20 May, 2022
HomeCronacaCinque algerini, un marocchino e una donna italiana sono stati arrestati dalla Polizia di Stato di Cagliari, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina dall’Algeria.

Cinque algerini, un marocchino e una donna italiana sono stati arrestati dalla Polizia di Stato di Cagliari, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina dall’Algeria.

[bing_translator]

Cinque algerini, un marocchino e una donna italiana sono stati arrestati dalla Polizia di Stato di Cagliari, nell’ambito dell’operazione “Doppio cielo”, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina dall’Algeria, con ripetuti sbarchi sulle coste del Sulcis.

Le indagini, coordinate dal primo dirigente Alfredo Fabbrocini, alle quali hanno collaborato le squadre mobili di Roma, Sassari e Nuoro e del Reparto operativo della Guardia di finanza dei Cagliari, hanno accertato che a capo dell’organizzazione ci sarebbe un algerino, Nabil Sadki, sposato con una cagliaritana (anche lei arrestata), da anni residente in Italia.

Nel corso degli accertamenti, i militari hanno scoperto che Nabil Sadki forniva agli algerini che arrivavano nel Sulcis i documenti falsi per spostarsi sul territorio, documentazione che stampava personalmente a casa e si occupava anche dei loro trasferimenti.

Con Nabikl Sadki, sono stati arrestati la moglie Simona Durzu, cagliaritana, 35 anni; il fratello Ramzi Sadki, 24 anni, residente a Roma; Najm Eddine Boumelit, noto come “Mommo”, residente a Cagliari; Otman Kadimi, marocchino, 24 anni, che abita a Fertilia; Mohamed Ali Khannoufi, 26 anni, algerino residente a Capoterra; e, infine, un algerino di 17 anni. L’accusa nei loro confronti è favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ricettazione, truffa e reati contro il patrimonio.

 

Martedì sera, al Pa
Il governatore Franc

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT