegna si è aggiudicata il posto in finale battendo il Ludwigsburg per 78-68.

Questa sera, alle 20.00, incontrerà in finale la Scandone Avellino di Nenad Vucinic che nell’altra semifinale ha superato Bologna di Pjno Sacripanti di misura: 94 a 92 (primo tempo 47 a 48).

Dinamo Banco di Sardegna 78 – MHP Ludwigsburg 68

Parziali: 19-20; 15-23; 26-9; 18-16

Progressivi: 19-20; 34-43; 60-52; 78-68

Dinamo Banco di Sardegna. Spissu 5, Re, Smith 14, Bamforth 11, Petteway 12, Devecchi, Magro 6, Gentile 3, Thomas 7, Polonara 4, Diop 5, Cooley 11. Coach: Vincenzo Esposito.

MHP Ludwigsburg. Crawford 4, Ledbetter 2, McCray 8, Klassen 3, Klein, Radosavljevic, Jones 2, Hill 3, Von Vintel 3, Martin 24, Wilder 19. Coach: Thomas Patrick.

[bing_translator]

La nuova Dinamo Banco di Sardegna 2018/2019. Fonte: http://www.dinamobasket.com/

Ecco la nuova Dinamo Banco di Sardegna 2018/2019. Questa mattina, al GeoVillage Sport&Convention Resort di Olbia, sede per il settimo anno consecutivo del ritiro biancoblu, la squadra è stata presentata ai media. Nello spazio allestito a bordo piscina i giornalisti di televisione, carta stampata, agenzie e testate on line hanno conosciuto i giganti e lo staff tecnico che da mercoledì è al lavoro per preparare al meglio l’intensa stagione di sfide nazionali e continentali dell’agenda biancoblu.

Ad aprire la presentazione è coach Vincenzo Esposito, che il 1°settembre esordirà sulla panchina biancoblu nel primo impegno della preseason dei giganti con il Torneo AirItaly: «Siamo molto contenti e le impressioni iniziali sono molto positive – ha esordito El Diablo -. Abbiamo iniziato a lavorare da un paio di giorni e sono molto soddisfatto sia della disponibilità dei ragazzi sia della struttura in cui ci stiamo preparando, dove abbiamo trovato grande serietà, organizzazione e professionalità che ci permettono di lavorare al meglio». Non è scaramantico coach Esposito che ha chiuso con ironia: «Abbiamo uno staff tecnico e medico di prima fascia, adesso resta da fare la cosa più semplice: vincere lo scudetto».

Sono stati presentati alla stampa i due assistant che affiancheranno coach Esposito quest’anno: Edoardo Casalone, proveniente dall’esperienza a Tortona, e Giorgio Gerosa, negli ultimi due anni responsabile tecnico del settore giovanile del Banco. I giocatori si sono presentati uno ad uno, introdotti da una breve scheda con carriera, e peculiarità tecnico tattiche. I giganti hanno condiviso con la platea impressioni, obiettivi, entusiasmo e aspettative sulla nuova stagione. Grande entusiasmo per la prima uscita ufficiale in maglia Dinamo dei nuovi arrivati: Jaime Smith, Stefano Gentile, Terran Petteway, Daniele Magro, Rashawn Thomas, Ousmane Diop e Jack Cooley. A fare da padrone di casa il capitano Jack Devecchi, alla stagione numero 13 in maglia Dinamo, e perfettamente a loro agio Marco Spissu, sassarese doc rientrato in Sardegna lo scorso anno dopo essersi fatto le ossa in A2, Scott Bamforth e Achille Polonara, entrambi al secondo anno nelle file biancoblu. Debutto davanti alla stampa per il giovanissimo Marco Antonio Re, talento classe 2000 prodotto delle giovanili biancoblu, aggregato alla prima squadra.

[bing_translator]

La Dinamo Banco di Sardegna ha annunciato oggi l’arrivo in maglia biancoblu del giovane talento Ousmane Diop, che sarà legato per i prossimi quattro anni al club sassarese. Classe 2000, senegalese di passaporto italiano, Ousmane Diop arriva alla corte di coach Vincenzo Esposito dopo l’esplosione in A2 a Udine.

Considerato uno dei migliori prospetti in Italia, con i suoi 204 centimetri per 100 chilogrammi, Diop è un’ala di grande energia e atletismo in grado di giocare sia spalle sia fronte a canestro. Grazie alla sua rapidità può difendere sugli esterni e sui lunghi: Ousmane si è dimostrato un giocatore in grande crescita che può garantire minuti e consistenza nella massima serie. Lo scorso anno tra le file del GSA Udine ha chiuso la stagione regolare del Girone Est di A2 con 6.1 punti con il 55% da due e 5 rimbalzi di media a referto con un utilizzo medio di 19 minuti a partita.

La società guidata dal presidente Stefano Sardara, ha ringraziato la Virtus Feletto e Apu GSA Udine per la collaborazione prestata nella chiusura dell’accordo.

Ousmane Diop è arrivato in Italia nel 2013 dopo aver lasciato la sua città natale Roufisque, in Senegal, per finire gli studi ed inseguire il suo sogno: giocare a basket. Arrivato in Friuli non è passato inosservato grazie al suo atletismo e nella stagione 2016-2017 ha mosso i primi passi in maglia GSA Udine, con lo storico capitano biancoblu Manuel Vanuzzo nei panni di mentore. Lo scorso anno in A2, Ousmane Diop è esploso guadagnandosi sempre più minuti sul campo: per lui al termine della stagione regolare 6.1 punti con il 55% da due e 5 rimbalzi di media a referto, con un utilizzo medio di 19 minuti a partita.

[bing_translator]

Con il tesseramento dell’ala Rashawn Thomas, la Dinamo Banco di Sardegna ha completato il roster a disposizione di Vincenzo Esposito per la prossima stagione.

Nato ad Oklahoma City, classe 1994 (compie 24 anni il 15 agosto), Rashawn Thomasè un’ala forte da 203 centimetri per 104 chilogrammi. Giocatore atletico, energico e reattivo, ha grandi doti – con un grande potenziale in costante crescita – nel tiro piazzato e nelle giocate fronte a canestro: caratteristiche che ne fanno un tassello fondamentale nella pattuglia di coach Vincenzo Esposito.

[bing_translator]

La Dinamo Banco di Sardegna ha annunciato stamane l’arrivo del centro statunitense Jack Cooley. Originario dell’Illinois, classe 1991, il lungo da 208 centimetri per 124 chilogrammi, porterà nel team di coach Vincenzo Esposito stazza ed esperienza, dopo gli anni sui parquet di grandi squadre come Utah Jazz e Sacramento Kings. Alla sua prima esperienza in Italia, ha fatto il suo debutto da professionista in Europa nel 2013-2014 nelle file della formazione turca del Trabzonspor e nel 2015-2016 a Malaga – con cui ha debuttato in Eurolega proprio contro la Dinamo Sassari al PalaSerradimigni – per poi passare, nella stagione successiva, al Ludwigsburg, incrociando di nuovo la formazione sassarese.
Centro roccioso, solido e concreto, elemento intenso, aggressivo e notevole rimbalzista, garantisce un importante contributo nel pitturato. Ha caratteristiche old style,  con ottimi movimenti spalle a canestro a cui aggiunge spiccate attitudini difensive che fanno di lui un giocatore completo ed utile.

[bing_translator]

«Il 18 settembre gli uomini di coach Esposito affronteranno in amichevole Gigi Datome e il Fenerbahce di coach Obradovic, reduce dal terzo titolo turco consecutivo, in una location ancora da definire.»

E’ un passaggio integrale del comunicato stampa con il quale la Dinamo Banco di Sardegna ha annunciato ieri il calendario delle amichevoli estive in preparazione della nuova stagione agonistica che vedrà la squadra di Vincenzo Esposito protagonista in Campionato e in Coppa.

La «location ancora da definire» sarà con ogni probabilità il Palazzetto dello sport di via delle Cernitrici, a Carbonia. Al momento non ci sono certezze ma è questa la location per la quale si sta lavorando…

Per Carbonia sarebbe una seconda giornata di grande basket, dopo quella vissuta il 21 settembre 2015, tra la Dinamo campione d’Italia di Meo Sacchetti ed il Galatasaray, impostosi 76 a 75, in un Palazzetto dello sport gremito.

Questa volta ci sarebbe anche un elemento di grande interesse in più, determinato dalla presenza nelle fila del Fenerbahçe Spor Kulübü, campione di Turchia, vicecampione d’Europa (e campione d’Europa un anno fa), di due grandi campioni italiani, il sardo Gigi Datome e Nicolò Melli.

Allegato l’album fotografico di Dinamo – Galatasaray del 21 settembre 2015.

_MG_9266

IMG_9574 IMG_9573 IMG_9572 IMG_9571 IMG_9561 IMG_9492 IMG_9462 IMG_9435 IMG_9404 IMG_9403 IMG_9402 IMG_9399 IMG_9392 IMG_9379 IMG_9367 IMG_9164 IMG_9160 IMG_9158 IMG_9157 IMG_9154 IMG_9153 IMG_9149 IMG_9148 IMG_9144 IMG_9143 IMG_9138 IMG_9136 IMG_9135 IMG_9131 IMG_9130 IMG_9129 IMG_9128 IMG_9126 IMG_9122 IMG_9120-2 IMG_9574 IMG_9504 IMG_9502 IMG_9491 IMG_9487 IMG_9462 IMG_9379 IMG_9257 IMG_9169_2 IMG_9137 IMG_9120 IMG_9113 IMG_9110_2 IMG_9080 IMG_9072 _MG_9290 _MG_9289   _MG_9259_MG_9269

 

image

image

image

image