30 January, 2023
HomePosts Tagged "Giuseppe Sabatino"

[bing_translator]

Tre giorni di divertimento da paura: a Olbia sta per arrivare S’Iscuru, un evento che trasformerà il centro storico della città in un parco giochi tematico a cielo aperto da sabato 28 a martedì 31 ottobre. Proprio il giorno di Halloween le vie intorno piazza Matteotti, piazza Regina Margherita e piazza Mercato – centro nevralgico di S’Iscuru – saranno il teatro di sfilate dalle atmosfere dark, con installazioni, personaggi di film e fumetti, figuranti macabri e maschere a tema. Tutte iniziative pensate per divertire i bambini e, dal tardo pomeriggio in poi, anche gli adulti. S’Iscuru è organizzato da All Me Connection di Matteo Meregalli e Rita Careddu, in collaborazione con il comune di Olbia e coinvolge decine di attività commerciali del centro storico: gli esercenti hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa che promette di dare una spinta alle attività commerciali in un periodo in cui, storicamente, si registra il primo, forte calo di introiti rispetto ai mesi estivi. Il risultato di questa collaborazione sarà che anche svariati negozi avranno delle vetrine a tema e con i giusti decori allegorici contribuiranno fattivamente alla creazione del clima horror che si respirerà in città. Per l’occasione sono stati pensati dei menù a tema in alcune gelaterie e ristoranti.

«Nei giorni dell’evento siamo al completo – annuncia Giuseppe Spano, titolare del B&B Les Suites Magnolia – e questo non accadeva da anni, segno evidente che la creazione di manifestazioni anche nel periodo di spalla può dare un grande contributo al settore ricettivo.»

L’obiettivo degli organizzatori di S’Iscuru è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di commercianti: invito accettato, i negozianti stanno partecipando in maniera creativa ed entusiasta. Per stimolare la loro inventiva è stato creato un contest per la migliore vetrina, al quale si aggiunge il concorso per il miglior costume.

«Iniziativa davvero positiva, tra l’altro ideata in un periodo pessimo dal punto di vista degli affari – sottolinea Gianni Ponsanu, titolare del negozio “L’ottico” -. Non mi ricordo di altri eventi realizzati a cavallo tra ottobre e novembre quindi spero che S’Iscuru cresca e si rafforzi nel tempo. Gli organizzatori ci hanno resi partecipi da subito e siamo felici che questo sia successo. Penso che porterà tanta gente in città.»

Andrea Stella, del negozio Fish & chips, commenta: «Siamo davvero contenti, anche noi allestiremo il negozio per contribuire alla riuscita di S’Iscuru. La nostra attività si trova in via Regina Elena, una zona non centralissima, ma siamo sicuri che in quei giorni potremo lavorare meglio». In questi giorni, lo scheletro Amleto, una delle mascotte dell’evento insieme alla mini zucca Mister Iscu, viene immortalato nei negozi del centro: le tantissime foto, strumento vincente di promozione, sono rintracciabili sul sito ufficiale della manifestazione e sulle pagine social.

[bing_translator]

E’ stata presentata questa mattina, presso la sala convegni della Biblioteca comunale di Portoscuso, la prima tappa del circuito nazionale Csen di kitesurf che parte in Sardegna dal 1° al 3 luglio per lambire la Calabria ed approdare sul litorale laziale. Erano presenti i massimi dirigenti Csen e il delegato dello Sport del comune di Portoscuso, Roberto Maccioni.

Il primo week end di luglio i migliori rider di tutta Italia si daranno appuntamento sulla spiaggia di Punta S’Aliga, per portarsi a casa il titolo di Eccellenza Italiana di kitesurf. Originalità e fantasia condiranno le manovre di freestyle con cui gli atleti volteggeranno in aria con il loro aquilone lasciando il pubblico senza fiato. L’evento è aperto a tutti: amatori e curiosi potranno valutare con i propri occhi le evoluzioni degli atleti in competizione.

Vediamo ora l’intervista realizzata al termine della conferenza stampa, con il referente nazionale Csen per il settore kitesurf, Giuseppe Sabatino.

IMG_8333 IMG_8343 IMG_8346 IMG_8348 IMG_8362 IMG_8363 IMG_8367 IMG_8369 IMG_8370 IMG_8385IMG_8375

 

[bing_translator]

Sabatino Sardegna

Il primo week end di luglio i migliori rider (atleti, ndr) di tutta Italia si daranno appuntamento sulla spiaggia di Punta S’Aliga, a Portoscuso, per portarsi a casa il titolo di Eccellenza Italiana di kitesurf. Originalità e fantasia condiranno le manovre di freestyle con cui gli atleti volteggeranno in aria con il loro aquilone lasciando il pubblico senza fiato. L’evento è aperto a tutti: amatori e curiosi potranno valutare con i propri occhi le evoluzioni degli atleti in competizione.

«I tempi sono maturi – spiega il referente nazionale Csen settore kitesurf, Giuseppe Sabatino -, ovvero i numeri ci sono. Il kitesurf, fino a poco tempo fa guardato con distacco perché considerato non alla portata di tutti, ad oggi conta numerosissimi atleti e simpatizzanti. Non tutti sanno infatti che questo sport non richiede fatica fisica ma solo prudenza e impegno. Il resto lo fa il vento».

Sicurezza e praticità costituiscono il binomio vincente di questa disciplina. «Bastano ventuno centimetri – sottolinea Sabatino – e il gioco è fatto. L’aquilone, in gergo kite, una volta piegato può essere comodamente trasportato in uno zaino. In bicicletta o in motorino i ragazzi possono dunque portarsi l’attrezzatura ovunque e praticare dove meglio credono.»

Moderno, pratico e dagli infiniti effetti benefici sulla salute – amplificati dallo iodio del mare – il kitesurf cerca di farsi largo tra gli sport più tradizionali quali il calcio o il basket e conquistare il cuore degli italiani.

Giovedì 28 aprile, alle ore 11.00, presso la sala convegni della Biblioteca comunale di Portoscuso, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’intero Circuito, che parte in Sardegna per lambire la Calabria ed approdare sul litorale laziale, alla presenza delle autorità Csen e degli Amministratori locali. Il tutto allietato da una pregevole degustazione di prodotti enogastronomici del territorio.

«Ancora una volta la Sardegna, tramite il C.S.E.N. sarà protagonista a livello nazionale per un evento di grande prestigio – spiega Antonio Medda, presidente provinciale Csen del comitato Carbonia Iglesias -. Grazie alla qualità delle onde ed alla bellezza dei luoghi che fanno da teatro naturale alla competizione, nei giorni 1/2/3 luglio, Portoscuso sarà la prima tappa del circuito nazionale C.S.E.N. Settore kitesurf, in una regione e soprattutto in un territorio spesso penalizzato. Proprio per questo, assume ancora più valore l’iniziativa, frutto di un lavoro iniziato tanti mesi fa, che ha avuto anche l’obiettivo di rilanciare le bellezze della costa tramite un evento sportivo. Consapevoli che eventi come questo possono essere da traino per promuovere il territorio nel rispetto della natura, un risultato così importante si può ottenere solo grazie ad una strepitosa sinergia delle varie parti coinvolte.»

[bing_translator]

Giuseppe Sabatino Kite

Il primo fine settimana di luglio Portoscuso ospiterà la prima tappa del Trofeo Csen di kite surf, organizzata dallo Csen (Ente sportivo educativo nazionale).

«L’iniziativa – spiega Giuseppe Sabatino, referente nazionale Csen settore kite surf – si pone l’obiettivo di scovare giovani talenti e diffondere uno sport in forte espansione, che finalmente può essere effettuato nella massima sicurezza. L’evoluzione nelle attrezzature tecniche e la formazione di istruttori qualificati, garantisce in tutto e per tutto chi si avvicina a questo sport.»

Aperto a uomini, donne e ragazzi maggiori di 14 anni, il circuito parte dalla Sardegna per approdare a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, nel primo week-end di settembre e culminare a Fregene, località di mare in provincia di Roma.

Portoscuso e la Sardegna sono state scelte per le acque cristalline, la natura incontaminata e un vento pressoché costante che garantisce l’esecuzione della manifestazione sportiva.

Per Portoscuso sarà anche una splendida vetrina per incrementare il turismo.

La presentazione dell’evento è prevista giovedì 28 aprile, alle ore 11.00, presso la sala convegni Alcoa della biblioteca comunale di Portoscuso.