16 October, 2021
HomePosts Tagged "Mariangela Pinna"

[bing_translator]
È attivo nei nuovi locali da poco più di due mesi e ha, a sua disposizione, spazi ampi, attrezzati e più confortevoli. È il nuovo day hospital oncologico situato al terzo piano della Clinica di Malattie infettive la cui apertura, da subito, ha rappresentato un salto di qualità nell’assistenza dei pazienti, seguiti in precedenza nel vecchio Dh situato nella palazzina di Clinica Medica.
I nuovi spazi sono composti da una sala d’attesa, un’accettazione, tre ambulatori medici, tre sale per la terapia, spogliatoi e bagni, una stanza per la segreteria e un’altra per l’archivio.

Nel Dh sono state installate, inoltre, dieci nuove poltrone per le sedute di chemioterapia. Nuove e confortevoli, le poltrone sono state donate dalle associazioni Mariangela Pinna Onlus, Fidapa e Lions Club Sassari Monte Oro. Ciascuna poltrona ha un costo di circa 4.300 euro. La donazione ha arricchito la dotazione a disposizione della struttura.

Questa mattina la direzione aziendale dell’Aou ha voluto presentare i nuovi locali che «ci consentono di fare un passo avanti nell’assistenza agli utente – ha detto il direttore generale Antonio D’Urso – in linea con la nostra mission che punta a rendere migliore l’esperienza del paziente in ospedale. Questo di oggi è un risultato che abbiamo raggiunto anche con l’aiuto delle associazioni che ci hanno fornito uno stimolo importante». Il manager ha voluto ringraziare anche il direttore della Clinica di Malattie infettive, Sergio Babudieri, che «in un’ottica di squadra ha messo a disposizione questi spazi».

È stato il direttore della struttura di Oncololgia Medica, Antonio Pazzola, a illustrare il progetto del nuovo day hospital e a ricordare il finanziamento con fondi regionali resi disponibili dall’assessore Luigi Arru. Il primo cittadino di Sassari Nicola Sanna ha sottolineato «come questo sia un momento importante perché dà la consapevolezza che l’ospedale non sia un luogo di tristezza. Inoltre è il segno dell’attenzione e dell’impegno corale». Il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, ha voluto evidenziare il fatto che i nuovi locali e l’arredo con le nuove poltrone siano «il risultato dell’ottima intesa tra pubblico e privato». L’assessore regionale della Sanità Luigi Arru ha rimarcato il «bell’esempio di sanità. Ci fa capire – ha detto – che in attesa del cambiamento, con la realizzazione del nuovo ospedale, non è possibile restare fermi mentre è importante lavorare per risolvere i problemi esistenti».

All’incontro nei nuovi locali erano presenti anche il direttore sanitario dell’Aou Nicolò Orrù quindi i presidenti delle associazioni che hanno contribuito a donare le nuove poltrone per le chemioterapie: Antonio Contu per Mariangela Pinna Onlus, Ersilia Fiori della Fidapa sezione di Porto Torres e Gavino Terrosu past president del Lions Club Sassari Monteoro. È stato il cappellano delle cliniche don Eugenio Pesenti, infine, a benedire i nuovi locali.
La direzione strategica dell’Aou con l’apertura del nuovo day hospital ha dato il via a una riorganizzazione programmata degli spazi che consentirà, inoltre, di iniziare i lavori anche per la ristrutturazione del Dh oncologico del Santissima Annunziata.

Infatti, al terzo piano della Clinica di Malattie infettive è previsto, in una fase successiva e per il tempo necessario alla ristrutturazione dei locali, anche il trasferimento della struttura situata al primo sottopiano del nosocomio sassarese. Una volta terminati i lavori, i due day hospital oncologici, che fanno capo all’Unità operativa complessa di Oncologia diretta da Antonio Pazzola, saranno trasferiti al Santissima Annunziata. Diventerà, così, un’unica struttura, moderna ed efficiente, in grado di accogliere l’intera attività diurna oncologica e tutto il personale medico e infermieristico attualmente suddiviso nelle due strutture di Dh.

Per la realizzazione delle opere di ristrutturazione l’Aou di Sassari ha ricevuto dalla Regione un finanziamento finalizzato dell’importo di 500mila euro. L’ufficio tecnico dell’azienda di viale San Pietro sta completando il progetto per l’avvio della gara d’appalto.
I lavori prevedono la realizzazione di sei ambulatori medici, una sala Pis, cioè punto di informazione e supporto, un ambulatorio psicologico, quattro sale terapie dove saranno suddivise 14 poltrone per chemioterapie e 6 letti, quindi una sala d’attesa, un archivio e spazi di supporto.

L’unità operativa complessa di Oncologia medica dell’Aou, diretta da Antonio Pazzola, prende in carico ogni anno circa 1200 nuovi pazienti malati di tumore. Il day hospital situato al primo sottopiano del Santissima Annunziata effettua ricoveri diurni e visite ambulatoriali e registra circa 400 prime diagnosi ogni anno alle quali si aggiungono circa 2.500 accessi ambulatoriali, tra visite di controllo, chemioterapie giornaliere endovena e terapie ormonali.

Il day hospital al terzo piano di Malattie infettive effettua ricoveri diurni e visite ambulatoriali e fa registrare circa 450 prime diagnosi ogni anno oltre a circa 1900 accessi ambulatoriali tra visite di controllo, chemioterapie giornaliere endovena e terapie ormonali.

L’Oncologia medica, inoltre, al quarto piano dell’ospedale di via De Nicola ha a che un reparto per le degenze ordinarie (ricoveri ordinari diurni e notturni h24), con 18 posti letto. Sono circa 1.300 i ricoveri annui. Allo stesso piano è presente una sala per le terapie brevi che registra circa 350 prime diagnosi ogni anno e circa 2.250 accessi ambulatoriali tra visite e terapie per tossicità da chemioterapia, visite di follow-up, chemioterapie brevi, biopsie.

L’unità operativa complessa di Oncologia Medica è composta da un direttore, quattro medici che operano nel reparto degenze del Santissima Annunziata, quattro medici presenti nel day hospital al primo sottopiano del Santissima Annunziata, tre medici al day hospital di Malattie infettive. A questo personale si aggiunge una coordinatrice del reparto degenze del Santissima Annunziata, 13 infermieri professionali per il reparto degenze, una coordinatrice per i due day hospital, quindi quattro infermieri per il day hospital del Santissima Annunziata e tre infermieri per il day hospital al terzo piano di Malattie infettive.

La struttura effettua oltre 6mila sedute di terapia all’anno.

[bing_translator]

I nuovi locali, la nuova organizzazione degli spazi del day hospital oncologico dell’Aou di Sassari quindi la donazione, da parte di alcune associazioni cittadine, di dieci poltrone per i pazienti che devono sottoporsi alle sedute di chemioterapia saranno al centro dell’incontro in programma domani, 19 gennaio, alle ore 11.00, nei locali del day hospital oncologico, al terzo piano (ingresso laterale) della palazzina clinica di Malattie infettive.

Il day hospital trasferito nei nuovi spazi era prima ospitato nella palazzina di Clinica Medica, in viale San Pietro.

All’incontro, alla presenza del direttore generale dell’Aou di Sassari Antonio D’Urso, del direttore sanitario Nicolò Orrù e del direttore dell’unità operativa di Oncologia Antonio Pazzola, parteciperanno l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau, il sindaco di Sassari Nicola Sanna.

Saranno presenti anche i presidenti delle associazioni Lions Club Sassari Monteoro Maria Antonietta Lamberti, Fidapa Ersilia Fiori e Mariangela Pinna Onlus Antonio Contu.

 

[bing_translator]

Prenderà il via venerdì pomeriggio, a Sassari, il trasferimento temporaneo, al terzo piano della Clinica di Malattie infettive, del day hospital oncologico delle cliniche di San Pietro.

Le operazioni di trasferimento consentiranno di mettere a disposizione da subito locali nuovi, attrezzati e più confortevoli. Il day hospital riaprirà nei nuovi locali lunedì mattina.

Si avvia così una riorganizzazione degli spazi programmata dalla direzione strategia dell’Aou di Sassari che consentirà, inoltre, di avviare lavori anche per la ristrutturazione del day hospital oncologico del Santissima Annunziata.

Al terzo piano della Clinica di Malattie infettive, infatti, è previsto, in una fase successiva e per il tempo necessario alla ristrutturazione dei locali, anche il trasferimento della struttura situata al primo sottopiano del nosocomio sassarese. Una volta terminati i lavori, i due day hospital oncologici che fanno capo all’Unità operativa complessa di Oncologia diretta da Antonio Pazzola saranno trasferiti al Santissima Annunziata, per diventare così un’unica struttura.

Per la realizzazione delle opere l’Aou di Sassari ha ottenuto un finanziamento finalizzato dell’importo di 500 mila euro. L’ufficio tecnico dell’azienda di viale San Pietro sta completando il progetto per l’avvio, nei primi del prossimo anno, della gara d’appalto.

L’associazione Mariangela Pinna Onlus, di recente, ha donato all’Aou di Sassari dieci nuove poltrone per i pazienti che devono sottoporsi alle sedute di chemioterapia. Le poltrone sono state collocate nei locali che ospiteranno temporaneamente il day hospital oncologico, arricchendo così la dotazione a disposizione della struttura.

[bing_translator]

Un cartellone di cento eventi per un programma che coinvolgerà i sassaresi dai primi di dicembre sino al 15 gennaio. Non mancheranno momenti dedicati all’arte, alla musica, ai concerti nelle chiese e per le vie del centro storico, agli spettacoli teatrali e alle commedie, agli appuntamenti gastronomici, ai mercatini, ai laboratori di recupero urbano e per bambini e poi ancora alle tante mostre e alla presentazione di libri. Saranno questi gli ingredienti della ricca offerta che il comune di Sassari, con l’assessorato Cultura e Turismo, presenterà ai cittadini e ai numerosi ospiti che nel periodo pre-natalizio e natalizio vorranno vivere la città. Gli appuntamenti proseguiranno con il capodanno e con i tanti eventi previsti sin dopo l’Epifania.

Il cartellone è stata presentato questa mattina a Palazzo Ducale, alla presenza dell’assessore alla Cultura e Turismo Raffaella Sau e dell’assessore delle Attività produttive Gianni Carbini.

Natale è il tempo di vivere insieme la città, di essere un’unica comunità e i cittadini diventano i protagonisti di una festa che coinvolge il suo centro e tutta Sassari. «L’idea che ha mosso l’amministrazione nell’organizzare gli eventi – ha detto Raffaella Sau – è stata quella di abitare la piazza come se fosse un appuntamento in famiglia».

Tra i primi appuntamenti in programma subito “Natale in centro storico” che vedrà protagonisti 36 espositori all’emiciclo Garibaldi. Da oggi (5 dicembre) sino al 6 gennaio dalle 10.00 alle 20.00 e il sabato dalle 15.00 alle 21.00, l’associazione Artisti in Porto allestirà un percorso espositivo.

E così c’è molta attesa per le serate in programma al Mercato civico storico che, da martedì 8 dicembre, ospiterà stand gastronomici e prodotti tipici artigianali del Sassarese e dal 12 dicembre al 6 gennaio il mercatino degli artigiani.

Curiosità anche per i numerosi concerti e cori natalizi che in maniera itinerante animeranno le vie della Sassari storica. Gospel, ma anche cori della tradizione natalizia e poi concerti bandistici itineranti prenderanno il via nella giornata dell’Immacolata per proseguire poi, sino all’Epifania, anche al Teatro Comunale, nella cattedrale di San Nicola nelle chiese di Sant’Apollinare, San Giacomo, Santa Maria di Betlem, San Giuseppe, Cuore immacolato di Maria, del Carmelo, del Rosario e dei Cappuccini.

Ogni domenica, dal 6 al 27 dicembre, l’appuntamento fisso sarà quello con “To be in jazz” i concerti aperitivo dell’associazione Blue Note Orchestra al Palazzo di Città. Quest’anno i concerti raddoppiano. Ogni data in cartellone offrirà oltre al tradizionale concerto aperitivo delle 11.00 anche una replica alle 19,30.

Il Palazzo di Città ospiterà anche le compagnie teatrali sassaresi (La Frumentaria, Teatro Sassari, La Quinta, La Combriccola dell’Arte, Nino Costa) che porteranno in scena numerosi spettacoli anche in vernacolo. Saranno protagoniste anche altre associazione quali Cooperativa Teatro e/o Musica, Centro studi musica sarda e Associazione Love Liver Life, l’associazione “La Bottega dei Sogni” in collaborazione con il Dipartimento di Salute mentale della Asl di Sassari, associazione Calaras, associazione Governo Provvisorio, associazione Materia Grigia.

Appuntamento fisso anche in piazza Santa Caterina dove la Compagnia Danza Estemporada, in collaborazione con le associazioni Euterpe, AtuttoTondo, BobòScianèl, La Luna Antica, Arabesque organizzerà il “Natale 2015: insieme in piazza”. Quattro giornate, 10, 13, 17 e 20 dicembre, durante le quali, a partire dalle ore 11.00, prenderanno vita spettacoli di musica, danza, teatro e concerti.

Di particolare interesse il programma pensato da Theatre en Vol che da martedì 8 al 20 dicembre, dalle 16 alle 20 da Porta Sant’Antonio a Piazza Azuni, realizzerà “Habitat immaginari, la fermata ospitale”, una serie di laboratori di costruzione e decorazione arredi urbani con materiali di recupero. Sarà sempre la cooperativa sociale, il 12 e il 19 dicembre, a organizzare le “Incursioni teatrali”. Il primo, dalle 18,30, si svolgerà lungo le singole fermate dell’autobus al Corso Vittorio Emanuele e il secondo, sempre alle 18,30, sarà itinerante da Porta Sant’Antonio a Piazza Azuni.

Il 18 dicembre, dalle 10.00, “… E sarà Natale a Monte Rosello”, con la seconda edizione dello spettacolo natalizio che si svolgerà al campetto portacolori dell’Istituto comprensivo Monte Rosello Alto. La manifestazione si ripeterà il 3 gennaio nella chiesa del Cuore Immacolato di Maria.

Piazza Castello, dal 18 al 24 dicembre, diventerà “La piazza dei sapori” dando vita a incontri e esposizioni gastronomiche che coinvolgeranno anche i bambini (Container allestimenti).

Per bambini ancora tanti appuntamenti che prenderanno il via con “I piccoli chef” eventi che li vedranno diventare veri e propri cuochi (12, 13, 19 e 20 dicembre, 4 e 5 gennaio) al Palazzo della Frumentaria (Associazione Nonunamacinque).

Domenica 20 dicembre animazione nel reparto di Chirurgia pediatrica alla Stecca bianca delle cliniche dell’Aou di Sassari con “Nadal du Ospedal” (Associazione Happy Clown Sassari).

Sempre domenica, alle ore 16.30, nella palestra della scuola di San Donato si svolgerà la Festa dell’albero di Natale 2015 a cura dell’Associazione Amico del Senegal Batti Cinque.

I più piccoli, dal 2 al 6 gennaio, al Mercato civico storico troveranno ad attenderli la prima edizione della Città dei bambini, uno spazio creativo per giochi e apprendimento (Container allestimenti).

Il 6 gennaio, dalle 10.00, appuntamento in Piazza d’Italia con la Festa della Befana e “Pompieropoli” il percorso per bambini sulle tecniche di salvataggio dei vigili del fuoco, a cura del Gremio dei Muratori.

Sempre il 6 gennaio, dalle 11.00 alle 13.00, in piazza Tola prenderà il via “In giro per il centro”, un mini percorso con vetture a pedali per bambini (Associazione Happyland).

Tra gli eventi fissi quelli al Teatro ferroviario con la Compagnia la Botte e il cilindro che sino al 27 dicembre porterà “La scuola a Teatro” e le “Famiglie a Teatro”.

Numerose le serate di beneficenza: due martedì 8 dicembre, una alle 20,30, a Palazzo di Città, con il concerto “In…canto per la vita”, organizzato da Centro Studi Musica Sarda e Associazione Love Liver Life; l’altra, alle 21.00, al Teatro Comunale vedrà salire sul palco i Bertas. Il 16 dicembre, alle 21.00, l’Associazione Oncoematologia Mariangela Pinna organizzerà il “Concerto di Natale per la vita”. Appuntamento per il 3 gennaio, alle 20,30, a Palazzo di Città con la serata in beneficenza per il reparto di Neuropsichiatria infantile organizzato dall’Associazione Calaras.

Due gli appuntamenti con le proiezioni e i cortometraggi di Aspirina il 5 e il 6 gennaio a Palazzo di Città, dalle ore 21.00.

Numerosi gli appuntamenti con le mostre e le arti visive. Le Cantine del Duca a Palazzo Ducale, dal 15 dicembre, ospiteranno “La Boucherie”, opera di Mauro Corda sulle atrocità della guerra.

Al Museo Sanna, dall’11 dicembre al 10 gennaio si potrà visitare “Nepal. Gianluigi Anedda in 40 scatti”, una mostra fotografica realizzata dall’associazione Gianluigi Anedda. Nello stesso periodo, questa volta in piazza d’Italia, sarà allestita “Natale con i tuoi”, una serie di installazioni dell’artista Pietruccia Bassu.

Dal 17 dicembre al 15 gennaio, infine, piazza Fiume si animerà con “Siam le strade, siam le piazze. Accorrete tutti!”, la mostra con percorso espositivo allestita dal Circolo Aristeo.

Piazza d'Italia SassariNatale a Sassari