6 February, 2023
HomePosts Tagged "Nicola Sassu" (Page 4)

[bing_translator]

Si è conclusa con successo la tre giorni di turismo e sport organizzata, a Sennori, dal Comitato provinciale di Sassari del CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) per le finale nazionali Open Scacchi che nel fine settimana hanno portato in Sardegna i migliori scacchisti italiani. L’evento, coordinato dal CSEN con il patrocinio dell’assessorato al Turismo e allo Sport della Regione autonoma della Sardegna, dal comune di Sennori, e dall’Associazione Italiana Turismo Responsabile, ha assegnato i titoli nazionali: campione italiano assoluto CSEN Open Scacchi è Enrico Santilli di Ulassai; secondo classificato è il sassarese Giuseppe Ottavio Messina, terzo classificato Marco Medori di Roma.

Queste le classifiche finali delle varie categorie in gara:

Prima Categoria C.S.E.N

1° classificato Daniele Marta, 2° Ivano Perrazzini, 3° Yuri Sanna, 4° Emanuele Carulli.

Seconda Categoria C.S.E.N.

1° classificato Antonello Zicconi, 2° Paolo Andreozzi, 3° Tonino Pintauro, 4° Maurizio Leone.

Terza Categoria C.S.E.N.

1° classificato Valerio Piras, 2° Maria Cuccu, 3° Giuseppe Fanelli, 4° Michele Devilla.

Le premiazioni dei vincitori si sono svolte con la partecipazione sindaco di Sennori, Nicola Sassu, dall’assessore comunale allo Sport, Salvatore Piredda, dalla consigliera comunale con delega alla Cultura, Turismo e Archeologia, Elena Cornalis, del consigliere regionale Roberto Desini, la Giunta comunale, il responsabile nazionale C.S.E.N. dell’ufficio Progetti, Andrea Bruni, e il presidente C.S.E.N. Comitato Regionale Sardegna, Francesco Corgiolu. Ad allietare la manifestazione sono intervenuti la banda musicale Città di Sennori, il Coro delle Voci bianche, e figuranti con il costume tradizionale di Sennori.

All’inizio della manifestazione è stato distribuito materiale promozionale elaborato in collaborazione con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile, con l’obiettivo di sostenere azioni di coinvolgimento tra i partecipanti all’evento, finalizzate a favorire un turismo sportivo responsabile, attento alle relazioni sociali verso la comunità locale di accoglienza, nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale. Proprio la collaborazione fra AITR e CSEN si è rivelata vincente, come dichiarano il presidente AITR, Maurizio Davolio e il presidente nazionale CSEN, Francesco Proietti: «Il nobile gioco degli scacchi ben può combinarsi con un soggiorno di turismo culturale ispirato anche ai principi della sostenibilità. AITR insieme al C.S.E.N. ritiene che i turisti debbano godere di tutte le opportunità offerte dai luoghi in cui si trovano e in particolare, nel caso della Sardegna, possano conoscere la ricca storia locale, scoprire l’originale patrimonio naturalistico, la bellezza del paesaggio, i prodotti tipici, la cucina tradizionale e l’artigianato artistico autentico», precisano i responsabili delle due organizzazioni. «Quella appena svolta è stata una prima edizione di Finali Nazionali C.S.E.N. di scacchi, e ha avuto un risalto a livello nazionale. Lo sforzo da parte dell’ente è stato notevole ma ricambiato dagli attestati di stima e congratulazioni da parte di tutti i partecipanti», dichiara il presidente C.S.E.N. Comitato regionale Sardegna, Francesco Corgiolu; «Alla manifestazione  era presente Massimo Carconi, presidente della scuola popolare di scacchi di Roma che sempre insieme al C.S.E.N. dal 4 al 10 dicembre, sta organizzando un Festival al quale parteciperanno i migliori scacchisti del mondo. È indubbio che manifestazioni del genere si possano organizzare solo quando al proprio fianco c’è un’amministrazione comunale sensibile e propositiva, il supporto della Regione Autonoma della Sardegna e dell’A.S.D. Demifesi Scacchi di Sassari – conclude Corgiolu. -. È stata una grande manifestazione, ringraziamo il CSEN per l’organizzazione di questo evento che ci ha consentito di far conoscere il nostro territorio e, con l’apporto di alcuni imprenditori, le migliori produzioni artigianali ed enogastronomiche locali», commentano Elena Cornalis, consigliera comunale con delega alla Cultura, Turismo e Archeologia, e l’assessore allo Sport, Tore Piredda; «abbiamo colto l’occasione per far visitare  e conoscere ai turisti le domus de janas di Sennori come testimonianza dell’archeologia del territorio e le tenute Dettori come esempio dell’imprenditorialità e delle produzioni locali».

open-scacchi-sennori

[bing_translator] 

Inizia domani a Sennori la tre giorni organizzata dal Comitato provinciale di Sassari del Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) per le finali nazionali Open di scacchi. Sperimentando la formula sport-turismo per promuovere il territorio e allungare la stagione turistica in Sardegna, il CSEN, in collaborazione con l’assessorato regionale al Turismo, l’assessorato regionale allo Sport, e il Comune di Sennori, accoglierà i migliori scacchisti italiani nell’impianto sportivo comunale di Montigeddu, in via Massarenti; alla fine di cinque turni di gare (inizio primo turno domani alle 12) saranno assegnati ben sei titoli nazionali: Campione nazionale Csen; Campione nazionale Csen under 16; Campione nazionale Csen over 50; Campione nazionale Csen terza categoria; Campione nazionale Csen Seconda categoria; Campione nazionale Csen Prima categoria. A questi si aggiungeranno i premi per il Torneo Under 16 NC.

All’inizio della manifestazione sarà distribuito materiale promozionale elaborato in collaborazione con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile, con l’obiettivo di sostenere azioni di coinvolgimento tra i partecipanti all’evento, finalizzate a favorire un turismo sportivo responsabile, attento alle relazioni sociali verso la comunità locale di accoglienza, nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale.

I partecipanti e i loro accompagnatori potranno conoscere le tradizioni e i prodotti del territorio grazie agli stand che ospiteranno i gli imprenditori artigianali e agricoli locali, allestiti all’interno del palazzetto. Ci saranno anche info point con tutte le informazioni turistiche e logistiche che riguardano l’Isola. Saranno proposti anche dei veri e propri pacchetti turistici per approfittare a pieno dei tre giorni della manifestazione: Sassari, visita della città e dei monumenti; visita delle aziende agricole locali del vino e dell’olio; visita storica guidata di Sennori; visita delle domus de janas dell’orto del Beneficio parrocchiale. I partecipanti alle finali, gli arbitri, i dirigenti e gli accompagnatori saranno accolti ufficialmente dai dirigenti nazionali e regionali del CSEN, dal sindaco di Sennori, Nicola Sassu, dall’assessore comunale allo Sport, Salvatore Piredda, dalla consigliera comunale con delega alla Cultura, Turismo e Archeologia, Elena Cornalis. Ad allietare la manifestazione ci saranno la banda musicale Città di Sennori, il Coro delle Voci bianche, e figuranti con il costume tradizionale di Sennori, che animeranno anche la cerimonia di premiazione fissata per domenica 23 ottobre, alle ore 13.00. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.

[bing_translator]

openscacchicsen

Lanciando l’accoppiata sport e turismo per promuovere il territorio e allungare la stagione turistica in Sardegna, il Comitato provinciale di Sassari del CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) ha organizzato a Sennori le finale nazionali Open Scacchi: dal 21 al 23 ottobre, nel comune della Romangia, gli 80 scacchisti più forti d’Italia si sfideranno a colpi di tattica astuzia e pazienza per conquistare il titolo nazionale nelle diverse categorie.

L’evento si svolgerà nell’impianto sportivo comunale di Montigeddu, in via Massarenti, e alla fine di cinque turni di gare saranno assegnati ben sei titoli nazionali: Campione nazionale Csen; Campione nazionale Csen under 16; Campione nazionale Csen over 50; Campione nazionale Csen terza categoria; Campione nazionale Csen Seconda categoria; Campione nazionale Csen Prima categoria. A questi si aggiungeranno i premi per il Torneo Under 16 NC.

All’inizio della manifestazione sarà distribuito materiale promozionale elaborato in collaborazione con l’Associazione Italiana Turismo Responsabile, con l’obiettivo di sostenere azioni di coinvolgimento tra i partecipanti all’evento, finalizzate a favorire un turismo sportivo responsabile, attento alle relazioni sociali verso la comunità locale di accoglienza, nel rispetto dell’ambiente e della cultura locale.

Grazie alla collaborazione fra l’assessorato regionale al Turismo, l’assessorato regionale allo Sport, il comune di Sennori e il CSEN, le gare avranno un corollario d’eccezione, studiato per creare un binomio perfetto fra sport e turismo, in modo da promuovere le bellezze naturali e le tradizioni della Sardegna. Accanto ai tavoli con le scacchiere saranno allestiti stand che ospiteranno i produttori artigianali e agricoli locali, con le loro specialità, info point con tutte le informazioni turistiche e logistiche che riguardano l’Isola. Saranno proposti anche dei veri e propri pacchetti turistici per approfittare a pieno dei tre giorni della manifestazione: Sassari, visita della città e dei monumenti; visita delle aziende agricole locali del vino e dell’olio; visita storica guidata di Sennori; visita delle domus de janas dell’orto del Beneficio parrocchiale. I partecipanti alle finali, gli arbitri, i dirigenti e gli accompagnatori saranno accolti ufficialmente dai dirigenti nazionali e regionali del CSEN, dal sindaco di Sennori, Nicola Sassu, dall’assessore comunale allo Sport, Salvatore Piredda, dalla consigliera comunale con delega alla Cultura, Turismo e Archeologia, Elena Cornalis. Ad allietare la manifestazione ci saranno la banda musicale Città di Sennori, il Coro delle Voci bianche, e figuranti con il costume tradizionale di Sennori, che animeranno anche la cerimonia di premiazione fissata per domenica 23 ottobre, alle ore 13.00. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.