1 February, 2023
HomeCulturaFotografiaI lavori di due giovani sardi sono stati pubblicati in un libro fotografico di Brian May, celebre chitarrista dei Queen, uscito il 1° novembre

I lavori di due giovani sardi sono stati pubblicati in un libro fotografico di Brian May, celebre chitarrista dei Queen, uscito il 1° novembre

I loro lavori di due giovani sardi sono stati pubblicati in un libro fotografico, uscito il 1° novembre. Patron dell’iniziativa è Brian May, celebre chitarrista dei Queen.

Una è Mary Friargiu, 26 anni, residente ad Iglesias. Negli ultimi anni ha sviluppato una passione per la fotografia stereoscopica: tecnica che permette di fotografare gli oggetti e lo spazio in 3D, e di cui Brian May è un grande appassionato. Due anni fa, nel pieno del lockdown, impossibilitata ad uscire di casa, ha iniziato a creare le sue ‘Modern Diableries’ ovvero piccoli diorama con degli scheletrini creati artigianalmente. Loro sono i protagonisti di avventure divertenti, che trovano ispirazione nelle Diableries francesi del diciannovesimo secolo.

Due fotografie stereoscopiche di questi diorami sono state selezionate personalmente da Brian May e pubblicate nel libro ‘Stereoscopy Is Good For You: Life In 3D’, che celebra la creatività di oltre 100 fotografi appassionati di Stereoscopia provenienti da tutto il mondo durante il periodo della Pandemia.

L’inizio della sua collaborazione ‘stereoscopica’ di Mary Friargiu con Brian May, risale al 2021 con la pubblicazione di foto di Marte in 3D sul blog Mastcam-Z dello scienziato della NASA Jim Bell.

Brian May ha inoltre selezionato un’intensa fotografia stereoscopica scattata da Alessio Argiolas, graphic designer residente a Quartu Sant’Elena. La foto mostra il Parco di Molentargius, un’oasi naturalistica che si estende per circa 1600 ettari, considerata tra le più importanti d’Europa. Alessio Argiolas spiega che la passerella nella sua foto rappresenta il desiderio di passaggio ad una nuova fase più positiva, con allegata una frase della scrittrice americana Helen Keller: «Quando si guarda in faccia il sole, non esistono ombre».

Il progetto ha spinto una delle gallerie fotografiche più famose di Londra, la Proud Galleries, ad inaugurare una mostra di 5 mesi che celebra le foto del libro, a cui i partecipanti del libro sono stati invitati e hanno potuto incontrare dal vivo Brian May.

Foto allegate:

  • In copertina foto personale di Mary Friargiu con Brian May scattata durante l’inaugurazione della mostra

  • Foto stereoscopica del diorama Musique Infernale di Mary Friargiu

  • Foto stereoscopica del Parco di Molentargius di Alessio Argiolas.

 

FP Cgil, Cisl FP, Ui
Il presidente Federi

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT