19 May, 2022
HomePosts Tagged "Massimiliano Pusceddu"

E’ stata una mattinata di grande festa, questa mattina, per i giovani alunni della Scuola paritaria cattolica Camilla Gritti (Sezione Primavera, Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria, Scuola secondaria di 1° grado), in occasione della riapertura del campo di calcio a cinque in sintetico, dopo la sistemazione della recinzione. Ospite d’onore, l’allenatore del Carbonia Calcio David Suazo, accompagnato dal suo collaboratore Massimiliano Pusceddu, dal presidente Stefano Canu e dal vicepresidente Federico Cinus.

L’arrivo a scuola di David Suazo, organizzato in collaborazione con il professore di educazione fisica Sergio Aresu, ha scatenato l’entusiasmo dei giovanissimi che, dopo aver ascoltato un messaggio di saluto del tecnico biancoblù, quello di suor Maria Saccomandi, superiora generale delle Suore Orsoline di S. Girolamo in Somasca responsabile della scuola, la recitazione del Padre Nostro e la benedizione di don Fulvio, vice parroco della chiesa di Cristo Re, hanno posato, classe per classe, per le fotografie ricordo e si sono poi letteralmente scatenati, alla caccia dell’autografo di David Suazo, su foglietti di carta, sui polsi, sulle mani, sulle braccia, sulle gambe…

Per l’occasione, la struttura è stata colorata di azzurro e di giallo, i colori dell’Ucraina, in segno di solidarietà per le popolazioni e in particolare per i giovanissimi ucraini vittime ormai da quasi un mese della guerra provocata dall’invasione russa.

Qui le interviste realizzate al termine con David Suazo

e suor Maria Saccomandi.

Un goal di Luca Manca, realizzato al 13′ del secondo tempo, ha deciso il derby tra Arzachena e Carbonia, uno dei cinque anticipi della 12ª giornata del girone G del campionato di serie D. Per la squadra di Marco Nappi è la seconda vittoria consecutiva in altrettanti derby, dopo il colpaccio compiuto domenica scorsa a Muravera, per quella di David Suazo (in tribuna perché chiamato a scontare la seconda giornata di squalifica) la seconda sconfitta consecutiva, dopo il pesante ko interno subito con il Team Nuova Florida.

Il derby è stato sostanzialmente equilibrato, con una chiara supremazia territoriale, senza occasioni da rete, per l’Arzachena nel primo tempo; meglio il Carbonia nella ripresa, con alcune occasioni da goal ed un goal annullato in avvio a Marco Russu per fuorigioco, nella ripresa.

Al Carbonia restano un grande rammarico e le recriminazioni per due calci di rigore reclamati e non concessi dal direttore di gara, uno al primo minuto, per uno scontro tra il portiere smeraldino Placido Castaldo e Samuele Curreli; un secondo al 90′, per un intervento su Ador Gjuci. Oltre che per la leggerezza difensiva, in un disimpegno apparentemente tranquillo, costato il goal partita realizzato da Luca Manca.

Il Carbonia a fine gara, come è accaduto spesso quest’anno, ha ricevuto i complimenti del tecnico avversario Marco Nappi, per la cifra di gioco espressa nell’arco dei 90′, ma si tratta di una consolazione magrissima, perché magrissima resta la classifica, con 7 punti in 12 partite che la relegano all’ultimo posto in classifica, ad un punto dalla coppia Real Monterotondo Scalo-Insieme Formia che oggi sono attese al confronto diretto. E mercoledì, nel turno infrasettimanale, la squadra di David Suazo ospiterà proprio una delle due, la matricola Real Monterotondo Scalo. E’ superfluo evidenziare che sarà una partita da vincere ad ogni costo, per sbloccare la situazione ed avviare una risalita in una classifica che, ad oltre un terzo del cammino comincia a far paura, in attesa di possibili (e probabili) operazioni di mercato, che appaiono indispensabili per proseguire con concrete possibilità di successo la rincorsa verso il traguardo finale della salvezza.

Arzachena: Castaldo (65’ Ruzittu); Spanu, Bonacquisti, Bonu, Pinna, Loi, Sosa, Sartor, Manca, Mannoni (dal 65’ Belotti), Mancini (dall’86’ Rutigliano). A disposizione: Piga, Kacorri, Pallecchi, Porcu, Marinari, Tacchini. All. Marco Nappi.
Carbonia: Idrissi; Ganzerli, Serra (dall’82’ Porcheddu), Suhs, Gjuci, Murgia, Porru, Bellu, Curreli, Dore (dal 76’ Camara), Russu. A disposizione: Bigotti, Adamo, Della Casa, Murtas, Agostinelli, Basciu, Scanu. All. David Suazo (in panchina Massimiliamo Pusceddu).

Arbitro: Adil Bouabid di Prato.

Assistenti di linea: Marco Alfieri di Prato e Thomas Jordan di Firenze.

Rete: Manca al 13′ del secondo tempo.

Ammoniti: Bonacquisti (A), Castaldo (A), Suhs (C), Russu (C), Gjuci (C).

Ancora un giovane fuoriquota nel nuovo Carbonia di David Suazo. L’ultimo arrivato è Gabriele Dore, 20 anni (è nato a Cagliari il’11 giugno 2001), centrocampista centrale cresciuto nel Cagliari, reduce da un’esperienza in serie D nelle file dell’Arzachena di Raffaele Cerbone. Con il suo inserimento la società guidata dal presidente Stefano Canu conferma la linea giovane concordata con mister David Suazo, anche se non sono da escludere, cammin facendo, gli inserimenti di alcuni elementi di esperienza, in grado di far fare al gruppo, un salto di qualità.

La preparazione, intanto, prosegue sul campo Comunale di Siliqua, dove ieri è iniziata la seconda settimana di lavoro, sotto la guida di David Suazo e dei suoi primi collaboratori, il preparatore atletico Massimiliano Pusceddu ed il preparatore dei portieri Matteo Crobeddu.

E’ iniziata questo pomeriggio, allo stadio Comunale di Siliqua, la preparazione del nuovo Carbonia di David Suazo, in vista del prossimo campionato di serie D 2021/2022. Una trentina di calciatori, tra i quali i nuovi tesserati, alcuni giovani in prova ed altri del settore giovanile, hanno risposto alla convocazione ed iniziato a lavorare con il tecnico honduregno, il preparatore atletico Massimiliano Pusceddu ed il preparatore dei portieri Matteo Crobeddu.

La rosa verrà integrata nei prossimi giorni con alcuni calciatori che hanno già raggiunto o stanno per raggiungere l’accordo con la società, In questa prima fase, arrivata dopo la grande paura per il rischio esclusione dal campionato, scongiurata in extremis,  in una situazione resa ancora complicata dall’indisponibilità dello stadio Comunale “Carlo Zoboli” e dalle limitate disponibilità economiche, il Carbonia è tornato al lavoro con rinnovato entusiasmo, puntando molto sulla valorizzazione dei giovani. Cammin facendo, se dovessero maturare importanti novità, soprattutto per l’irrobustimento dell’assetto societario e, conseguentemente, del budget, i programmi verrebbero sicuramente aggiornati, al pari degli obiettivi, oggi ovviamente indirizzati al mantenimento della categoria

Giampaolo Cirronis

 

David Suazo allenerà il Carbonia Calcio nel prossimo campionato di serie D 2021/2022. Il Carbonia calcio ha annunciato alcuni minuti fa di aver raggiunto l’accordo col mister David Suazo per la conduzione della prima squadra.
Nella sede del sodalizio bianco blu è stato firmato un accordo biennale. Massimiliano Pusceddu sarà il preparatore atletico, mentre Matteo Crobeddu è stato confermato preparatore dei portieri.

Per David Suazo si tratta di una conferma sulla panchina del Carbonia, dove era arrivato la scorsa Primavera, a sei giornate dalla conclusione del campionato, dopo le dimissioni di Marco Mariotti, accettando un compito non facile, con la squadra già matematicamente salva e conseguentemente priva di particolari stimoli, e con un calendario assai complicato davanti. Il bilancio finale è stato di 1 vittoria con la Vis Artena, 3 pareggi con Arzachena, Afragolese e la capolista Monterosi, 2 sconfitte a Muravera e Latina (in entrambi i casi dopo il vantaggio iniziale).

In poco più di un mese David Suazo si è fatto apprezzare per il lavoro svolto, con grande entusiasmo, lo stesso entusiasmo con il quale ha accolto questa nuova proposta del Carbonia Calcio, cosciente del compito che l’attende insieme alla società, per ricostruire completamente la squadra in vista del prossimo campionato di serie D. E l’aver sottoscritto un contratto biennale, è l’ulteriore conferma della sua volontà di costruire un progetto di squadra importante.

Giampaolo Cirronis