4 October, 2022
HomePosts Tagged "Apostolos Tsalastras"

[bing_translator]

Decolla anche nel 2018 il progetto Multi, lo scambio culturale fra i giovani della città di Carbonia ed il comune tedesco di Oberhausen. Da sabato 11 agosto a domenica 26 Agosto 11 ragazzi, di età dai 14 ai 17 anni, residenti a Carbonia, accompagnati da due guide, saranno ospiti dei loro colleghi tedeschi, dando vita così a un’esperienza che fa il paio con quella vissuta l’estate scorso nel Sulcis dai giovani di Oberhausen. Gli aspetti organizzativi relativi alla partenza dei ragazzi in Germania e al loro rientro in Sardegna sono curati dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Girasole di Carbonia.

Si tratta di un’iniziativa meritoria che l’Amministrazione comunale di Carbonia supporta nella ferma convinzione che «la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente all’arricchimento culturale dei giovani ragazzi di Carbonia e di Oberhausen. Il confronto, la condivisione e la capacità di aprirsi a culture differenti dalla nostra consolidano il bagaglio esperienziale e formativo dei giovani di Carbonia», ha spiegato il sindaco Paola Massidda.

Il gemellaggio tra le due città è sempre più saldo, anche alla luce della visita compiuta in Germania nel giugno scorso dal sindaco di Carbonia Paola Massidda e dall’assessore della Cultura e del Turismo Sabrina Sabiu, che hanno partecipato ad alcuni proficui tavoli tecnici con il sindaco di Oberhausen Daniel Schranz, l’assessore della Cultura Apostolos Tsalastras e la rappresentante dell’Ufficio Intercultura Desbina Kallinikidou.

Come segno di gratitudine per la splendida accoglienza ricevuta in Germania, il sindaco Paola Massidda e l’assessore Sabrina Sabiu, invieranno ai loro colleghi tedeschi, un piccolo omaggio dal forte significato simbolico: un’immagine panoramica di Carbonia al momento della sua nascita.

[bing_translator]

Da martedì 26 giugno il sindaco di Carbonia Paola Massidda e l’assessore della Cultura e del Turismo Sabrina Sabiu si trovano in Germania, a Oberhausen, dove sono stati accolti dal sindaco Daniel Schranz, dall’assessore della Cultura Apostolos Tsalastras e dalla rappresentante dell’Ufficio Intercultura Desbina Kallinikidou. «Una visita finalizzata a consolidare sempre di più il gemellaggio che lega Carbonia ed Oberhausen da circa 15 anni. Una comunanza basata sulle radici minerarie dei due centri, sulla storia, la cultura, l’amicizia, la collaborazione e la fratellanza», ha affermato il sindaco Paola Massidda.
Nei diversi tavoli tecnici svoltisi in questi giorni, il primo cittadino di Carbonia e l’assessore Sabrina Sabiu hanno dialogato con gli amministratori del comune di Oberhausen al fine di individuare, oltre alle comuni radici minerarie, possibili elementi di convergenza tra Carbonia ed Oberhausen in tema di sviluppo economico, ambiente e turismo. Uno scambio di vedute costruttivo, nella piena consapevolezza che la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente al reciproco arricchimento culturale.
La visita a Oberhausen è stata anche l’occasione per riabbracciare centinaia di nostri concittadini e corregionali, emigrati in Germania fin dagli anni Sessanta. Per parlare di questi temi e dell’amore che gli emigrati provano ancora per la loro terra natia, il sindaco Paola Massidda e l’assessore Sabiu hanno incontrato Gianni Manca, Presidente della Federazione dei Circoli Sardi in Germania, e Franco Sogus, presidente del Circolo “Rinascita” di Oberhausen.
Il sindaco e l’assessore di Carbonia hanno ricevuto un’accoglienza calorosa da parte degli amministratori tedeschi, che li hanno guidati alla scoperta dei principali luoghi di interesse presenti ad Oberhausen, comune di oltre 200mila abitanti situato nella Renania Settentrionale-Vestfalia, a circa 30 km da Dusseldorf. Tra i principali siti visitati, si segnala un imponente Gasometro alto 117,5 metri e con un diametro di 67,6 metri, il Parlamento (Landtag) e la Torre della Televisione di Dusseldorf e il centro storico di Oberhausen.
Domani sera, venerdì 29 giugno, il sindaco e l’assessore faranno rientro a Carbonia.