5 August, 2021
HomePosts Tagged "Francesco Melis"

E’ iniziato il percorso finalizzato alla costituzione del Distretto Rurale promosso dall’Unione dei Comuni Metalla e il Mare. L’idea di costituire il Distretto Rurale scaturisce dalla volontà dei soggetti promotori di individuare nuovi strumenti e nuove opportunità di sviluppo basate su approcci condivisi e partecipati. Secondo Laura Cappelli, presidente dell’Unione di comuni e sindaco di Buggerru «attraverso il nuovo modello di partenariato pubblico e privato si intende individuare soluzioni innovative finalizzate a migliorare la produttività e la redditività del comparto agricolo, ad accrescere la collaborazione fra gli attori territoriali, a tutelare e valorizzare il vasto patrimonio ambientale, storico e culturale, così da contribuire concretamente al superamento delle problematiche della disoccupazione e dello spopolamento dei nostri paesi».

Per Mauro Usai, sindaco di Iglesias «occorre definire nuove strategie di cooperazione e integrazione fra comunità della costa e delle zone interne, tra paesi della ruralità più autentica e la vicina città, Il Distretto Rurale rappresenta per tutti noi una concreta opportunità di sviluppo economico e sociale ed una importante occasione, in particolare per le giovani generazioni, per rivalutare l’agricoltura e le attività connesse secondo una logica di stabilità economica, benessere alimentare e cura del territorio».

Secondo l’assessore dell’Agricoltura del comune di Fluminimaggiore Gianni Gaviano, «rinnovare l’interesse verso l’agricoltura può rappresentare una importante occasione per rinvertire i fenomeni sociali dovuti all’abbandono delle aree rurali, superare la marginalità e lontananza dei nostri paesi ed accrescere la qualità della vita della nostra gente».

«Aderiremo con interesse e assicureremo il nostro sostegno all’iniziativaha sottolineato il sindaco di Domusnovas Massimiliano Ventura -. Per la nostra amministrazione creare opportunità di sviluppo e valorizzare le risorse endogene rappresenta una priorità insieme al sostegno al settore produttivo profondamente provato dal prolungarsi dell’emergenza sanitaria. Occorre infondere entusiasmo e sostenere in ogni forma la ripresa economica anche attraverso azioni innovative e di immediata efficacia.»

Nel suo contributo, il sindaco di Musei, Sasha Sais ha detto che il nucleo iniziale del Comitato Promotore svolgerà da subito una costante ed intensa attività di coinvolgimento delle associazioni di Categoria, datoriali, sindacali del mondo sociale e della cultura, delle imprese e dei giovani con il fine di arrivare alla definizione di un Comitato Promotore che si identifichi con il partenariato più ampio e per la presenza di tutti i portatori di interesse.

Ha concluso l’assessore dell’Agricoltura del comune di Iglesias Francesco Melis. «La vasta rete di soggetti pubblici e privati ha detto -, opererà in una logica di compartecipazione, apporterà esperienze, proposte, idee e progetti che saranno condivise ed andranno ad alimentare la definizione del programma e delle strategie che, riassunte nel Piano di Distretto orienteranno, in forma partecipata, le azioni del nuovo organismo».

Per conoscere il calendario degli incontri, ottenere maggiori informazioni ed aderire al progetto si può visitare il sito https://costituendodistrettometallaeilmare.weebly.com

Da oggi, per gli utenti del comune di Iglesias, è nuovamente disponibile “Comunichiamo”, l’applicazione per smartphone e tablet utile per inviare all’Amministrazione segnalazioni, comunicare eventuali problematiche o semplici consigli.
L’APP è disponibile gratuitamente negli store online per Android o IOS, ed attraverso un’interfaccia semplice e intuitiva permetterà agli utenti di inviare segnalazioni relative ad argomenti come la segnaletica stradale, l’illuminazione pubblica, il decoro urbano, la raccolta dei rifiuti, la fornitura idrica e numerosi altri ambiti.
Attraverso la geolocalizzazione inoltre, sarà possibile inviare direttamente con la segnalazione la zona d’interesse, oppure cercare attraverso le funzionalità del servizio l’indirizzo corrispondente.
«Una APP che permetterà di rendere più rapido ed efficace il rapporto tra i cittadini e l’Amministrazione», ha spiegato il sindaco Mauro Usai, mentre l’assessore dell’Informatizzazione Francesco Melis ha messo in evidenza che «la APP “Comunichiamo” si aggiunge alle altre applicazioni attivate nei mesi scorsi e dedicate alla prenotazione per gli appuntamenti negli Uffici comunali, alla Protezione Civile, alla raccolta differenziata dei rifiuti, alla promozione turistica, ed al servizio di parcheggio. Si accorcia così la distanza tra il Comune ed i cittadini, in modo da garantire segnalazioni immediate e risposte più rapide da parte dell’Amministrazione».

E’ attiva, a Iglesias, l’applicazione per smartphone e tablet, attraverso cui prenotare i propri appuntamenti presso alcuni Uffici comunali.

Per gli utenti, una volta scaricata gratuitamente la APP “ufirst” sugli store online per i sistemi operativi IOS e Android, ed effettuata la registrazione, sarà possibile scegliere l’Ufficio comunale nel quale recarsi e prenotare un appuntamento, scegliendo la data e l’orario più adeguato, nei limiti della disponibilità e del calendario di ricevimento.
Una volta prenotato l’appuntamento, l’applicazione permetterà inoltre agli utenti di ricevere un promemoria sul proprio dispositivo, per ricordare la data e l’orario della prenotazione.

E’ possibile accedere al servizio di prenotazione anche da computer, al sito: https://ufirst.com
Una procedura online permetterà agli utenti di accedere ai servizi riguardanti il comune di Iglesias.

Per il sindaco Mauro Usai, si tratta di «un ulteriore passo verso l’innovazione nella Pubblica Amministrazione, ed una maniera per rendere più efficienti i servizi degli Uffici comunali, semplificando le prenotazioni. Un aspetto ancora più importante perché permetterà di limitare i possibili assembramenti per accedere agli Uffici».

«Il servizioaggiunge l’assessore all’Informatizzazione Francesco Melis si aggiunge alle altre applicazioni utilizzabili dai cittadini di Iglesias per quanto riguarda la Protezione Civile, l’ambiente e la sosta degli autoveicoli. Non andrà a sostituire il servizio di prenotazione telefonica per gli appuntamenti negli Uffici comunali, ma rappresenterà un’opportunità in più per i cittadini, ed una maniera di coniugare efficienza e innovazione.»

Attraverso la APP “ufirst”, sarà possibile prenotare l’appuntamento negli Uffici:
– Ufficio Tributi
– Ufficio Anagrafe e Stato Civile (con servizio di rilascio della carta di identità)
– Ufficio Urbanistica ed Edilizia Privata.

I servizi di prenotazione verranno successivamente estesi anche agli altri Uffici del Comune aperti al pubblico.

Dal 1° giugno, nel comune di Iglesias, sarà possibile utilizzare due applicazioni disponibili su smartphone e tablet, per pagare la sosta nei parcheggi in fascia blu.
Le APP “Easy Park” e “My Cicero”, scaricabili sugli store online per i sistemi IOS e Android, consentiranno agli utenti di gestire la sosta direttamente dal proprio smartphone, prolungandola o rendendola più breve nel tempo a seconda delle diverse esigenze, senza recarsi al veicolo per esporre il ticket.

Una volta scaricata la APP ed eseguita la registrazione, gli utenti attraverso una procedura guidata dovranno associare un metodo di pagamento, creando un portfolio online con il quale eseguire le operazioni di pagamento della sosta.

«Grazie all’utilizzo delle due APP ha sottolineato il sindaco Mauro Usaisarà possibile offrire un servizio più efficiente, consentendo alle persone di gestire in maniera autonoma la durata e le modalità di pagamento della propria sosta.»

«Le APPspiega l’assessore dell’Informatizzazione Francesco Melisnon vanno a sostituire il tradizionale sistema con i ticket per pagare la sosta nelle strisce blu, ma rappresenteranno una possibilità in più per gli iglesienti e per i visitatori che arrivano in Città. Sarà utile soprattutto nei mesi estivi, anche per quanto riguarda le zone di interesse turistico come Masua. Utilizzando le APP non sarà necessario apporre il tagliando nel veicolo, con i controlli che saranno effettuati dagli ausiliari della sosta mediante un apposito terminale.»

Verrà inaugurato lunedì 3 maggio, alle 9.00, a Iglesias, il nuovo ecocentro comunale di Monte Agruxiau, una struttura dotata di una superficie pavimentata di circa 900 m², nella quale, analogamente a quanto avviene nell’ecocentro di Corso Colombo, sarà possibile per gli utenti conferire i rifiuti separati secondo le diverse tipologie della racconta differenziata.
«Il nuovo ecocentro di Monte Agruxiau, vuole rendere più efficiente il servizio e vuole rispondere alle esigenze degli utentiha commentato il sindaco Mauro Usaisoprattutto, per quanto riguarda le frazioni e per fare in modo che i loro abitanti non siano costretti a recarsi in Corso Colombo per conferire i propri rifiuti.»
Per l’assessore dell’Ambiente Francesco Melis «dopo quasi 10 anni, un’altra opera incompiuta viene realizzata, l’ecocentro garantirà sicuramente un miglioramento nel servizio per le frazioni ed anche per i cittadini di Iglesias. Oltre a questo porterà ad un incremento nella raccolta differenziata dopo gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi due anni».
L’ecocentro di Monte Agruxiau osserverà i seguenti orari di apertura:
– lunedì ore 08.00 – 14.00
– martedì ore 12.00 – 18.00
– mercoledì ore 12.00 – 18.00
– giovedì 8.00 – 14.00
– venerdì 8.00 – 14.00
– sabato 8.00 – 14.00
– domenica chiuso.

[bing_translator]

Migliorano, a Iglesias, i dati relativi alla raccolta differenziata. I dati resi noti dalla Regione Sardegna e da ANCI Sardegna, e riferiti all’anno 2020 (rilevazioni relative al 2019), pongono la città di Iglesias, con una percentuale del 77,16% di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti prodotti, al terzo posto nella fascia dei Comuni sardi medio-grandi (Comuni con una popolazione compresa tra i 25.000 ed i 150.000 abitanti).
«E’ un dato frutto del grande impegno degli Iglesienti, che hanno fatto in modo di incrementare in maniera esponenziale il dato della differenziataha messo in evidenza il sindaco Mauro Usai – e del controlli, che hanno permesso di regolarizzare numerose utenze e di contrastare in maniera efficace il “sacchetto selvaggio” e le discariche abusive. Maggior tutela per l’ambiente, servizi più efficienti ai cittadini e decoro urbano.»
Questo risultato, permetterà ad Iglesias di accedere al meccanismo di premialità adottato a livello regionale per i Comuni più virtuosi nell’ambito della raccolta differenziata. Le premialità permetteranno di ottenere un bonus quantificato in 86.815,25 euro, grazie ai quali sarà possibile incrementare i servizi, come ha spiegato l’assessore dell’Ambiente Francesco Melis: «Nel primo anno di mandato amministrativo, siamo riusciti a passare dalla parte bassa della classifica dei comuni più virtuosi alle prime posizioni, e grazie a questo potremo ottenere delle importanti premialità che ci consentiranno di avere più risorse utili a migliorare i servizi, come nel caso del prossimo appalto per la cura del verde pubblico, che, insieme ad altre risorse, verrà sovvenzionato anche grazie a questi finanziamenti».
«Nelle prossime rilevazioni, con i dati relativi all’annualità 2020ha concluso Francesco Melis contiamo di ottenere risultati ancora più rilevanti ed ulteriori premialità, grazie ad una percentuale stimata di differenziata che supera l’80%.»

[bing_translator]

Verrà inaugurata sabato mattina, alle 12.00, a Iglesias, l’area riqualificata del cantiere di forestazione di via Torricelli che, grazie ai lavori del cantiere comunale di forestazione, è stata trasformata in un giardino urbano.
Nel cantiere, con il lavoro di due squadre di 5 operai ciascuna, provenienti dalle liste di collocamento e coordinati dall’agr. dott. Raimondo Manunza, è stata bonificata l’area, ripulita da rifiuti e detriti, è stata salvaguardata la flora mediterranea esistente (con piante di lentisco, mirto, olivastro fillirea, rovo selvatico e rosa canina), sono state piantumate di altre specie della macchia mediterranea ed è stato sistemato il manto erboso.
Altri interventi hanno riguardato la realizzazione degli stradelli, di una staccionata in legno, di alcuni scalini che permettono di accedere ai diversi livelli del giardino urbano e di una struttura, sempre in legno, che accoglie le schede delle piante messe a dimora nell’area riqualificata.
«Grazie al lavoro degli operai del cantiere, la città ha una nuova area di verde pubblico, riqualificata e messa a disposizione della collettività», ha spiegato il sindaco Mauro Usai.
«Un importante lavoro realizzato tenendo conto della salvaguardia delle specie endemiche del nostro territorio – ha messo in evidenza l’assessore dell’Ambiente Francesco Melisuna maniera per coniugare la creazione di nuove aree pubbliche e la tutela dell’ambiente. I cantieri forestali sono un’importante occasione di lavoro per il nostro territorio e testimoniano come chi ci lavora, con passione ed impegno sia in grado di realizzare importanti opere per tutta la comunità. Un ringraziamento speciale a tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto.»

[bing_translator]

“Puliamo il mondo”, edizione italiana dell’appuntamento mondiale di volontariato “Clean up the world”, farà tappa ad Iglesias sabato 3 ottobre, dalle 8.30, in piazza Conte Ugolino. Scopo dell’iniziativa, realizzata da Legambiente in collaborazione con il Comune, con le scuole cittadine, le associazioni della società civile e con tanti privati cittadini, è contribuire a pulire le strade, le piazze e gli altri spazi pubblici.

Dopo il raduno, i partecipanti, accompagnati anche dai dirigenti regionali di Legambiente, si recheranno lungo la strada per il Colle del Buon Cammino, nella zona del Castello Salvaterra, lungo le scale di via Eleonora, nelle regioni Su Pardu e Funtana Marzu, nei Giardini pubblici, nelle aree presso i diversi istituti scolastici e nelle altre zone oggetto degli interventi di pulizia.

«E’ un’importante iniziativa di educazione civica e ambientale hanno messo in evidenza il sindaco Mauro Usai e l’assessore dell’Ambiente Francesco Melisma anche una giornata in cui dare il proprio contributo in prima persona per salvaguardare la nostra città e il nostro territorio, un bene di tutti da proteggere e tutelare.»

[bing_translator]

Gli operatori della nettezza urbana di Iglesias hanno a disposizione una nuova macchina pulitrice destinata appositamente alle vie del Centro Storico.
L’utilizzo della macchina permetterà agli operatori di utilizzare un mezzo elettrico concepito appositamente per lo spazzamento di aree di piccole dimensioni che richiedono maneggevolezza ed accuratezza, considerata anche la necessità di tutelare zone di particolare interesse storico.
Uno strumento che coniuga efficienza, risparmio sui costi di utilizzo e salvaguardia ambientale, grazie all’utilizzo dell’energia elettrica e alle ridotte emissioni.
«Prosegue l’impegno dell’Amministrazione per offrire un servizio di pulizia stradale più efficiente – ha spiegato il sindaco Mauro Usaiattraverso strumenti in grado di agevolare il lavoro degli addetti e rendere più pulite le strade del nostro Centro Storico. In collaborazione con i cittadini, con l’azienda che ha in appalto il servizio e con i commercianti del Centro.»
Per l’assessore dell’Ambiente Francesco Melis: «Un nuovo mezzo in grado di permettere un miglioramento del servizio e di salvaguardare le strade lastricate del Centro Storico. Grazie alla nuova macchina potremo pulire, spazzare, sgrassare ed anche procedere con la disinfezione di zone difficili da raggiungere con i mezzi tradizionali. Una maniera per rispondere anche alle segnalazione delle persone che abitano nel quartiere e dei commercianti del Centro Commerciale Naturale Centro Città, con lo scopo comune di valorizzare la Città».

 

[bing_translator]

Presso l’edificio della Scuola Elementare di Bindua, frazione di Iglesias, è stato installato un segnalatore acustico che, in caso di allerta meteorologica, potrà permettere la trasmissione di messaggi registrati e di comunicare alla popolazione le disposizioni di Protezione civile. L’intervento rientra nel piano di rafforzamento delle attività di Protezione Civile e delle iniziative di vigilanza ambientale e idrogeologica (Area rischio PAI Hi4).
In Corso Colombo, nei pressi dell’incrocio con la strada che conduce alla frazione di Barega, zona soggetta a possibili allagamenti in caso di precipitazioni, è stato installato un segnalatore luminoso rivolto agli automobilisti in transito, che indica il livello di eventuale allerta meteo e le disposizioni relative al transito e alla sosta degli autoveicoli.
I dispositivi, attraverso la piattaforma multicanale TetrAlert, sono utilizzabili in remoto dal Centro Operativo Comunale e possono fornire indicazioni alla popolazione in tempo reale.
Il sindaco Mauro Usai e l’assessore alla Protezione Civile Francesco Melis spiegano che «l’installazione dei nuovi segnalatori acustici e luminosi fa seguito all’approntamento del Piano di Protezione civile e all’esecuzione delle esercitazioni svolte nei mesi scorsi. In seguito alla fine dell’emergenza Covid-19, è prevista una nuova esercitazione, utile a valutare la situazione del territorio ed i possibili ambiti di intervento da parte del personale di soccorso e assistenza».