1 February, 2023
HomePosts Tagged "Greg Rusedski"

[bing_translator]

Parte oggi in Costa Smeralda la terza edizione del Porto Cervo Star Tennis Classic: questo pomeriggio, dalle 16.00, quattro ex campioni della racchetta si sfideranno sui campi del Cervo tennis club. L’evento, a ingresso libero, è organizzato da Marriott Costa Smeralda, che gestisce gli alberghi Cala di Volpe, Cervo, Romazzino e Pitrizza per conto di Qatar Holding. Roberta Vinci, Mara Santangelo, Greg Rusedski e Fabrice Santoro saranno i protagonisti dell’esibizione che proseguirà e si concluderà domani pomeriggio. Porto Cervo Star Tennis Classic è stato presentato questa mattina durante una conferenza stampa che si è svolta all’hotel Cala di Volpe, e a cui hanno partecipato anche i giocatori.

«Porto Cervo Star Tennis Classic è una delle manifestazioni Marriott Costa Smeralda che si ripete negli anni e fa parte di una strategia più ampia che tende a creare interesse e domanda anche nelle stagioni di spalla – spiega Franco Mulas, Area manager Marriott Costa Smeralda – relativamente al segmento turistico legato allo sport, abbiamo in serbo molte novità per il prossimo anno: organizzeremo alcune academy che si svolgeranno durante i mesi estivi.»

L’esibizione è stata organizzata in collaborazione con Smeralda Tennis Sport Management.

Grande curiosità, da parte degli appassionati, per l’esibizione di Roberta Vinci: la fuoriclasse pugliese si è ritirata dal circuito Wta la scorsa primavera. «Questa sarà la mia prima volta, a tutti gli effetti, da ex tennista. E lo farò affrontando dei colleghi di assoluto livello. Sono molto contenta, anche perché è la prima volta che vengo a giocare qui a Porto Cervo: il posto è magnifico e l’atmosfera è bellissima».

Fabrice Santoro, tennista francese, doppista eccezionale, ha partecipato a tutte le edizioni del Porto Cervo Star Tennis Classic: un po’ per questo motivo, un po’ per la sua capacità di interagire con i fans, è l’idolo indiscusso del pubblico locale. «Sono l’idolo dei fans perché perdo sempre – scherza Fabrice Santoro – ma questo non ha importanza, ciò che conta è divertirsi. Gli hotel, poi, sono straordinari».

Greg Rusedski, canadese naturalizzato britannico: «Sono venuto in Costa Smeralda anche l’anno scorso, sempre all’interno di questa iniziativa, e mi sono trovato benissimo. Tra l’altro, essendo un giocatore di golf, ho voluto testare il fantastico percorso del Pevero golf club».

Mara Santangelo, eccellente ex tennista laziale, frequenta ogni estate i campi del Cervo Tennis Club: «Sono una local, ormai. Ho iniziato a collaborare con la scuola del Tennis Club, sostengo e supporto le iniziative che si svolgono qui: è un posto eccezionale, dove si possono organizzare grandissime manifestazioni».

Oggi, a partire dalle 16.00, inizieranno le esibizioni con un set singolo femminile, un set singolo maschile e un doppio misto. Domenica 30 settembre, sempre dalle 16.00, si disputerà il doppio misto a coppie incrociate. Per il pubblico della Sardegna si tratta di una occasione unica per poter rivedere in campo quattro fuoriclasse che hanno scritto la storia del tennis mondiale. L’accesso ai campi del Cervo Tennis Club sarà completamente gratuito.

[bing_translator]

Grande attesa, a Porto Cervo, per le quattro superstar del tennis che si sfideranno questo fine settimana nella terza edizione del Porto Cervo Star Tennis Classic. Mara Santangelo e Roberta Vinci, protagoniste nella squadra nazionale di tennis che trionfò nella prima storica Fed Cup del 2006, giocheranno sui campi in GreenSet di Porto Cervo insieme a Fabrice Santoro e Greg Rusedski, grandi campioni dal passato glorioso nel circuito professionistico maschile. Tutti e quattro saranno i protagonisti dell’esibizione che si svolgerà al Cervo Tennis Club, sabato 29 e domenica 30 settembre. La versione 2018 si presenta con una formula rinnovata: le prime due edizioni, infatti, erano state riservate a quattro ex campioni del tennis maschile. Quest’anno si è scelto di cambiare, per rendere gli incontri ancora più spettacolari e divertenti, invitando due uomini e due donne. C’è grande entusiasmo, in particolare, per la partecipazione di Roberta Vinci: la 35enne pugliese si è ritirata lo scorso maggio, dopo 21 anni di carriera in cui ha vinto 25 tornei di doppio (tra cui tutti i titoli dello Slam) in coppia con Sara Errani. Nel maggio 2016 ha raggiunto la settima posizione della classifica mondiale femminile.

Porto Cervo Star Tennis Classic è organizzato da Marriott Costa Smeralda, che gestisce gli alberghi della Costa Smeralda per conto di Smeralda Holding, in collaborazione con Padel Events di Alessandro Romano. Sabato 29 settembre, a partire dalle 16.00, inizieranno le esibizioni con un set singolo femminile, un set singolo maschile e un doppio misto. Domenica 30 settembre, sempre dalle 16.00, si disputerà il doppio misto a coppie incrociate. Per il pubblico della Sardegna si tratta di una occasione unica per poter rivedere in campo quattro fuoriclasse che hanno scritto la storia del tennis mondiale. L’accesso ai campi del Cervo Tennis Club sarà completamente gratuito.

«Porto Cervo Star Tennis Classic rappresenta l’ennesima manifestazione che si ripete negli anni e fa parte di una strategia più ampia che tende a creare interesse e domanda anche nelle stagioni di spalla – spiega Franco Mulas, Area manager Marriott Costa Smeralda -. Secondo questa strategia, possiamo anticipare che ad ottobre a Porto Cervo si svolgerà un torneo internazionale di padel.»

 

[bing_translator]

Thomas Enqvist ha vinto la finale della seconda edizione del torneo di esibizione Porto Cervo Star Tennis Classic, battendo 7-6 7-6 il francese Fabrice Santoro. Nella finale per il terzo e quarto posto Greg Rusedski si è imposto sull’austriaco Thomas Muster con il punteggio di 6-4 6-3.

Il 19 e 20 agosto i rinnovati campi veloci del Cervo Tennis Club sono stati teatro della sfida tra grandi campioni della racchetta che hanno scritto la storia di questo sport: Enqvist, Muster, Rusdeski e Santoro si sono affrontati a Porto Cervo, tra colpi di classe e risate, davanti ad un pubblico divertito e appassionato, che ha riempito le gradinate del Tennis Club per l’intera durata dell’evento.

La manifestazione si inserisce all’interno della strategia degli alberghi Marriott, gruppo che gestisce le quattro strutture della Costa Smeralda per conto della Qatar Holding, che punta sullo sport per allungare la stagione. «Un torneo di esibizione di grandissimo livello, che ci permette di rilanciare il progetto del Cervo Club, sul quale abbiamo iniziato con la ristrutturazione di alcuni campi e per il quale continueremo a lavorare con investimenti importanti per ospitare tutto l’anno oltre al tennis anche il paddle, nuoto, golf e sci d’acqua – ha spiegato Franco Mulas, Area manager degli alberghi Marriott Costa Smeralda -. Quest’anno abbiamo avuto il piacere di ospitare quattro fuoriclasse, giocatori che hanno fatto la storia del tennis».

L’organizzazione del torneo è stata affidata alla Padel Events di Alessandro Romano e di Giovanni Derosas. L’esibizione è iniziata sabato 19 agosto con la presentazione dei quattro giocatori e le due semifinali: Rusedski contro Santoro e Muster contro Enqvist. Il giorno successivo, domenica 20 agosto, si sono svolte le finali, Rusedski contro Muster e Enqvist contro Santoro, al termine delle quali è stato proclamato il vincitore dell’edizione 2017 del Porto Cervo Star Tennis Classic. L’evento-spettacolo ha entusiasmato il pubblico: le carismatiche leggende del tennis mondiale hanno dato prova della loro immutata bravura e capacità tecnica fronteggiandosi sui nuovi campi del Tennis Club. L’ingresso a offerta libera ha consentito di devolvere l’incasso in beneficenza. Nei giorni antecedenti il torneo, Thomas Enqvist, vincitore della sfida, ha tenuto un clinic di due giorni al quale hanno preso parte numerosi appassionati di tennis.

[bing_translator]

 

Quattro leggende sui nuovi campi veloci del Porto Cervo Tennis Club. Muster, Enqvist, Rusedski e Santoro, fuoriclasse che hanno segnato almeno tre decadi della storia del tennis, si esibiranno da oggi nella seconda edizione del Porto Cervo star tennis classic. Un evento che si inserisce all’interno della strategia degli alberghi Marriott, gruppo che gestisce le quattro strutture della Costa Smeralda per conto della Qatar Holding, che punta sullo sport per allungare la stagione. «Un torneo di esibizione di grandissimo livello, che ci permette di rilanciare il progetto del Cervo Club, sul quale abbiamo iniziato con la ristrutturazione di alcuni campi e per il quale continueremo a lavorare con investimenti importanti per ospitare tutto l’anno oltre al tennis anche il paddle, nuoto, golf e sci d’acqua – ha spiegato Franco Mulas, Area manager degli alberghi Marriott Costa Smeralda -. Quest’anno abbiamo il piacere di ospitare questi quattro fuoriclasse, giocatori che hanno fatto la storia del tennis».

Nella conferenza stampa che si è svolta all’hotel Cala di Volpe, i quattro giocatori hanno raccontato interessanti aneddoti della loro carriera. Thomas Muster, campione austriaco, ha vinto un Roland Garros, tre tornei di Montecarlo e quattro Internazionali di Roma. Grande specialista della terra battuta, ha raggiunto il numero uno del ranking Atp nel 1996. «Ho iniziato a giocare a pallone, ma nel mio club sentivo sempre il rumore della pallina da tennis nei campi vicini, mi sono incuriosito e da lì iniziai a giocare e non ho più smesso». Il ricordo più bello: «La vittoria del Roland Garros». Thomas Enqvist, svedese, è stato per diversi anni nei primi cinque al mondo e ha vinto un Master Series Atp. «In Svezia l’atleta più popolare negli anni in cui ero ragazzino era un tennista: Bjorn Borg. Era il mio idolo e ho iniziato a giocare grazie a lui. Il ricordo più bello della mia carriera? La vittoria della Coppa Davis». Greg Rusedski, canadese ma britannico d’adozione, è stato numero 4 al mondo nel 1997. L’anno successivo vinse i Paris Masters in finale contro Pete Sampras «e quello è stato il momento più bello della mia carriera – racconta – il tennis è una passione che ha travolto tutta la mia vita, fin da quando, bambino, guardavo mio padre che insegnava questo sport e io, piano piano, ho preso in mano la racchetta e ho iniziato a giocare e vincere». Anche il padre di Fabrice Santoro era insegnante di tennis: «Avevo sei anni e a bordo campo c’erano queste racchette di legno pesanti quasi mezzo chilo. Io le impugnavo con due mani, perché erano molto pesanti, e spedivo le palle in campo. Non ho più smesso». Fabrice Santoro ha disputato tornei del Grande Slam per quattro decenni: una longevità che gli ha consentito di vincere diversi titoli Atp in singolare ma soprattutto nel doppio, in cui ha vinto ventidue tornei tra cui due Australian Open. «Il momento migliore è stata la vittoria della Coppa Davis nel 2001».

L’esibizione inizia oggi, alle 18,30, con la presentazione dei quattro giocatori e le due semifinali: Rusedski contro Santoro e, a seguire, Muster contro Enqvist. L’ingresso al Cervo Tennis Club è a offerta libera e l’incasso sarà devoluto in beneficenza. Domani, stessa ora, si disputeranno la finale per il terzo e quarto posto e la finale per stabilire il vincitore. Santoro ed Enqvist hanno partecipato anche all’edizione dello scorso anno: «Fu bel successo, con tanta gente, in un posto meraviglioso. Sono molto felice di esser tornato» assicura Santoro. Enqvist, vincitore l’anno scorso, ha partecipato a una clinic di due giorni: «Ho giocato con tante persone, soprattutto giovanissimi, che volevano migliorare il loro gioco. I nuovi campi sono molto belli e veloci, mi sono divertito».