1 March, 2024
HomePosts Tagged "Manuel Vanuzzo"

[bing_translator]

La Dinamo Banco di Sardegna ha annunciato oggi l’arrivo in maglia biancoblu del giovane talento Ousmane Diop, che sarà legato per i prossimi quattro anni al club sassarese. Classe 2000, senegalese di passaporto italiano, Ousmane Diop arriva alla corte di coach Vincenzo Esposito dopo l’esplosione in A2 a Udine.

Considerato uno dei migliori prospetti in Italia, con i suoi 204 centimetri per 100 chilogrammi, Diop è un’ala di grande energia e atletismo in grado di giocare sia spalle sia fronte a canestro. Grazie alla sua rapidità può difendere sugli esterni e sui lunghi: Ousmane si è dimostrato un giocatore in grande crescita che può garantire minuti e consistenza nella massima serie. Lo scorso anno tra le file del GSA Udine ha chiuso la stagione regolare del Girone Est di A2 con 6.1 punti con il 55% da due e 5 rimbalzi di media a referto con un utilizzo medio di 19 minuti a partita.

La società guidata dal presidente Stefano Sardara, ha ringraziato la Virtus Feletto e Apu GSA Udine per la collaborazione prestata nella chiusura dell’accordo.

Ousmane Diop è arrivato in Italia nel 2013 dopo aver lasciato la sua città natale Roufisque, in Senegal, per finire gli studi ed inseguire il suo sogno: giocare a basket. Arrivato in Friuli non è passato inosservato grazie al suo atletismo e nella stagione 2016-2017 ha mosso i primi passi in maglia GSA Udine, con lo storico capitano biancoblu Manuel Vanuzzo nei panni di mentore. Lo scorso anno in A2, Ousmane Diop è esploso guadagnandosi sempre più minuti sul campo: per lui al termine della stagione regolare 6.1 punti con il 55% da due e 5 rimbalzi di media a referto, con un utilizzo medio di 19 minuti a partita.

[bing_translator]

E’ ancora in corso la trattativa tra Ferentino e Cagliari per il passaggio del titolo della A2 che riporterebbe il basket di vertice nel capoluogo isolano dopo 36 anni. L’operazione, portata avanti dalla Dinamo Sassari, lancerebbe il progetto Dinamo lab, piazzando giovani emergenti italiani e stranieri nel club satellite che, in caso di fumata bianca, dovrà scegliere staff tecnico e dirigenziale (possibile il coinvolgimento di Manuel Vanuzzo, storica bandiera della Dinamo che ha chiuso la sua carriera agonistica a Udine). La Dinamo ha in mano da due settimane i bilanci del club ciociaro e avrebbe rotto gli indugi negli ultimi giorni, ma l’accordo tra le parti non sembra così vicino: le chance che l’affare vada in porto attualmente sono modeste, ma le trattative proseguiranno per cercare l’accordo. Il tempo massimo per perfezionare l’operazione, tramite l’istituto del trasferimento di sede, è quello del 7 luglio, termine ultimo per l’iscrizione alla A2 2017/2018. E’ probabile che dall’operazione siano comunque esclusi Francesco Pellegrino, che potrebbe rescindere entro fine maggio il contratto che lo lega alla Dinamo fino al 2019, e Diego Monaldi, che potrebbe uscire dall’accordo con Sassari alla luce dell’interessamento di Pesaro.

E’ ufficiale, intanto, la scelta delle società italiane aventi diritto alla partecipazione alle coppe europee 2017/2018: Venezia, Sassari e Avellino hanno rinnovato la fiducia alla Champions League FIBA già disputata nella stagione appena conclusa, con bonus di risultato rispettivamente di 220, 160 e 120mila euro; Trento e Reggio Emilia invece occuperanno i due slot disponibili per l’Eurocup, competizione che avevano già disputato nel 2015/2016. Resta ancora da definire il quarto posto in Champions League che garantisce l’accesso al Qualifying Round (con la novità della possibile rinuncia alla partecipazione alla FIBA Europe Cup in caso di eliminazione in uno dei due turni preliminari che coinvolgeranno 32 squadre per 8 posti). La prima ad essere interpellata sarà Pistoia, che dovrà decidere se iscriversi entro il 21 giugno o passare la mano; in questo caso toccherà a Capo d’Orlando, che gradirebbe invece senza riserve uno storico sbarco in Europa.

Il Palazzetto dello sport di Cagliari.