28 October, 2021
HomePosts Tagged "Nicola Sassu"

La Giunta comunale ha approvato ieri il progetto esecutivo per la realizzazione della rotatoria all’ingresso di Sennori, nell’incrocio tra la strada statale 200 e la circonvallazione. L’opera, il cui progetto esecutivo è stato redatto con il contributo di un tavolo tecnico con provincia di Sassari, Anas e Polizia locale di Sennori, sarà realizzata attraverso una forma di cofinanziamento di importo complessivo pari a 300.000 euro, di cui una quota pari a 250.000 a carico dell’amministrazione provinciale di Sassari e la residua parte, pari a 50.000 euro, a carico dell’amministrazione comunale di Sennori, inserita nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche, adottato con deliberazione della Giunta comunale n° 173 del 04.10.2019 e approvato con Deliberazione del Consiglio comunale n. 80 del 27.12.2019.

I tratti stradali interessati dagli interventi sono di pertinenza dell’Anas per quanto concerne la strada statale e del comune di Sennori per quanto riguarda la circonvallazione (ex strada provinciale). Gli uffici comunali stanno predisponendo il bando pubblico per l’affidamento dei lavori, che salvo imprevisti, dovrebbero iniziare entro l’autunno. «Siamo contenti di aver completato la fase progettuale, dopo tanti anni Sennori avrà un ingresso dignitoso, come merita», commenta il consigliere delegato ai Lavori pubblici, Tore Piredda. «Ringraziamo la provincia di Sassari per il finanziamento concesso e il suo dirigente architetto Gianni Milia, l’Anas per la fattiva collaborazione e la Società di Ingegneria Tecnoprogetti Italia Srl di Sassari che si è occupata di redigere il progetto», dice il sindaco, Nicola Sassu. «Una progettazione durata a lungo per via della complessità tecnica di un’opera importante che garantirà un ingresso più sicuro al nostro paese, eliminando di fatto gli incroci a raso».

[bing_translator]

Con la forza del loro secolo di vita le donne centenarie di Sennori fanno da testimonial nella campagna di informazione e sensibilizzazione “#RESISTIAMOINSIEMESENNORI” lanciata dal Comune in collaborazione con l’associazione culturale Inschibboleth per tenere unita la comunità, infondere coraggio e senso di responsabilità, promuovendo i comportamenti corretti da seguire nella lotta contro il Coronavirus.

Mascherina sul volto, tatta Giovanna Ogana, 104 anni, tatta Antonina Piga, 102 anni, e tatta Giacomina Fois, 98 anni, fissano lo sguardo sull’obbiettivo del fotografo e nei manifesti che saranno affissi per le strade del paese, invitano i sennoresi a resistere e rispettare le regole di base per evitare la diffusione del virus: usare la mascherina, lavarsi spesso le mani con acqua e sapone, mantenere la distanza di sicurezza di almeno 1 metro, non toccarsi il viso con le mani. Tutto questo accompagnato da un messaggio semplice: «Chiamatela mascherina, noi la chiamiamo Rispetto e Amore». Rispetto e amore per tutti: per le persone più a rischio in caso di contagio, gli anziani prima di tutti, e in generale per la comunità e noi stessi.

«Vogliamo stare vicini ai nostri concittadini e far capire che indossare la mascherina e adottare tutte le altre misure di prudenza e sicurezza, è un gesto che dobbiamo fare prima di tutto per rispettare e preservare la salute degli anziani, e in generale delle persone più deboli della nostra comunità, persone che potrebbero non superare le conseguenze di un contagio da Covid-19», spiega l’assessore della Cultura, Elena Cornalis.

I poster con gli sguardi espressivi e toccanti delle centenarie di Sennori non saranno gli unici a essere affissi per le strade del paese. Negli scatti fotografici appariranno anche il sindaco, Nicola Sassu, il parroco, monsignor Salvatore Masia, i direttori dei servizi bancari e postali, e tanti semplici cittadini che per motivi di lavoro o altro sono i più esposti al rischio di contagio.

La campagna di informazione e sensibilizzazione non si limita ai messaggi convogliati con i poster, ma si completa con installazioni di “Street art sociale”, affidati all’intuizione e all’ingegno degli artisti sennoresi Ica Spanu ed Antonio Salis. In 140 luoghi sensibili del paese (uffici pubblici, esterno dei supermercati e altri negozi, luoghi di culto) saranno installati distanziatori al suolo, con l’indicazione della distanza di sicurezza da tenere per evitare situazioni di rischio, seguendo le istruzioni del ministero della Salute.

[bing_translator]

Da domani, 18 aprile, il comune d Sennori inizierà la distribuzione porta a porta di 13.500 mascherine protettive e guanti ai cittadini

«L’Amministrazione comunale ha deciso di consegnare le mascherine a tutti i sennoresi per aiutarli a proteggersi e a proteggere la comunità dal contagio del Covid-19», spiega il sindaco, Nicola Sassu -.

Il Comune ha a disposizione 7.100 mascherine chirurgiche monouso e 6.400 mascherine in tela, lavabili e quindi riutilizzabili. Ogni cittadino residente a Sennori riceverà direttamente a casa propria due mascherine. Nella busta che sarà consegnata a ciascun nucleo familiare dai volontari della Pro Loco, del gruppo folk Città di Sennori e dalle Guardie ambientali accompagnati da alcuni amministratori comunali, oltre alle mascherine e a un paio di guanti in lattice o nitrile, i sennoresi troveranno le schede descrittive dei presidi di sicurezza e le indicazioni su come debbano essere utilizzati e, per quelli riutilizzabili, sanificati. La distribuzione inizierà dai quartieri Su Monte, Monte Mario, Centro storico, per poi proseguire nelle altre zone e terminare la consegna alla popolazione entro la prossima settimana.

[bing_translator]

Un assaggio di pecorino bagnato da un pregevole cannonau sulle note di Bach, o una ricotta fresca accompagnata da un ottimo vermentino e perché no, da un moscato passito, sulle melodie di Mozart. Il gusto del territorio incontra l’eleganza della musica classica per un format riuscitissimo che a Sennori ha inaugurato la seconda edizione de “Le domeniche alle 5”, permettendo una fruizione innovativa degli spazi della Biblioteca comunale nell’ottica di promuovere le eccellenze vinicole e biologiche locali, attraverso l’incontro tra musica, danza e letteratura.

Un format coinvolgente in tutti i sensi che il pubblico numeroso ha mostrato di gradire, a incominciare dall’atmosfera suggestiva creata dal “Concerto” della “Juvenilia Ensemble”, l’orchestra d’archi del Liceo Classico Musicale e Coreutico Azuni di Sassari diretta dal maestro Alessio Manca.

In questo primo incontro dedicato alla letteratura della danza, l’ensemble ha proposto un repertorio classico sulle cui note hanno volteggiato le giovani artiste Miriam Fiori, Daniela Monni e Federica Piana del Liceo coreutico, interpretando con le loro movenze leggiadre le coreografie della docente Chelli Florian Valentina.

A fare gli onori di casa sono stati il sindaco Nicola Sassu e l’assessore della Cultura, Elena Cornalis, introducendo l’evento organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Comes e la Compagnia Danza Estemporada, che sotto la direzione artistica di Livia Lepri accompagna tutta la manifestazione.

La Juvenilia Ensemble (la cui preparazione è anche merito del contributo del maestro Pietro Scalvini), assieme alle danzatrici del Coreutico, ha tenuto alta l’attenzione del pubblico fino alla fine dell’esibizione, strappando, infine, un lungo e scrosciante applauso. Alla fine del concerto, molto apprezzati sono stati i prodotti vinicoli e caseari biologici proposti dalla cantina Mode e dall’azienda Giuseppe Berria.

Il prossimo appuntamento con “Le domeniche alle 5” si terrà domenica 2 febbraio, per uno speciale incontro con lo scrittore e sceneggiatore Francesco Trento, che presenterà il suo libro “Crazy for Football” (realizzato per Longanesi insieme a Volfango De Biasi), da cui è nato l’omonimo documentario vincitore nel 2017 del “David di Donatello”. Nel corso della serata lo chef Antonio Murgia realizzerà uno show cooking con dei piatti originali appositamente dedicati.

[bing_translator]

Il libro come punto di riferimento di ogni serata per ampliare lo sguardo alle varie forme d’arte collegate alla letteratura, dischiudere gli spazi della Biblioteca comunale verso una fruizione innovativa e promuovere le eccellenze vinicole e biologiche del territorio. A partire dal 19 gennaio ritorna in seconda edizione a Sennori la rassegna “Le domeniche alle 5”, con tre appuntamenti organizzati dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Comes e la Compagnia Danza Estemporada, che accompagnerà tutte le iniziative sotto la direzione artistica di Livia Lepri.

Si parte domenica, chiaramente alle 17.00, accogliendo in Biblioteca il “Concerto” dell’orchestra d’archi del Liceo Classico Musicale e Coreutico Azuni di Sassari, la “Juvenilia Ensemble”, per una prima serata dedicata alla letteratura e alla storia della danza. Le melodie saranno accompagnate dalle coreografie interpretate dalle danzatrici della terza C della sezione Coreutica.

L’Ensemble proporrà un repertorio classico, ormai consolidato, che gli ha permesso di farsi apprezzare in numerose esibizioni, tra le quali la partecipazione alla Stagione lirica 2018-2019. Oltre al proficuo rapporto con l’“Ente Concerti De Carolis”, il gruppo ha al suo attivo collaborazioni con l’Orchestra Verdi di Milano ed il Liceo Musicale di Cremona.

La “Juvenilia” è nata in seno alle attività del Liceo per offrire agli studenti concreta possibilità di apprendimento e maturare esperienza nell’esibizione dal vivo, in particolare grazie al contributo di avveduti maestri quali Alessio Manca, che ne ha assunto la direzione, e Pietro Scalvini, con il quale sono affrontati i capisaldi della letteratura musicale per orchestra d’archi.

C’è quindi molta attesa per l’arrivo di questa formazione, che svolge un’intensa attività concertistica, alternando annualmente i propri componenti nel ruolo di solisti per metterli in condizione di padroneggiare i diversi ruoli.

«A Sennori ho trovato una grande apertura verso la danza e tutte le forme artistiche connesse – ha spiegato Livia Lepri, che ha programmato il calendario in sinergia con il sindaco Nicola Sassu e l’assessora alla Cultura, Elena Cornalis -. Sapere che c’è un piccolo Comune con una grande voglia di investire sulla cultura è davvero gratificante, ma vedere l’entusiasmo del pubblico è il miglior regalo per chi fa il mio mestiere.»

A fare da cornice agli appuntamenti sarà la promozione del territorio. L’azienda Giuseppe Berria curerà l’esposizione dei prodotti con taglieri gourmet. Le cantine Mode, Fara e Sorres, di volta in volta si presenteranno al pubblico proponendo i loro vini migliori. Non mancheranno le produzioni biologiche. La Caffetteria Margot si occuperà dei succhi di frutta bio, l’azienda Zafera proporrà le tisane bio a chilometro zero, mentre il panificatore Daniele Doneddu porterà le sue focacce artigianali.

Il secondo appuntamento della rassegna si terrà il 2 febbraio per accogliere lo scrittore e sceneggiatore Francesco Trento e la presentazione del suo libro “Crazy for Football” (realizzato insieme a Volfango De Biasi per Longanesi), da cui è nato l’omonimo documentario vincitore nel 2017 del David di Donatello. Nel corso della serata lo chef Antonio Murgia creerà dei piatti a tema per il pubblico.

L’ultima serata, il 16 febbraio sarà invece dedicata al fumetto. Tre dj del calibro di Davide Merlini, Skento e Blazen creeranno un Dj set reinterpretando artisticamente la figura dell’ultimo Diabolik,  lo storico personaggio creato nel 1962 dalla penna di Angela Giussani.

[bing_translator]

La pesista Roberta Cossu miete successi portando i colori di Sennori sugli altari sportivi d’Italia e d’Europa. L’atleta sennorese, allenata da Peppino Tanti, olimpionico nel 1972 e 1976, dopo aver conquistato il titolo italiano under 13 ed il primato nazionale slancio, strappo e totale, il mese scorso ha partecipato ai campionati europei under 15 e youth che si sono disputati a Eilat, in Israele. Forte di questi risultati la giovane pesista sennorese è stata convocata nella rappresentativa nazionale dove avrà l’occasione di dimostrare le proprie capacità ed il proprio talento. In virtù del suo impegno e degli eccellenti traguardi fin qui raggiunti, promuovendo con lo sport l’immagine di Sennori, questa mattina il sindaco Nicola Sassu ed il consigliere delegato allo Sport Roberto Desini, hanno consegnato a Roberta Cossu una targa con cui l’Amministrazione si congratula con l’atleta.

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Sennori ha approvato questa mattina, con i voti della maggioranza, il Bilancio di previsione 2020. Il documento economico-finanziario è stato predisposto con largo anticipo rispetto alle scadenze di legge, e il suo passaggio nell’assemblea municipale consentirà agli uffici comunali di lavorare più speditamente fin dal primo giorno del nuovo anno, senza dover ricorrere all’esercizio provvisorio e alle relative limitazioni di spesa.

Nel Bilancio di previsione 2020 l’amministrazione comunale ha scelto di tenere al minimo la pressione tributaria sui cittadini: nel nuovo anno non ci saranno ulteriori tasse e nessun aumento dei costi sostenuti dai contribuenti. La Giunta ha deciso che anche quest’anno i sennoresi non dovranno pagare la Tasi e non dovranno sostenere nessun aumento delle tariffe per i servizi mensa e scuolabus. Resta in vigore l’approvazione del piano finanziario della Tari, modificato in osservanza del decreto ministeriale 13 dicembre 2019 che introduce nuove modalità e criteri per il calcolo della tariffa sui rifiuti.

«Grazie all’impegno di tutta la maggioranza e al gran lavoro svolto dagli uffici, anche quest’anno siamo riusciti ad approvare il Bilancio di previsione entro la fine dell’anno, evitando il ricorso all’esercizio provvisorio», commenta il sindaco, Nicola Sassu.

Fra le misure previste nel Bilancio di previsione 2020 assumono particolare importanza la conclusione dei lavori di riqualificazione del campo sportivo “Basilio Canu”, la progettazione esecutiva ed il relativo appalto per il Piano straordinario della viabilità urbana ed extraurbana (Piano asfalti); la redazione del progetto esecutivo e quindi l’appalto per per la realizzazione del “Percorso vita” lungo la circonvallazione, gli interventi a sostegno delle famiglie che si trovano in condizioni di disagio economico, la consegna di nuovi arredi nelle scuole cittadine. Inoltre il 2020 sarà l’anno dell’approvazione definitiva del Piano urbanistico comunale e delle gare d’appalto relative a due incompiute di lungo corso: il maneggio e la club house, interventi per i quali l’amministrazione ha raggiunto un accordo con la Regione Sardegna.

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Sennori ha approvato questa mattina, con i soli voti della maggioranza, il progetto “Percorso Vita”, con il quale sarà realizzato un camminamento di 3 km e 210 metri che si svilupperà sulla circonvallazione, lungo la strada provinciale 72, consentendo l’attività fisica all’aria aperta, in una politica orientata a promuovere uno stile di vita attento alla salute, al benessere e alla qualità della vita dei cittadini.

L’intervento sarà sviluppato con una spesa di 1 milione di euro, finanziato con mutuo a tasso zero dall’Istituto per il Credito Sportivo, banca pubblica a servizio del Paese per il sostegno allo sport e alla cultura.  Il progetto, redatto dall’Ufficio tecnico del Comune, prevede la realizzazione di un percorso esclusivamente pedonale che affiancherà la strada provinciale toccando i quartieri comunali Montigeddu, Santa Vittoria, le Conce, fino al campo sportivo “Basilio Canu”. Lungo i 3,21 chilometri del percorso ci saranno tre punti di sosta con vista panoramica sul Golfo dell’Asinara, no dei quali dotato di area fitness attrezzata, con tanto di pannelli illustrativi che spiegheranno come svolgere al meglio gli esercizi fisici.

«Sono orgoglioso di aver portato a compimento con la mia amministrazione questo progetto che ha una alta valenza sociale, promuovendo lo sport e le buone pratiche di vita – commenta il sindaco, Nicola Sassu -. Ringraziamo la provincia di Sassari, e in particolare il commissario straordinario, Pietrino Fois, e l’architetto Gianni Milia, responsabile del Settore Viabilità, per la disponibilità e collaborazione dimostrata in tutta la fase progettuale, e un ringraziamento dovuto va anche a tutto lo staff dell’Ufficio tecnico comunale, e al consigliere con delega ai Lavori Pubblici, Roberto Desini, che ha seguito passo dopo passo il progetto, curando i rapporti istituzionali con Provincia e Regione. Approvando il “Percorso Vita”, rispondiamo a una richiesta dei cittadini, che da tempo segnalavano la necessità di poter usufruire di una infrastruttura di questo tipo. Ora faremo del nostro meglio – conclude il sindaco di Sennori – per fare in modo che l’opera possa essere completata entro la fine del mandato.»

[bing_translator]

Uno scatto fotografico scelto per raccontare con originalità l’ultima edizione di Calici di Stelle ha fatto guadagnare il premio “Stelle di Federica” al comune di Sennori. Il riconoscimento è stato assegnato dall’Associazione nazionale Città del Vino che ogni anno celebra la memoria della collaboratrice Federica Coradduzza, scomparsa nel 2013, con il concorso “Stelle di Federica”. Quest’anno sono state premiate quattro fotografie, ritenute le migliori fra quelle pervenute per raccontare la manifestazione che si svolge in estate in diverse località italiane inserite nel circuito delle Città del Vino. La foto della manifestazione sennorese, che riporta i protagonisti dell’organizzazione riuniti nella sala consiliare, è stata premiata con questa motivazione: «Più che ritrarre l’evento che si è svolto nella cittadina sassarese, lo scatto ci propone l’immagine di coloro che per l’occasione se ne sono stati dietro le quinte; con questa foto  si è voluto valorizzare il lavoro di squadra che sovrintende – qui come altrove – l’organizzazione di Calici di Stelle, frutto di impegno collettivo e condivisione. Un modo per ringraziare, anche da parte dell’Associazione Città del Vino, tutti coloro che a vario titolo si impegnano per la migliore riuscita delle varie manifestazioni che vedono protagoniste, insieme al vino e ai produttori, le piazze e le strade delle Città del Vino, da nord a sud d’Italia e isole comprese».

«Ho scelto di inviare quella foto per partecipare al concorso perché rappresenta quello che per noi è il senso della manifestazione, ossia il nostro territorio promosso dai produttori di vino, dalle associazioni culturali e religiose, dall’amministrazione comunale, dalle attività produttive e dagli artisti che cooperano per mettere in vetrina e far conoscere il grande valore enogastronomico e culturale di Sennori» spiega l’assessore della Cultura, Elena Cornalis.

«Questo premio ci ripaga di tanti sacrifici, e si aggiunge al riconoscimento che anche la Regione Sardegna ha voluto dare a Calici di Stelle di Sennori, inserendo la manifestazione nel cartellone dei Grandi eventi regionali», commenta il sindaco, Nicola Sassu.

[bing_translator]

Il club “Auto e moto d’epoca di Sassari” ha consegnato una targa di ringraziamento al Consiglio comunale di Sennori come segno di riconoscenza per l’accoglienza dimostrata dalla comunità sennorese alla manifestazione “10ª Rievocazione Storica Circuito di Platamona” che si è svolta il 12 e 13 ottobre attraversando le strade di Sassari, Sorso, e del litorale di Platamona, per concludersi proprio a Sennori, con le prove di precisione e l’esposizione dei mezzi.

La targa è stata consegnata nelle mani del sindaco, Nicola Sassu, direttamente dal presidente del club, Sebastiano Pisanu, nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale.

Riconosciuta l’importanza della manifestazione, l’amministrazione comunale ha accolto con entusiasmo il passaggio delle auto e moto d’epoca, e ha concesso il patrocinio del Comune alla “10ª Rievocazione Storica Circuito di Platamona”.