29 January, 2023
Home2022Settembre (Page 12)

San Giovanni Suergiu, a distanza di due settimane, festeggia un altro centenario. Fortunato Sanna. Nato a San Giovanni Suergiu il 14 settembre del 1922. ha festeggiato questo pomeriggio le sue 100 primavere circondato dall’affetto della sua famiglia.

Rimasto vedovo alcuni anni fa, tziu Fortunato ha due figli, Renato e Massimo, una nipote, Martina ed un pronipote, Mattia. Ex ferroviere, Fortunato Sanna conduce una vita serena, con una grande attenzione all’alimentazione. Ci tiene a ribadire che non ha mai fumato e ha una memoria di ferro. In giornata è stato festeggiato dal parroco don Tonino Bellu, dall’Auser e dall’amministrazione comunale che, attraverso le mani del sindaco Elvira usai, gli ha consegnato una targa ricordo.

Il paese sulcitano ora può vantare ben 3 centenari dall’inizio del 2022, una nonnina prossima ai 102 anni!

Dopo la prima serata, tenutasi giovedì 8 settembre, con grande  partecipazione di persone, presso la chiesa “Giovanni Battista”, è in programma questa sera la seconda giornata del Festival internazionale delle corali, presso la chiesa “Vergine d’Itria”, a Portoscuso. 

«Questi due eventi culturali sono una significativa occasione che la comunità cristiana portoscusese, nelle sue due Parrocchie, ha desiderato proporre a tutta la cittadinanza e rappresentano un’importante opportunità per proporre e vivere una dimensione di interazione tra popoli e culture europeedice don Antonio Mura, parroco della comunità cristiana portoscusese nelle parrocchie “Vergine d’Itria” e “San Giovanni Battista” -. Sono occasioni per elevare riflessioni verso prospettive di condivisione sociale e di pace in un’Europa che vive lo “scandalo” della guerra. Questi eventi sono occasione di speranza per la pace. Inoltre, l’evento proposto dalle parrocchie portoscusesi questa sera, coincide con ciò che la Chiesa Italiana propone e su indicazione di mons. vescovo che segnala il gesto comunitario di solidarietà proposto dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE) per l’Ucraina flagellata dalla guerra (ed anche per tutte le altre guerre nel nostro amato pianeta terrasottolinea don Antonio Muracon l’impegno alla preghiera e anche l’evento delle Corali Europee come segno concreto ed ecumenico di condivisione, oggi, festa dell’Esaltazione della Croce, per invocare il dono della pace, alle 21,15, presso la chiesa “Vergine d’Itria” in Portoscuso.»

«La nostra comunità cristiana portoscuseseconclude don Antonio Murasa condividere il Vangelo anche attraverso le varie forme d’arte ed attraverso i segni dell’accoglienza di culture internazionali che desiderano condividere e interagire.»

Sono 365 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna su 2.951 tamponi eseguiti, 50 diagnosticati da molecolare, 315 da antigenico, nessun decesso.

E’ rimasto invariato sia il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 5, sia quello dei pazienti ricoverati in area medica, 75.

Sono 5.196 le persone in isolamento domiciliare (-470).

Gli agenti della Sezione Anticrimine del Commissariato di Iglesias hanno arrestato un 27enne originario del luogo, per i reati di detenzione e produzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Ieri mattina i poliziotti hanno perquisito il suo domicilio a Iglesias, rinvenendo circa 850 grammi di marijuana pronta per essere commercializzata, circa 5 grammi di cocaina, una pianta di canapa con infiorescenze in maturazione, due bilancini di precisione nonché materiale utile al confezionamento e 50 euro in banconote, ritenuti provento dell’illecita attività.

Sarà l’ex sito minerario di “Sa Marchesa” a Nuxis, venerdì 16 e sabato 17 settembre, protagonista di un nuovo appuntamento con “OPEN YOUR MINE – Miniere Aperte”, iniziativa ideata, promossa e coordinata dal Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna in collaborazione con le amministrazioni locali, le associazioni e i gestori dei siti per promuovere l’identità dei territori, migliorarne la percezione ed evidenziarne le potenzialità in chiave innovativa e sostenibile.

La due giorni “OYM” è organizzata dal Parco Geominerario in collaborazione con il comune di Nuxis, i gestori di “Sa Marchesa” e l’Associazione Italiana “Giovani per l’Unesco”, con una serie di eventi, trekking e visite guidate gratuite ai numerosi siti di un territorio interessato, per circa un secolo, dall’attività di scavo e concessioni minerarie di piombo e zinco, di rame ed argento, con presenza di formazioni geologiche esclusive, scenari ambientali caratteristici e tracce di insediamenti umani preistorici.

La partecipazione agli eventi è a numero limitato, per cui è necessaria la prenotazione.

Si inizia venerdì alle 18.30, presso il sito geo-speleo-archeologico e minerario di “Sa Marchesa”, con l’incontro avente a tema “Tutela e valorizzazione del patrimonio minerario”, che vedrà gli interventi di Federico Porcedda (archeologo rappresentante dell’Associazione Italiana “Giovani per l’Unesco”), Ciro Pignatelli (direttore del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna), Romeo Ghilleri (sindaco del comune di Nuxis), Riccardo Cicilloni e Marco Cabras (ricercatori dell’Università degli Studi di Cagliari), Samuele Antonio Gaviano (sindaco del comune di Serri), Pietro Laureano (Università di Firenze – esperto Unesco) e Roberto Curreli (geologo di “Sa Marchesa”), a cui seguiranno un momento ricreativo e una visita allo spazio espositivo della struttura. Nel corso dell’incontro, si parlerà dell’importante avvio della terza campagna di scavi archeologici presso la grotta di “Acquacadda”, mirante all’investigazione delle fasi preistoriche antecedenti alla nascita della civiltà nuragica, in particolare dall’Età del Rame all’Età del Bronzo.

Sabato mattina, si parte alle 9.30, con visite guidate agli scavi archeologici presso la grotta e alle sale espositive della struttura di “Sa Marchesa”. Sempre alle 9.30, partenza del trekking verso le piscine naturali di “Su Giriadroxiu”, con accompagnamento di guide ambientali escursionistiche e geologo. L’itinerario prevede un percorso ad anello di 5 km e difficoltà E (livello intermedio, escursionistico), con dislivello di 250 metri e durata di circa 4 ore. Al termine, verrà offerto un rinfresco con prodotti locali.

Le visite guidate riprendono alle 17.00, con partenza da “Sa Marchesa”. La prima, con archeologo, è diretta al “Pozzo Sacro” in località “Tattinu”, dove esisteva un villaggio nuragico, e alla chiesa campestre di “Sant’Elia”, edificata in periodo bizantino. La seconda, con geologo, punta a visitare una delle cave del territorio di Nuxis, in cui si estraevano marmo nero e grigio dalle caratteristiche peculiari.

Chiuderà la giornata il concerto serale del cantautore Piero Marras accompagnato da Vittorio Gazale, alle 20.30 presso il piazzale del sito di “Sa Marchesa”.

 

Tre vittorie esterne, quattro interne ed un pareggio, è il bilancio della prima giornata dei gironi eliminatori della Coppa Italia di Promozione regionale. Il Cus Cagliari ha vinto 2 a 0 a Castiadas, il Santa Giusta 3 a 2 sul campo della Francesco Bellu, il Thiesi 1 a 0 a Bonorva. Il Tortolì ha battuto l’Idolo 2 a 1, il Buddusò la Bittese 2 a 0, il Lanteri 1 a 0 lo Stintino, il Luogosanto 2 a 1 il Tempio.

L’unica partita terminata in parità, senza goal, è stata il derby del Sulcis tra Cortoghiana e Verde Isola Carloforte. 

È attivo da oggi, al piano terra della sede dell’ex Tribunale, in via XVIII dicembre, a Carbonia, lo Sportello Inform@Handicap. Ogni martedì, dalle ore 15.30 alle ore 18,00, alcuni volontari della Consulta handicap in sinergia con l’Amministrazione coadiuveranno gli utenti nel presentare le pratiche in modalità online servendosi di una postazione ad hoc che offre un computer e una connessione Internet. Si parte con la L.R. 162/98.

I dettagli dell’iniziativa sono stati esposti nel corso di una conferenza stampa in sala Torre dagli assessori Katia Puddu (Digitalizzazione), Roberto Gibillini (Politiche sociali) e dal presidente della Consulta Handicap, Roberto Cucchiara.

«Non saranno i volontari a procedere ha chiarito l’assessora Katia Puddubensì gli utenti che si avvarranno di un aiuto su affiancamento: saranno loro i protagonisti attivi.»

«Tutto questocontinuaha la finalità di far apprendere ai cittadini competenze digitali, utili non solo per il procedimento relativo alla Legge 162/98, bensì necessarie e indispensabili anche per la comunicazione con tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione come tra le altre INPS, Agenzia delle Entrate, Regione, e agevolarne l’approccio volto a dare l’autonomia funzionale auspicata.»
Da quest’anno, per legge, si è resa infatti necessaria per le Pubbliche Amministrazioni l’attivazione di alcune procedure in modalità telematica che richiedono l’utilizzo di Spid e Carta di identità elettronica.

«Comprendiamo che la digitalizzazione complessiva delle domande in carico ai Servizi socialiha dichiarato l’assessore competente Roberto Gibillininon sia di immediata comprensione e semplice per tutti gli utenti, essendo tra l’altro stati abituati diversamente fino ad ora, tuttavia non dobbiamo permettere che questo sia un ostacolo al punto da non far accedere chi ne ha diritto a determinati bandi.»

«Tutti i componenti della Consultaha spiegato con soddisfazione il presidente, Roberto Cucchiara hanno aderito all’unanimità alla proposta in collaborazione con il Comune di Carbonia e una ventina di volontari ruoteranno a turno per il progetto.»
Percependo la difficoltà che era stata riscontrata sul nuovo procedimento telematico per beneficiare, per esempio, della legge 162/98, relativa ai piani a favore delle persone con handicap grave, il comune di Carbonia aveva pubblicato nei mesi scorsi tre tutorial su YouTube che sono reperibili sul sito istituzionale dell’Ente.

Sono risaliti i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna, 549 in 3.705 tamponi eseguiti, 79 diagnosticati da molecolare, 470 da antigenico.

E’ rimasto invariato il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 5.

I pazienti ricoverati in area medica sono 75 (-1).

Sono 5.666 le persone in isolamento domiciliare (-770).

Si registra il decesso di un uomo di 78 anni, residente nella provincia di Oristano.

Questa mattina, nella sala riunioni dello stabilimento di Portovesme srl, l’amministratore delegato ingegner Davide Garofalo ha presentato il Report di Sostenibilità dell’azienda, la cui stesura è stata avviata nel marzo del 2021 con una consultazione pubblica, avente come fine ultimo la definizione di un percorso funzionale alla realizzazione di una serie di valori compartecipati, che si potessero tradurre in benefici utili, non solo per l’Azienda, ma anche per le Comunità Locali ed il Territorio regionale che ospita le attività. Stamane erano presenti, tra gli altri, i sindaci di Portoscuso Ignazio Atzori e di San Gavino Monreale Carlo Tomasi. Abbiamo intervistato l’amministratore delegato della Portovesme srl, ingegner Davide Garofalo.

Si è conclusa con il pubblico in piedi ad applaudire e ballare la quarta edizione della Rassegna Angolazioni, svoltasi a Sant’Anna Arresi dal 9 al 11 settembre. La performance musicale dell’ultima serata ,“Dialogo Musicale tra Sardegna e Tunisia” con le cantanti Mouna Amari ed Elena Ledda e i musicisti Silvano Lobina al basso, Ali Marmouch alle percussioni, Wajdi Mzali al qanun e Mauro Palmas al liuto cantabile e alla mandola, è andata oltre le più rosee atteseLe artiste sul palco, accompagnate magistralmente dai musicisti, hanno saputo coinvolgere i presenti in un viaggio musicale che ha toccato le sponde del mediterraneo, parlando un’unica voce: quella della fratellanza e della cooperazione. Il numeroso pubblico si è fatto coinvolgere sino a cimentarsi in una danza collettiva che ha interpretato alla perfezione lo spirito di tutta la Rassegna.

Angolazioniche quest’anno ha scelto come titolo “Un confine amico – Mediterraneo che unisce”, è organizzata dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo e dall’Amministrazione Comunale di Sant’Anna Arresi, con il finanziamento della Fondazione di Sardegna, la sponsorizzazione di “Cantina Mesa” e la partecipazione preziosa delle tante associazioni che l’hanno adottata, costruita e la sostengono con eventi collaterali e assistenza logistica, come l’Associazione Identirari ed il Gruppo Folk San Domenico SavioQuest’anno, inoltre, la Rassegna gode della preziosissima collaborazione con l’Ambasciata della Tunisia a Roma, l’Istituto Italiano di Cultura (Tunisi) e l’Associazione Ciné-Sud Patrimoine.

Sono stati tre giorni intensissimi, carichi di momenti densi di significato. Dalla presentazione dei libri alla proiezione dei film, dalle mostre alle installazioni artistiche, passando per la tavola rotonda, i balli e i momenti di convivialità. Anche la scelta degli ospiti si è rivelata vincente, dato che tutti (l’Ambasciatore Tunisino in Italia Moez Sinaoui, il Senatore Gianni Marilotti, la Docente dell’Università di Cagliari Patrizia Manduchi, il regista Marcello Bivona, le artiste e gli artisti del dialogo musicale, l’attore Gaspare Balsamo e lo scrittore e Giornalista Sandro Mantega) hanno saputo catturare l’interesse di tutti i presenti.

Il direttore artistico Mohamed Challouf si è detto “Molto felice per l’esito della rassegna e per l’attenzione manifestata dal pubblico. Ringrazio gli organizzatori per la fiducia confermatami e ritengo che queste iniziative siano la buona strada per percorsi di pace e collaborazione attiva

L’assessora della Cultura Elisabetta Rossu riprendendo il titolo della rassegna di quest’anno ha dichiarato che “i confini si sono avvicinati talmente tanto sino ad esaurirsi e trasformarsi in una danza comune tra tutti i diversi popoli. Siamo molto soddisfatti perché, nel nostro piccolo, abbiamo compreso che si può costruire la pace attraverso la conoscenza reciproca della diversità, abbracciando l’umanità nel suo destino planetario”.

La rassegna ha inoltre goduto, e con essa il pubblico, della presenza dell’artista Daniela Madeddu impegnata nella costruzione dell’opera collettiva “Con-fine amico, il passato ci parla”, della mostra itinerante del costume tradizionale antico a cura dell’Associazione Culturale “Identirari”, dell’esibizione delle bambine e dei bambini del gruppo Folk San Domenico Savio e dell’ASD San Giorgio attraverso l’esibizione di Daniele Manca con il “Surya Namaskar – Saluto al Sole”.