1 December, 2022
HomePosts Tagged "Alessandro Rosas"

[bing_translator]

Verrà inaugurata giovedì 31 agosto 2017, alle ore 18.00, presso il Circolo Soci Euralcoop di piazza Marmilla, a Carbonia, la mostra fotografica “Miti, riti e leggende della Sardegna”, nell’ambito della rassegna regionale A. BANDA 2017 FOTOGRAFIA IN SARDEGNA, promossa da Su Palatu Fotografia diretta da Salvatore Ligios. La mostra sarà visitabile fino al 15 settembre, dal lunedì al venerdì, dalle 18.00 alle 20.30.

La mostra, organizzata dalla Fabbrica Artigiana di Fotografia di Carbonia con la collaborazione del Circolo Soci Euralcoop vedrà esposti i lavori di cinque autori dell’associazione fotografica organizzatrice:

“Cuore infranto” di Carlo Giglio

“Tra leggenda e realtà” di Claudia Locci

“S’Accabbadora realtà di un mito sardo” di Giorgio Locci

“L’oro delle fate” di Alessandro Rosas

“Feminas” di Laura Tuveri.

[bing_translator]

Inaugurazione mostra di fotografia alla Grande Miniera copia

E’ stata inaugurata ieri pomeriggio, presso il Museo del Carbone nella Grande Miniera di Serbariu, a Carbonia, la mostra fotografica “Terra Madre – Homeland“. La Mostra sarà visitabile sino al 25 settembre presso la sala docce del Museo del Carbone, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00.

La mostra è organizzata dalla Fabbrica Artigiana di Fotografia, in collaborazione con il comune di Carbonia, il Museo del Carbone e l’associazione culturale Su Palatu_Fotografia.

La Mostra è un evento collaterale della rassegna fotografica internazionale Menotrentuno, dedicata a giovani professionisti dell’immagine (con meno di 31 anni) e organizzata dall’associazione culturale Su Palatu_Fotografia. Menotrentuno ospita, all’interno del programma generale, un circuito di mostre parallelo, chiamato “A. BANDA”, con esposizioni proposte dalle varie associazione fotografiche presenti in Sardegna. L’argomento trattato per l’edizione 2016 è il complesso concetto di terramadre e del rapporto che i giovani hanno con la propria homeland.

Per Terramadre Homeland, i fotografi della Fabbrica Artigiana di Fotografia, esporranno:

Di nuvole e vento – Laura Tuveri

Ardia – Claudia Locci

Electrolauneddas – Alessandro Rosas

Chentza pressi – Carlo Giglio

Terra e paglia – Franco Pomata

Three months – Alessio Garau

Le radici di Serbariu – Maria Francesca Pilleri

SardaMag morte di una fabbrica rinascita di un territorio – Giorgio Locci

locandine abanda 42x15 2016 Carbonia_Layout 1

[bing_translator]

Nell’ambito dell’iniziativa A. Banda – Menotrentuno 2016, sarà inaugurata sabato 10 settembre, alle ore 17.00, presso il Museo del Carbone nella Grande Miniera di Serbariu a Carbonia, la mostra fotografica “Terra Madre – Homeland“. La Mostra sarà visitabile sino al 25 settembre presso la sala docce del Museo del Carbone, dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 18.00.

La mostra è organizzata dalla Fabbrica Artigiana di Fotografia, in collaborazione con il comune di Carbonia, il Museo del Carbone e l’associazione culturale Su Palatu_Fotografia.

La Mostra è un evento collaterale della rassegna fotografica internazionale Menotrentuno, dedicata a giovani professionisti dell’immagine (con meno di 31 anni) e organizzata dall’associazione culturale Su Palatu_Fotografia. Menotrentuno ospita, all’interno del programma generale, un circuito di mostre parallelo, chiamato “A. BANDA”, con esposizioni proposte dalle varie associazione fotografiche presenti in Sardegna. L’argomento trattato per l’edizione 2016 è il complesso concetto di terramadre e del rapporto che i giovani hanno con la propria homeland.

Per Terramadre Homeland, i fotografi della Fabbrica Artigiana di Fotografia, esporranno:

Di nuvole e vento – Laura Tuveri

Ardia – Claudia Locci

Electrolauneddas – Alessandro Rosas

Chentza pressi – Carlo Giglio

Terra e paglia – Franco Pomata

Three months – Alessio Garau

Le radici di Serbariu – Maria Francesca Pilleri

SardaMag morte di una fabbrica rinascita di un territorio – Giorgio Locci

locandine abanda 42x15 2016 Carbonia_Layout 1