Trasporti

Edoardo Tocco (Forza Italia): «E’ assurdo che i sardi siano ostaggio di una continuità territoriale fallimentare».

«E’ l’ennesima conferma che il sistema dei collegamenti aerei va cambiato. Non si possono lasciare in ostaggio migliaia di emigrati sardi che, durante le festività di fine anno, vogliono tornare nell’Isola.»

E’ duro il commento del consigliere Edoardo Tocco (Forza Italia) sulla mancanza dei posti sui voli per Milano. Difficoltà che si registrano anche sugli aerei per la Capitale. «Dal 20 al 24 dicembre – aggiunge Edoardo Tocco – è quasi impossibile trovare un posto disponibile nei collegamenti tra il capoluogo lombardo con Cagliari ed Alghero. Un’assurdità che costringe molti lavoratori che si trovano nella Penisola a rinunciare alle vacanze di fine anno con la famiglia. Non basta solo la battaglia sull’insularità per salvaguardare i diritti dei sardi, si deve andare oltre -spiega Edoardo Tocco – con una mobilitazione contro questi soprusi che danneggiano i sardi. E’ necessario un atto di forza contro lo Stato, che ignora le esigenze dei cittadini isolani, e l’Europa ancora priva di politiche che diano un vero diritto alla mobilità. Non è possibile andare avanti così. Occorre che la giunta ponga al centro della vertenza con il governo anche la garanzia di collegamenti più efficienti tra la Sardegna e la Penisola.»

Il blackout dei trasporti non riguarda solo i cieli, ma anche i collegamenti via mare: «E’ incomprensibile che per tornare in Sardegna tantissimi viaggiatori debbano essere sottoposti ad una vera e propria stangata – conclude Tocco -. La politica dovrebbe venire incontro al diritto alla mobilità degli emigrati isolani, con agevolazioni e prezzi concorrenziali per quanti intendono tornare nella terra d’origine». 

Comments

comments

Tags:

Leave a Reply