23 July, 2024
HomeSportNuova sfida carica di emozioni questa sera al PalaRadi di Cremona, per la Dinamo Banco di Sardegna, contro la Vanoli degli ex Meo Sacchetti e Travis Diener.

Nuova sfida carica di emozioni questa sera al PalaRadi di Cremona, per la Dinamo Banco di Sardegna, contro la Vanoli degli ex Meo Sacchetti e Travis Diener.

[bing_translator]

Vincenzo Esposito.

 

Nuova sfida carica di emozioni questa sera al PalaRadi di Cremona, per la Dinamo Banco di Sardegna, per la quinta giornata del campionato di serie A1. Alle 18.00 Jack Devecchi e compagni affrontano la Vanoli di coach Meo Sacchetti e di Travis Diener, due ex che hanno contribuito a scrivere pagine indelebili nella storia della pallacanestro sarda, in particolare il primo, alla guida della squadra che ha conquistato lo storico “triplete”. Ma l’emozione, ovviamente, verrà messa da parte prima dell’inizio del match, che la Dinamo vuole assolutamente vincere per confermare la straordinaria striscia vincente di questo brillantissimo avvio di stagione, caratterizzato da otto vittorie nelle nove partite fin qui disputate tra campionato (le ultime tre dopo il ko iniziale di Reggio Emilia) e Coppa (due nel turno preliminare e tre nel girone).

«Ci rituffiamo subito in un’altra gara dopo poco più di 48 ore e questo sarà l’andamento di tutta la stagione, quando ci sarà poco tempo per aggiustare, respirare, prepararsi. E questo lo dico con la speranza che in Coppa andiamo più avanti possibile – ha detto alla vigilia coach Vincenzo Esposito -. Siamo pronti a ripartire con una gara di campionato, campionato che anche se siamo solo alla quinta giornata qualche segnale importante ha cominciato già a darlo. Andiamo a giocare contro una squadra che ha fatto un paio di risultati importanti con due squadre che, almeno sulla carta, sono accreditate tra le primissime posizioni. Cremona è una squadra che gioca bene, che ha punti in classifica. E quella di domenica rappresenta una gara difficile, fuori casa, che però noi affronteremo con la mentalità che credo ci abbia contraddistinto fin dal mio arrivo come capo allenatore di questa squadra, quindi a testa alta rispettando tutti ma senza aver paura e cercando di giocare la nostra pallacanestro, aggiustandoci a seconda dell’avversario che abbiamo davanti ma mantenendo le nostre caratteristiche. Avremo davanti una squadra che ha uno stile particolare di gioco, giocatori che hanno anche caratteristiche fisiche e tecniche diverse e che consentono situazioni differenti sia offensive sia difensive.»
«Dal punto di vista tattico sarà importante il controllo dei ritmi della gara e la capacità di aggiustarci alla tipologia dei giocatori che avremo di fronte, perché è una squadra che, soprattutto dal punto di vista offensivo, gioca su situazioni molto diverse da quelle che presenta l’80 per cento delle squadre del campionato italiano. Sarà una partita da giocare al massimo, pronti a qualunque tipo di sfida, con mentalità. Spero che siano più gli avversari a preoccuparsi di noi che noi di loro. La squadra è serena, sa che stiamo facendo cose positive, sa quello su cui bisogna lavorare e migliorare. Stiamo con i piedi per terra ma senza stress, guardando al grande lavoro che dobbiamo fare ma con la serenità dell’andamento soddisfacente di questo avvio di campionato, di questi primi tre mesi comunque di grande ed ottimo lavoro – ha concluso Vincenzo Esposito -. Siamo solo alla quinta giornata ma sono molto contento e fiducioso.»

 

A Dolianova la scors
Lunedì 5 novembre,

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT