Cronaca

Un 42enne operaio ucraino è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Cagliari Villanova per aver tentato di avere un rapporto sessuale con una connazionale coinquilina.

I carabinieri della stazione di Cagliari Villanova stanotte hanno arrestato un operaio ucraino classe 1977 per il reato di violenza sessuale. Intorno alla mezzanotte, infatti, i carabinieri, allertati da alcuni vicini che riferivano di udire urla strazianti di una donna, sono intervenuti immediatamente presso il civico 18 di via Corsica dove, dopo essere entrati presso l’abitazione sita al terzo piano, hanno sorpreso un ucraino che, verosimilmente sotto l’effetto di alcol, all’interno della propria camera da letto, stava costringendo con la forza la propria coinquilina, della stessa nazionalità, classe 1979, ad avere un rapporto sessuale. Immediatamente immobilizzato dai militari intervenuti, l’uomo è stato immediatamente tradotto presso gli uffici del comando provinciale dei carabinieri e dichiarato in arresto per violenza sessuale.

La donna in evidente stato di shock ed agitazione, dopo essere stata tranquillizzata e soccorsa dal personale intervenuto, è stata trasportata subito presso il Pronto Soccorso dell’ospedale SS Trinità, dal quale è stata dimessa poco dopo con diversi giorni di prognosi.

L’uomo arrestato permarrà presso le camere di sicurezza del comando provinciale in attesa del rito direttissimo.

Comments

comments

Leave a Reply