9 May, 2021
HomePosts Tagged "Mauro Usai."

Su richiesta della Sanità territoriale e tenuto conto dell’evoluzione della situazione sanitaria, il sindaco di Iglesias, Mauro Usai, ha disposto con apposita ordinanza, in via precauzionale, la sospensione fino al prossimo 23 maggio delle attività dei nidi, dei servizi educativi dell’infanzia e di tutte le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, ubicate nel territorio comunale, fatte salve le attività scolastiche e didattiche a distanza.
Inoltre, sempre attraverso la stessa ordinanza, è stato sospeso fino al 23 maggio, del servizio di trasporto scolastico cittadino e delle attività ludiche, sportive e ricreative di gruppo.
I positivi al Covid-19, tra le persone domiciliate nel comune di Iglesias, ad oggi sono 122. E’ invariato il dato relativo ai 5 pazienti ospedalizzati.
Oltre alle persone positive, altre 60 si trovano precauzionalmente in quarantena.
«Abbiamo preso atto di una comunicazione precisa da parte delle Autorità sanitarie ha spiegato, il sindaco Usaial fine di tutelare la salute di tutte le persone e di quanti si recano ogni giorno ad Iglesias per motivi di studio. Un provvedimento necessario alla luce delle difficoltà nella gestione della pandemia da parte degli organi competenti.»
«A causa della nota mancanza di personale, ci ritroveremo per l’ennesima volta a doverci sostituire alla figure preposte all’attività di tracciamentoha concluso Mauro Usai -. Ci riserveremo, nelle prossime ore, di effettuare con i dirigenti scolastici, un’analisi dettagliata circa la presenza di casi o di potenziali casi, in modo da limitare l’effetto delle chiusure nel tempo, in sostituzione rispetto a quanto non hanno potuto fare nelle scorse settimane gli uffici di igiene pubblica.»

Cresce ancora il numero dei positivi al Covid-19 a Iglesias, ora 138, tra i quali 5 ospedalizzati (numero invariato). 98 le persone che si trovano precauzionalmente in quarantena.
«Occorre buon senso ed evitare comportamenti scorretti, in particolare nelle mura domestiche ha detto il sindaco Usaichiedo con forza alle famiglie interessate da contatti con positivi, di osservare l’isolamento fiduciario in attesa di comunicazioni ufficiali, visti i ritardi che ho provveduto a segnalare alle autorità competenti. Questa settimana inoltre, dovrebbe essere operativo l’HUB vaccinale allestito nella palestra di via Totiha concluso Mauro Usai -. L’obiettivo è quello di raggiungere 1000 vaccini giornalieri e arginare, così, questa emergenza.»

Il capogruppo dei Riformatori sardi del Consiglio comunale di Iglesias, Valentina Pistis, ha presentato interrogazione al sindaco, Mauro Usai, sulle problematiche legate al servizio di prenotazione e vaccinazione Covid-19.

«Il servizio di prenotazione e quello di vaccinazione Covid-19 attivato dall’ATS nella città di Iglesias è sempre stato ineccepibile e l’attività di vaccinazione eseguita presso il centro del “Cineworld” è sempre stata inappuntabile anche perché vi era un lavoro a monte, rigoroso e preciso, predisposto dagli addetti del CUPscrive nell’interrogazione Valentina Pistis -. Tanto è vero che presso il centro di vaccinazione non si è mai creato alcun assembramento o ritardo con gli appuntamenti. In data 20.04.2021 e in data 21.04.2021 il sig. sindaco ha scritto due post su facebook con le seguenti affermazioni che trascrivo testualmente “mi viene il sospetto che preferiscano la prenotazione tramite cup per dimostrare che serve “ulteriore personale …” e “ma “pare” che nella nostra assl le prenotazioni online non vengano prese in considerazione optando per il sistema tradizionale”; che le prenotazioni per il servizio vaccinale potevano avvenire secondo un doppio binario: o tramite piattaforma regionale, on line oppure tramite prenotazione al cup della assl di riferimento con impegnativa del proprio medico.»

«Considerato che dal 23.04.2021, non è più possibile prenotare tramite CUP, bensì solo ed esclusivamente tramite il portale vaccinocovid.sardegnasalute.it; che sono numerosissime le difficoltà oggettive riscontrate da numerosi utenti per prenotare tramite piattaforma: persone anziane che non hanno dimestichezza con il digitale e la tecnologia, persone che non hanno disponibilità di pc e/o di connessione ad internet, etc.ha concluso Valentina Pistis -, chiedo al sindaco di Iglesias di conoscere il motivo delle sue affermazioni sopra trascritte e chiarirne il senso alla cittadinanza e quali iniziative abbia predisposto l’amministrazione al fine di porre rimedio alle problematiche sopra indicate ed agevolare i cittadini che non riescono ad accedere alla piattaforma di prenotazione on line.»

La crescita dei contagi da Coronavirus, ha portato il sindaco di Iglesias, Mauro Usai, dopo le interlocuzioni con la Sanità territoriale e con i dirigenti degli Istituti scolastici, ad ordinare la chiusura temporanea di alcune scuole cittadine, in via precauzionale ed eccezionale, fino al 9 maggio:
– la Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria “Grazia Deledda”, plesso Regione Palmari (Istituto Comprensivo Pietro Allori). Proroga dell’ordinanza n. 41 del 22.04.2021.
– Scuola Primaria di via Roma (Istituto Comprensivo Pietro Allori).
Le Ordinanze sono disponibili e consultabili nel sito internet istituzionale del comune di Iglesias.

Cresce ancora, da 62 a 99, il numero dei casi di positività al Sars-CoV-2 tra le persone domiciliate nel comune di Iglesias, ancora con 5 pazienti ospedalizzati rispetto a 6 giorni fa. Oltre ai positivi, altre 125 persone si trovano precauzionalmente in quarantena, numero in sensibile calo, in quanto nel precedente aggiornamento, erano 233.
«I dati impongono la massima attenzione da parte di tutti nel rispetto delle prescrizioni di sanità pubblica, per fare in modo che i casi di positività possano iniziare nuovamente a decrescereha detto il sindaco, Mauro Usai -. Ribadisco la necessità dell’uso dei dispositivi di protezione individuale ed il rispetto del distanziamento, per tutelare la nostra salute e quella degli altri.»

«Il comune di Iglesias, in sinergia con la provincia del Sud Sardegna, l’Università di Cagliari, le imprese e il terzo settore, ha partecipato alla presentazione delle schede progettuali per accedere ai fondi dedicati alla transizione ecologica ed economica del territorio. Mezzo miliardo di euro.»
Lo ha detto il sindaco di Iglesias, Mauro Usai.
«Bonifiche, turismo e valorizzazione delle aree minerarie, trasporti, energia, inclusione sociale, formazione e ricerca sono gli assi su cui si articolano le proposte presentate dalla nostra amministrazioneha aggiunto Mauro Usai -. La nascita del CESA, il centro di eccellenza per la sostenibilità ambientale nel cuore della Miniera di Monteponi, sarà la sede naturale per il coordinamento di tutte le iniziative che mirano ad una giusta transizione economica.»
«Quando si potrà fare, speriamo a breve, convocheremo una conferenza stampa dove presentare alla cittadinanza, le proposte del comune di Iglesiasha concluso il sindaco di Iglesias -. Questa è l’ultima occasione del nostro territorio e come ho sempre detto, non abbiamo nessuna intenzione di farcela sfuggire.»

Il consigliere comunale Simone Saiu (Forza Italia), ha presentato un’interpellanza al sindaco di Iglesias Mauro Usai o all’assessore competente, sulle iniziative dell’Amministrazione comunale sul Just Transition Fund.

Rilevato che «l’Unione europea ha indicato i settori di investimento prioritari per il Sulcis Iglesiente nell’ambito del Jtf: le Pmi; la rigenerazione e la decontaminazione dei siti, il ripristino del terreno e i progetti di conversione; il potenziamento dell’economia circolare, anche mediante la prevenzione e la riduzione dei rifiuti, l’uso efficiente delle risorse, il riutilizzo, la riparazione e il riciclaggio; il miglioramento delle competenze e la riqualificazione professionale dei lavoratori, l’inclusione attiva delle persone in cerca di lavoro, l’assistenza nella ricerca del lavoro»; considerato che «il JTF è un’opportunità imperdibile che il Comune deve cogliere proponendo al tavolo della discussione progetti rilevanti e tenendo conto che l’obiettivo più importante è creare nuova e
rilevante occupazione e che, in relazione a questo obbiettivo appare del tutto insufficiente l’approccio dell’Amministrazione», Simone Saiu interpella il sindaco o l’assessore competente, al fine di conoscere: «quali progetti siano stati presentati fino a questo momento dal Comune; quali siano le linee guida elaborate dalla Giunta comunale; quali siano le ragioni per le quali, su temi così importanti, ad eccezione delle dichiarazioni di facciata, non si coinvolga il Consiglio comunale al fine di elaborare una proposta complessiva da sottoporre all’Assessorato regionale».

Verrà inaugurato lunedì 3 maggio, alle 9.00, a Iglesias, il nuovo ecocentro comunale di Monte Agruxiau, una struttura dotata di una superficie pavimentata di circa 900 m², nella quale, analogamente a quanto avviene nell’ecocentro di Corso Colombo, sarà possibile per gli utenti conferire i rifiuti separati secondo le diverse tipologie della racconta differenziata.
«Il nuovo ecocentro di Monte Agruxiau, vuole rendere più efficiente il servizio e vuole rispondere alle esigenze degli utentiha commentato il sindaco Mauro Usaisoprattutto, per quanto riguarda le frazioni e per fare in modo che i loro abitanti non siano costretti a recarsi in Corso Colombo per conferire i propri rifiuti.»
Per l’assessore dell’Ambiente Francesco Melis «dopo quasi 10 anni, un’altra opera incompiuta viene realizzata, l’ecocentro garantirà sicuramente un miglioramento nel servizio per le frazioni ed anche per i cittadini di Iglesias. Oltre a questo porterà ad un incremento nella raccolta differenziata dopo gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi due anni».
L’ecocentro di Monte Agruxiau osserverà i seguenti orari di apertura:
– lunedì ore 08.00 – 14.00
– martedì ore 12.00 – 18.00
– mercoledì ore 12.00 – 18.00
– giovedì 8.00 – 14.00
– venerdì 8.00 – 14.00
– sabato 8.00 – 14.00
– domenica chiuso.

L’hub vaccinale di Iglesias si trasferirà stabilmente nella nuova sede della palestra di via Toti in via di allestimento.
«Chi avrebbe mai detto che la palestra di via Toti, ristrutturata durante il nostro primo anno di mandato, sarebbe servita dopo 3 anni per l’allestimento di hub vaccinaleha scritto su Facebook il sindaco, Mauro Usai -. Soccorso Iglesias, Iglesias Servizi e gli operatori della Zona Industriale, da questa mattina, sono al lavoro per montare una tensostruttura di 500 mq a servizio della palestra dove verrà allestito l’hub vaccinale di Iglesias. L’obiettivo è di avere spazi idonei per l’inoculazione di 1.000 vaccini al giorno.»
«Tutti uniti contro questa piaga che ad Iglesias avrà pane per i suoi dentiha aggiunto Mauri Usai -. Grazie davvero a tutti i volontari di Soccorso Iglesias, alla società Iglesias Servizi, agli operatori della ZIC che hanno messo a disposizione mezzi pesanti e abilità per il trasporto della tensostruttura. Tutti indistintamente hanno risposto prontamente alla chiamata. Ultimi non per importanza, i gestori del Cinema Madison che hanno messo a disposizione il locali fino a questo momento. Un gesto nobile che non deve essere dimenticato.»
«Non è il momento delle polemiche, i sardi hanno già elementi sufficienti per fare una valutazione su quanto è accaduto in Sardegna nell’ultimo anno – ha concluso Mauro Usai -. È il momento di mettersi a lavoro. Coraggio Iglesias!»

Il sindaco di Iglesias, Mauro Usai, tenuto conto dell’evolversi della situazione sanitaria, ha ordinato la chiusura di quattro scuole, in via precauzionale ed eccezionale, fino al 3 maggio:
– Scuola Primaria Villaggio Operaio (Istituto Comprensivo Eleonora d’Arborea). Proroga dell’ordinanza Sindacale 35 del 19.04.2021.
– Sezione della Scuola dell’Infanzia che ha sede nello stabile della Scuola elementare del Villaggi Operaio (Istituto Comprensivo Eleonora d’Arborea). Proroga dell’ordinanza sindacale 35 del 19.04.2021.
– Scuola Secondaria di Primo Grado (Scuola Media) di via Isonzo (Istituto Comprensivo Eleonora d’Arborea).
– Scuola Primaria di Via Pacinotti, Serra Perdosa (Istituto Comprensivo Nivola).
Le ordinanze sono disponibili e consultabili nel sito internet istituzionale del comune di Iglesias.