24 April, 2024
HomePosts Tagged "Roberto Maccioni"

[bing_translator]

Si è insediato questa sera, nella sala Alcoa della biblioteca comunale, il nuovo Consiglio comunale di Portoscuso. Si è trattato di in insediamento anomalo, perché i cinque consiliari di minoranza eletti nella lista “Portoscuso nel cuore” (Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto; Marinella Grosso; Stefano Ariu; Erminio Melis e Marzia Loddo), hanno disertato la riunione.

Espletate rapidamente le formalità della convalida degli eletti e del giuramento del sindaco, Giorgio Alimonda ha comunicato la composizione della nuova Giunta comunale (già insediata il 16 giugno), con le deleghe distribuite tra i cinque consiglieri più votati: vicesindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela ambiente e Bonifiche, è Ignazio Atzori, 67 anni, già sindaco del paese prima della 1ª consiliatura della Giunta Alimonda; Orietta Mura, 49 anni, consigliere e delegato della Cultura e della Pubblica istruzione nella consiliatura 2012/2017, la consigliera più votata nella lista con 346 preferenze, è il nuovo assessore dei Servizi Socio assistenziali per la famiglia e della Pubblica istruzione; Sara Marrocu, 37 anni, l’unica esordiente in assoluto, si occuperà di Cultura e beni culturali, Turismo e Spettacolo; Attilio Sanna, 55 anni, sarà assessore per la quarta consiliatura consecutiva, questa volta con deleghe dei Lavori pubblici, Patrimonio e Politiche della casa; altro esordiente in Giunta, infine, Enrico Atzei, 51 anni, consigliere e delegato delle Politiche attive del lavoro, Industria, Pesca, Agricoltura e Caccia negli ultimi cinque anni, nuovo assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Lavoro e Industria.

Tra i punti all’ordine del giorno vi era anche la costituzione dei gruppi consiliari e la nomina dei capigruppo. Il gruppo di maggioranza “Portoscuso insieme” ha nominato presidente Roberto Maccioni, mentre temporaneamente, in assenza di una comunicazione ufficiale, il gruppo di minoranza è guidato dal candidato sindaco non eletto Rossano Loddo.

La riunione si è conclusa con il rinnovo della convenzione tra i comuni di Dolianova e Portoscuso per lo svolgimento in forma associata del servizio di segreteria comunale.

[bing_translator

Il sindaco di Portoscuso Giorgio Alimonda, confermato nelle elezioni dell’11 giugno 2017, ha convocato la riunione di insediamento del nuovo Consiglio comunale per giovedì 29 giugno 2017, alle ore 18.00, nella sala Alcoa della Biblioteca comunale. 7 i punti inseriti all’ordine del giorno: la convalida degli eletti; il giuramento del sindaco; la comunicazione della nomina dei componenti della nuova Giunta comunale (già resa nota la scorsa settimana); la nomina della commissione elettorale comunale; la nomina dei componenti della commissione comunale per la formazione degli elenchi comunali dei giudici popolari; la costituzione dei gruppi consiliari e la designazione dei rispettivi capigruppo; e, infine, il rinnovo della convenzione tra i comuni di Dolianova e Portoscuso per lo svolgimento in forma associata del servizio di segreteria comunale.

Questa è la composizione del nuovo Consiglio comunale scaturita dalle elezioni dell’11 giugno 2017.

Maggioranza.

Lista “Portoscuso insieme”, 11 consiglieri: Orietta Mura 346 preferenze, Sara Marrocu 335, Attilio Sanna 319, Ignazio Atzori 249, Enrico Atzei 233, Elena Marras 166, Ilaria Dessì 163, Alessio Santus 158, Attilio Valdes 155, Roberto Maccioni 137, Simona Cappai 135.

Minoranza.

Lista “Portoscuso nel cuore”, 5 consiglieri: Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto; Marinella Grosso 479 preferenze; Stefano Ariu 345; Erminio Melis 258; Marzia Loddo 251.

Questa, infine, è la composizione della nuova Giunta: vicesindaco ed assessore dell’Urbanistica e Territorio, Tutela ambiente e Bonifiche, Ignazio Atzori, 67 anni, già sindaco del paese prima della 1ª consiliatura della Giunta Alimonda; Orietta Mura, 49 anni, consigliere e delegato della Cultura e della Pubblica istruzione nella consiliatura 2012/2017, la consigliera più votata nella lista con 346 preferenze, è il nuovo assessore dei Servizi Socio assistenziali per la famiglia e della Pubblica istruzione; Sara Marrocu, 37 anni, l’unica esordiente in assoluto, si occuperà di Cultura e beni culturali, Turismo e Spettacolo; Attilio Sanna, 55 anni, sarà assessore per la quarta consiliatura consecutiva, questa volta con deleghe dei Lavori pubblici, Patrimonio e Politiche della casa; altro esordiente in Giunta, infine, Enrico Atzei, 51 anni, consigliere e delegato delle Politiche attive del lavoro, Industria, Pesca, Agricoltura e Caccia negli ultimi cinque anni, nuovo assessore dei Servizi tecnologici e manutentivi, Igiene urbana, Lavoro e Industria.

I cinque assessori scelti da Giorgio Alimonda per la composizione della sua nuova Giunta, sono i cinque neo consiglieri più votati domenica 11 giugno 2017.

[bing_translator]

La rielezione di Giorgio Alimonda alla carica di sindaco di Portoscuso, con la lista “Portoscuso Insieme”, è maturata con un margine probabilmente superiore alle previsioni della vigilia (1.852 voti contro 1.591) che facevano pensare ad un testa a testa fino all’ultimo voto con Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”, nella quale, rispetto a cinque anni fa, è confluita Marinella Grosso, ex assessore della provincia di Carbonia Iglesias e candidata a sindaco nel 2012 in contrapposizione ai due candidati in campo quest’anno. E Marinella Grosso, alla fine, è risultata la candidata più votata tra tutti i 32 aspiranti alla carica di consigliere comunale, con ben 479 preferenze, quasi quante ne aveva raccolto cinque anni fa l’intera lista + Portoscuso da lei capeggiata (erano state 621).

La lista che ha vinto le elezioni con Giorgio Alimonda sarà rappresentata in Consiglio comunale nei prossimi cinque anni da 11 consiglieri: Orietta Mura 346 preferenze, Sara Marrocu 335, Attilio Sanna 319, Ignazio Atzori 249, Enrico Atzei 233, Elena Marras 166, Ilaria Dessì 163, Alessio Santus 158, Attilio Valdes 155, Roberto Maccioni 137, Simona Cappai 135. Non eletti: Stefano Ansaldi 120, Maria Beatrice Fadda 119, Ernesto Valdes 114, Salvatore Fois 109, Marinella Valdes 62.

La lista “Portoscuso nel cuore” ha eletto 5 consiglieri: Rossano Loddo, candidato a sindaco non eletto, Marinella Grosso 479 preferenze, Stefano Ariu 345, Erminio Melis 258, Marzia Loddo 251. Non eletti: Davide Fois 230, Maurizio Nuscis 205, Daniela Vinci 176, Ilaria Infantino 109, Federico Cau 98, Luca Biggio 87, Sabrina Tuveri 85, Luca Deidda 80, Oriano Melis 76, Laura Serci 66, Susanna Cuccu 57, Simone Cherenti 37.

Il sistema della doppia preferenza, che prevede la possibilità di indicare sulla scheda un candidato uomo e una candidata donna nei Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti, ha consentito di stringere alleanze ed ha quindi favorito l’elezione di un maggior numero di donne rispetto al passato: 5 su 11 nella lista che ha vinto le elezioni, 2 su 5 in quella che le ha perse, con una percentuale complessiva del 43,75%, nel pieno rispetto della parità di genere prevista per le candidature (minimo 40%).

 

[bing_translator]

I cittadini di Portoscuso domenica andranno a votare per eleggere il nuovo sindaco e il Consiglio comunale.

Cinque anni fa le liste presentate furono ben cinque, quest’anno sono state presentate solo due liste, con relativi candidati alla carica di sindaco e alla carica di consigliere comunale (complessivamente 32) per le elezioni amministrative in programma il prossimo 11 giugno.

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda anche questa volta è il candidato della lista “Portoscuso insieme” ed avrà come concorrente uno dei quattro di cinque anni fa, Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”.

Di seguito, tutti i candidati delle due liste.

Lista “Portoscuso insieme”. Candidato a sindaco: Giorgio Alimonda. Candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes, Marinella Valdes.

Lista “Portoscuso nel cuore”. Candidato a sindaco: Rossano Loddo. Candidati alla carica di consigliere comunale: Stefano Ariu, Luca Biggio, Federico Cau, Simone Cherenti, Susanna Cuccu, Luca Deidda, Davide Fois, Marinella Rita Grosso, Ilaria Infantino, Marzia Loddo, Erminio Melis, Oriano Melis, Maurizio Nuscis, Laura Serci, Sabrina Tuveri, Daniela Vinci.

Nadia Pische ha intervistato i due candidati alla carica di sindaco, Giorgio Alimonda e Rossano Loddo.

 

[bing_translator]

Cinque anni fa le liste presentate furono ben cinque, ieri alle 12.00, termine ultimo per la presentazione delle liste, al comune di Portoscuso sono state registrate solo due liste, con relativi candidati alla carica di sindaco e alla carica di consigliere comunale (complessivamente 32) per le elezioni amministrative in programma il prossimo 11 giugno.

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda anche questa volta è il candidato della lista “Portoscuso insieme” ed avrà come concorrente uno dei quattro di cinque anni fa, Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”.

Di seguito, tutti i candidati delle due liste.

Lista “Portoscuso insieme”. Candidato a sindaco: Giorgio Alimonda. Candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes e Marinella Valdes.

Lista “Portoscuso nel cuore”. Candidato a sindaco: Rossano Loddo. Candidati alla carica di consigliere comunale: Stefano Ariu, Luca Biggio, Federico Cau, Simone Cherenti, Susanna Cuccu, Luca Deidda, Davide Fois, Marinella Rita Grosso, Ilaria Infantino, Marzia Loddo, Erminio Melis, Oriano Melis, Maurizio Nuscis, Laura Serci, Sabrina Tuveri, Daniela Vinci.

 

[bing_translator]

Il sindaco uscente Giorgio Alimonda guiderà ancora la lista “Portoscuso Insieme” nella corsa per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Portoscuso. La lista dei 16 candidati alla carica di consigliere comunale conferma l’ossatura di quella che vinse le elezioni nel 2012 con 1.459 voti, il 39,05%, precedendo Rossano Loddo, candidato della lista “Portoscuso nel cuore”, che raggiunse quota 1.289 voti, il 34,50%, ed è stata integrata con alcuni candidati in rappresentanza, in particolare, del mondo dell’associazionismo.

Questi i 16 candidati alla carica di consigliere comunale: Ignazio Atzori, Stefano Ansaldi, Enrico Atzei, Simona Cappai, Ilaria Dessì, Maria Beatrice Fadda, Salvatore Fois, Roberto Maccioni, Elena Marras, Sara Marrocu, Orietta Mura, Attilio Sanna, Alessio Santus, Attilio Valdes, Ernesto Valdes e Marinella Valdes.

[bing_translator]

E’ stata presentata questa mattina, presso la sala convegni della Biblioteca comunale di Portoscuso, la prima tappa del circuito nazionale Csen di kitesurf che parte in Sardegna dal 1° al 3 luglio per lambire la Calabria ed approdare sul litorale laziale. Erano presenti i massimi dirigenti Csen e il delegato dello Sport del comune di Portoscuso, Roberto Maccioni.

Il primo week end di luglio i migliori rider di tutta Italia si daranno appuntamento sulla spiaggia di Punta S’Aliga, per portarsi a casa il titolo di Eccellenza Italiana di kitesurf. Originalità e fantasia condiranno le manovre di freestyle con cui gli atleti volteggeranno in aria con il loro aquilone lasciando il pubblico senza fiato. L’evento è aperto a tutti: amatori e curiosi potranno valutare con i propri occhi le evoluzioni degli atleti in competizione.

Vediamo ora l’intervista realizzata al termine della conferenza stampa, con il referente nazionale Csen per il settore kitesurf, Giuseppe Sabatino.

IMG_8333 IMG_8343 IMG_8346 IMG_8348 IMG_8362 IMG_8363 IMG_8367 IMG_8369 IMG_8370 IMG_8385IMG_8375

 

[bing_translator]

Municipio di Masainas 1 copiaChiesa Masainas 8 copia

Le previsioni meteorologiche avverse che annunciano la presenza di forti venti di maestrale per il fine settimana, ha portato l’associazione Primavera Sulcitana, in accordo con le Amministrazioni comunali di Portoscuso e Buggerru, al rinvio dei due appuntamenti con la Primavera Sulcitana, nel secondo week end della rassegna iniziata con successo lo scorso fine settimana a Carbonia.

«A seguito della richiesta dell’associazione Primavera Sulcitana e preso atto dai siti regionali delle condizioni meteorologiche avverse per il giorno 24/25 aprile – ha annunciato questa sera il consigliere delegato del comune di Portoscuso Roberto Maccioni -, comunichiamo che la tappa di Primavera Sulcitana a Portoscuso è stata rinviata ad un altra data. Il forte vento previsto potrebbe pregiudicare la buona riuscita della manifestazione quindi per rispetto delle associazioni che partecipano, degli espositori e dei visitatori si preferisce realizzare l’ evento quando il tempo sarà più clemente. La prossima data verrà subito comunicata non appena presa la decisione.»

Analoga decisione è stata assunta a Buggerru, e a brevissimo verranno comunicate le nuove date.

 

Delle tre sedi inizialmente previste per questa seconda tappa della Primavera Sulcitana, dunque, resta in piedi quella di Masainas, dove il programma si svilupperà in tre giorni, da sabato 23 a lunedì 25 aprile, festa della Liberazione.

[bing_translator]

festa etnica  san giov. suergiu

E’ stata un’esplosione di canti, musiche e colori, la 12° edizione della manifestazione etnica “Sfila la tradizione: colori e musiche di Sardegna”, svoltasi domenica scorsa, 6 settembre, a San Giovanni Suergiu. Sulla piazza IV novembre, per due ore, si sono alternati, artigiani, cori e rappresentanze dei gruppi folk di Elmas, Pirri, Settimo San Pietro, Gesico, Terralba, Teulada, Samassi, Domusnovas, Guspini, Ogliastra con diversi paesi e San Giovanni Suergiu. Meritano un dieci e lode tutti i partecipanti, tra si è distinto il ricamatore e sarto guspinese Roberto Maccioni che ha presentato due coppie con abiti cerimoniali da matrimonio e alcuni scialli, dei quali due indossati da due archeologhe spagnole, in questi giorni impegnate in una campagna di scavo internazionale di un nuraghe di San Giovanni Suergiu.

Ad aprire la serata, commentata da Emanuele Garau, è stato il coro di Tratalias che ha intonato “Sardu seu”, una ballata tradizionale sarda che, insieme agli altri momenti culturali in scaletta, ha entusiasmato i tanti residenti e i numerosi ospiti e turisti che hanno gremito la piazza principale del paese.

La manifestazione è stata organizzata dal gruppo Acli “Le Mani Amiche” insieme alle associazioni e ai cittadini, le Acli, l’apporto del gruppo di Sel in Consiglio regionale, con il patrocinio del comune di San Giovanni Suergiu.

«E’ stato un successo superiore alle migliori aspettative per l’attenzione dimostrata da associazioni e gruppi folk vicini e lontani – ha detto Cristina Dessì, rappresentante del gruppo “Le Mani Amiche”-. Quest’anno l’appuntamento con le tradizioni e la cultura sarda, per mancanza di fondi, è stato possibile realizzarlo grazie alla formula di “S’aggiuru torrau”. Un doveroso ringraziamento va quindi alla disponibilità dimostrata da tanti gruppi e associazioni, non solo del territorio, che hanno aderito alla manifestazione.»

Tito Siddi

E’ stato presentato a Portoscuso, nei locali del ristorante L’Ancora“Cucinando sul mare”, progetto per la promozione della formazione professionale culinaria e la valorizzazione della tradizione e della cucina locale che si avvarrà di uno chef di fama internazionale. Il progetto verrà realizzato dalla società cooperativa sociale “Stella dei Mari” con la collaborazione del comune di Portoscuso e il sostegno finanziario di Alcoa Foundation.

Alla presentazione erano presenti il delegato comunale Roberto Maccioni, l’assessore Attilio Sanna, il presidente della cooperativa “Stella dei Mari” e Antonello Piras, funzionario della Asl 7 che terrà le lezioni sulla sicurezza.

Il progetto nasce dalla convinzione che, vista la situazione industriale ormai compromessa, sia il momento di trovare nuovi sviluppi occupazionali proponendo la possibilità a giovani e meno giovani, di imparare una nuova professione, cercando attraverso piccoli passi, di rilanciare l’economia locale con appunto nuovi sviluppi occupazionali e rilanciare il nome del paese di Portoscuso, con un’iniziativa legata ai prodotti culinari locali.

La società cooperativa sociale Stella dei mari ha come finalità, tra le altre, lo studio e la realizzazione di eventi o manifestazioni ludico-ricreative con appunto, fini sociali.

La sfida consiste nel cercar di “trasformare” Portoscuso da una zona dominata da comparti industriali a località turistica, con particolare attenzione alla valorizzazione della cultura gastronomica locale e regionale.

Lo scopo principale è quello di coinvolgere i giovani locali e gli operatori commerciali del settore della ristorazione, in un progetto culinario che culminerà in una manifestazione pubblica nel mese di luglio 2014.

Obiettivo ancor più ambizioso, cercare una “reazione collettiva” al difficile periodo socio-economico che stiamo attraversando in tutti i settori commerciali e di conseguenza occupazionali.

Il fulcro di tutto il progetto è la formazione professionale. Il percorso si svilupperà attraverso dei corsi, passando dalla creazione di un libro di cucina della città di Portoscuso sino alla realizzazione di una ricetta condivisa dai vari ristoratori locali per arrivare a depositare un marchio (brand) che identifichi Portoscuso per i suoi prodotti culinari.I corsi saranno seguiti da insegnanti del settore turistico alberghiero e da chef regionali e nazionali. Sarà dato massimo risalto al nuovo brand, con la pubblicazione sul ricettario nazionale della cucina italiana.

L’obiettivo è quindi quello di costruire una “cultura del turismo” al fine di migliorare la zona con un marchio (brand) specifico del settore, considerato come un mix di cibi, tradizioni, stili di vita, attraverso corsi di cucina per giovani che vogliano conoscere ed imparare un nuovo mestiere, coadiuvati da ristoratori già presenti nel nostro Paese.

Attraverso questa formazione, sia gli operatori che gli studenti potranno crescere professionalmente ed arricchire la cultura culinaria del nostro paese in modo tale che si ci sia la possibilità di accogliere i turisti con la massima competenza e professionalità.

Il corso è dedicato a 15 corsisti e si concluderà nel mese di luglio con una grossa kermesse di cucina sul bellissimo scenario del Lungomare Cristoforo Colombo di Portoscuso arricchito dalla presenza di un noto chef di fama internazionale. La partecipazione al corso è gratuita.

Il progetto prevede quattro momenti:

1. Corso per apprendista aiuto cuoco (cucina di base)

2. Seminari di aggiornamento per tecnici del settore

3. Stesura e pubblicazione del Ricettario di Portoscuso e di una ricetta tipica locale condivisa da tutti i partecipanti al progetto

4. Eventi (estate 2014): serate in pubblico con degustazione dei piatti tipici, gara culinaria.

1. Corso di cucina di base

Destinatari: 15 abitanti di Portoscuso (selezionati con colloquio motivazionale) di età compresa tra i16 e i 50 anni e che abbiano maturato un minimo d’esperienza nel

settore della ristorazione

Periodo : novembre 2013 – luglio 2014

Contenuti della formazione 1

• Le varie tipologie di ristorazione (ristorante, trattoria, bistrot, pizzeria, tavola calda, pub)

• La figura del cuoco, le sue mansioni, e la formazione all’interno della brigata

• Team working e problem solving strategico – cenni

• Sicurezza sul luogo di lavoro, generica a e specifica di settore

• HACCP (con relativa prova di valutazione specifica)

• Regole pratiche di igiene

• Principi di merceologia

• Sviluppo delle competenze tecnico organizzative legate al ruolo:

pianificazione delle fasi di lavoro assegnato; preparazione strumenti, attrezzature, macchine; verifica e manutenzione ordinaria strumenti, attrezzature, macchine; predisposizione e cura degli spazi di lavoro

• Gestione magazzino: stoccaggio e conservazione prodotti alimentari

• Principi per la corretta gestione e manutenzione delle attrezzature

• Trattamento e preparazione di materie prime e prodotti semilavorati

• Alimenti base

• Tipologia di cotture

• Preparazione di semilavorati

• i tagli di cucina

• Gestione operativa dell’ambiente della cucina

• Preparazione e mise en place primi piatti

• Preparazione e mise en place secondi piatti

• Preparazione contorni

• Preparazione e mise en place dolci

• Prova finale

 

Il corso comprende lezioni teorico/pratiche in aula e laboratoriali, presso le cucine di alcuni ristoranti locali.

Verranno esaminati i progressi effettuati confrontandosi con i ristoratori.

Il corso si svilupperà in 120 ore teorico/pratiche in aula e 40 ore di stage presso le cucine di 10 ristoratori locali.

Al termine del corso è prevista una prova finale, teorica e pratica.

Attestazioni: Attestato di partecipazione agli studenti che avranno frequentato almeno il 75% del monte ore previsto e avranno superato la prova finale.

Verrà rilasciato certificato HACCP previa prova specifica.

Borsa di studio del valore di € 420,00: verrà corrisposta al corsista che la commissione di valutazione alla prova finale riterrà aver raggiunto i risultati migliori.

2. Seminari di aggiornamento per tecnici del settore

Destinatari: 10 ristoratori della zona di Portoscuso e delle zone

Periodo: gennaio 2014 – giugno 2014

Argomenti dei seminari 2

• Valorizzare la cucina regionale

• La mise es scene e la preparazione dei buffet

• Dolci al cucchiaio

• La cucina finger food incontra la cucina sarda

• lezioni di inglese finalizzate all’accoglienza del turista

I seminari, tenuti da chef e pasticcieri di comprovata esperienza, saranno organizzati in forma full immersion per permettere di armonizzare la formazione e la quotidianità lavorativa.

3. Stesura e pubblicazione del ricettario di Portoscuso

I corsisti e i ristoratori parteciperanno, coadiuvati dagli chef esterni docenti, alla stesura ed alla realizzazione di un ricettario della cucina locale. Tale testo successivamente verrà pubblicato creando così un ricettario ufficiale della cucina di Portoscuso, patrocinato del comune di Portoscuso.

4. Serate/eventi finali

Nel mese di luglio 2014, i 25 partecipanti (15 corsisti e 10 operatori), per due serate, parteciperanno ad un workshop pubblico durante il quale il pubblico potrà assaporare i loro prodotti.

Al termine della seconda serata si svolgerà la cerimonia di chiusura del progetto con premiazione dello studente più virtuoso e consegna degli attestati di partecipazione.

La cerimonia di chiusura prevede inoltre la presentazione del sopracitato libro di ricette e l’ufficializzazione del piatto di Portoscuso.

Nell’ultima serata è inoltre prevista una “competizione culinaria” che vedrà nel ruolo di giurati una giuria tecnica presieduta dallo chef, e una giuria composta dal pubblico.

La serata conclusiva sarà inoltre arricchita dalla presenza di stand per la degustazione locale; grazie alla presenza di diverse aziende vinicole regionali, operatori del settore biologico, interpreti della di cucina tradizionale e della cucina alternativa.

Corso cucina Portoscuso Corso cucina Portoscuso 3