20 October, 2021
HomeRegioneIn Sardegna entro il mese verranno completate le procedure di pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione.

In Sardegna entro il mese verranno completate le procedure di pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione.

Ugo Cappellacci.Alessandra Zedda
Entro il mese verranno completate le procedure di pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione. Lo hanno annunciato oggi il presidente della Giunta regionale, Ugo Cappellacci, e l’assessore della Programmazione, Alessandra Zedda.
«Come abbiamo ribadito alcuni mesi fa – ha spiegato il Governatore della Sardegna, replicando alle dichiarazioni della presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, in merito ai debiti della Pubblica Amministrazione – la Giunta aveva scelto di non avvalersi degli spazi finanziari perché aveva la liquidità sufficiente per far fronte ai propri debiti. Avevo chiesto al Governo un allentamento del Patto di Stabilità ma le nostre richieste vennero rigettate. In seguito a quella risposta negativa la Regione decise di dar seguito ai pagamenti con la liquidità che atteneva alla propria cassa, anche al fine di evitare nuovo indebitamento, nel rispetto dei limiti imposti dal Patto. Abbiamo stilato un programma di pagamento che stiamo rispettando e portando a compimento e dunque la nostra scelta si è rivelata giusta. Senza mistificazioni di sorta”. 
«Siamo felici che la Provincia di Sassari abbia restituito alle imprese creditrici 10 milioni in pochi mesi, così come siamo felici che la Regione nello stesso periodo restituirà 278.430.765 euro – hanno rimarcato il presidente Ugo Cappellacci e l’assessore della Programmazione, Alessandra Zedda -. Al 31 dicembre 2012 il debito era pari a 278.430.765 euro, ad oggi i mandati di pagamento già effettuati ammontano a 251.983.223 euro. Rimangono ancora da saldare 26.447.541 euro che verranno corrisposti entro questo mese. Definiti i dati reali e lasciando da parte le polemiche crediamo che su questi temi nessuno abbia da giocare partite per dimostrare quanto sia bravo, ma semplicemente fare il proprio dovere nell’interesse delle imprese e delle famiglie sarde assolvendo al pagamento dei debiti creati dalla burocrazia e dal Governo nazionale attraverso i limiti imposti dal Patto di Stabilità.»

 

Agris, Agenzia per l
Sabato 28 settembre

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT