19 August, 2022
HomePosts Tagged "Francesco Alziator"

[bing_translator]

Ieri sera, a Cagliari, presso il THotel di Cagliari, alla presenza delle massime autorità e personalità dell’isola e del Sindaco di Cagliari, è stata celebrata la tredicesima edizione del premio letterario Francesco Alziator, intitolato alla memoria dell’illustre scrittore cagliaritano.
Tra le diverse personalità insignite de riconoscimento, di diversi ambiti (istituzioni, medicina, religione, sviluppo culturale, imprenditoria, moda, sport, Per lo sport, musica, economia, cinema e teatro, buona tavola) entra nella storia del Premio Alziator la categoria dedicata alle Forze Armate con la premiazione del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Cagliari (ha ritirato il premio il Comandante, capitano Stefano Martorana), oltreché del comandante della Brigata Sassari.

[bing_translator]

È in corso in questi giorni presso l’Istituto Comprensivo “Eleonora d’Arborea” di San Gavino Monreale un’attività didattica incentrata sulla figura del grande scrittore Francesco Alziator.

Il progetto, finanziato dalla Regione Sardegna, posto in essere dall’associazione culturale Boxis ha visto svolgersi un laboratorio di approfondimento sulle opere di Francesco Alziator, con particolare attenzione ai luoghi di Cagliari che gli erano cari e alle suggestioni che tali luoghi erano capaci di suscitare nello scrittore.

Luoghi che descrive in maniera mirabile, che fa quasi parlare, che analizza per la loro storia, il loro significato, il loro ruolo all’interno delle dinamiche sociali della Cagliari dei suoi tempi. Accanto alla lettura delle sue opere e alla riflessione scaturitane si è svolto contestualmente un laboratorio teorico di editing video che ha permesso ai ragazzi di conoscere le potenzialità divulgative e narrative di questo strumento.

Dal lavoro svolto, unitamente alla ricerca di materiali d’archivio e al contributo di chi lo ha conosciuto, amato o profondamente studiato, è in fase di realizzazione un web doc, un prodotto multimediale interattivo pensato per una fruizione su internet e una partecipazione attiva dell’utente, che da fruitore si trasforma in partecipante scegliendo di esplorare il documentario nelle sue parti secondo percorsi e tempi personalizzati.

Sempre sulla figura di Alziator e la sua importanza multidisciplinare si è concentrato l’intervento del professor Duilio Caocci, docente di Letteratura italiana, Letteratura sarda e Letterature regionali dell’Università di Cagliari, nel corso del convegno dedicato e rivolto agli studenti dell’intero Istituto, tenutosi ieri, 22 dicembre, al Teatro Comunale di San Gavino Monreale. 

[bing_translator]

 

Nuova Giunta 4 luglio 2017

La Giunta regionale ha nominato Antioco Porcu amministratore unico dell’Arst Spa per gli esercizi 2017 e 2018. Porcu prende il posto del dimissionario Francesco Marras.
L’Esecutivo ha destinato 45mila euro alle società sportive, per l’abbattimento dei costi delle trasferte nelle isole minori. L’ha deciso la giunta su proposta di delibera dell’assessore dello Sport Giuseppe Dessena.
Per le manifestazioni celebrative di figure di protagonisti della storia e della cultura sarda, come Grazia Deledda, Antonio Gramsci, Sebastiano Satta, Francesco Alziator, Mario Delitala e altri, la giunta ha stanziato 100mila euro. Su proposta dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena, il contributo sarà destinato alle istituzioni private che si occuperanno della organizzazione degli eventi e della rendicontazione.
Su proposta dell’assessore dell’Agricoltura, Pierluigi Caria, la Giunta ha approvato il Bilancio di previsione dell’Agenzia regionale Laore Sardegna per gli anni 2017-2019. L’esecutivo ha inoltre votato l’integrazione dell’elenco dei Comuni colpiti dalle gelate tardive dello scorso mese di aprile con l’inserimento del comune di Zeddiani.
E’ stato approvato, su proposta dell’assessore della Programmazione, Raffaele Paci, l’accordo di programma del progetto di sviluppo territoriale “Tepilora: patrimonio accessibile a tutti”, sottoscritto lo scorso 7 agosto a Bitti. Cultura e identità, fruibilità dei siti, governance territoriale i punti di forza su cui il progetto punta per sviluppare un’offerta turistica differenziata dal punto di vista sociale, sportivo, ambientale e culturale. Il progetto ha un valore complessivo di circa 15 milioni di euro tra fondi nazionali (FSC, fondi sviluppo e coesione) ed europei.