13 April, 2021
HomePosts Tagged "Marco Simeone"

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Carloforte, riunitosi eccezionalmente al Teatro Cavallera, ha deliberato all’unanimità il conferimento della cittadinanza onoraria a Gianni Morandi, per i grandi meriti acquisiti negli ultimi tre anni, da quando sono iniziate le riprese e la programmazione di tre serie della fiction “L’Isola di Pietro” e per l’attaccamento e l’affetto dimostrati nei confronti dell’intera comunità tabarchina.

Il Teatro Cavallera, per l’occasione, s’è vestito a festa e s’è riempito come un uovo. Quando il “Gianni nazionale” è arrivato, poco dopo le 19.00, tutti i presenti gli hanno tributato un caloroso applauso e lui ha iniziato a salutare un po’ tutti con il solito calore. Al suo fianco aveva la moglie Anna Dan, i familiari e tutti gli attori del cast della nuova serie de “L’Isola di Pietro”. Il sindaco, Tore Puggioni, ha fatto gli onori di casa ed ha poi dato inizio alla riunione consiliare, convocata con all’ordine del giorno un solo punto: il conferimento a Gianni Morandi della cittadinanza onoraria di Carloforte. Dopo l’appello, le motivazioni sono state lette dal consigliere Gianluigi Penco che ha parlato anche a nome del gruppo di maggioranza. Per la minoranza ha parlato l’ex sindaco Marco Simeone che ha sottolineato come Gianni Morandi sia riuscito in un altro miracolo: mettere d’accordo per la prima volta maggioranza e minoranza nel Consiglio comunale di Carloforte. Ed ha ricordato com’è nata, tre anni fa, questa esperienza, grazie alla sensibilità dell’allora Giunta regionale e in particolare dell’assessore del Turismo Francesco Morandi. Era presente in sala l’ex ministro della Difesa Arturo Parisi.

La votazione è stata una formalità. Il sindaco ha chiamato sul palco Gianni Morandi che ha ringraziato tutti per la grandissima attestazione d’amore ricevuta dalla comunità di Carloforte e, dopo l’attestato consegnatogli dal sindaco Tore Puggioni, ha ricevuto una serie di regali dalle diverse associazioni operanti a Carloforte, consegnati via via alla moglie in siparietti molto divertenti…Ha anche abbozzato qualche frase in tabarchino, mostrando una chiara predisposizione…

Gianni Morandi ha quindi chiamato sul palco tutti gli attori della fiction “L’Isola di Pietro” presenti al Teatro Cavallera, vecchi e nuovi.

La serata non poteva che concludersi con l’ennesimo regalo che Gianni Morandi ha voluto fare con straordinaria generosità a tutti i presenti e idealmente, a tutta Carloforte e all’intera Sardegna: un mini concerto.

Imbracciata la chitarra, Gianni Morandi ha iniziato in duo con un “cantante” locale, un improvvisato “Adriano Celentano”, canticchiando “Ti penso e cambia il mondo”, ed ha poi proposto una selezione dei suoi brani più famosi, in alcuni medley che hanno trascinato tutto il pubblico presente nel Teatro Cavallera…

Ha concluso il suo concerto con una canzone molto significativa, “Uno su mille”, che è un po’ anche la filosofia del dottor Pietro, che è quella di guardare sempre in positivo, anche nei momenti più drammatici, che ognuno di noi ogni tanto nel corso della vita vive, ci sono momenti in cui non si riesce più a guardare il futuro, ad avere una speranza, una gioia…

Al termine, centinaia di strette di mano, tanti selfie e sorrisi, risultato di una bellissima serata di fine giugno, alla vigilia della festa del paese per San Pietro… Da questa sera Carloforte ha un cittadino in più: il dottor Pietro Sereni, alias Gianni Morandi.

Giampaolo Cirronis

P.S. Alleghiamo un ricco album fotografico, seguiranno altre fotografie ed alcuni video della cerimonia del conferimento della cittadinanza onoraria e del concerto.

                                         

           

[bing_translator]

Sono trascorsi solo 16 giorni dalle elezioni e a Carloforte è già alto il livello dello scontro tra l’ex sindaco Marco Simeone e il nuovo sindaco Tore Puggioni. Teatro dello scontro è facebook, ovvero la pagina della lista dell’ex sindaco e il gruppo del nuovo sindaco.

Dalla pagina “Carloforte oltre il 200 news” dell’ex sindaco Marco Simeone.

«Oggi è stato sottoscritto il passaggio di cassa tra il sindaco uscente ed il nuovo.
Presenti, il segretario comunale, il revisore dei conti che, insieme ai due sindaci hanno sottoscritto il documento che allego.
Come si può facilmente desumere, il comune ha disponibilità liquide per oltre 3,5 milioni di euro, avendo utilizzato solo circa 500.000 di anticipazione.
È emerso in occasione del passaggio di consegna contabile, che risultano in transito a favore del comune, 150.000 euro per la costruzione dell’ampliamento del cimitero e circa 1,3 milioni di euro della prima tranche del finanziamento per il recupero del comparto saline.
Tanto vi era dovuto.
PS per ulteriori dettagli e chiarimenti, rimando la discussione al prossimo Consiglio Comunale.»

Immediata la replica del nuovo sindaco Tore Puggioni nel gruppo “Carloforte rinasce“.

«Oggi è stato sottoscritto il passaggio di cassa tra il sindaco uscente ed il nuovo.

Presenti, il segretario comunale, il revisore dei conti che, insieme al sindaco uscente ed il nuovo sindaco hanno sottoscritto il documento.

La campagna elettorale è finita, ma purtroppo l’ex sindaco, continua ad interpretare la realtà a suo piacimento.

Noi non abbiamo 3,5 milioni di euro da spendere, noi non abbiamo 3,5 milioni di euro in cassa, ma abbiamo 3,5 milioni di euro che non sono altro che il residuo di un fido bancario (questa è l’anticipazione di cassa). Un fido sul quale paghiamo degli interessi passivi.

L’Amministrazione aveva già speso 500.000,00 euro.

Di soldi nostri, secondo la verifica di cassa, ci sono 18.489,31 euro.

Personalmente credo che su questi segnali assolutamente negativi, su questi post, più che altro provocatori e stupidi (emessi da Carloforte oltre il 2000 news), dove si vuole ancora una volta confondere le idee e raccontare frottole ai cittadini, c’è da fare un attenta riflessione.

Il cittadino oggi deve avere notizie vere, certificate, reali, ed il mio impegno è quello di trasmettere alla gente questi dati. Se in seguito entreranno soldi, ottenuti da finanziamenti dalla vecchia amministrazione , sarò tempestivo a dirvelo, come sarò tempestivo a dirvi, tutte le cose e tutti gli impegni che ci sono ancora da pagare (e ce ne sono veramente tanti) che la vecchia Amministrazione ha fatto

Il mio mandato sarà all’insegna della trasparenza, e non offuscherò le cose ben fatte e neanche quelle malfatte .

Evidenzierò meriti e demeriti. Attualmente la situazione è quella che vedete da quel foglio controfirmato da sindaci e revisore.

A brevissimo vi aggiornerò sul bilancio finale del Girotonno, ed anche li avrete dati certi e precisi, l’Amministrazione precedente aveva già preso impegni e l’attuale ne ha integrato. Vi anticipo che la situazione Palapaize non è così esaltante, malgrado i due bellissimi concerti che abbiamo visto, la perdita in quel settore è nettamente superiore ai 100.000,00 euro, ma vi darò dati più precisi e definitivi, dopodiché in Assemblea pubblica i cittadini mi diranno cosa fare, se continuare o se fermarmi.

Sono sempre a vostra disposizione per ogni chiarimento e disponibile a fornire qualsiasi atto, così andrò avanti per tutto il mandato.

Tore Puggioni Sindaco»

Chi sperava che la nuova consiliatura potesse nascere in un clima più disteso rispetto al recente passato, nei rapporti tra maggioranza e minoranza, rimarrà deluso ma appare evidente che la nuova consiliatura nasce in un clima altrettanto acceso.

 

[bing_translator]

Il nuovo sindaco Salvatore Puggioni ha presentato la nuova Giunta comunale di Carloforte. Alle 13.30, in una sala consiliare piena di elettori e sostenitori della lista “Carloforte Rinasce” che ha vinto le elezioni domenica scorsa, con le occhiaie frutto di alcune notti dedicate quasi completamente ai festeggiamenti e al lavoro, Salvatore Puggioni ha ringraziato tutti ed ha presentato la squadra di assessori con la quale amministrerà il Comune nei prossimi cinque anni.

Per la scelta degli assessori, come da noi anticipato ieri, è stato seguito il criterio dell’affidamento delle deleghe ai consiglieri più votati, secondo quello che era l’accordo pre-elettorale all’interno della lista “Carloforte Rinasce”, con una sola eccezione.

Elisabetta Di Bernardo, 54 anni, largamente la più votata con 568 preferenze, si occuperà di Servizi sociali e Pubblica istruzione, con una seconda delega da vicesindaco; Stefano Rombi (424 preferenze), 31 anni, si occuperà di Lavori pubblici, Urbanistica e Servizio di raccolta rifiuti integrati; Aureliana Curcio (324 preferenze), 41 anni, ha ricevuto le deleghe di Cultura, Turismo, Eventi e Spettacoli; Giovanni Verderosa (256 preferenze), 51 anni, ha ricevuto le deleghe di Servizi tecnologici, Politiche ambientali e Viabilità interna ed esterna; Gian Franco Grosso (229 preferenze), 60 anni, medico, si occuperà di Sanità e Sport.

Tra i consiglieri più votati, non entra in Giunta Angela Marina Strina (265 preferenze) e Gianfranco Grosso ha ringraziato Cesare Rombi che, con le sue stesse preferenze, 229, gli ha lasciato spazio per l’ingresso in Giunta.

Alla presentazione della Giunta erano presenti anche quasi tutti i candidati, eletti e non eletti, con tre eccezioni, determinate da impegni di lavoro.

Il Consiglio comunale sarà così composto:

maggioranza: “Carloforte Rinasce” – Elisabetta Di Bernardo 568 preferenze, Stefano Rombi 424, Aureliana Curcio 324, Angela Marina Strina 265, Gianni Verderosa 256, Cesare Rombi 229, Gian Franco Grosso 229, Francesco Granara 203, Gianluigi Penco 199, Massimo Pala 185, Aureliana Magai 167.

minoranza: “Carloforte oltre il 2000” – Marco Simeone, candidato sindaco non eletto, Elena Luz Castano 315 preferenze, Luigi Feola 240, Lorenzo Rivano 200, Giuseppina Nunzia Cimmino 171.

Allegata la prima intervista con il neo sindaco Salvatore Puggioni, divisa in due parti.

[bing_translator]

Il nuovo sindaco Salvatore Puggioni ha presentato la nuova Giunta comunale di Carloforte. Alle 13.30, in una sala consiliare piena di elettori e sostenitori della lista “Carloforte Rinasce” che ha vinto le elezioni domenica scorsa, con le occhiaie frutto di alcune notti dedicate quasi completamente ai festeggiamenti e al lavoro, Salvatore Puggioni ha ringraziato tutti ed ha presentato la squadra di assessori con la quale amministrerà il Comune nei prossimi cinque anni.

Per la scelta degli assessori, come da noi anticipato ieri, è stato seguito il criterio dell’affidamento delle deleghe ai consiglieri più votati, secondo quello che era l’accordo pre-elettorale all’interno della lista “Carloforte Rinasce”, con una sola eccezione.

Elisabetta Di Bernardo, 54 anni, largamente la più votata con 568 preferenze, si occuperà di Servizi sociali e Pubblica istruzione, con una seconda delega da vicesindaco; Stefano Rombi (424 preferenze), 31 anni, si occuperà di Lavori pubblici, Urbanistica e Servizio di raccolta rifiuti integrati; Aureliana Curcio (324 preferenze), 41 anni, ha ricevuto le deleghe di Cultura, Turismo, Eventi e Spettacoli; Giovanni Verderosa (256 preferenze), 51 anni, ha ricevuto le deleghe di Servizi tecnologici, Politiche ambientali e Viabilità interna ed esterna; Gian Franco Grosso (229 preferenze), 60 anni, medico, si occuperà di Sanità e Sport.

Tra i consiglieri più votati, non entra in Giunta Angela Marina Strina (265 preferenze) e Gianfranco Grosso ha ringraziato Cesare Rombi che, con le sue stesse preferenze, 229, gli ha lasciato spazio per l’ingresso in Giunta.

Alla presentazione della Giunta erano presenti anche quasi tutti i candidati, eletti e non eletti, con tre eccezioni, determinate da impegni di lavoro.

Il Consiglio comunale sarà così composto:

maggioranza: “Carloforte Rinasce” – Elisabetta Di Bernardo 568 preferenze, Stefano Rombi 424, Aureliana Curcio 324, Angela Marina Strina 265, Gianni Verderosa 256, Cesare Rombi 229, Gian Franco Grosso 229, Francesco Granara 203, Gianluigi Penco 199, Massimo Pala 185, Aureliana Magai 167.

minoranza: “Carloforte oltre il 2000” – Marco Simeone, candidato sindaco non eletto, Elena Luz Castano 315 preferenze, Luigi Feola 240, Lorenzo Rivano 200, Giuseppina Nunzia Cimmino 171.

Alleghiamo i filmati integrali della presentazione degli assessori e della nomina di Elisabetta Di Bernardo a vice sindaco.

 

[bing_translator]

Alle 13.15 nasce la nuova Giunta comunale di Carloforte. Il neo sindaco Salvatore Puggioni ha convocato un incontro in sala consiliare per la presentazione del suo vice e dei 5 assessori che, quasi certamente, saranno i consiglieri più votati. L’accordo pre-elettorale all’interno della lista “Carloforte Rinasce”, prevedeva la scelta degli assessori tra i candidati eletti consiglieri con il maggior numero di voti e da qui deriva la celerità con la quale, a distanza di poco più di due giorni dall’ufficializzazione dei risultati, Salvatore Puggioni annuncerà la squadra con la quale amministrerà il comune di Carloforte nei prossimi 5 anni.

Salvo sorprese, dunque, il vicesindaco sarà Elisabetta Di Bernardo, largamente la più votata con 568 preferenze e sarà uno dei 5 assessori con Stefano Rombi (424 preferenze), Aureliana Curcio (324), Angela Marina Strina (265) e Gianni Verderosa (256).

Il Consiglio comunale sarà così composto:

maggioranza: “Carloforte Rinasce” – Elisabetta Di Bernardo 568 preferenze, Stefano Rombi 424, Aureliana Curcio 324, Angela Marina Strina 265, Gianni Verderosa 256, Cesare Rombi 229, Gian Franco Grosso 229, Francesco Granara 203, Gianluigi Penco 199, Massimo Pala 185, Aureliana Magai 167.

minoranza: “Carloforte oltre il 2000” – Marco Simeone, candidato sindaco non eletto, Elena Luz Castano 315 preferenze, Luigi Feola 240, Lorenzo Rivano 200, Giuseppina Nunzia Cimmino 171.

[bing_translator]

A tempo di record, oggi alle 13.15, il nuovo sindaco di Carloforte Salvatore Puggioni presenta in sala consiliare il vicesindaco e i 5 assessori con i quali amministrerà il Comune nei prossimi 5 anni.

Ricordiamo che il nuovo Consiglio comunale di Carloforte eletto domenica, sarà composto da consiglieri di due sole liste, 11 di “Carloforte Rinasce”, che ha eletto sindaco Salvatore Puggioni, e 5 di “Carloforte oltre il 2000”, guidata dal sindaco uscente Marco Simeone. Non ha eletto consiglieri la lista “Isola di San Pietro” che candidava a sindaco Salvatore Biggio.

Questi gli 11 eletti della lista “Carloforte Rinasce”: Elisabetta Di Bernardo 568 preferenze, Stefano Rombi 424, Aureliana Curcio 324, Angela Marina Strina 265, Gianni Verderosa 256, Cesare Rombi 229, Gian Franco Grosso 229, Francesco Granara 203, Gianluigi Penco 199, Massimo Pala 185, Aureliana Magai 167.

I 5 eletti della lista “Carloforte oltre il 2000” sono: Marco Simeone, candidato sindaco non eletto, Elena Luz Castano 315 preferenze, Luigi Feola 240, Lorenzo Rivano 200, Giuseppina Nunzia Cimmino 171.

[bing_translator]

Il nuovo Consiglio comunale di Carloforte sarà composto da consiglieri di due sole liste, 11 di “Carloforte Rinasce”, che ha eletto sindaco Salvatore Puggioni, e 5 di “Carloforte oltre il 2000”,  guidata dal sindaco uscente Marco Simeone. Non ha eletto consiglieri la lista “Isola di San Pietro” che candidava a sindaco Salvatore Biggio.

Questi gli 11 eletti della lista “Carloforte Rinasce”: Elisabetta Di Bernardo 568 preferenze, Stefano Rombi 424, Aureliana Curcio 324, Angela Marina Strina 265, Gianni Verderosa 256, Cesare Rombi 229, Gian Franco Grosso 229, Francesco Granara 203, Gianluigi Penco 199, Massimo Pala 185, Aureliana Magai 167. Non eletti: Pier Tita Poma 154, Gianni Repetto 133, Sandra Saporito 118, Antonio Ferraro 110, Luigi Migliaccio 86.

I 5 eletti della lista “Carloforte oltre il 2000”: Marco Simeone, candidato sindaco non eletto, Elena Luz Castano 315 preferenze, Luigi Feola 240, Lorenzo Rivano 200, Giuseppina Nunzia Cimmino 171. Non eletti: Cesare Biggio 121, Attilio Borghero 109, Francesca Aste 105, Cesare Luxoro 96, Mariano Froldi 84, Walter Lalli 84, Daniela Concas 75, Carla Demelas 74, Francesco Opisso 57, Roberto Leinardi 47, Francesca Leone 44, Pier Paolo Porcedda 12.

Queste, infine le preferenze dei 16 candidati della lista “Isola di San Pietro”, nessuno dei quali è stato eletto consigliere comunale (non avendo raggiunto il quorum per un seggio, non è stato eletto neppure il candidato a sindaco Salvatore Biggio): Anna Maria Scopelliti 38, Peppino Concas 38, Giovanni Modaffari 23, Giuseppe Pascale 12, Graziella Masala 8, Romualdo Nieddu 8, Maria Tavella 7, Maria Gabriella Olanda 6, Giovanni Melis 5, Jennifer Madeddu 4, Antje Susanne Rath 3, Carlo Emanuele Volpe 3, Maria Del Pilar Lorenza Parodo 3, Anna Maria Valentina Gigli 3, Angela Marchetti 2, Giannina Pina Granara 1.

 

[bing_translator]

Salvatore Puggioni, 57 anni, candidato della lista “Carloforte Rinasce”, è il nuovo sindaco di Carloforte. Ha battuto nettamente il sindaco uscente Marco Simeone (lista “Carloforte oltre il 2000”) e Salvatore Biggio (lista “Isola di San Pietro”).

Salvatore Puggioni si è imposto con 2.381 voti, il 57,67%, contro i 1.611 voti, il 39,00% di Marco Simeone e i 137, il 3,31%, di Salvatore Biggio. La lista “Carloforte Rinasce” ha eletto con Salvatore Puggioni 11 consiglieri comunali, i cinque dell’opposizione sono andati tutti alla lista “Carloforte oltre 2000” di Marco Simeone.

[bing_translator]

A Carloforte Salvatore Puggioni (lista “Carloforte Rinasce”) sembra ormai avviato verso l’elezione a nuovo sindaco: a metà scrutinio, ha circa 500 voti di vantaggio sul sindaco uscente Marco Simeone (lista “Carloforte oltre il 2000”).

E’ sempre molto distanziato il terzo candidato, Salvatore Biggio (lista “Isola di San Pietro”).

[bing_translator]

Anche a Carloforte lo scrutinio delle schede procede a rilento e non ci sono dati ufficiali ma emerge chiaramente una tendenza favorevole a Salvatore Puggioni, candidato della lista “Carloforte Rinasce” che su un migliaio di schede scrutinate ha un vantaggio di 290 voti sul sindaco uscente Marco Simeone (Carloforte oltre il 2000). Molto distanziato il terzo candidato, Salvatore Biggio (Isola di San Pietro).