7 October, 2022
HomePosts Tagged "Emiliano Viviano"

[bing_translator]

Chi aspettava nuove conferme sul fatto che il Cagliari delle ultime settimane sia una squadra diversa rispetto a quella del primo scorcio di stagione che alla Sardegna Arena ha offerto alcune prestazioni molto negative, perdendo con tre dirette concorrenti per la salvezza (Sassuolo, Chievo e Genoa), è stato accontentato. Questa sera l’inizio di gara con la Sampdoria è stato schockante: 0 a 2 al 19′, con doppietta di Fabio Quagliarella. C’erano tutti gli elementi per temere un crollo, anche perché al 25′ Lucas Torreira è andato vicino al terzo goal. Ma il Cagliari questa volta ha reagito alla grande, con orgoglio e qualità di gioco, e riportandosi in parità in avvio di ripresa, aiutato da una situazione fortunata in occasione del goal di Diego Farias dell’1 a 2, ma legittimando il pari con il successivo bellissimo goal di testa di Leonardo Pavoletti.

Diego Lopez, come sette giorni fa a Bologna, è stato costretto ad una sostituzione nella formazione annunciata: al Dall’Ara era stato Marco Andreolli a dover dare forfait, stavolta è Rafael a non farcela, rimiazzato da Cragno, nemmeno lui in perfetta condizione. Daniele Dessena ha rilevato lo squalificato Nicolò Barella, Marco Andreolli ha ripreso il suo posto tra i titolari. Dopo solo due minuti Luca Ceppitelli ha accusato un problema alla schiena ed è stato sostituito da Fabio Pisacane.

Dopo un avvio favorevole al Cagliari, all’11’ la Sampdoria s’è portata in vantaggio con Fabio Quagliarella con un tocco di punta su assist di Gastón Ramirez.

Il Cagliari ha abbozzato una reazione ma dopo soli 8 minuti ha subito il secondo goal, autore ancora Fabio Quagliarella, con un tiro preciso su assist di tacco di Dennis Praet.

L’uno-due doriano ha dato un duro colpo al Cagliari che ha tentato di reagire ma al 33′ ha perso per un guaio muscolare Paolo Faragò, sostituito da Gregory van der Wiel ed al 40′ anche Daniele Dessena, sostituito da Diego Farias. Prima del riposo, dunque, Diego Lopez ha esaurito i tre cambi a sua disposizione.

I rossoblù sono tornati in capo per la ripresa decisi a tentare il tutto per tutto per recuperare il risultato e la fortuna al 56′ ha restituito loro almeno parzialmente ciò che aveva tolto, quando un rinvio di piede di Emiliano Viviano ha colpito fortuitamente la schiena di Diego Farias ed il pallone è terminato in modo beffardo in rete. Un gol che ha avuto il potere di sbloccare definitivamente la testa e le gambe dei rossoblù che hanno sfiorato subito dopo il pareggio: cross di Gregory van der Wiel, Leonardo Pavoletti ha girato di testa nell’angolo basso, Emiliano Viviano si è riscattato ed ha mandato in angolo con un grande intervento.

Il gol però, a quel punto, era nell’aria ed è arrivato puntuale, al 60′: cross dalla destra di Artur Ionita, Matías Silvestre è stato scavalcato e Leonardo Pavoletti ha colpito centrale, molto forte, e stavolta Emiliano Viviano nulla ha potuto. Di lì a poco Diego Farias ha sfiorato il 3° gol con una rasoiata che è terminata sul fondo, dopo aver lambito il palo.

La Sampdoria ha reagito, Marco Giampaolo ha inserito Gianluca Caprari per lo stremato Gastón Ramirez, le energie del Cagliari hanno iniziato a venire meno. Nel finale è entrato in scena Alessio Cragno, bravissimo a respingere su due tiri da lontano del nuovo entrato. La Sampdoria ha attaccato fino alla fine ma la difesa del Cagliari ha retto l’urto, portando il 2 a 2 fino alla fine.

Per il Cagliari un altro punto prezioso, un tassello importantissimo nella costruzione del mosaico chiamato salvezza.

Leonardo Pavoletti dopo il goal del 2 a 2.

[bing_translator]

Le stelle sportive della Liguria e i campioni della comicità di Bruciabaracche saranno i protagonisti della speciale serata organizzata da Stelle nello Sport per sostenere la Gigi Ghirotti Onlus. Tutti in campo domani sera (giovedì 23 marzo) nella magnifica location dell’Acquario di Genova.

Più di 300 gli ospiti accreditati in rappresentanza delle massime Istituzioni ed Aziende del territorio. Ci saranno il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e l’assessore dello Sport, Ilaria Cavo. Il presidente del Consiglio comunale Giorgio Guerello e il delegato allo sport Stefano Anzalone. E ancora il neopresidente del Coni Liguria, Antonio Micillo, e tanti dirigenti del mondo sportivo ligure.

Tante le “stelle” che scendono in campo per sostenere la Gigi Ghirotti. Angelo Palombo ed Emiliano Viviano per la Samp, Nicolas Burdisso e Santiago Gentiletti per il Genoa, Nahuel Valentini e Jaime Baez per lo Spezia. Virtus Entella in campo con il bomber Ciccio Caputo, il capitano Michele Troiano e il difensore Luca Ceccarelli, accompagnati dal team manager Cesar. La Pro Recco Pallanuoto parteciperà con Andrea Fondelli, Jacopo Alesiani, Lorenzo Bruni, accompagnati dal “mito” Eraldo Pizzo. Sapore di Olimpiadi anche grazie a Teresa Frassinetti, argento con il Setterosa a Rio de Janeiro, e Francesco Bocciardo, oro nei 400 stile libero alle Paralimpiadi. Presenti anche le stelle della Cambiaso Risso Running Team, Emma Quaglia e Valerio Brignone, ma anche la due volte olimpica Silvia Salis, oggi consigliere della Fidal. E ancora Alessandro Giannessi, vincitore dello Scudetto 2016 con il Park Tennis Genova, John Amasio, capitano del Basket in Carrozzina Genova, Fabrizio Pardi, pilota Rally Storici e una leggenda rossoblu quale Claudio Onofri.

Nella magnifica Sala dei Delfini, a regalare sorrisi saranno i protagonisti di Bruciabaracche, il fortunato format comico “made in Genova”. Sul palco i Soggetti Smarriti, Andrea Possa e Marco Rinaldi, Daniele Raco ed Andrea Di Marco.

Al fianco del professor Franco Henriquet e di tanti volontari della Gigi Ghirotti presenti, si schierano importanti aziende del territorio. Dagli storici sostenitori del progetto Stelle nello Sport quali Erg, Villa Montallegro, Cambiaso Risso, Ansaldo Energia, a nuovi “amici” del calibro di Azimut, EcoEridania, Costa Crociere, Iren e Gecar Seat. E ancora partner quali Gruppo Messina, Grandi Navi Veloci, Duferco Energia, GenovaRent, CoverStore, Maniman Viaggi, Algraphy, All Sport Genova, Acquario di Genova, Capurro Ricevimenti, Panarello, Queen Charlotte, Primocanale e Secolo XIX. A loro si sono uniti in questa speciale serata Interglobo, Casa della Salute, Automobil Club Genova, Federtennis Liguria, Canottieri Elpis, Panathlon Genova 1952 e Panathlon Genova Levante.

«Il gioco di squadra porta sempre alla vittoria, non solo nello sport – sottolinea Michele Corti, ideatore del progetto Stelle nello Sport -. Vogliamo ringraziare tutti coloro che con la loro presenza, il sostegno e l’amicizia e considerazione verso questo progetto ci permettono ogni anno di sostenere in modo importante una eccellenza quale la Gigi Ghirotti Onlus e promuovere i valori dello Sport verso un numero sempre maggiore di giovani, sostenendo Federazioni e Società sportive nella loro straordinaria attività e realizzando al fianco di Porto Antico e Uisp Liguria, sotto l’egida del Coni, un evento straordinario quale la Festa dello Sport che quest’anno arriverà il 9, 10 e 11 giugno.»

[bing_translator]

Un clamoroso errore del portiere Emiliano Viviano ha deciso la sfida tra Cagliari e Sampdoria in piena “Zona Cesarini”, allo stadio Sant’Elia, due minuti dopo che Bruno Fernandes aveva pareggiato per la squadra dell’ex Marco Giampaolo, il goal messo a segno da Joao Pedro nel finale del primo tempo. Per la squadra rossoblu è la seconda vittoria interna stagionale che vale il sorpasso in classifica sulla stessa Sampdoria, a quota 7 punti. Per la Sampdoria, viceversa, è la quarta sconfitta consecutiva, dopo le due vittorie iniziali, e la panchina di Giampaolo non è più tanto tranquilla.

La vittoria del Cagliari, pasticciaccio di Emiliano Viviano a parte, comunque, è sostanzialmente meritata per quanto si è visto in campo nell’arco dei 101′, tanto è durata la partita, con i 5′ di recupero concessi dall’arbitro Claudio Gavillucci di Latina nel primo e i 6′ nel secondo tempo. Il Cagliari è passato in vantaggio al 37′ del primo tempo con Joao Pedro, su assist di Simone Padoin. Quattro minuti prima Massimo Rastelli era stato costretto a sostituire Marco Storari, infortunato, con Rafael.

Nel secondo tempo, la Sampdoria ha cercato di reagire per riacciuffare il pareggio, ed è riuscita a trovare il goal a 4′ dalla fine con Bruno Fernandes, ex Udinese, entrato in campo 6 minuti prima al posto di Dennis Praet, bravo a sfruttare un’azione di contropiede. Tutto deciso per l’1 a 1? Neanche il tempo di darsi una risposta che il portiere della Sampdoria ha “cucinato” l’indigesta frittata a 2′ dal 90′, lisciando un comodo disimpegno sul rossoblu Federico Melchiorri, subentrato un quarto d’ora prima a Marco Sau e incredulo per l’inaspettato regalo. Tocco facile facile e goal del 2 a 1 che vale 3 punti pesantissimi per la classifica e, in prospettiva, per la salvezza finale, anche perché il calendario dà ora una grossa mano al Cagliari, atteso da una seconda partita casalinga, domenica prossima, contro il neopromosso Crotone, fanalino di coda della classifica, travolto ieri per 3 a 1 (3 a 0 già al termine del primo tempo) dall’Atalanta nel match disputato sul campo neutro dell’Adriatico di Pescara.

Massimo Rastelli 2 bis