27 January, 2022
HomePosts Tagged "Antonio Caria"

Fanno unione i comuni di Villaspeciosa e Uta per sostenere le aziende che vogliono sviluppare le attività nell’ambito dell’Agrifood. Le due amministrazioni comunali hanno partecipato a un bando, scaduto lo scorso 17 gennaio, della Città Metropolitana di Cagliari che, in qualità di Soggetto responsabile del Patto territoriale Area Vasta di Cagliari, intende presentare una domanda di assegnazione dei contributi a valere sulle risorse residue dei Patti territoriali per realizzare un progetto pilota volto allo sviluppo del tessuto imprenditoriale territoriale, anche mediante la sperimentazione di servizi innovativi.
Grazie a questo, è stato presentato un progetto condiviso che prevede la manutenzione straordinaria dell’ex mattatoio di Uta e del deposito comunale di Villaspeciosa.
Per quanto riguarda l’ex mattatoio, fanno sapere gli amministratori di Uta: «Il layout del nuovo complesso si caratterizza da una parte più pubblica sul fronte principale del fabbricato, nella quale trovano luogo i programmi collettivi come sala conferenze, hall, e caffetteria, direttamente affacciate sul giardino. Attraversando questo buffer di attività, si accede alle aree destinate al coworking e agli spazi di sale riunioni e laboratori, tutte strettamente in relazione fra di loro, ingranaggi di un comune processo di crescita e sviluppo».
«Villaspeciosa spiega invece il sindaco, Gianluca Melis ha puntato su un progetto che prevede la riqualificazione del magazzino comunale e la sua trasformazione in un centro da mettere al servizio delle imprese: uffici per il co-working, sala multimediale per formazione degli imprenditori area mercato per i nostri produttori. Praticamente quella struttura, oggi fatiscente, diventerà, se verrà finanziato il progetto, un gioiellino tecnologico al servizio della nostra comunità e delle comunità limitrofe.»
Antonio Caria

“Ho presentato un’interpellanza per chiedere al presidente della Regione e all’assessore della Sanità di rivedere, in via straordinaria, i tetti di spesa per le prestazioni ambulatoriali convenzionate del Sulcis Iglesiente. Da settembre è chiuso il servizio di Analisi Ematochimica dell’ospedale Sirai e del Santa Barbara di Iglesias, che copriva un territorio con 126.324 residenti, 57.540 pazienti esenti ed un fabbisogno di oltre un milione di prestazioni annue. Si tratta di esami che i cittadini dell’Iglesiente e del Sulcis hanno diritto di poter richiedere ed eseguire senza essere costretti a percorrere chilometri di strada.”

Lo annuncia la consigliera regionale del Gruppo Misto, Carla Cuccu, che aggiunge: “Le strutture private convenzionate non riescono a sopperire alle carenze del Servizio Sanitario pubblico, perché il budget loro assegnato non copre le prestazioni richieste. Per questo è indispensabile rideterminare i tetti di spesa e consentire ai privati convenzionati di dare risposte alle richieste del nostro territorio”.

Antonio Caria

È stato presentato nell’Aula consiliare del comune di Pula il progetto “Promuovere Impresa per lo sviluppo locale sostenibile” nato da un’idea dell’Amministrazione in collaborazione con il “GAL Sulcis Iglesiente, Capoterra e Campidano di Cagliari”.
«Con questo traguardo, raggiunto dopo due anni di costante lavoro, puntiamo allo sviluppo imprenditoriale dei giovani, delle donne e all’ammodernamento delle imprese preesistentidichiara la sindaca, Carla Medau -. Il Gal del Sulcis metterà a disposizione gruppi di esperti in varie discipline che attraverso uno studio basato sulla valorizzazione del patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale e identitario, sapranno indicare i portatori d’interesse a nuovi e moderni metodi d’impresa.»
L’obiettivo è promuovere il lavoro autonomo e favorire l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali.
Antonio Caria

Crescono i contagi da Coronavirus anche a Pula. Secondo quanto comunicato dalla sindaca, Carla Medau, sono diventati 89 i cittadini attualmente positivi al Coronavirus. I nuovi positivi, comunica la prima cittadina, sono 60 e si registrano 26 guarigioni.
«I positivi ufficialisottolinea Carla Medau -, da registri Ats, sono 25. Tutti gli altri sono stati conteggiati da noi, in quanto mi hanno contattata personalmente. Questo ci fa comprendere quanti di voi non siano stati ancora contattati dall’Ats, cioè almeno 65 persone, ma stiamo sollecitando affinché avvenga in tempi rapidi per aiutarvi a risolvere al meglio questo periodo di isolamento. Siamo inoltre a conoscenza di diverse famiglie che non ci hanno contatto seppur in stato di positività, sarebbe opportuno lo facessero quanto prima per attivare procedure previste dal protocollo.»
Antonio Caria

La deputata sarda del Centro democratico Mara Lapia ha annunciato la presentazione di un’interrogazione al ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, con la quale chiederà il rispetto della convenzione di Aarhus, che prevede il coinvolgimento delle comunità interessate dagli effetti impattanti che un impianto eolico potrebbe produrre.

«Mi sono battuta con successo per impedire definitivamente che la Sardegna ospitasse depositi di scorie nucleariha aggiunto Mara Lapia -, mi batterò perché l’eolico e le altre forme di produzione delle energie rinnovabili, vengano installate solo dove non deturpino il paesaggio.»

«Con questa interrogazione che si riferisce a un luogo in particolare, Villanovaforru, si vuole in realtà creare un precedente per evitare che la stringente necessità di produrre energie rinnovabili renda la Sardegna terra di speculazioniha concluso Mara Lapia -. Dobbiamo assolutamente impedire che la Sardegna, terra con una vocazione turistica così importante, venga deturpata per diventare il luogo in cui si produce energia che poi verrà distribuita al resto d’Italia ed i cui proventi andranno esclusivamente a privati che nemmeno risiedono nella nostra terra.»

Antonio Caria

Saranno Alghero, Buggerru, Furtei e Villaputzu i comuni sardi a beneficiare di circa 13 milioni di euro disposti dal Mite per la mitigazione del rischio idrogeologico.
Lo fa sapere la deputata del Movimento 5 Stelle Paola Deiana, che spiega: «Nello specifico, gli interventi ammessi a finanziamento sono per il Ponte sulla strada provinciale 44 sul canale Urune ad Alghero per un importo di 7 milioni 440mila euro; opere di consolidamento del versante Nord-Occidentale del Monte Rosmarino a Buggerru per un importo di 1 milione 787mila 842,61 euro; eliminazione copertura canale Riu Mortu a Furtei per un importo di 1 milione 200mila euro; interventi Ponte sul Rio Flumini Durci a Villaputzu per un importo di 2 milione 330mila euro».
Antonio Caria

Ritorna a Quartu Sant’Elena la campagna di sensibilizzazione e di sostegno alle attività commerciali quartesi “Shopping a Quartu: Il Natale è vicino. Come i tuoi negozi!”.
«Quest’anno abbiamo voluto rilanciare rispetto al Natale 2020 costruendo una serie di azioni coordinate sia sul fronte dell’animazione che della comunicazione, capaci di dare più forza al nostro messaggio e di convergere sullo stesso obiettivo: far rinascere la nostra città ha sottolineato l’assessora delle Attività Produttive, Rossana Perra -. Con la campagna Shopping a Quartu intendiamo proporre una riflessione e una chiamata all’azione di ogni singolo cittadino. Ciascuno con le sue scelte può fare la differenza. Contribuire con i propri acquisti a mantenere vivo il tessuto commerciale quartese significa mantenere qui servizi importanti e garantire opportunità che aiutano la città a migliorare e a diventare più bella e più attrattiva.»
In giro per il centro storico stasera sono previste anche tante altre attività collaterali: “Melodie in Movimento”, spettacolo itinerante fra musica, costumi e colori. Torna anche l’Ape Calessino in tour in via Fiume e via Portogallo, altra zona della città ricompresa quest’anno nelle iniziative di animazione dedicate al Natale.
Antonio Caria

Gli amministratori pulesi parlano di svolta epocale: è stata assegnata alla Fondazione Pula Cultura Diffusa la gestione dell’Area Archeologica di Nora, della Biblioteca Comunale, del Museo Patroni e del Teatro Maria Carta.
Il Consiglio di amministrazione della Fondazione, composto dalla presidente Emilia Pinna Noè, dal vicepresidente Giancarlo Nonnoi e dai consiglieri Gianluca Nonnis, Raimondo Mandis, Anna Oppo e dalla direttrice Clara Pili, avrà il compito di valorizzare e promuovere l’Area Archeologica di Nora rendendola maggiormente competitiva sul mercato turistico/archeologico.
La gestione dei beni e delle attività culturali rappresenta uno dei pilastri fondamentali delle Amministrazioni, tuttavia si registra anche un elemento critico in quanto le Amministrazioni per limiti burocratici, di personale e di competenze, rischiano di ridimensionare le possibilità e le potenzialità di valorizzazione dei presidi culturali stessi, questo è il senso della nascita della Fondazione.
L’assessore della Cultura Massimiliano Zucca parla di un traguardo desiderato e rincorso per anni, mentre la sindaca Carla Medau parla di «passaggio di testimone per tutelare maggiormente e fornire maggior stabilità lavorativa ai dipendenti resa difficile negli anni dal susseguirsi delle cooperative».
Antonio Caria

L’assessorato della Cultura del comune di Pula in collaborazione con la Pro Loco e l’associazione commercianti ViviPula hanno deciso di riproporre il Concorso “Luxis” per incentivare l’abbellimento e il decoro luminoso sia nelle zone commerciali che in quelle residenziali, al fine di creare una diffusa atmosfera natalizia di luci e colori.
Due le sezioni previste: la prima dedicata ai titolari di attività commerciali, artigianali e di servizi operanti nel territorio comunale, mentre la seconda riguarda ai privati cittadini residenti nel comune di Pula. Le domande di partecipazione dovranno essere presentante entro il 17 dicembre.
Antonio Caria
ì