23 June, 2021
HomePosts Tagged "Raffaele Toniolo"

[bing_translator]

Suonerà alle ore 13.00 di sabato 22 giugno, la campanella dei primi incontri della Guido Sieni Judo Sieni. A salire sulle materassine sabato saranno i giovani della categoria cadetti che, in questi giorni, si sono allenati al Guido Sieni Training camp“. Con loro i ragazzi esordienti B che domenica, dalle ore 9.00, calcheranno i tatami per la Judo Cup inserita nel circuito Trofeo Italia.

Ancora pochi giorni di allenamento quindi e poi la nazionale italiana cadetti di judo lascerà Sassari e la Sardegna. Ad attenderli c’è un impegno importante, i campionati europei under 18 in programma a Varsavia dal 27 al 30 giugno.

In questi giorni i 22 atleti azzurri, 11 ragazze e 11 ragazzi, allenati dai coach Raffaele Toniolo, Alessandro Piccirilli, Alessandro Comi e Massimiliano Pasca e seguiti dal fisioterapista Emiliano Cattani, si sono confrontati con i loro colleghi di pari età provenienti da tutta la Sardegna, oltre che dalla Gran Bretagna, Moldavia e Russia.

Sui tatami, prima nella palestra delle medie numero 12 e poi al palazzetto di piazzale Sieni, hanno provato i randori, le tecniche di combattimento, e hanno fatto tanta preparazione atletica. Per tutti i judoka un vero e proprio lavoro fatto con attenzione e scrupolo.

Il camp organizzato dal Centro sportivo Guido Sieni sta dimostrando di essere una vera e propria opportunità per i judoka, in vista di appuntamenti di rilievo, da una parte i campionati europei e dall’altra la Guido Sieni Judo Cup.

«È stata una preparazione importanteafferma il coach Alessandro Piccirilli direi fondamentale, perché quando trovi persone con le quali hai sempre lavorato riesci a ottenere buoni risultati. C’è da aggiungere che, oltre alle tante società sarde, abbiamo anche trovato club inglesi, moldavi e russi ed è stato molto interessante.»

Un pensiero va anche al prossimo impegno della nazionale, quello di Varsavia. «Sicuramente faremo una bella figuraaggiunge Alessandro Piccirilli abbiamo ragazzi che hanno dimostrato grandi doti, hanno guadagnato anche 4 medaglie negli ultimi impegni internazionali e sono tutti ai primi posti del Ranking. È vero che ogni gare è a sé, ma ho un sentore positivo».

C’è soddisfazione per il lavoro fatto al “Training camp anche da parte dell’altro coach della nazionale cadetti, Raffaele Toniolo: «A nome della commissione nazionale giovanile, Vogliamo ringraziare il Centro sportivo Guido Sieni, Stefano Urgeghe ed il comitato regionale Sardegna per averci ospitato in questa bellissima location e averci dato la possibilità di preparare questi campionati europei under 18. Speriamo di portare tanto onore alla nostra bandiera».

[bing_translator]

Ha preso il via questo pomeriggio a Sassari l’allenamento con la nazionale italiana cadetti judo, guidata dai coach Raffaele Toniolo, Alessandro Piccirilli, Alessandro Comi e Massimiliano Pasca. La terza edizione del “Guido Sieni Training camp”, organizzata dal centro sportivo Guido Sieni, quest’anno cresce di spessore e diventa una vera e propria opportunità per approfondimenti tecnici e didattici con docenti qualificati e atleti di spicco.

Nella palestra della scuola media numero 12, in via Togliatti, sui tatami allestiti dal maestro Stefano Urgeghe e dai suoi collaboratori, i ventidue atleti della nazionale italiana cadetti, undici ragazzi e undici ragazze, si sono da subito confrontati con i numerosi judoka isolani che non hanno voluto perdere un’importante occasione di crescita sportiva. Ed è stato un vero e proprio spettacolo vederli lavorare a stretto contatto.

Lo stage durerà cinque giorni, 19, 20, 21, 24 e 25, e per le prime due giornate si svolgerà nella palestra della scuola media numero 12 di via Togliatti mentre per le restati al PalaSerradimigni.

Per gli atleti della Nazionale, che ha scelto Sassari per la preparazione in vista dei campionati europei di Judo in programma a “Varsavia 2019” dal 27 al 30 giugno, si tratta di una sicura vetrina. La rappresentanza, maschile e femmine, è composta da judoka inseriti nella Ranking list nazionale.

Per i judoka sardi, invece, il camp diventa anche un’opportunità per scaldare i muscoli in vista del doppio appuntamento del fine settimana con la Guido Sieni Judo Cup.

Sabato e domenica sulle materassine del PalaSerradimigni scenderanno le categorie Cadetti (sabato, ore 13.00) e gli Esordienti B domenica ore 9.00 che gareggeranno anche per il Trofeo Italia. Quest’anno, infatti, la Federazione italiana judo lotta karate arti marziali (Fijlkam) ha inserito la gara nel circuito che consente ai giovani della categoria Esordienti (classi di gara anni 2006-2005) di gareggiare per la conquista dei punti valevoli per il ranking nazionale. Un elemento di prestigio per la Judo Cup sassarese.

[bing_translator]

È tutto pronto per la quinta edizione della “Guido Sieni Judo Cup” che il 22 e 23 giugno farà vivere, ancora una volta, la grande passione per l’arte marziale fondata oltre cento anni fa dal maestro Jigoro Kano.

Quest’anno la manifestazione, oltre alla gara riservata ai Cadetti, prevista per il pomeriggio del 22 giugno dalle ore 13, vedrà protagonisti anche gli Esordienti B che si affronteranno sui quattro tatami del PalaSerradimigni domenica 23 giugno a partire dalle ore 9.00.

La novità è rappresentata dal fatto che la gara domenicale è stata inserita dalla Federazione italiana judo lotta karate arti marziali (Fijlkam) nel circuito Trofeo Italia, che consente ai giovani della categoria (classi di gara anni 2006-2005) di gareggiare per la conquista dei punti valevoli per il ranking nazionale. Un elemento di prestigio per la Judo Cup sassarese. Sono attesi oltre 300 atleti per una edizione che si conferma trofeo internazionale. In arrivo, infatti, judoka della Gran Bretagna, Moldavia e Russia. Per 25 anni Sassari è stata la capitale del Judo mondiale, grazie alle edizioni del prestigioso trofeo internazionale intitolato proprio a Guido Sieni.

Con l’evento dei prossimi giorni, organizzato dal Centro sportivo Guido Sieni del maestro Stefano Urgeghe, e per il quale sono attese oltre 3.000 persone tra atleti, accompagnatori, istruttori, giudici federali oltre a numeroso pubblico, la città di Sassari potrà tornare a fregiarsi, ancora una volta, di quello che, per anni, è stato un fiore all’occhiello.

Intanto, arriveranno mercoledì mattina (19 giugno) i 22 cadetti della Nazionale italiana di Judo che, accompagnati dai quattro coach Raffaele Toniolo, Alessandro Piccirilli, Alessandro Comi, Massimiliano Pasca e dal fisioterapista Emiliano Cattani, parteciperanno alla terza edizione del “Guido Sieni Training camp”. Uno stage di alto livello della durata di cinque giorni, 19, 20, 21, 24 e 25, che per le prime due giornate si svolgerà nella palestra della scuola media numero 12 di via Togliatti mentre per le restati al PalaSerradimigni. Da sottolineare che la Nazionale Cadetti, maschile e femminile, ha scelto Sassari per la preparazione degli atleti in vista dei campionati europei di Judo a “Varsavia 2019”. La rappresentanza, maschile e femmine, sarà composta dai judoka inseriti nella Ranking list nazionale.

Un’occasione di un confronto importante per i giovani atleti isolani, una vera e propria opportunità per approfondimenti tecnici e didattici con docenti qualificati e atleti di spicco. Tra questi vale la pena ricordare Vincenzo Skenderi, già sul podio alla Guido Sieni Judo Cup 2016-17, che nel 2018 ha vinto l’oro alla Cadet European Cup a Gyor quindi è stato il numero 1 della classifica mondiale IJF per cadetti U55kg nel 2019 e, sempre quest’anno, ha vinto l’argento alla Cadet European Cup di Berlino. E poi ancora Thomas Scatolino che quest’anno ha vinto l’oro alla Cadet European Cup di Follonica mentre nel 2018 ha vinto l’oro alla Cadet European Cup di Capodistria. Ci sono anche le ragazze e tra queste Erica Simonetti che quest’anno ha vinto l’oro alla Cadet European Cup di Follonica mentre lo scorso anno ha vinto l’oro alla Cadet European Cup a Cluj Napoca, Coimbra e Koper. Quindi Veronica Toniolo con un palmarès di tutto rispetto. L’atleta, infatti, ha vinto l’oro a squadre nei Giochi Olimpici della Gioventù nel 2018. Nel 2018 e nel 2019 ha vinto l’oro alla Cadet European Cup di Follonica. Nel 2018 ha vinto l’oro alla Cadet European Cup. È stata la numero 1 della classifica mondiale IJF per cadetti U52kg nel 2019. Campionessa italiana juniores 2019. Ha vinto la medaglia d’oro al Cadet European Cup a Coimbra 2019.

La “Guido Sieni Judo Cup” ha ricevuto il patrocinio del comune di Sassari che, in tutti questi anni con il sindaco Nicola Sanna e l’assessora alle Politiche educative, infanzia, giovani e sport Alba Canu, ha fortemente creduto nell’iniziativa portata avanti dal Centro sportivo Guido Sieni e dal suo maestro Stefano Urgeghe.

A concedere il patrocinio anche il Coni e la Fijlkam, mentre è stata inoltrata richiesta alla presidenza del Consiglio regionale e dell’assessorato regionale allo Sport.

Una “Guido Sieni Judo Cup” ancora più grande e più partecipata, che quest’anno alla sua quinta edizione, oltre alla gara riservata ai Cadetti, potrà fregiarsi della tappa del Trofeo Italia, valevole per la classe Esordienti B. Quattro tatami che, allestiti sul campo centrale del PalaSerradimigni, il 22 e 23 giugno vedrà ancora una volta protagoniste le giovani leve del judo isolano, nazionale e internazionale. Sulle materassine di piazzale Segni sono attesi oltre 300 atleti, tra judoka delle palestre sarde, della penisola, della Francia, Moldavia e Gran Bretagna. L’evento ha ricevuto il patrocinio del comune di Sassari che, in tutti questi anni con il sindaco Nicola Sanna e l’assessore delle Politiche educative, infanzia, giovani e sport Alba Canu, ha fortemente creduto nell’iniziativa portata avanti dal Centro sportivo Guido Sieni e dal suo maestro Stefano Urgeghe. A concedere il patrocinio anche il Coni e la Fijlkam, mentre è stata inoltrata richiesta alla presidenza del Consiglio regionale e dell’assessorato regionale allo Sport. La manifestazione sportiva è stata presentata questa mattina nella sede dell’assessorato comunale alle Politiche educative, alla presenza dell’assessora Alba Canu, del patron dell’evento Stefano Urgeghe, del presidente regionale Fijlkam Gavino Piredda e del rappresentante provinciale del Coni Lucio Masia. «Il Comune accoglie sempre con grandissimo interesse queste iniziative afferma Alba Canu – in particolare questa che dà spazio ai giovani che crescono e diventano atleti e che costruiscono un percorso guidati da ottimi maestri. Sassari ha saputo fare squadra». L’assessore, inoltre, ha ricordato il gioco di squadra realizzato anche l’Università di Sassari che, assieme a numerosi portatori di interesse del settore sportivo, da ottobre darà il via al corso di laurea in Scienze motorie. Ad illustrare la manifestazione è stato Stefano Urgeghe che ha ricordato le date dell’appuntamento. Dal 22 al 23 giugno il palazzetto dello sport di Sassari vedrà protagonisti i giovani del judo in una edizione che si conferma trofeo internazionale. «Un evento che, suddiviso in due giornate, consentirà ai giovani judoka un confronto ai massimi livelli», ha sottolineato il presidente del Centro sportivo Guido Sieni. Quest’anno a fronteggiarsi saranno gli atleti delle categorie Cadetti (22 giugno) ed Esordienti B (23 giugno). Un’occasione di crescita sportiva, personale per i tanti atleti sardi che sono già entrati nelle fasi agonistiche di questo sport che, ogni anno, raccoglie numerosi iscritti. Le edizioni degli anni scorsi, i “Campionati regionali assoluti di Judo” e le quattro edizioni del “Torneo Guido Sieni Judo Cup”, hanno fatto registrare un notevole successo di pubblico e un’alta partecipazione di atleti. Il torneo ha dimostrato di poter crescere, raccogliendo sempre un’ampia partecipazione di atleti. La novità di quest’anno è rappresentata dal fatto che la giornata dedicata agli Esordienti B, quella di domenica 23 giugno, è stata inserita dalla Federazione italiana judo lotta karate arti marziali (Fijlkam) nel circuito Trofeo Italia, che consente ai giovani della categoria (classi di gara anni 2006-2005) di gareggiare per la conquista dei punti valevoli per il ranking nazionale. «La festa del judo prosegue in Sardegna – ha aggiunto Gavino Piredda – questo anche grazie all’impegno di Stefano Urgeghe. Un progetto che ha continuato a coltivare nel tempo e che è diventato un’occasione per i ragazzi che si preparano ad affrontare le competizioni internazionali». Il torneo, infatti, sarà occasione per accogliere squadre provenienti dalla Penisola che parteciperanno alla terza edizione del “Guido Sieni Training camp. Quest’ultimo evento si svolgerà in parte al palazzetto dello sport di Sassari, nei giorni 19, 20, 21, 24 e 25 giugno. Rappresenta l’occasione di un confronto più ampio per i giovani atleti isolani con docenti qualificati. Una vera e propria opportunità per approfondimenti tecnici e didattici. Quest’anno sarà presente la nazionale italiana Cadetti che, allenata da Raffaele Toniolo, Corrado Buongiorno e Sandro Piccirilli, ha scelto Sassari per la preparazione degli atleti in vista dei campionati europei di Judo a “Varsavia 2019”. La rappresentanza, maschile e femmine, di atleti sarà composta dai judoka inseriti nella Ranking list nazionale. In chiusura Piredda ha fatto sapere che la Sardegna è tra le favorite per accogliere i campionati mondiali juniores di judo. «Si parte proprio da manifestazioni come questa del “Guido Sieni Judo Cup” ha aggiunto Lucio Masia – il tempo ha dato ragione a Stefano Urgeghe». Per 25 anni Sassari è stata la capitale del Judo mondiale, grazie alle edizioni del prestigioso trofeo internazionale intitolato proprio a Guido Sieni. Con l’evento di giugno, per il quale sono attese oltre 3.000 persone tra atleti, accompagnatori, istruttori, giudici federali oltre a numeroso pubblico, la città di Sassari potrà tornare a fregiarsi, ancora una volta, di quello che, per anni, è stato un fiore all’occhiello.