18 May, 2024
HomePosts Tagged "Marco Pandolfi"

[bing_translator]

Dalla passione per il Blues e dallo sforzo organizzativo delle associazioni sarde Sweet Music e Good Vibrations giunge alla seconda edizione il ROSSO&BLUES Festival. Dai colori della città di Cagliari il rosso ed il blu ha preso forma e vita questo originale Festival ispirato al rosso passione e al blu che rappresenta l’anima Blues di questo Festival. Obiettivo principale della rassegna: rimettere al centro il Blues nel panorama musicale cagliaritano e soprattutto riportare i più giovani ad ascoltare la musica dal vivo, quella bella, originale e senza fronzoli sia locale che internazionale. 

L’idea nasce dal progetto originale volto al coinvolgimento degli appassionati cagliaritani, che sono tanti, e anche dei non appassionati ma semplicemente curiosi di affacciarsi su questo mondo.  L’Associazione organizzatrice oltre ad essere profonda conoscitrice del panorama blues sardo, nazionale ed internazionale si è dimostrata, già con le edizioni scorse, pazza quanto basta per cimentarsi in una rassegna locale di questa portata. Ha affrontato la sfida con tutte le difficoltà del caso nell’intento di creare qualcosa che sia davvero “alla portata di tutti” e che riporti la gente e i ragazzi ad apprezzare la buona musica dal vivo, per non lasciare il Blues relegato all’ascolto e all’apprezzamento dei conoscitori più appassionati. L’idea è semplice: apriamo le porte anche a chi, coinvolto in questa atmosfera, possa diventare un futuro appassionato e fruitore di un genere che affonda le radici nella storia ma che riesce sempre a farsi portatore del sentimento comune più moderno. Tante le novità di questa edizione 2019, oltre infatti alle tre bellissime serate al Fabrik che avranno come protagonisti personaggi di spicco del blues nostrano e non solo, abbiamo voluto espandere i nostri orizzonti organizzando attività anche “fuori palco” dinanzi a spettatori di tutta eccezione e di tutte le età. Sono previsti infatti seminari nelle Scuole elementari dove si consentirà ai bambini di conoscere personalmente gli artisti che li faranno, magari per la prima volta nella loro vita, affacciare su questo straordinario mondo musicale. Abbiamo voluti fare di più, è infatti dedicato a chi suona e a chi ha deciso di iniziare è prevista una bella Master-class di armonica guidata da uno degli armonicisti blues più in vista del momento Davide Speranza che con il suo carattere esplosivo e la sua passione per l’armonica tiene concerti in tutta Italia e non solo tanto da diventare il testimonial della Honer, una delle case produttrici di armoniche più importante al mondo. Oltre tutto questo, abbiamo pensato di cogliere l’occasione per inserire in programma due appuntamenti speciali il primo al 7Vizi – Mem dove si terrà la presentazione de libro di Marco Di Grazia “Fra la via Aurelia e il Mississipi” un ‘interessante raccolta di racconti sul blues che ha riscosso discreto successo di vendite, ed il secondo il Blues-Lunch on the Beach presso il Corto Maltese e di fronte alla splendida spiaggia del Poetto abbiamo pensato ad un aperitivo ed un pranzo o un dopo pranzo speciali che per l’occasione si svolgeranno in compagnia di buona musica blues e del nostro meraviglioso mare cui non potevamo mancare di un omaggio 

In conclusione è stato possibile, con la collaborazione del CTM, organizzare dei concerti itineranti per la città di Cagliari, negli stessi giorni del Festival, si! proprio a bordo dei Bus pubblici del CTM! Chissà che sorpresa prendere il bus, in una giornata che sembra uguale a mille altre, ed invece trovarsi ad assistere ad un concerto proprio lì sul bus! quello che ci porta a lavoro e che svogliatamente abbiamo preso mille volte!

Questo è lo spirito del ROSSO&BLUES che porterà sul suo palco e nelle attività collaterali diverse espressioni del Blues:

Rosso&Blues II edizione

Festival dal 11 al 14 aprile 2019

PROGRAMMA 

Blues in The Schools

11 aprile ore 11.30

Scuola Sacro Cuore Ludum 

Via San Giacomo 111

BAD BLUES DUO 

12 aprile ore 11.30

Scuola Sacro Cuore Ludum

Via San Giacomo 111

MARCO PANDOLFI

13 aprile ore 11.30

Scuola ITC Santa Caterina

Via Nicolò Canelles 1  

presso il Plesso Sacro Cuore di Via Piceno

FRANCESCO PIU

Blues on The Bus

 in collaborazione con CTM spa

12 aprile ore 11.30

Linea 1

BAD BLUES DUO

13 aprile ore 11:30

Linea M

DAVIDE SPERANZA

14 aprile ore 11.30

Linea PQ

BIG BON

Aperitivo in Blues

11 aprile ore 19:30

7 Vizi – Mem

BAD BLUES DUO                                                                        

Masterclass Harmonica

12 aprile ore 19.00

Sala Cineteca – Mem 

DAVIDE SPERANZA

Talking’ Blues

12 aprile ore 17.30

7 Vizi -Mem

Presentazione del libro “Fra la via Aurelia e il Mississippi” alla presenza dello scrittore Marco Di Grazia, musiche di Davide Speranza, moderatore Diego Pani

What is the Blues?

13 aprile ore 18.30

Cineteca Sarda

Centro servizi Società Umanitaria 

Viale Trieste 118 – 126 

Proiezione del film 

“Cadillac Records” 

alla presenza di Fabio Treves

Blues Lunch on the Beach

14 aprile ore 16:00

Corto Maltese – Lungomare Poetto 

DAVIDE SPERANZA TRIO

Fabrik in Blues

12 aprile 

ore 21.30 

Bob Forte & Sky Dog

ore 22.30 

Marco Pandolfi Trio

 13 aprile 

ore 21.30 

The Sharecroppers

ore 22.30 

Treves Blues Band

14 aprile 

ore 21.30 

InBlues

ore 22.30 

Guitar Blues Night

With Maurizio Pugno, Dany Franchi and Francesco Piu 

Queste pertanto le premesse di questa nuova esperienza del ROSSO&BLUES Festival con l’unico e importante obbiettivo di aver creato una rassegna dove il Blues diventa efficace mezzo di reale e umana connessione tra le persone. Il desiderio è che per un’ora o due tutti mettano in tasca il cellulare e le connessioni virtuali e si incontrino invece per godere della buona musica, scambiarsi opinioni e tornare alle connessioni umane tra le diverse generazioni, il tutto creato e rafforzato dalla passione o la semplice curiosità verso il mondo delle dodici battute.

Insomma, da parte Nostra abbiamo messo tanto impegno e fantasia, perciò ora aspettiamo soltanto Voi chiedendovi di portare tutto l’entusiasmo possibile!

Per i concerti al Fabrik, è previsto un biglietto d’ingresso, info e prevendita Box Office a Cagliari in Viale Regina Margherita, 43. 

Per le Masterclass è prevista una quota di partecipazione di euro venti ed inscrizione all’indirizzo acsweetmusic@gmail.com .

Tutti gli altri appuntamenti in calendario sono ad ingresso gratuito. 

La seconda edizione del Rosso&Blues Festival è resa possibile dalla collaborazione con Fabrik, PlayCar, CTM, 7Vizi, Corto Maltese, Coccodì, Alta Fedeltà, Società Umanitaria Cineteca Sarda, Istituto Comprensivo Santa Caterina – Cagliari, Sacro Cuore Scuola Ludum, Cagliari Blues Radio Station

[bing_translator]

Continua senza sosta, domani 13 luglio, a Porto Ferro, la sua corsa che attraverserà tutta l’estate il Blue Sunset Festival. Così dopo i primi due spumeggianti appuntamenti in compagnia dei Don Leone e dell’armonicista Davide Speranza si riparte questa volta con la Marco Pandolfi Band.

La cornice è sempre quella del Baretto nella strepitosa baia di porto Ferro, dove natura incontaminata e tramonti impareggiabili la fanno da padroni. Immersi in questa location potremo gustare lo spettacolo della Marco Pandolfi Band che sarà al centro di questo terzo appuntamento.

Marco Pandolfi è un artista presente da venti anni sulla scena blues italiana. Ha suonato nelle più importanti manifestazioni della penisola e si è guadagnato la stima dei maggiori musicisti blues in Italia e all’estero. Le sue performance ed i suoi dischi sono stati recensiti dalle più autorevoli riviste del settore (Il BLUES, Blues Revue, Soul Bag, Blues in Britain Magazine…) e la sua musica trasmessa nei programmi radio di tutto il mondo (B.B. King’s Bluesville on XM radio USA, King Biscuit Time-Helena AK, WWOZ New Orleans…). Ha partecipato due volte all’INTERNATIONAL BLUES CHALLENGE di Memphis, TN (USA): nel 2006 con la band Marco Pandolfi & the Jacknives (rappresentando l’Associazione Roots and Blues di Parma) e nell’edizione del 2011 nella categoria solo/duo (rappresentando MOJO STATION di Roma). Ha collaborato con alcuni dei più noti bluesmen a livello mondiale, basti citare Richard Ray Farrell, Paul Oscher, Bob Margolin, Harvey Brooks, Preston Hubbard, Bob Corritore, Willie King, Tom Walbank, David Lee Durham, Paul Cox, King Edward, Bill Howl-N-Madd Perry, Mickey Rogers, Rockin’ Johnny Burgin, The Mannish Boys… Ha suonato in Europa e negli Stati Uniti in clubs come il Rhythm Room di Phoenix AZ, Ground Zero di Clarksdale MS o BB’s di Saint Louis MO (tra gli altri) ed ha partecipato ad importanti festival blues internazionali (Freedom Creek Blues Festival-Alabama, Rosedale Blues Festival-Mississippi, DeltaBlues-Italia, Narcao Blues-Italia, Rapperswil-Svizzera, San GallenSvizzera, Blues To Bop-Svizzera, Darlington Blues Festival-UK, Simi Valley Cajun & Blues Festival-USA, Chicago Blues Festival-USA…). Nel 2008 è stato l’unico invitato non statunitense al terzo Delta Groove All Star Blues Revue a Clarksdale (Mississippi). E’ stato l’ospite speciale al 2° Rocky Mountain Harp Blowdown di Denver, Colorado (l’anno prima era stato invitato Billy Branch e l’anno dopo R.J. Mischo) e l’invitato internazionale al Way Of Blues Revue, iniziativa tenutasi a Jackson-MS nel febbraio 2011 e che riunisce in un unico spettacolo alcuni dei bluesmen di spicco del Mississippi.

Dopo essersi fatto conoscere nel mondo del blues come armonicista, nel febbraio 2011 è stato scelto da MOJO STATION di Roma per l’International Blues Challenge di Memphis nella categoria solo/duo ed ha entusiasmato il pubblico di Beale Street presentandosi con chitarra, armonica e voce in un repertorio nel più puro spirito low-down blues.

L’Associazione Culturale Good Vibrations in collaborazione con la Cooperativa Piccoli Passi di Sassari ed Il Baretto di Porto Ferro hanno lavorato intensamente per riuscire a regalare al proprio pubblico una serata in compagnia di un artista di questo calibro; e sono sempre più convinti, anche in forza della risposta più che positiva della gente ad ogni nuovo appuntamento,  che si tratterà di un altro imperdibile concerto sia per tutti gli appassionati di blues, sia per coloro che si lasceranno trascinare dalle emozioni che la musica di Marco Pandolfi saprà sicuramente sprigionare.

[bing_translator]

Allegato di posta elettronica2016 Luke Winslow-King - Press 1 m (foto Victor Alonso) Narcao Blues - Un concerto On The Road Quartet (m)

E’ stata presentata questa mattina a Cagliari, all’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna, la ventiseiesima edizione del festival Narcao Blues, in programma a Narcao da mercoledì 20 a sabato 23 luglio. Presenti all’incontro con la stampa il direttore artistico Gianni Melis, il sindaco di Narcao Danilo Serra e l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi.

«I grandi eventi di spettacolo rappresentano una importante risorsa per intercettare flussi turistici a livello internazionale. Una manifestazione prestigiosa come Narcao Blues, giunta alla XXVI edizione, è uno dei tasselli fondamentali che costituiscono il cartellone regionale coordinato dall’assessorato e che promuovono un’idea diversa di Sardegna, in cui le zone interne giocano finalmente un ruolo da protagoniste – ha detto l’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi -. È ora compito della Regione strutturare una comunicazione coordinata e lanciare un messaggio forte: nell’isola della qualità della vita si possono fare esperienze straordinarie sotto il profilo culturale, in contesti ambientali unici e in tutti i mesi dell’anno.» 

Anche quest’anno, Narcao Blues conferma la formula ben rodata in venticinque edizioni e capace di richiamare tanti appassionati: due concerti per ogni serata, spaziando tra diversi stili del blues attraverso le proposte di un cast come sempre di livello e ben bilanciato tra gruppi ed artisti affermati ed emergenti. Ecco, dunque, in arrivo sullo “storico” palcoscenico allestito in piazza Europa gli italiani Mr. Owl & The Groovy Walkers e l’On Th Road Quartet, il camerunense Roland Tchakounté, l’inglese Laurence Jones, gli americani Lucky Peterson, Moreland & Arbuckle e Luke Winslow-King, per chiudere con la Sweet Soul Music Revue.

È ancora una volta un cartellone coerente e di qualità, carico di energia, idee e musica, quello allestito dall’associazione culturale Progetto Evoluzione, titolare da sempre del festival, con il contributo dell’assessorato della Pubblica Istruzione, Sport e Spettacolo e dell’assessorato del Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna e con il patrocinio del comune di Narcao. Un cartellone che sarà idealmente introdotto, nei due fine settimana precedenti, da un altro appuntamento ormai di rito, Pro Loco in Blues, la serie di concerti “Aspettando il festival”, come recita il sottotitolo, con cui Narcao Blues fa tappa in altri paesi e località del Sulcis mettendo in relazione musica e territorio. Protagonisti il trio di Marco Pandolfi l’8, 9 e 10 luglio, e quello di Dany Franchi la settimana dopo (il 15, 16 e 17).

Gli amplificatori sul palco di piazza Europa si accenderanno per la prima volta alle 21.30 di mercoledì 20 luglio con una serata all’insegna delle different things: un doppio set che vedrà di scena dapprima i sardi Mr. Owl & The Groovy Walkers, poi il camerunese Roland Tchakounté.

A inaugurare la ventiseiesima edizione del Narcao Blues sarà dunque una band emergente che ha le sue radici proprio nel Sulcis: i Mr. Owl & The Broovy Walkers sono nati, infatti, due anni fa dalla volontà di Francesco Podda (voce e chitarra ritmica) e Marco Argiolas (chitarra solista), cresciuti entrambi a Narcao, e dei fratelli Mantella, Fabio (basso) e Giulio (batteria), originari di Gonnesa. Milano è il luogo in cui il gruppo cresce nel corso dei mesi, ed è in questo contesto che si aggiunge, a completare la formazione, il giovanissimo sassofonista meneghino Fabio Maggioni, per aprire nuovi orizzonti sonori al gruppo, attualmente al lavoro per produrre il suo primo disco.

Subito dopo sul palco salirà Roland Tchakounté. Originario del Camerun, questo chitarrista e cantante ama definirsi cittadino del mondo e si caratterizza per la capacità di fondere la tradizione africana (scrive in Bamiléké, la sua lingua madre) con le note blues che iniziò a suonare e studiare dopo aver ascoltato da giovanissimo il grande John Lee Hooker. Nella serata dedicata alle contaminazioni, Roland Tchakounté ritorna a Narcao dopo quattro anni proponendo il suo blues attraverso un autentico viaggio che ricongiunge America e Africa alla ricerca delle radici della musica del diavolo. Ad accompagnarlo in questa nuova tappa in terra sarda un organico che schiera Anthony Honnet alle tastiere, Mick Ravassat alla chitarra elettrica, Jérôme Cornelis al basso e Karim Bouazza alla batteria.  

Giovedì 21 riflettori puntati su due artisti internazionali di valore indiscusso: Laurence Jones e Lucky Peterson. Alle 21.30 sarà il giovanissimo chitarrista e cantante inglese, classe 1992, a collegare il jack alla sua sei corde per il primo concerto della serata affiancato da Roger Inniss al basso e Phillip Wilson alla batteria. Due volte “Young Artist of The Year” ai British Blues Awars (nel 2014 e l’anno scorso), Laurence Jones è di recente entrato a far parte della scuderia della Ruf Records sotto la produzione artistica di Mike Zito. Il suo stile, fresco e immediato, ha conquistato un’importante schiera di appassionati in tutta Europa e la sua presenza a Narcao conferma come l’organizzazione del festival vada ogni anno alla ricerca delle primizie musicali da offrire e presentare al proprio pubblico. 

Da un astro nascente a una vera e propria stella polare del firmamento blues: il secondo set vede sul palco di piazza Europa Lucky Peterson, chitarrista, tastierista e cantante di indiscutibile talento, accompagnato da Shawn Kellerman (chitarra), Timothy Waites (basso) e Raul Valdes (batteria). Cinquantadue candeline da spegnere il prossimo dicembre, il musicista originario di Buffalo (New York) cresce sotto l’ala protettrice del leggendario Willie Dixon che da giovanissimo gli permette di esibirsi di fronte alle telecamere dello storico Ed Sullivan Show. Negli anni diventa uno dei session man più richiesti, annoverando, tra le tante, l’importante collaborazione con la cantante Etta James. Nel 1992 inaugura la sua carriera solista pubblicando il suo primo album, “Lucky Strikes”, una fusione moderna e accattivante degli elementi del rock e del soul all’interno di pezzi blues che diventerà il filo conduttore di tutti i suoi lavori: una ricerca continua di contaminazioni attraverso cui infondere alla sua personalissima interpretazione del blues un sapore fresco e innovativo. Luckey Peterson si presenterà sul palco di Narcao con un concerto condito dai suoi pezzi classici e arricchito dai brani estratti dal suo ultimo album, “Son of a Bluesman”, dedicato alla figura di suo padre.

L’inconfondibile suono dell’armonica a bocca caratterizza i due set in programma venerdì 22 luglio. A soffiare per primo dentro il suo strumento sarà Davide Speranza, funambolico armonicista che ritorna a Narcao con l’On The Road Quartet, nato nel 2012 da un’intuizione sua e del chitarrista Gianni Di Ruvo. La formazione, con Claudio De Palo al basso e Angelo Farolli alla batteria, è riuscita a mettersi in luce sulla scena nazionale con la sua miscela esplosiva di blues, folk, rock and roll e zydeco tipico dello stile New Orleans. “N.O. Dreaming” è il titolo del suo primo album in studio: una sintesi perfetta dello stile e dell’eclettismo di Speranza e soci, capaci di proporre anche accostamenti sulla carta azzardati, come rivisitare un pezzo dei Nirvana (“All Apologies”) in perfetta chiave blues.

Protagonista della seconda parte della serata, Moreland & Arbuckle è un power trio che sposa roots e blues-rock con inconfondibile energia e novità. Nata dall’incontro del chitarrista Aaron Moreland con l’armonicista e cantante Dustin Arbuckle, la formazione di base nel Kansas ha trovato nei tamburi di Kendall Newby il perfetto completamento. Recensita positivamente da riviste autorevoli come il New York Post e l’American Songwriter, la band si è ritagliata uno spazio di rilievo nel panorama blues mondiale con i suoi show adrenalinici e degli album notevoli per qualità e intensità: l’ultimo, “Promised Land or Burst”, è uscito lo scorso maggio sotto l’etichetta storica della Alligator Records di Chicago.

Due set diversi per sonorità e atmosfere accompagnano Narcao Blues verso il sipario finale della sua ventiseiesima edizione, sabato 23. Apre (come sempre alle 21:30) il chitarrista e cantante statunitense Luke Winslow-King con una band che annovera tra le sue fila il chitarrista italiano Roberto Luti (già ospite del festival un anno fa con i Playing For Change), Lucio Villani al basso e  alla batteria. Originario del Michigan ma trapiantato a New Orleans, Luke Winslow-King  è un grande interprete del blues del Delta, maestro dello slide, capace di unire la parte folk-cantautorale del genere con le radici ragtime, folk e rock and roll. Il risultato è una musica ruvida ma al contempo ricercata e raffinata, impreziosita dall’inconfondibile timbro della sua voce e dalla sua indiscussa capacità strumentale. 

A far ballare la piazza, chiudendo festosamente la ventiseiesima edizione di Narcao Blues, ci penserà la Sweet Soul Music Revue con un autentico viaggio nella storia del soul e del rhythm & blues; il repertorio spazia infatti tra i grandi classici del genere, da Ray Charles a James Brown, da Aretha Franklin a Stevie Wonder, da Ike & Tina Turner ai Temptations, reinterpretati e riportati alla loro energia originaria grazie alle calde voci dei cantanti solisti e agli strumentisti: tredici musicisti sul palco (Klaus Gassmann, leader e fondatore del progetto, e Axel Welter ai sassofoni, Steffen Mathes alla tromba, Ray Muhumane alla chitarra, Michael Webb alle tastiere, Heiner Holderbach al basso e Paulee Brown alla batteria a sostenere le voci di Derrick Alexander, Daria Biancardi, Lisa Benjamin, Jimmy James, Laeh Jones e Ester Stevens) per salutare il festival all’insegna del divertimento e dei festeggiamenti.

La ventiseiesima edizione di Narcao Blues sarà idealmente introdotta, nei due fine settimana che precedono le quattro serate in piazza Europa, da un altro appuntamento ormai di rito: Pro Loco in Blues, la serie di concerti “Aspettando il festival“, come recita il sottotitolo, con cui la rassegna organizzata dall’associazione Progetto Evoluzione fa tappa in altri centri e località del Sulcis mettendo in relazione musica e territorio. Scopo dell’iniziativa, in sintonia con le linee guida suggerite dall’assessorato del Turismo, e con la collaborazione delle Pro loco dei centri di volta in volta interessati, è quello di portare, attraverso i concerti, il pubblico del blues alla scoperta delle bellezze di questo territorio e dei suoi luoghi di interesse ambientale, archeologico e monumentale.

Si inizia questo fine settimana con il trio di Marco Pandolfi, in concerto venerdì 8 a Vallermosa, nel parco naturale regionale di Gutturu Mannu, sabato 9 nell’incantevole spiaggia di Cala Domestica a Buggerru, e la sera dopo (domenica 10) alla necropoli di Is Loccis-Santus a San Giovanni Suergiu. Sulla scena blues da oltre vent’anni, l’armonicista e chitarrista veneto conta un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero (comprese due partecipazioni all’International Blues Challenge di Memphis) e collaborazioni con bluesmen come Richard Ray Farrell, Paul Oscher, Bob Margolin, Harvey Brooks, Preston Hubbard, Bob Corritore, Willie King, Tom Walbank, David Lee Durham, Paul Cox, King Edward, Bill Howl-N-Madd Perry, Mickey Rogers, tra gli altri. Lo affiancheranno in questo trittico di serate in terra sarda – tutte con inizio alle 22.00 – Marco Di Folco alla chitarra e Federico Paternello alla batteria.

Protagonista del secondo weekend di Pro Loco in Blues, il trio del chitarrista genovese Dany Franchi, di scena venerdì 15 nel suggestivo Tempio di Antas nei pressi di Fluminimaggiore, sabato 16 al parco di San Leonardo a Perdaxius, e domenica 17 a Portoscuso nell’antico complesso della tonnara “Su Pranu”. Classe 1990, giovane promessa del blues italiano, Dany Franchi ha preso parte a importanti manifestazioni internazionali, tra tutte l’IBC di Memphis e il Dallas International Guitar Festival. Chitarrista virtuoso ed esplosivo, con Michael Tabarroni al basso e Emanuele Peccorini alla batteria, proporrà un accattivante mix di cover e brani originali nello stile che già lo caratterizza. Tutte le serate, anche in questo caso, cominceranno alle 22.00.

A orari più tardivi partono invece gli appuntamenti dopoconcerto del festival, in programma da mercoledì 20 a sabato 23 all’agriturismo Santa Croce, poco fuori Narcao, al termine delle serate in piazza Europa. La colonna sonora delle nottate in blues sarà tutta di band e musicisti isolani: di scena mercoledì 20 i Tree Blues (Nilo, chitarra e voce; Gigi Loddo, basso; Christian Dettori, batteria), giovedì 21 il Mauro Mulas Organ Trio (Mauro Mulas, organo Hammond; Rubens Massidda, chitarra e voce; Paolo Nonnis, batteria), venerdì 22 The Blue Xperiences (Livio Cherchi, chitarra e voce; Donato Cherchi, voce; Renato Fonnesu, basso; Daniele Maccioni, batteria) e sabato 23 i Wild Bunch (Dario Fadda, chitarra e voce; Corrado Cherchi, tastiere e voce; Riccardo Chia, basso e voce; Luca Fannutza, batteria e voce).

Narcao Blues prende vita nel 1989 per iniziativa dell’associazione culturale Progetto Evoluzione, nata l’anno prima con l’obbiettivo di contribuire alla crescita e lo sviluppo socioculturale del Sulcis, con una particolare attenzione verso i giovani. In ventisei anni, Narcao Blues ha visto alternarsi sul proprio palco più di 170 artisti in oltre cento serate, diventando un punto di riferimento nel firmamento musicale nazionale. Oltre al festival vari progetti paralleli sono nati nel corso del tempo, dal South In Blues alla Gospel Explosion (una vera e propria rassegna itinerante, quest’anno alla sua quattordicesima edizione, che si tiene a dicembre, a partire dal giorno di Natale), e poi seminari e conferenze per le scuole: iniziative che dimostrano come l’attività dell’associazione culturale Progetto Evoluzione e del proprio staff sia in continua crescita ed espansione, nonostante le difficoltà e le sfide che si presentano ogni anno. Di recente il Narcao Blues si è anche messo in luce per essere uno dei festival fondatori dell’Italian Blues Union, l’unione degli organizzatori e appassionati di blues dello Stivale.

Il biglietto intero per l’ingresso a ciascuna serata del festival in programma in piazza Europa costa 12 euro, il ridotto 10. Trenta euro il prezzo dell’abbonamento per le quattro serate. Prevendita nei punti vendita del circuito Box Office Sardegna. 

Per informazioni, la segreteria del festival Narcao Blues risponde al numero 0781 87 50 71 e all’indirizzo di posta elettronica infoblues@narcaoblues.it .

Con il concerto del pluripremiato Marco Pandolfi trio e dei giovani ed emergenti lettoni della #Latvian Blues band, è calato ieri (sabato 26 luglio) il sipario sulla XXIV edizione del #Narcao Blues Festival, la rassegna musicale che ha visto salire sul palco di piazza Europa, a Narcao, i migliori interpreti del Blues nazionale e internazionale.

Quattro intense serate di doppi concerti, oltre duemilacinquecento spettatori totali, seicento di media a serata, per un’edizione che, ben oltre le note vicende sui dubbi e le incertezze legate ai contributi regionali, «è stata un autentico miracolo. Perché di questo si tratta, di un autentico miracolo che – dichiara Gianni Melis, direttore artistico della rassegna musicale – solo la passione per il Blues ha reso possibile».

Chiaro il riferimento alle difficoltà che l’associazione #Progetto Evoluzione, l’associazione che da sempre è sinonimo di Blues, ha dovuto affrontare. «Al momento non si hanno notizia dei fondi per l’attività di quest’anno e siamo ancora in attesa del contributo dell’assessorato regionale al Turismo per l’attività svolta nel 2013 e del restante venti per cento sul contributo, sempre relativo allo scorso anno, dell’assessorato regionale alla Pubblica istruzione e Spettacolo. Si può ben capire – ha ribadito ieri sera Melis davanti al pubblico presente – che con queste premesse sia stato assai difficile allestire il cartellone».

Difficoltà che però non hanno impedito ai soci della Progetto Evoluzione di portare a Narcao, ancora una volta palcoscenico di qualità del blues nazionale e internazionale, band come Joe Driscoll & Sekou Kouyate, Reverend and the Lady, Mike Seeber trio, Marco Pandolfi trio, Latvian Blues band, The Steepwater band, vere esplosioni di energia come la multietnica Playing for Change e i leggendari Los Lobos. Ma anche dedicare uno spazio, il “DopoFestival”, per far conoscere ed apprezzare le emergenti The Blues Band e i Milestones.

«Ma tutto ciò è niente in confronto all’affetto che il pubblico, gli appassionati del blues, ci hanno ancora una volta voluto dimostrare. La loro assidua presenza, il loro calore sono l’energia che ci spinge ad andare avanti nonostante la strada diventi ogni giorno sempre più difficile. Loro, il nostro pubblico – conclude entusiasta Melis – ci riempie di orgoglio e di soddisfazione: sono la vera forza e l’anima del blues·»

Il festival è stato organizzato dall’Associazione Culturale Progetto Evoluzione, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna assessorato della Pubblica Istruzione Sport e Spettacoli e assessorato del Turismo, della Provincia di Carbonia Iglesias, della Fondazione Banco di Sardegna e il patrocinio del comune di Narcao. E che, in quattro giorni di concerti, ha condotto gli appassionati in un’emozionante “viaggio musicale” nel cuore del Sulcis, terra affascinante e ricca di suggestivi scorci naturalistici e di tesori di archeologia industriale.

Teatro della rassegna musicale è stato come tradizione Piazza Europa, al centro del paese, ideale scenario per quattro intense serate, a partire dalle 21.30, di 8 concerti con la consueta e collaudata formula dei due gruppi per serata.

IMG_9982IMG_7693IMG_7660 IMG_7661 IMG_7669 IMG_7672 IMG_7673 IMG_7675  IMG_7696 IMG_9860 IMG_9863 IMG_9867 IMG_9873 IMG_9902 IMG_9906 IMG_9915 IMG_9917 IMG_9932 IMG_9933 IMG_9952 IMG_9962 IMG_9976 IMG_9978 IMG_9979 IMG_9981  IMG_9996

Latvian Blues BandMarco Pandoldi Trio

Dopo i concerti de“Mike Seeber Trio” e della “The Steepwater band”, svoltisi in una piazza Europa praticamente piena, grande chiusura, questa sera, alle 21.30, per la XXIV edizione del #Festival Narcao Blues, organizzato dall’Associazione Culturale Progetto Evoluzione, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna Assessorato alla Pubblica Istruzione Sport e Spettacoli ed assessorato del Turismo, della Provincia di Carbonia Iglesias, della Fondazione Banco di Sardegna ed il patrocinio del comune di Narcao, sotto la direzione artistica di Gianni Melis.

L’ultima serata verrà aperta dal Marco Pandolfi Trio, che oltre ai tantissimi riconoscimenti a livello internazionale ed alle collaborazioni con i più famosi bluesman, è reduce dalla vittoria nel 2013 nell’European Blues Challenge. A seguire il concerto della Latvian Blues Band, pluripremiata band della Lettonia alla conquista di posizioni e riconoscimenti sempre crescenti nel panorama del blues mondiale.

IMG_9847 IMG_9844 IMG_9841 IMG_9838 IMG_9837 IMG_9836 IMG_9829 IMG_9827 IMG_9825 IMG_9824 IMG_9823 IMG_9788 IMG_9785 IMG_9784 IMG_9780 IMG_9779 IMG_7496 IMG_7494 IMG_7486 IMG_7485 IMG_7480 IMG_7472 IMG_7453 IMG_7447 IMG_7445

Travolgente esibizione dei Playing for Change, ieri sera, al XXIV #Festival Narcao BLues. La multietnica band ieri sera ha conquistato la scena della XXIV edizione del Narcao Blues Festival.

Preceduti dal duo Mauro Ferrarese-Alessandra Cecala, saliti sul palco con il progetto musicale “Reverend and the Lady” che ha spaziato dal “country blues” alla musica “old time”, passando per il blues più “urbano” delle cantanti dell’epoca, dalle ballads e dagli spirituals, la “Playing for Change” ha conquistato il caldo pubblico del Narcao Blues sin dalla sua comparsa sul palco allestito al centro dell’arena di piazza Europa.

E per i dieci artisti di strada di varie etnie, uniti dalla musica e da un progetto di pace e solidarietà verso i paesi del Terzo Mondo, sono bastate poche note per dare subito sfogo alla loro energia e, sotto la carismatica guida di Elliot “Grandpa” Smalls Aka, vero virtuoso dell’armonica, e la verve e la voce di Clarence Dekker, trascinare per oltre due ore il folto pubblico in balli e canti che dal blues passavano al soul, e dal reggae al pop senza trascurare il classico rock’n’roll.

Stasera (venerdì 25 luglio), largo al “Mike Seeber Trio”, freschi vincitori del prestigioso “German Blues Challenge” e alla “The Steepwater band” che, oltre al blues del Delta, ha assorbito qualsiasi genere musicale dalla psichedelia al Jazz al Rock’n’Roll degli anni ‘50.

Domani (sabato 26 luglio) serata di chiusura con il #Marco Pandolfi Trio, che oltre ai tantissimi riconoscimenti a livello internazionale e alle collaborazioni con i più famosi bluesmen, è reduce dalla vittoria nel 2013 nell’European Blues Challenge. A seguire il concerto della #Latvian Blues Band, pluripremiata band della Lettonia alla conquista di posizioni e riconoscimenti sempre crescenti nel panorama del blues mondiale

Il festival, che si avvale della direzione artistica di Gianni Melis, è organizzato dall’#Associazione Culturale Progetto Evoluzione, con il contributo della #Regione Autonoma della Sardegna assessorato alla Pubblica istruzione sport e spettacolo ed assessorato del Turismo, della #Provincia di Carbonia Iglesias, della #Fondazione Banco di Sardegna e il patrocinio del comune di Narcao. E che, in quattro giorni di concerti, condurrà gli appassionati in un’emozionante “viaggio musicale” nel cuore del Sulcis, terra affascinante e ricca di suggestivi scorci naturalistici e di tesori di archeologia industriale.

Da non perdere l’appuntamento con il “DopoFestival” in località Santa Croce dove si potrà ascoltare blues di alta qualità con i “The Blues Queen” (25 luglio) e i “Milestones” (26 luglio) con un omaggio ai “Rolling Stones” per i loro 40 anni di attività.

IMG_9586

Nadia 44 IMG_9769 IMG_9760 IMG_9751 IMG_9749 IMG_9748 IMG_9746 IMG_9741 IMG_9740 IMG_9739 IMG_9725 IMG_9721 IMG_9717 IMG_9707 IMG_9704 IMG_9666 IMG_9664 IMG_9659 IMG_9652 IMG_9629 IMG_9626 IMG_9621 IMG_9614 IMG_9602  IMG_9575 IMG_9545 IMG_9542 IMG_9493 IMG_9488 IMG_9465 IMG_9461