13 April, 2024
HomePosts Tagged "Luigi Dal Cin"

[bing_translator]

Dal 21 al 31 ottobre 2020 le scuole di Carbonia e del territorio ospiteranno il 15° Festival di Letteratura per ragazzi “Tuttestorie”, intitolato “Corpo a Corpo: racconti, visioni e libri dentro e fuori di me”.

L’iniziativa è organizzata dal Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, di cui il comune di Carbonia è capofila.

L’edizione 2020 sarà atipica, diversa dal solito, poiché si svolgerà in un contesto caratterizzato dall’epidemia da Coronavirus. Cambieranno le modalità operative, ma resterà immutato l’obiettivo dell’iniziativa: promuovere con impegno e dedizione la letteratura per ragazzi.

”Tuttestorie” si svolgerà regolarmente presso le scuole di vario ordine e grado con tanti appuntamenti che vedranno protagonisti famosi scrittori: Azzurra D’Agostino, Luigi Dal Cin, Matteo Pompili (Tecnoscienza), Riccardo Gazzaniga, Stefano Bordiglioni, Sonia Basilico, Susi Danesin.

All’edizione 2020 di “Tuttestorie” hanno aderito le scuole dei Comuni di Carbonia, Domusnovas, Giba, Gonnesa, Perdaxius, Portoscuso, Santadi, San Giovanni Suergiu, Tratalias e Villamassargia.

[bing_translator]

Ultime due giornate, a Villacidro, per il cartellone culturale e di spettacolo che fa da cornice al Premio “Giuseppe Dessì”, il concorso letterario che sabato scorso ha incoronato i vincitori della sua trentatreesima edizione.

Domattina (martedì 2 ottobre), ancora un doppio appuntamento in programma per le scuole con Luigi Dal Cin: il prolifico autore ferrarese di narrativa per ragazzi terrà due incontri-spettacolo (proposti in collaborazione con il Festival Tuttestorie di Cagliari), alle 9.00 e alle 11.00 al Mulino Cadoni. 

In serata, invece, si ride nella Palestra in via Stazione conDario Vergassola ed il suo recital “Sparla con me”. Prendendo spunto dal successo della trasmissione “Parla con me”, il comico spezzino presenta i momenti più esilaranti dei suoi incontri nel salotto televisivo di Serena Dandini mentre ripercorre, con la sua verve satirica e l’inconfondibile parlantina, la strada segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione familiare con la suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia, i suoi ricordi di bambino quando sognava di poter divenire un moderno Robin Hood, e quella volta che gli fu regalato il vestito da Zorro in occasione del suo ventiseiesimo compleanno.

La serata, con inizio alle 21.30 e ingresso gratuito, recupera la recita di Dario Vergassola rinviata martedì scorso a causa dei ritardi dei voli dovuti alla chiusura dell’aeroporto di Pisa per il grave incendio che ha interessato il Monte Serra.

 Spazio ancora alle scuole nella giornata conclusiva di mercoledì 3 con gli incontri – sempre al Mulino Cadoni alle 9.00, alle 11.00 e alle 15.00 – con Sonia Basilico, lettrice per bambini e cantastorie appassionata di letteratura per l’infanzia, attiva nella formazione per adulti nel campo dell’orientamento bibliografico e dell’utilizzo dei testi nelle attività scolastiche.

Poi, in serata, sipario finale sulla trentatreesima edizione del Premio Dessì con lo spettacolo della compagnia La Maschera “Federico García Lorca”, di e con Nino Landis, Enzo Parodo, Valentina Trincas, Erminia Contu, Carlo Plumitallo, Carlo Mura e Peppe Pili, in scena alle 20.00 nel cortile di Casa Dessì (o nella Palestra di via Stazione in caso di maltempo).

 

[bing_translator]

Premio “Giuseppe Dessì” edizione numero trentatré: a Villacidro, il fitto programma di appuntamenti culturali e di spettacolo collegati al concorso letterario (che sabato sera ha incoronato i suoi vincitori) sfoglia fino a mercoledì (3 ottobre) le sue pagine conclusive.

C’è, soprattutto, la letteratura per ragazzi al centro degli ultimi appuntamenti in agenda, dedicati alle scuole del paese e dei comuni del parco letterario “Giuseppe Dessì”, proposti in collaborazione con il festival Tuttestorie. Autore di oltre cento libri di narrativa per ragazzi, tradotti in dieci lingue, vincitore di una decina di premi nazionali, tra cui il Premio Andersen 2013 come autore del miglior libro 6/9 anni, Luigi Dal Cin sarà il protagonista degli incontri in programma con alunni e docenti nelle mattinate di domani, lunedì 1, con Fiabe dal mondo, e di martedì 2 ottobre, con Wiligelma Cook (il nome di una simpatica gallina, protagonista di un suo libro), alle 9.00 e alle 11.00, al Mulino Cadoni.

Stessi orari, stesso luogo, mercoledì 3, per gli incontri Guarda che ti riguarda e Illuminati. Le biografie dei grandi artisti e, alle 15.00, per gli aggiornamenti didattici con Sonia Basilico, lettrice per bambini e cantastorie appassionata di letteratura per l’infanzia, attiva nella formazione per adulti nel campo dell’orientamento bibliografico e dell’utilizzo dei testi nelle attività scolastiche.

Ma il cartellone degli appuntamenti a Villacidro ha pure due spettacoli ancora in programma. Martedì 2 Dario Vergassola recupera, alle 21.30, nel cortile di Casa Dessì, il suo recital “Sparla con me”, che era stato rinviato martedì scorso (a causa dei ritardi dei voli dovuti alla chiusura dell’aeroporto di Pisa per il grave incendio che ha interessato il Monte Serra). Prendendo spunto dal successo della trasmissione televisiva “Parla con me”, il comico spezzino ripercorre i momenti più esilaranti dei suoi incontri nel salotto di Serena Dandini e memorie personali con la sua verve satirica e l’inconfondibile parlantina.

Il sipario sulla trentatreesima edizione del Premio Dessì calerà la sera dopo, mercoledì 3 ottobre, con “Federico García Lorca”, spettacolo della compagnia La Maschera, di e con Nino Landis, Enzo Parodo, Valentina Trincas, Erminia Contu, Carlo Plumitallo, Carlo Mura e Peppe Pili, in scena alle 20.00 nel cortile di Casa Dessì.

[bing_translator]

Sandra Petrignani con “La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg” (Neri Pozza) per la Narrativa, ed Alberto Bertoni con “Poesie 1980-2014” (Nino Aragno) per la sezione Poesia, sono i vincitori del trentatreesimo Premio “Giuseppe Dessì”, il concorso letterario intitolato allo scrittore sardo (1909-1977) che a Villacidro, sede della manifestazione e della Fondazione a lui intitolata che lo promuove, aveva le sue radici.

Sandra Petrignani, scrittrice da tempo affermata (i suoi romanzi sono stati tradotti in Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone) e giornalista culturale, e Alberto Bertoni, ritenuto oggi in Italia un autore, e critico, importante sul versante poetico, docente di Letteratura italiana contemporanea e Prosa del Novecento all’Università di Bologna, sono stati proclamati vincitori e premiati nel corso della cerimonia, condotta dalla giornalista Roberta Floris, che si è svolta questa sera (sabato 29) nella cittadina del Sud Sardegna. Consegnati anche i premi che affiancano i due allori letterari: il Premio Speciale della Giuria allo scrittore e critico letterario Ernesto Ferrero, figura che ha attraversato in modo totale il mondo dei libri e dell’editoria (Ferrero ha voluto ricordare Sergio Atzeni e dedicare il suo premio allo scrittore sardo prematuramente scomparso nel 1995); ed il Premio speciale della Fondazione di Sardegna allo psichiatra Vittorino Andreoli, che con i suoi studi e saggi si è sempre profondamente occupato del malessere dell’uomo e della società contemporanei, e al giornalista e scrittore Ferruccio de Bortoli, personalità di spicco, ex direttore del Corriere della Sera, de Il Sole 24 Ore, attualmente presidente della casa editrice Longanesi.

Insieme al prestigioso riconoscimento, a Sandra Petrignani e Alberto Bertoni è stato assegnato un premio dell’importo di cinquemila euro, mentre a ciascuno degli altri finalisti – Maria Pia Ammirati con “Due mogli. 2 agosto 1980” (Mondadori) e Giuseppe Marcenaro con “Dissipazioni. Di carte, corpi e memorie” (Il Saggiatore) per la sezione Narrativa, e Paolo Fabrizio Iacuzzi con “Folla delle vene. Il museo che di me affiora” (Corsiero Editore) e Vincenzo Mascolo con “Q. e l’allodola” (Mursia) per la Poesia – sono andati millecinquecento euro.

   

Calato il sipario sulla serata clou delle premiazioni in programma oggi, prosegue domani, domenica 30 settembre, a Villacidro, il programma culturale del 33° Premio “Giuseppe Dessì”, che, poi, da lunedì primo ottobre a mercoledì 3 sfoglierà le sue pagine conclusive. Si comincia la mattina, alle 10.30, al Mulino Cadoni con “Quelli che il Premio…”, l’immancabile incontro con i finalisti e i vincitori del concorso letterario, moderati dal giornalista Fabio Marcello. In serata, alle 19.00, sempre al Mulino Cadoni (invece che nel cortile di Casa Dessì, dove era inizialmente previsto), riflettori puntati su David Riondino con “Triglie, principesse, tronisti e alpini”, cronache cantate dell’Italia più o meno contemporanea, come annuncia il sottotitolo; un diario in musica di questi primi anni del millennio, nei suoi momenti più evidenti, anni di crisi raccontati a partire dalle canzoni e dalle storie che il cantautore e poliedrico artista fiorentino ha scritto in occasioni molto diverse, per radio, televisione, teatro e giornali più o meno satirici. Altri suoni e atmosfere nel secondo appuntamento della serata: in programma, alle 21.00, nel cortile di Casa Dessì, “Làntias“, il nuovo progetto musicale di Elena Ledda, consegnato alle tracce dell’omonimo disco, frutto di preziose sinergie e collaborazioni che sintetizzano un percorso artistico che spazia dalla Sardegna al mondo. Prodotto dall’etichetta S’ArdMusic, l’album comprende dodici brani ispirati dalle complesse vicende umane che caratterizzano la società alle soglie del terzo millennio. Un disco intenso in cui musiche e parole viaggiano tra le intricate trame della contemporaneità, senza perdere il legame con le radici. Sul palco, insieme alla cantautrice sarda, i suoi inseparabili compagni di viaggio: Simonetta Soro (voce), Mauro Palmas (liuto e mandola), Silvano Lobina (basso), Marcello Peghin (chitarre) ed Andrea Ruggeri (batteria e percussioni).

Anticipazioni sugli ultimi appuntamenti Spazio dedicato alle scuole di Villacidro e dei comuni del parco letterario “Giuseppe Dessì” tra gli ultimi impegni in agenda del Premio, proposti in collaborazione con il festival Tuttestorie. Autore di oltre cento libri di narrativa per ragazzi, tradotti in dieci lingue, vincitore di una decina di premi nazionali di letteratura per ragazzi, tra cui il Premio Andersen 2013 come autore del miglior libro 6/9 anni, Luigi Dal Cin sarà al centro degli incontri in programma con alunni e docenti nelle mattinate di lunedì 1, con Fiabe dal mondo, e martedì 2 ottobre, con Wiligelma Cook (il nome di una simpatica gallina, protagonista di un suo libro), alle 9.00 e alle 11.00, al Mulino Cadoni. Stessi orari, stesso luogo, mercoledì 3, per gli incontri dal titolo Guarda che ti riguarda e Illuminati. Le biografie dei grandi artisti e, alle 15.00, per gli aggiornamenti didattici con Sonia Basilico, lettrice per bambini e cantastorie appassionata di letteratura per l’infanzia, attiva nella formazione per adulti nel campo dell’orientamento bibliografico e dell’utilizzo dei testi nelle attività scolastiche.

Ultimi appuntamenti anche sul versante degli spettacoli. Martedì sera (2 ottobre) Dario Vergassola recupera (alle 21,30) nel cortile di Casa Dessì il recital “Sparla con me” che era stato rinviato martedì scorso (a causa dei ritardi dei voli dovuti alla chiusura dell’aeroporto di Pisa per il grave incendio che ha interessato). Prendendo spunto dal successo del programma televisivo “Parla con me”, il comico spezzino ripercorre i momenti più esilaranti dei suoi incontri nel salotto di Serena Dandini e memorie personali con la sua verve satirica e l’inconfondibile parlantina. Sipario finale, la sera dopo (mercoledì 3), con “Federico García Lorca” della compagnia La Maschera, di e con Nino Landis, Enzo Parodo, Valentina Trincas, Erminia Contu, Carlo Plumitallo, Carlo Mura e Peppe Pili, in scena alle 20.00 nel cortile di Casa Dessì. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

[bing_translator]

Nave Tirrenia Janas

Tirrenia-CIN, in collaborazione con la Onlus “Imago Mundi” ha offerto, in occasione della tappa cagliaritana di “Monumenti Aperti”, a tutti i bambini e alle loro famiglie un punto di vista davvero straordinario sulla città di Cagliari.

Luigi Dal Cin, autore di oltre 100 libri di narrativa per ragazzi, ha raccontato stamattina ai partecipanti la bellezza del capoluogo sardo visto direttamente dal ponte più alto della nave Dimonios, suscitando grande emozione in tutti i presenti.

Promuovere la Sardegna e le sue eccellenze culturali è l’obiettivo che si propone l’evento di oggi, con il patrimonio artistico sardo “visto dal mare” come tema principale e i più giovani come target di riferimento. Tirrenia e Moby, Compagnie del Gruppo Onorato Armatori, infatti, ostengono la 20esima edizione di “Monumenti aperti”, in programma fino al prossimo 29 maggio.

Quarantotto i comuni interessati e oltre 700 i siti tra musei, beni artistici e culturali della Sardegna coinvolti nelle precedenti edizioni: sono questi alcuni dei numeri che fanno di “Monumenti Aperti” una grande manifestazione patrocinata dalla Presidenza della Camera dei Deputati e del Senato, e finanziata dall’assessorato del Turismo della Regione Sardegna, oltre che dagli altri enti territoriali coinvolti.

La manifestazione ha l’obiettivo di stimolare la tutela e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, dando la possibilità a tutti di fruire e visitare musei e monumenti, anche quelli normalmente chiusi al pubblico, attraverso visite guidate condotte da volontari. Appositi percorsi sono studiati per non udenti e non vedenti, e altre visite sono dedicate ai bambini. Moby, Tirrenia-CIN e Toremar sono compagnie del gruppo Onorato Armatori, leader del trasporto marittimo passeggeri e merci da cinque generazioni. Primo al mondo per numero di letti e primo in Europa per capacità passeggeri, il gruppo occupa fino a 4.000 dipendenti, tutti italiani, inclusi gli stagionali. Con le tre compagnie, il gruppo Onorato collega Sardegna, Sicilia, Corsica, Arcipelago Toscano e Tremiti con 47 navi, tutte bandiera italiana, con 41.000 partenze per 30 porti programmate per il 2016. I Fast Cruise Ferries del gruppo sono tra i primi al mondo per qualità: Moby è stata insignita del Sigillo di Qualità 2015/2016 e della prestigiosa Green Star sulle tre navi ammiraglie. Il gruppo Onorato ha inoltre una flotta di 17 rimorchiatori di ultima generazione che forniscono in nove porti italiani servizi quali assistenza alle manovre delle navi in porto e attività di salvataggio. Tramite la controllata Sinergest, Moby gestisce inoltre la stazione marittima Isola Bianca nel porto di Olbia.

[bing_translator]

Dal 8 al 12 ottobre, presso la Biblioteca comunale di viale Arsia si è tenuta la 10ª edizione del Festival Tuttestorie di Letteratura per ragazzi intitolato:  EXTRA Racconti visioni e libri per guardare più in là. Il Festival è stato organizzato a cura del Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis (SBIS), di cui il comune di Carbonia è capofila.

Tutte le attività riservate alle scuole o aperte al pubblico, hanno ottenuto grande consenso e numerose adesioni. Per questo l’Amministrazione comunale ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla splendida riuscita della manifestazione, in particolare le Scuole, i Servizi Bibliotecari, Audiovisivi, Documentari e Museali, CSC Umanitaria, Librerie e Pro Loco.

Nonostante le condizioni climatiche che hanno costretto ad annullare le attività in programma per il 10 ottobre, il bilancio è stato anche per questa edizione molto positivo.

Presso la Biblioteca di Carbonia, polo di riferimento per tutto il bacino SBIS e oltre, si sono alternate 75 classi per un totale di oltre 1200 alunni e circa 150 docenti accolti dagli operatori SBIS, settore biblioteche e audiovisive – Cooperativa Scila. Gli studenti sono giunti da: Carbonia, Carloforte, Giba, Iglesias, Masainas, Nuxis, Perdaxius, Piscinas, Portoscuso, Rio Murtas, Sant’Antioco, San Giovanni Suergiu, Santadi, Tratalias e Villamassargia.

I partecipanti hanno preso parte a un ricco programma di incontri  con alcuni dei più importanti scrittori e illustratori del panorama nazionale, alcuni dei quali vincitori del prestigioso Premio Andersen per Letteratura per ragazzi: Luigi Ballerini, Luigi Dal Cin, Mirco Maselli, Davide Morosinotto, Lorenzo Tozzi e Francesca Cenciarelli.

Gli autori sono stati molto soddisfatti per gli incontri locali, che hanno visto la partecipazione attiva di tanti alunni che avevano letto i libri e che sono stati adeguatamente preparati dai docenti.

Oltre agli incontri con gli Autori, sono state numerose le attività “A spasso per il festival” dedicate al tema del 2015: “L’Extra”, nelle sue varie espressioni.

Quattro laboratori a tema hanno fatto da cornice agli incontri con gli autori: Extraordinaria Carbonia Laboratorio di Storia Locale a cura della Coop Lilith; Tutti in PaleXtra a cura dell’Illustratore Ruggero Soru; Oltre il buio a cura delle Operatrici Museali – Cooperativa Mediterranea; Intrusioni Extravaganti gestito dalla professoressa Barbara Cappella e dagli alunni del Liceo Gramsci Amaldi di Carbonia.

Il Mago Brullas, accompagnato da una gallina e uno struzzo in formato extra, ha intervallato momenti di pausa con le sue magie e le sue gag.

A conclusione di queste intense giornate di attività, nel pomeriggio di lunedì 12, oltre 100 persone, adulti e bambini, hanno partecipato all’allegra e festosa serata finale  proposta dall’Associazione Enti Locali per lo Spettacolo, con lo spettacolo di giocoleria Old Circus.

Il lavoro di rete con altri Comuni è risultato essere una formula vincente, finalizzata non soltanto a rafforzare il valore del Festival sul territorio, ma soprattutto a esercitare una più incisiva e capillare azione di promozione della lettura, a corollario di un lavoro comune svolto negli anni da bibliotecari, insegnanti e librerie, con l’apporto e il sostegno delle Istituzioni comunali, provinciali e regionali.

È intenzione dell’Amministrazione comunale di Carbonia e dello SBIS dare continuità a questa esperienza, replicando e possibilmente potenziando questa manifestazione nel Sulcis Iglesiente, anche per i prossimi anni.

Tuttestorie (2)