15 August, 2022
HomePosts Tagged "Giorgio Vacca"

[bing_translator]

Gli anni a cavallo tra la fine dei ’70 e gli inizi degli ’80, nel Sulcis Iglesiente, sono stati caratterizzati da stagioni molto importanti, per molti versi indimenticabili, negli sport di squadra. Erano gli anni della crescita del Carbonia nel calcio (culminata con il ritorno in serie C), dell’Olimpia Sant’Antioco nel volley (impreziosita alla fine del decennio e all’inizio degli anni ’90 dalla promozione in serie A), della Sulcispes Sant’Antioco nel basket (arrivata fino alla serie B1).
Nei tre sport di squadra si misero in evidenza grandissime individualità, dalle storie per certi versi simili, perché sicuramente meritevoli di una valorizzazione ancora più “importante” di quella pur straordinaria vissuta.
Senza nulla togliere agli altri, cito qui tre talenti naturali indiscutibili: Floriano Congiu nel calcio, Giuseppe Lai nel volley, Giorgio Vacca nel basket. Ho avuto la fortuna di conoscere bene tutti e tre e di raccontarne, fin da giovanissimo giornalista, le gesta. Lo sport sulcitano e sardo deve ringraziarli ancora oggi, perché posso assicurare ai giovani delle nuove generazioni che non hanno avuto questa fortuna, che vederli giocare era uno spettacolo!
Nella sequenza fotografica dò la precedenza a Giorgio Vacca (è quello con la maglia colore arancione), del quale purtroppo ho solo qualche fotogramma di non grande qualità, perché degli altri due, Floriano Congiu e Giuseppe Lai, ho avuto spesso occasione di scrivere anche recentemente.

 

[bing_translator]

Una giornata di festa in ricordo di amico mai dimenticato. Venerdì 2 giugno la Sulcispes Sant’Antioco celebrerà i 50 anni di attività sportiva, e lo farà con una partita-evento organizzata in memoria di Sergio Pomata, indimenticato cestista ma, soprattutto, amico di tanti attori del basket antiochense degli anni ’70 e ’80.

Sul campo del PalaGiacomoCabras si sfideranno i giocatori che hanno dato lustro alla storia della Sulcispes, accompagnandola dai successi in ambito regionale fino alla conquista dei parquet nazionali tra Serie C1 e Serie B2. Tutti scenderanno in campo con una divisa giallo nera: una riproduzione di quella che la Sulcispes indossava durante la sua scalata verso la Serie C.  
Efisio Sanna, Corrado Grossi, Nando Massa, Valerio Migheli, Enzino Peloso, Mario Basciu, Carletto Mossa, Roberto Dessì, Giovanni Maggio, Efisio Saba, Pinello Orrù, Daniele Garau, Mario Piredda, Gianni Pittau, Alessandro Vacca, Paolo Massidda, Gigi Basciu, Marco Balia, Gianluca Susini, Marcello Exana, Sergio Demuru, Giorgio Vacca, Franco Cherri, Marco Massa, Daniele Salidu, Mario Boaretto, Mario Arca, Tonio Musio, Walter Catani, Sandro Massa, Raffaele Migliaccio: questi sono solo alcuni dei partecipanti che si ritroveranno al Palazzetto dello Sport del Lungomare Cristoforo Colombo alle 10.30. Alle 11 è prevista la presentazione delle squadre, quindi, a seguire, la partita. In chiusura, intorno alle 12.30, verrà consegnata una targa ricordo a alla signora Maria, sorella di Sergio Pomata.

«Siamo giunti alla seconda edizione – dice Gigi Basciu, promotore dell’iniziativa – e quest’anno la partita in ricordo di Sergio Pomata assume un significato ancora maggiore vista la concomitanza con il cinquantennale della società. La storia della Sulcispes è un patrimonio cha va salvaguardato anche a beneficio dei più giovani: solo conoscendo le proprie radici, infatti, si può costruire un futuro migliore.»