4 February, 2023
HomeAgricolturaA sei anni dal suo avvio, si è concluso il Programma regionale sulle proteine vegetali.

A sei anni dal suo avvio, si è concluso il Programma regionale sulle proteine vegetali.

A sei anni dal suo avvio si è concluso il Programma regionale sulle proteine vegetali. Un programma lungo che ha avuto successo grazie alla sinergia tra i tecnici e i dirigenti dell’assessorato regionale dell’Agricoltura e delle agenzie Laore e Agris. La sintesi di questo lungo percorso è stata fatta questa mattina durante un convegno organizzato nei locali di Laore a Siamaggiore.

L’obiettivo del programma partito nel 2007 è stato quello di aumentare la produzione di proteine vegetali sia per il consumo umano e sia per l’alimentazione animale. Dopo che l’Ue aveva bandito l’uso delle proteine animali nei mangimi inseguito ai numerosi casi di Mucca pazza che erano stati diagnosticati, ai nostri allevatori non restava che acquistare i mangimi esteri o comunque le proteine vegetali estere, nella maggior parte dei casi Ogm. E ancora oggi è molto alta la dipendenza dalle importazioni estere, soprattutto americane. Per questo, aumentando le produzioni nostrane di leguminose, si potrebbe dare un taglio a un costo per gli allevatori.

Per aumentare le produzioni nostrane di proteine vegetali, il programma ha messo in atto un lungo lavoro di ricerca, di sperimentazione, di aiuto alle aziende, un lavoro continuo che ha individuato i maggiori problemi che una coltura di questo tipo può incontrare in Sardegna. Altro risultato ottenuto dal Piano è stata la creazione di una filiera che parte dalla coltivazione dei legumi e finisce sulla tavola del consumatore. In questi anni sono stati favoriti gli accordi per far trasformare i legumi raccolti in Sardegna in mangime, e poi con le aziende di trasformazione per ricavare salumi o formaggi. Importante è stata anche l’opera di commercializzazione dei legumi e dei prodotti trasformati nella grande distribuzione e anche nel sistema della ristorazione così come sono state fondamentali le giornate informative e di formazione con l’apporto di esperti non sardi, addirittura in arrivo dall’Australia.

Oggi il risultato è una crescita esponenziale delle coltivazioni di proteine vegetali in Sardegna nonostante le condizioni climatiche avverse perché è una cosa è coltivare in un paese con una pioggia costante prevedibile come quello continentale, altra cosa è la coltura in Sardegna dove sappiamo che a stagioni molto piovose se ne alternano altre imprevedibilmente aride.

FOLLOW US ON:
Pubblicate le gradua
Per la stagione di m

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
1 COMMENT

LEAVE A COMMENT