29 May, 2023
HomePosts Tagged "Luigi Accardo"

[bing_translator]

Dopo l’applauditissimo concerto del Quartetto Vanvitelli, che giovedì 21 ha inaugurato la Stagione 2019, domenica 24 marzo per il festival Echi lontani arriva il secondo appuntamento.

Alle 11.00, ancora una volta nel suggestivo Palazzo Siotto di Cagliari, sale sul palco il Duo Daccapo (composto da Enrico Bissolo e Luigi Accardo) per un matinèe interamente dedicato alle musiche per clavicembalo composte da Francoise Cuperin e Johann Sebastian Bach.

Nella scrittura tastieristica, Couperin (1668-1733) considera con attenzione speciale le peculiarità del clavicembalo, rendendo impossibile eseguire lo stesso brano scambiando le tastiere di questo strumento e dell’organo, come ancora all’epoca era possibile. Dei suoi brani di composizioni per clavicembalo, ordinati in 27 ordres e distribuiti in quattro libri, domenica saranno proposti: IV Ordre e III Ordre.

Johann Sebastian Bach (1685-1750) ha dedicato al clavicembalo un gruppo imponente di concerti solistici risalenti al decennio 1727- 1736 trascorso a Lipsia. Di questi, l’aspetto più rilevante è quello di una vera e propria ridefinizione del ruolo del cembalo, considerato sino a quel momento uno strumento di accompagnamento con scarse possibilità solistiche. Nell’appuntamento di domenica del genio tedesco sarà proposto il Concerto per due clavicembali in Do Maggiore BWV 1061.

Echi lontani, giunto alla 25ª edizione, è organizzato dall’omonima associazione culturale in partenariato con il Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina” e con la collaborazione della Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” e dell’associazione culturale “Le Officine” con l’obiettivo di proporre il prezioso patrimonio della musica antica suonato nei più suggestivi angoli del capoluogo sardo.

[bing_translator]

Anteprima del festival di musica antica “Echi lontani” domenica 19 marzo nella Casa Manno di Alghero (via Santa Barbara 1).

Alle 18.00, l’associazione “Echi lontani”, in collaborazione con la Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto”, presenta il concerto “Frangi Cupido i Dardi”, Cantate per Alto e Basso Continuo del Settecento napoletano in cui il giovane ensemble ArtiCoolAzione proporrà i brani contenuti nel suo omonimo cd, uscito recentemente per la prestigiosa etichetta Arcana-Gruppo Outhere.

Composto dai giovani musicisti Leandro Marziotte (controtenore), Nicola Brovelli (violoncello), Diego Leveric (arciliuto, chitarra barocca), Luigi Accardo (clavicembalo), l’ensemble ArtiCoolAzione ripropone nel suo lavoro brani scritti più di tre secoli fa da compositori come Johann Adolph Hasse, Leonardo Vinci, Alessandro Scarlatti e Leonardo Leo, riportandone in luce tutta la loro bellezza.

L’appuntamento è uno dei due assaggi della 23ª edizione del festival che prenderà il via a Cagliari il 21 marzo, Giornata europea della musica antica, patrocinata dall’Unesco.

L’altra iniziativa è l’installazione a Cagliari (negli spazi del Conservatorio “Giovanni Pierluigi da Palestrina” e della Mediateca del Mediterraneo) di due totem in legno di pioppo con incastonato uno schermo da cui, per l’intera durata della rassegna, scorreranno video promozionali costantemente aggiornati.

La scelta del legno di pioppo non è casuale: è con questo materiale che, anticamente, venivano costruiti molte parti di sfarzosi strumenti musicali (archi, tastiere, clavicembali). Lo specifico del pioppo e l’elementarità delle forme dei totem vuole essere così un richiamo al contrasto tra la sfarzosità della musica antica, suonata nelle corti del passato, e l’umiltà dei giorni nostri e della condizione artistica di gran parte dei musicisti classici in Italia.

Il costo per il concerto di domenica è di 5 euro.