22 June, 2021
HomePosts Tagged "Christian Cacciuto"

[bing_translator]

Un goal di Manuele Porru, arrivato al 95′, ha condannato alla sconfitta la Monteponi sul campo della Villacidrese, nella quinta di ritorno del girone A del campionato di Promozione regionale. E’ una sconfitta molto pesante per la squadra di Fabio Piras, che scesa in campo priva dello squalificato Samuele Curreli, era stata capace di portarsi in vantaggio in avvio di ripresa con Sebastian Lamacchia. Un successo avrebbe consentito alla Monteponi di riportarsi a 5 lunghezze dalla seconda posizione, in piena corsa per i play-off, mentre la sconfitta l’ha fatta precipitare a 11 punti dalla Villacidrese e a 10 dalla terza posizione, occupata ora dal Buddusò, la squadra più in forma del girone, reduce da 7 vittorie consecutive. La rincorsa verso i play-off, a questo punto, appare assai problematica…

Chi continua a vincere e a convincere, è il Cortoghiana, impostosi per 3 a 2 sulla Sigma De Amicis 1979 con i goal di Fabio Salis, Marco Foddi e Devid Pinna ed ora al quarto posto, appaiata al Gonnosfanadiga (battuto in casa dall’Arborea), a due lunghezze dalla terza posizione. La squadra di Marco Farci si conferma la più bella sorpresa del girone.

Il Villamassargia è stato fermato sull’1 a 1 dal Sant’Elena Quartu ma mantiene una buona ottava posizione, con 28 punti, distante dalla zona calda, in perfetta linea con i programmi iniziali che puntavano ad una salvezza tranquilla.

Sugli altri campi, l’Andromeda ha superato di misura, 2 a 1, il Selargius, sempre malinconicamente ultimo in classifica; il Buddusò ha vinto ancora, 2 a 1 sul Seulo 2010; la capolista Idolo ha avuto la meglio sul Tonara con il minimo scarto, 1 a 0; l’Orrolese na battuto 3 a 1 il Tonara con una doppietta di Christian Cacciuto.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, è stata sospesa la partita di vertice tra la capolista Tharros ed il Calcio Capoterra, quando la squadra ospite era in vantaggio, ed ora si attende il verdetto del giudice sportivo. La prima inseguitrice, l’Atletico Narcao, ha rifilato un tennistico 6 a 0 alla Virtus Villamar, ed è risalita a 4 punti dalla vetta; la Fermassenti ha espugnato il campo del Gergei, 4 a 3; l’Atletico Villaperuccio ha confermato di essere in crescita, superando 3 a 1 la Freccia Parte Montis; l’Antiochense, dopo la Tharros, ha battuto anche il Sadali, 3 a 1, riaccendendo una fiammella di speranza per rientrare in gioco per la salvezza; il Santa Giusta ha vinto 2 a 1 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi;, stesso risultato centrato dalla Nuova San Marco sul campo della Francesco Bellu, a Terralba; è finita in parità, infine, 1 a 1, la partita Libertas Barumini-Virtus San Sperate 2002.

[bing_translator]

La Monteponi riparte con una rosa quasi interamente cambiata rispetto ad inizio stagione e tenta la grande rimonta verso il vertice della classifica. 11 i calciatori che hanno lasciato la Monteponi, 12 quelli arrivati al loro posto, un’intera squadra. Il simbolo della “rivoluzione” è costituito indubbiamente da Samuele Curreli, tornato alla “corte” del presidente Giorgio Ciccu dopo una breve e brillante esperienza vissuta con il Carbonia, capolista del campionato di Eccellenza e finalista della Coppa Italia, manifestazione tricolore nella quale il bomber originario di Narcao è stato primattore assoluto con 10 goal in 6 partite (5 i goal realizzati in 11 partite di campionato)!

Samuele Curreli è tornato a Iglesias, dove nella passata stagione è arrivato ugualmente a campionato iniziato, trascinando la squadra allora guidata da Andrea Marongiu, ad una cavalcata esaltante, portandola dall’ultimo al quarto posto finale, con 19 goal realizzati in 17 partite. Al suo fianco, nel nuovo attacco rossoblu, avrà Nicola Lazzaro, suo compagno di squadra all’inizio della scorsa stagione al Carloforte, ed Andrea Renzo Iesu, classe 2000, 13 goal lo scorso anno a Villamassargia in Promozione, già suo compagno di squadra quest’anno al Carbonia. Gli altri volti nuovi della Monteponi sono: Mariano Atzeni, in arrivo dal Seulo 2010; Alessio Congiu, dalla Kosmoto Monastir; Andrea Garau, dal Seui; Nicola Giganti (classe 2002) dall’Arbus ma cresciuto nel Carbonia; l’argentino Sebastian Lamacchia, dal Pozzallo; Nicolò Melis (classe 1999), al rientro dopo aver assorbito un infortunio; Lorenzo Fois (classe 2001) dal Carbonia; Daniel Musanti, 37 anni, svincolato; e, infine, Abu Sonko (classe 1999), dal Decimo 2007.

I calciatori che hanno lasciato la Monteponi sono: Alberto Atzori, alla Kosmoto Monastir; Marco Damele (classe 2000) all’Atletico Cagliari; Alessio Meloni al Decimoputzu; e sette svincolati: Christian Cacciuto, all’Orrolese; Giuseppe Corona; Stefano Demontis, al Cortoghiana; Emanuele Dessì (classe 2001), Francesco Frau (classe 2000); Claudio Pillittu, Antonio Usai; Luigi Usai.

«Proviamo a prenderli!» – si legge in un post pubblicato stamane dalla società rossoblù nella pagina Facebook -. Sembra il titolo di un film mentre invece sarà il leit motiv di questa seconda parte di stagione in casa Monteponi. Alla luce della vera e propria rivoluzione che si è determinata in questa sessione di mercato che si conclude lunedì. Il risultato è stato di una rosa completamente rivista messa a disposizione di Mr Agus. Sono partiti 11 giocatori e ne sono arrivati altrettanti a sostituirli. L’operazione più suggestiva vede il ritorno in rossoblu della STELLA Samuele Curreli!
Insomma si riparte, con grande entusiasmo ma anche con grande serenità. Proviamo a prenderli appunto – conclude il post della società -, ma non sarà facile e, se non dovessimo riuscire, perlomeno ci saremo divertiti…»

L’impresa è ardua, la Monteponi ha ottenuto solo 13 punti nelle 13 partite fin qui disputate, 1 solo punto sopra la zona playout, 3 sopra la zona retrocessione diretta; l’Idolo è capolista con 28 punti, il Sant’Elena segue a quota 26, il Gonnosfanadiga a 23. Se la Monteponi riuscisse a rientrare in corsa quantomeno per il terzo posto, il suo sarebbe quasi un miracolo, sulla falsariga di quanto fece lo scorso anno, quando ripartì molto più indietro, ultima con 2 soli punti dopo 9 giornate, e terminò…al quarto posto!

Giampaolo Cirronis

[bing_translator]

E’ stata la giornata dei pareggi, 4 in 8 partite, la 13ª di andata del girone A del campionato di Promozione regionale. Tra le squadre che hanno pareggiato, c’è il Cortoghiana, fermato sullo 0 a 0 casalingo dall’Orrolese del neo acquisto Christian Cacciuto, svincolato qualche giorno fa dalla Monteponi. E nel Cortoghiana, nel secondo tempo, ha fatto il suo esordio un altro svincolato dalla Monteponi, Stefano Demontis. Con il punto conquistato oggi, il Cortoghiana ha agganciato in classifica, al sesto posto, il Villamassargia, battuto nettamente in casa, 3 a 0, dall’Andromeda di Siurgus Donigala, una squadra in grande crescita. Appaiata alle due squadre sulcitane, con 19 punti, c’è ora la Sigma De Amicis 1979 che ha superato di misura, 2 a 1, la Monteponi, scesa in campo con una formazione d’emergenza, perché dopo gli svincoli di quattro giocatori (seguiti alla cessione di altri 7 e all’arrivo di soli 5 la scorsa settimana), la società non ha ancora definito operazioni in ingresso, rimandando tutto alla prossima settimana (il mercato di dicembre quest’anno si chiuderà alle 19.00 di lunedì 23). La classifica della Monteponi, partita con grandi ambizioni, dopo la sesta sconfitta, si fa sempre più complicata, con 13 punti, a ben 15 punti dalla vetta, 13 dalla seconda e 12 dalla terza posizione. Una delle prime tre posizioni era l’obiettivo dichiarato dalla società alla vigilia del campionato.

Sugli altri campi, la Villacidrese ha imposto il pareggio, 2 a 2, alla capolista Idolo, ad Arzana; il Sant’Elena Quartu ha battuto nettamente il Seulo 2010, 3 a 0; il Tortolì ha vinto a Selargius, 2 a 1; sono finite in parità, infine, anche Gonnosfanadiga-Buddusò, 1 a 1, e Arborea-Tonara, 2 a 2.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, nuovo scossone al vertice della classifica. La capolista Calcio Capoterra s’è fermata a Samassi, sconfitta 2 a 1 dalla Gioventù Sportiva, passo falso che ha consentito di riavvicinarsi ad un solo punto alla Fermassenti che ha battuto la Virtus Villamar 3 a 1 ed ha agganciato al secondo posto la Tharros che giocherà la partita con la Libertas, a Barumini, mercoledì 18 dicembre.

Il derby tra Atletico Villaperuccio ed Atletico Narcao ha registrato un risultato sorprendente, soprattutto nelle proporzioni, 3 a 0 per la squadra di Gianmarco Manca che con i 3 punti è salito a quota 11. L’Atletico Narcao, viceversa, ha interrotto la sua rincorsa verso le prime posizioni della classifica. Nuova sconfitta per l’Antiochense, con qualche rammarico, 3 a 2 a Gergei.

Sugli altri campi, larga vittoria per il Santa Giusta Calcio sul Francesco Bellu Terralba, 4 a 1; vittoria di misura per la Virtus San Sperate sul Sadali, 2 a 1; pareggio tra Freccia Parte Montis ed Atletico San Marco, 1 a 1.

Stefano Demontis, neo acquisto del Cortoghiana.

 

[bing_translator]

E’ una Monteponi in piena emergenza quella che scende in campo questo pomeriggio, alle 15.00, sul campo di Mulinu Becciu, per affrontare la Sigma De Amicis 1979, per la 13ª giornata di andata del girone A del campionato di Promozione regionale (dirige Federico Salis di Cagliari, assistenti di linea Nicolò Pili e Nicola Mascia di Cagliari). Dopo la mezza rivoluzione compiuta la scorsa settimana alla riapertura dei termini per i trasferimenti, con 7 calciatori in uscita e 5 in ingresso, in settimana la società guidata dal presidente Giorgio Ciccu ha svincolato altri quattro calciatori: il centravanti Christian Cacciuto, autore di 8 goal, accasatosi all’Orrolese; il portiere Claudio Pillittu, il difensore Antonio Usai e l’attaccante Stefano Demontis. Ad oggi, a 8 giorni dalla chiusura della campagna di tesseramento di dicembre, la società non ha concluso altre operazioni in ingresso, ragion per cui il tecnico Nicola Agus ha a disposizione un organico assai ristretto.

Il Cortoghiana, reduce dalla sconfitta nel recupero di metà settimana con la Villacidrese, ospita l’Orrolese, che avrà Christian Cacciuto al centro dell’attacco (dirige Edoardo Steri di Carbonia, assistenti di linea Annamaria Sabiu di Carbonia e Marco Ambu di Cagliari). Anche il Villamassargia, reduce da un periodo molto positivo, giocherà in casa, contro l’Andromeda, una squadra in grande crescita (dirige Federico Isu di Cagliari, assistenti di linea Filippo Noschese e Nicola Deriu di Oristano).

Completamo il programma della giornata, le seguenti partite: Arborea-Tonara, Gonnosfanadiga-Buddusò, Idolo-Villacidrese, Sant’Elena-Seulo 2010 e Selargius-Tortolì.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la Fermassenti è chiamata al riscatto, dopo due sconfitte consecutive che le hanno fatto perdere la vetta della classifica, ora lontana quattro lunghezze. Cerca conferme l’Atletico Narcao, in grande crescita, nel derby di Villaperuccio, contro una squadra assetata di punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Ad aver bisogno di punti è anche l’Antiochense, attesa da un match delicato a Gergei.

Completano il programma della 13ª giornata del girone d’andata, le seguenti partite: Freccia Parte Montis-Nuova San Marco, Gioventù Sportiva Samassi-Calcio Capoterra; Libertas Barumini-Tharros; Santa Giusta Calcio-Francesco Bellu e, infine, Virtus San Sperate 2002-Sadali.

Christian Cacciuto esordirà questo pomeriggio con la maglia dell’Orrolese, a Cortoghiana.

 

[bing_translator]

L’Idolo ha violato il campo del Cortoghiana, legittimando il primato solitario in classifica nel girone A del campionato di Promozione. La squadra di Marco Farci s’è battuta con grande determinazione per tutto l’arco della partita, ma non è riuscita a fermare la marcia di una squadra che ha dimostrato di avere qualcosa in più ed ha portato a tre lunghezze il suo vantaggio sulla più immediata inseguitrice, il Gonnosfanadiga, fermata sullo 0 a 0 dalla Villacidrese nel derby del Medio Campidano. Il Cortoghiana è scivolato al quinto posto, con 17 punti, a sette punti dalla vetta ma con una partita in meno giocata, che verrà recuperata mercoledì 11 dicembre a Villacidro. Mercoledì 4 dicembre, invece, il Cortoghiana giocherà ad Arborea la partita di ritorno dei quarti di finale della Coppa Italia, dove dovrà vincere o pareggiare con almeno due goal realizzati, per accedere alle semifinali, dopo l’1 a 1 maturato a Cortoghiana lo scorso 20 novembre, nella gara d’andata.

La giornata non è stata pienamente positiva neppure per la Monteponi che non è andata al di là dell’1 a 1 sul campo del Selargius e vede ora la vetta della classifica ancora più lontana, a 11 lunghezze (13 punti, contro i 24 dell’Idolo). Il goal della Monteponi è stato realizzato ancora una volta da Christian Cacciuto, l’ottavo in 11 partite, goal che gli valgono il secondo posto nella classifica dei cannonieri.

Il Villamassargia aveva vinto l’anticipo di ieri con l’Orrolese, 2 a 0, ed ora è al quarto posto in classifica, con 18 punti.

Sugli altri campi, l’Arborea ha vinto la prima partita in campionato, superando di misura l’Andromeda, per 2 a 1; il Sant’Elena Quartu ha travolto il Buddusò, 4 a 0; il Tortolì ha bissato la vittoria di sette giorni a Iglesias, superando il Tonara per 1 a 0; Sigma De Amicis 1979 e Seulo 2010, infine, hanno pareggiato 2 a 2.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la Fermassenti ha perso nettamente il confronto al vertice con il Calcio Capoterra, disputato a San Giovanni Suergiu: 0 a 3. Il Calcio Capoterra ha scavalcato la squadra di Roberto Concas al primo posto ma ha disputato una partita in più, perché la Fermassenti deve recuperare il derby di Narcao rinviato per la pioggia tre settimane fa.

Giornata positiva per l’Atletico Narcao, impostosi 3 a 1 a Barumini, contro la Libertas, con goal di Daniele Cadoni e doppietta di Pier Silvio Medda; secondo risultato positivo per l’Antiochense, 1 a 1 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi; pesante sconfitta, infine, per l’Atletico Villaperuccio, 4 a 0, a Santa Giusta.

[bing_translator]

Marco Farci, allenatore del Cortoghiana.

Il Cortoghiana nella tana della capolista Gonnosfanadiga nella nona giornata del girone B del campionato di Prima Categoria. La squadra di Marco Farci ha ritrovato la vittoria domenica scorsa, dopo due sconfitte consecutive, e sogna l’impresa, alla vigilia della gara d’andata dei quarti di finale della Coppa Italia, in programma mercoledì 20 novembre, in casa con l’Arborea, fanalino di coda della classifica in campionato. Nel Cortoghiana vive un periodo “magico” Marco Foddi, autore già di 6 goal in campionato.

Il Villamassargia di Titti Podda, rilanciato in classifica da tre vittorie consecutive dopo l’incerto avvio di stagione, ospita l’Idolo, test severo considerato che la squadra di Arzana è terza in classifica, ma sicuramente ideale se Pierluigi Achenza (5 goal in 8 partite) e compagni vogliono continuare la risalita verso le zone alte della classifica.

La Monteponi, rilanciata sia nella classifica che nel morale dalla vittoria di Tonara, ospita il Seulo 2010, con l’imperativo d’obbligo di vincere, per continuare la sua rimonta in classifica. Nicola Agus, costretto a fare a meno di Antonio Usai, squalificato per un turno, si affida alla vena realizzativa di Christian Cacciuto, vicecapocannoniere con 6 reti in 8 partite.

Sugli altri campi, si giocano le partite Arborea-Orrolese, Sant’Elena Quartu-Villacidres, Selargius-Tonara, Tortolì-Andromeda e Sigma De Amicis 1979-Buddusò.

 

[bing_translator]

Bottino pieno per le tre squadre sulcitane in Promozione, torna alla vittoria in casa il Cortoghiana, vincono in trasferta Villamassargia e Monteponi. Il Cortoghiana è tornato alla vittoria nell’incontro casalingo con il Selargius, con una doppietta del solito Marco Foddi ed un goal di Davide Lenzu; il Villamassargia di Titti Podda ha espugnato il difficile campo della Villacidrese, lanciata verso le zone alte della classifica, con un goal di Mauro Corona che vale la terza vittoria consecutiva ed il sesto posto in classifica; la Monteponi ha centrato a Tonara, sul campo di una squadra in salute, la seconda vittoria stagionale, ancora esterna dopo quella di Orroli, con una doppietta del suo bomber Christian Cacciuto ed ora respira in classifica, a quota 9punti, con cinque squadre alle sua spalle e, soprattutto, un ritardo leggermente ridotto rispetto alla vetta della classifica che era e resta il grande traguardo stagionale della società guidata dal presidente Giorgio Ciccu.

Sugli altri campi, sono maturate le inattese sconfitte della capolista Sant’Elena Quartu, sul campo dell’Orrolese (2 a 1), secondo stop stagionale dopo quello subito ad Arzana due settimane fa con l’Idolo che, da parte sua, ha perso in casa con il Gonnosfanadiga (0 a 1), riscattatosi dopo la sconfitta di Villamassargia e balzato in vetta, con un punto di vantaggio sul Sant’Elena, due sull’Idolo e tre sul Cortoghiana. Vittoria sterna per il Sigma De Amicis 1979 a Siurgus Donigala con l’Andromeda (2 a 1), vittoria di misura per il Buddusò sull’Arborea (3 a 2) e, infine, impresa esterna per il Tortolì a Seulo (3 a 1).

L’ottava giornata di andata è stata fortemente condizionata dalla pioggia nel girone B del campionato di Promozione regionale, che ha registrato il rinvio di ben tre partite: Atletico Narcao – Fermassenti, Francesco Bellu Terralba – Virtus San Sperate 2002 e Tharros – Atletico San Marco. Ferme le due capolista Tharros e Fermassenti, il Sadali e la Freccia parte Montis hanno superato rispettivamente il Santa Giusta Calcio (2 a 1) e l’Antiochense in trasferta (3 a 1) e le hanno agganciate temporaneamente in vetta con 15 punti. Alle loro spalle il Calcio Capoterra salito a 14 punti grazie al 3 a 1 inflitto alla Virtus Villamar; la Gioventù Sportiva Samassi a quota 13, con il punto conquistato a Villaperuccio. Il Gergei, infine, ha superato di misura la Libertas Barumini, 3 a 2.

Christian Cacciuto, suoi i due goal della vittoria della Monteponi a Tonara,

[bing_translator]

Il presidente Giorgio Ciccu alla vigilia del campionato lo aveva detto: «Puntiamo ad uno dei primi tre posti e se a fine novembre non avremo rispettato questo programma, torneremo sul mercato per rinforzare l’organico». Siamo solo ad inizio novembre ma i risultati della Monteponi non hanno sicuramente rispettato le aspettative della società che ha già cambiato allenatore, chiamando l’esperto Nicola Agus al posto del dimissionario Alessandro Cuccu e, dopo la pesante sconfitta di Siurgus Donigala (0 a 3 con l’Andromeda), ha definito la prima operazione in ingresso, senza aspettare la riapertura del mercato, tesserando lo svincolato Giuseppe Corona. Fantasista di lunga esperienza, recentemente prima al Carbonia poi al Carloforte, Giuseppe Corona farà coppia con Christian Cacciuto in un attacco che, sulla carta, promette di diventare uno dei più temibili del girone.

La settima giornata del girone di andata propine una partita ricca di interesse a Quartucciu, dove il Sant’Elena Quartu ospita il Cortoghiana. La squadra quartese cerca una rivincita dopo il pesante ko subito dall’Idolo ad Arzana che le è costato il primato in classifica, ma anche il Cortoghiana arriva all’appuntamento reduce dalla prima sconfitta stagionale, subita domenica scorsa nel match casalingo con il Villamassargia. La squadra di Marco Farci, comunque, è già tornata alla vittoria, mercoledì 30 ottobre, in Coppa Italia, nel match di ritorno degli ottavi di finale, con la Sigma De Amicis, deciso da un goal di Marco Foddi.

Chi, viceversa, è atteso ad una conferma, è il Villamassargia, corsaro alla grande (3 a 0) domenica scorsa a Cortoghiana ed atteso dal match casalingo con il Gonnosfanadiga, capolista in condominio con l’Idolo.

Sugli altri campi, si giocano: Arborea-Idolo, Selargius-Seulo 2010, Tonara-Andromeda, Tortolì-Orrolese e Sigma De Amicis-Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la vicecapolista Fermassenti ospita la Francesco Bellu, con la ferma intenzione di continuare la sua marcia (4 vittorie e 22 pareggi), pronta ad approfittare di un eventuale passo falso della capolista Tharros, impegnata sul campo della Virtus Villamar, per balzare in testa alla classifica, lontana due punti. Giocano in trasferta le altre tre squadre sulcitane: l’Atletico Narcao a Mogoro con la Freccia Parte Montis, l’Atletico Villaperuccio sul campo della Virtus San Sperate 2002 e l’Antiochense (ancora alla ricerca dei primi punti stagionali) sul campo della Nuova San Marco.

Sugli altri campi, si giocano: Gioventù Sportiva Samassi-Gergei, Sadali-Calcio Capoterra e Santa Giusta Calcio-Libertas Barumini.

Giuseppe Corona.

[bing_translator],

Il Cortoghiana non finisce di stupire, vince per la seconda volta in tre giorni sul campo della Sigma De Amicis (giovedì aveva superato la squadra di Antonio Madau con un goal di Riccardo Musu nell’andata degli ottavi di finale della Coppa Italia), con goal di Marco Carrus e Marco Foddi, ed è secondo in classifica, in compagnia di Idolo e Gonnosfanadiga, a due punti dalla capolista Sant’Elena Quartu. A questo punto la squadra di Marco Farci non è più una sorpresa e va considerata una splendida realtà del girone A del campionato di Promozione regionale.

Alla Monteponi non è bastato il goal iniziale di Christian Cacciuto, il quarto in cinque partite di campionato, per centrare la seconda vittoria consecutiva, prima casalinga, della nuova gestione tecnica di Nicola Agus. La Villacidrese ha rimontato nel finale e s’è portata a casa un punto. La squadra rossoblu sta crescendo, 4 punti in 2 partite sono un buon bottino, ora la squadra deve continuare a lavorare per fare ancora nuovi passi avanti in classifica, verso zone più rispondenti alle ambizioni della società e dei tifosi.

La giornata è stata totalmente negativa per il Villamassargia, travolto 4 a 0 dalla capolista Sant’Elena Quartu. La squadra di Titti Podda stenta ed il bilancio delle prime cinque giornate è deludente, con tre pareggi e due sconfitte.

Sugli altri campi, il Gonnosfanadiga ha vinto ad Arborea, 1 a 0, stesso punteggio con il quale l’Andromeda ha violato il campo del Selargius e l’Idolo ha vinto a Tortolì. Rotondo 2 a 0 per il Seulo 2010 sul Buddusò e, infine, 1 a 1 tra Tonara ed Orrolese.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la Fermassenti ha superato il Gergei con un goal di Michele Foglia ed ora è seconda in classifica, con 11 punti, insieme al Calcio Capoterra che ha pareggiato 0 a 0 con la capolista Tharros, due punti avanti. Buon parti esterno per l’Atletico Narcao sul campo della Virtus Villamar, 1 a 1, mentre hanno perso l’Atletico Villaperuccio, 2 a 0 a Mogoro con la Freccia Parte Montis, e l’Antiochense, ancora a zero punti, 1 a 0 a Sadali.

Sugli altri campi, vittoria per 2 a 0 per la Nuova San Marco con la Francesco Bellu e, infine, due pareggi: 1 a 1, tra Santa Giusta e Gioventù Sportiva Samassi e2 a 2 tra Virtus San Sperate 2002 e Libertas Barumini.

Marco Farci, allenatore del Cortoghiana.

[bing_translator]

Esordio vincente, a Orroli, per la Monteponi targata Nicola Agus. Arrivato a Iglesias martedì scorso, dopo le dimissioni di Alessandro Cuccu, l’ex tecnico dell’Arbus ha guidato per la prima volta la sua nuova squadra che ha reagito positivamente e con i goal di Christian Cacciuto (al terzo centro in quattro partite, questa volta decisivo, dopo che i primi due non erano bastati ad evitare altrettante sconfitte) ed Alessio Meloni ha espugnato il campo dell’Orrolese e smosso la classifica. La reazione c’è stata, dunque, ora la squadra rossoblu è attesa ad una conferma domenica prossima, nel match casalingo con la capolista Villacidrese.

Il Cortoghiana ha colto un altro risultato positivo ma non è riuscito a fare l’aggancio in vetta alla classifica, dove ora c’è la coppia Villacidrese-Sant’Elena, con la squadra quartese fermata sull’1 a 1 a Gonnosfanadiga. Nel match casalingo con l’Arborea, la squadra di Marco Farci è riuscita a passare in vantaggio con un goal di Devid Pinna ma è stata poi raggiunta sull’1 a 1.

Il Villamassargia non è riuscito a centrare la prima vittoria stagionale, bloccata sul 2 a 2, sul proprio campo, dal Selargius (sono andati in goal ancora Pierluigi Achenza e Mauro Corona).

Sugli altri campi, il Tonara ha espugnato a sorpresa il campo del Buddusò (alla prima sconfitta), con un netto 4 a 2; l’Idolo ha battuto la Sigma De Amicis 1 a 0; la Villacidrese ha battuto il Tortolì per 2 a 0; Andromeda e Seulo 2010 hanno pareggiato 0 a 0.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, grande impresa della Fermassenti, passata sul campo della vicecapolista Libertas Barumini, con il netto punteggio di 2 a 0, goal di Cadeddu e Di Meglio, ed ora terza, alle spalle della Tharros, impostasi 1 a 0 nel derby casalingo con il Santa Giusta, a punteggio pieno con 12 punti, e del Calcio Capoterra (10 punti), passato di misura sul campo dell’Antiochense, 2 a 1.

Pari casalingo per l’Atletico Narcao, 2 a 2 con il Sadali (goal di Pessiu e Manca): sconfitta casalinga per l’Atletico Villaperuccio con l’Atletico San Marco, 2 a 1; pari, 2 a 2, tra Gergei e Frecia Parte Montis Mogoro; vittorie esterne per la Virtus Villamar sul campo della Francesco Bellu, 1 a 0, e per la Virtus San Sperate 2002 sul campo della Gioventù Sportiva Samassi, 2 a 0.

Nicola Agus (Monteponi).