7 October, 2022
HomeTrasportiSul caso Ryanair Antonello Peru attacca la Giunta, Roberto Desini la difende.

Sul caso Ryanair Antonello Peru attacca la Giunta, Roberto Desini la difende.

[bing_translator]

«Il presidente Pigliaru deve fare di tutto per impedire che Ryanair lasci la Sardegna ed Alghero in particolare. I dati dimostrano che la presenza di questo vettore low cost ha quadruplicato in pochi anni il movimento passeggeri da e per la Sardegna, con ricadute importantissime per l’economia di territori basata sul turismo in cui operano centinaia di attività produttive e per la mobilità dei sardi.»

Lo ha detto Antonello Peru, consigliere regionale di Forza Italia.

«In questo momento di grave crisi economica, inoltre, non basta fare di tutto ma bisogna farlo adesso perché, dopo l’annuncio della compagnia di lasciare la Sardegna il prossimo 31 ottobre, “il domani è già cominciato” e rischia di travolgerci. Le soluzioni ci sono, sono compatibili con la normativa dell’Unione europea e possono contare anche su risorse aggiuntive. La Regione ed il presidente Pigliaru in particolare – ha concluso Peru -, non hanno alternative rispetto ad un intervento immediato, concreto, e decisivo.»

«Rispediamo al mittente le accuse che il centrodestra rivolge alla Giunta regionale sulle politiche dei trasporti. È un attacco totalmente infondato. Se c’è qualcuno che ha fatto danni nel sistema dei trasporti sardi, questo è l’ex presidente Cappellacci». Il capogruppo SDL, Roberto Desini, si schiera con il presidente Francesco Pigliaru e con l’assessore Massimo Deiana, attaccati dall’opposizione in seguito all’annuncio della compagnia aerea Ryanair della chiusura della base di Alghero, dal prossimo autunno.

«Non ho dubbi che il presidente Pigliaru e l’assessore Deiana faranno tutto il possibile per trattenere in Sardegna la compagnia irlandese e i collegamenti che questa effettua fra l’Isola e l’Europa – spiega Desini -. Di sicuro tutti i tentativi di mediazione e tutte le strategie che saranno messe in campo, saranno portate avanti nel pieno rispetto delle leggi, senza assumere alcun provvedimento che possa affondare la Sardegna così come Cappellacci ha affondato la flotta sarda».

 

La Cineteca di Bolog
Martedì 9 febbraio

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT