18 June, 2021
HomePosts Tagged "Salvatorangelo Boi"

[bing_translator]

Ultimi 90′ della stagione regolare per il campionato di Promozione regionale. Per la promozione diretta in Eccellenza, non avrebbe potuto profilarsi finale più emozionante, con La Palma Monte Urpinu e San Marco Assemini ’80 che si giocheranno il posto disponibile nel confronto diretto, in programma alle 16.00, a San Sperate, sul campo della San Marco Assemini ’80. Il La Palma Monte Urpinu si presenta con un vantaggio di due punti che gli consente di poter puntare su due risultati, vittoria o pareggio, per tagliare vittoriosamente il traguardo, mentre in caso di vittoria della San Marco Assemini ’80, sarebbe quest’ultima, dominatrice della prima parte della stagione, a salire in Eccellenza. Ricordiamo che nella gara d’andata, il 23 dicembre, antivigilia di Natale, si impose il La Palma Monte Urpinu nettamente, con il punteggio di 4 a 0.

Il Carbonia, terzo in classifica, già con la testa alla semifinale della Coppa Primavera, in programma domenica prossima sul campo del Li Punti, secondo classificato nel girone B, affronta alle 16.00, al Comunale “Carlo Zoboli” l’Orrolese, la squadra con la quale ha visto spegnersi il sogno di conquistare la Coppa Italia. Il risultato non conta praticamente niente, ma Fabio Piras chiede ai suoi calciatori una prestazione di buon livello, per preparare al meglio, sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello mentale, la sfida con il Li Punti. E, inoltre, per onorare la memoria del vicepresidente Geppo Contu, padre di Daniele, scomparso prematuramente in settimana, dopo breve malattia, per il quale prima del fischio d’inizio verrà osservato un minuto di silenzio.

Il quarto posto si assegna oggi a Villamassargia, dove si affrontano la squadra di Giampaolo Murru e la Monteponi di Andrea Marongiu che parte con un punto di vantaggio e quindi con la possibilità di vincere o pareggiare per mantenere dietro l’avversaria. Comunque vada a finire il derby che all’andata vide imporsi la Monteponi per 2 a 0, per entrambe il bilancio finale della stagione sarà positivo.

Il Carloforte di Massimo Comparetti conclude una stagione da dimenticare, ospitando il Seulo 2010, formazione assetata di punti per tagliare il traguardo della salvezza. La squadra tabarchina ripartirà dalla Prima Categoria.

Concludono il programma dell’ultima giornata, le partite Gonnosfanadiga-Arborea, Villasor-Sant’Elena Quartu ed Idolo-Vecchio Borgo Sant’Elia. Nell’anticipo disputato ieri, l’Andromeda ha superato il Selargius per 2 a 1.

Oggi si assegna anche il titolo di capocannoniere, per il quale sono in corsa Samuele Curreli della Monteponi e Silvio Fanni della San Marco Assemini ’80, in testa con 16 goal; Salvatorangelo Boi del Seulo 2010 con 15 e Gianluca Ligas del La Palma Monte Urpinu con 14. Improbabile l’inserimento di calciatori con 13 goal. Samuele Curreli è nettamente davanti a tutti nel rapporto tra goal realizzati e partite giocate (16 su 18).

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, continua, a tre giornate dalla fine, il testa a testa tra Freccia Parte Montis Mogoro e Villacidrese, divise da un solo punto, impegnate nel confronto diretto a Villacidro (nella gara d’andata, a Mogoro, si impose la Freccia Parte Montis per 1 a 0). Cercherà di inserirsi il Cortoghiana, impegnato sul campo dell’Atletico Sanluri, dove in caso di vittoria potrebbe approfittare di un eventuale pareggio tra le due squadre che lo precedono, per tornare in corsa per il primo posto finale.

Sugli altri campi, si giocano Atletico Narcao-Gioventù Sportiva Samassi, Oristanese-Fermassenti, Atletico Villaperuccio-Seui Arcueri, Isola di Sant’Antioco-Sadali, Virtus Villamar-Libertas Barumini, Gergei-Tharros e Circolo Ricreativo Arborea-Villanovafranca.

[bing_translator]

Dopo due settimane di pausa, il campionato di Promozione regionale riparte per lo sprint finale. Questo pomeriggio sono in programma le partite della penultima giornata della stagione regolare, con le maggiori attenzioni concentrate sulla corsa verso il primo posto che assegna la promozione diretta in Eccellenza, per la quale sono in corsa il La Palma Monte Urpinu e la San Marco Assemini ’80, divise da due punti, a sette giorni dal confronto diretto. Oggi, alle 16.00, la capolista La Palma Monte Urpinu ospita il Carbonia di Fabio Piras (dirige Eleonora Pili di Cagliari, assistenti di linea Michele Volturo di Oristano e Marco Ambu di Cagliari), che assorbito la delusione per la mancata qualificazione alla finale della Coppa Italia, poi vinta dal Valledoria sull’Orrolese giovedì 25 aprile, prepara la Coppa Primavera, playoff finale che potrebbe aprire le porte dell’Eccellenza alla prima squadra classificata nel mini torno tra le seconde e le terze classificate dei due giorni. Nel girone d’andata, a Carbonia, la squadra biancoblu si impose di misura con un goal di Fabrizio Casu.

La San Marco Assemini ’80 gioca a Selargius, campo non facile, dove deve assolutamente vincere per non dover legare al risultato di La Palma Monte Urpinu-Carbonia le residue speranze di riagganciare il primo posto.

La Monteponi, protagonista assoluta del girone di ritorno, chiude gli impegni casalinghi ospitando il Villasor (dirige Gianluca Deriu di Oristano, assistenti di linea Fabrizio Murru di Cagliari e Alessandra Usai di Oristano). L’obiettivo della squadra di Andrea Marongiu è vincere per conservare il quarto posto e magari aiutare Samuele Curreli a conquistare il titolo di capocannoniere del girone, attualmente condiviso con il cannoniere della San Marco Assemini ’80 Silvio Fanni con 16 reti, una in più di Salvatorangelo Boi del Seulo 2010.

Il Villamassargia di Giampaolo Murru affronta a Seulo l’ultima trasferta di una stagione brillantissima, andata al di là di ogni più ottimistica previsione dopo la promozione dalla Prima Categoria (dirige Stefano Bogo di Oristano, assistenti di linea Filippo Noschese e Mirko Pili di Oristano). Vincendo, potrebbe giocarsi il quarto posto con la Monteponi, nel derby casalingo dell’ultima giornata.

Il Carloforte di Massimo Comparetti, già retrocesso da diverse settimane, è di scena sul campo del Vecchio Borgo Sant’Elia (dirige Federico Salis di Cagliari, assistenti di linea Martino Fadda e Annamaria Sabiu di Carbonia).

Completano il programma della giornata, le partite Arborea-Andromeda, Orrolese-Idolo e Sant’Elena Quartu-Gonnosfanadiga.

Il girone B del campionato di Prima Categoria è giunto alla quattordicesima giornata del girone di ritorno. La capolista Freccia Parte Montis ospita l’Atletico Villaperuccio, mentre la prima inseguitrice Villacidrese gioca sul difficile campo della Fermassenti, formazione in ripresa ed ancora in corsa per le primissime posizioni (è quarta a 6 lunghezze dalla vetta). Derby tra Cortoghiana ed Atletico Narcao (terza e quarta in classifica) ed impegnativa trasferta per la pericolante Isola di Sant’Antioco sul campo della Libertas Barumini.

Sugli altri campi, si giocano Villanovafranca-Atletico Sanluri, Tharros-Circolo Ricreativo Arborea, Sadali-Gergei, Gioventù Sportiva Samassi-Oristanese e, infine, Seui Arcueri-Virtus Villamar.

[bing_translator]

Il Carbonia c’è. Dopo l’immeritata sconfitta di Assemini e l’eliminazione dalla Coppa Italia ad opera del Guspini Terralba, la squadra di Andrea Marongiu ha affrontato al “Carlo Zoboli” la matricola Seulo 2010, la squadra dal miglior rendimento esterno (3 vittorie e 1 pareggio, 15 goal segnati e 4 soli subiti nelle prime quattro trasferte), con una formazione ampiamente rimaneggiata, conquistando un meritato pareggio che le consente di mantenere il comando solitario della classifica.

Già privo del bomber Giuseppe Corona (capocannoniere del girone co0n 8 reti), Giovanni Congiu, Fabrizio De Gradi, Andrea Desogus e Maurizio Pisu, Andrea Marongiu nel riscaldamento ha perso anche Daniele Bove, rimpiazzato con Alessio Sabiu.

La prima occasione è capitata all’ex Chicco Trogu che ha impegnato Alessio Sabiu ma è stato il Carbonia a sbloccare il risultato al 27′: Momo Cosa si è proposto sulla fascia sed è stato fermato fallosamente da Aresu. L’arbitro ha fischiato il rigore, contestato dagli ospiti e dagli 11 metri Stefano Demontis ha trasformato, portando il Carbonia in vantaggio. Il Seulo 2010 ha accusato il contraccolpo psicologico per il goal subito e poco dopo ne hanno subito un secondo, annullato dal direttore di gara per una posizione di fuorigico.

Il Seulo 2010, dopo il riposo, è tornato in campo con uno spirito diverso ed ha impiegato solo 4′ a riportarsi in parità, autore Salvatorangelo Boi con una spettacolare rovesciata che non ha lasciato scampo ad Alessio Sabiu.

Da lì in avanti la partita è filata via sul filo dell’equilibrio, Alessio Sabiu ha negato due volte il goal agli attaccanti del Seulo 2010, con una nota di particolare merito per la parata su Chicco Trogu, presentatosi incontro a lui senza ostacoli e letteralmente ipnotizzato al limite dell’area, il Carbonia ha chiesto inutilmente un secondo calcio di rigore e al 94′, all’ultimo secondo di recupero, è stato Stefano Demontis a colpire la traversa a portiere ormai nettamente scavalcato.

Il Carbonia resta al comando solitario della classifica, con 22 punti, in virtù dei pareggi maturati tra Guspini Terralba e Samassi (3 a 3) e tra Frassinetti Elmas ed Arbus (0 a 0), con Guspini Terralba, Samassi ed Arbus che restano appaiate al secondo posto a un punto dalla squadra biancoblu.

Alle loro spalle si avvicina la San Marco che ha regolato la Monteponi con il punteggio di 2 a 1, ed ora è a tre punti dalla vetta, mentre il Seulo resta al quinto posto, a quattro punti di distanza. La sconfitta di Assemini fa precipitare la Monteponi al quart’ultimo posto, con 8 punti, uno solo in più della coppia Villacidrese-Siliqua. Il Quartu 2000 ha superato il Sant’Elena nel derby quartese per 2 a 1, scavalcando la Monteponi e riportandosi così in quota salvezza.

Sugli altri campi, bella vittoria per il Carloforte sul Siliqua, 2 a 1, con i barchini ora appaiati al nono posto alla Frassinetti Elmas e al Selargius che ha superato per 3 a 0 il Barisardo, fanalino di coda della classifica e primo indiziato per la retrocessione; e, infine, impresa esterna per la Tharros a Villacidro: 1 a 0.

img_3162img_3163

img_3173 img_3172 img_3169 img_3168 img_3165 img_3164  img_3159 img_3158 img_3157 img_3156 img_3155 img_3154

img_2596img_2595img_2594img_2593-2img_2592img_2591img_2591-2img_2590img_3150 img_3149 img_3148 img_3147 img_3146 img_3142 img_3141 img_3140 img_3139 img_3138 img_3137 img_3131 img_3130 img_3129 img_3127 img_3121 img_3119 img_3118 img_3117 img_3116 img_3115 img_3114 img_3113 img_3112 img_3111 img_3110 img_3109 img_3108 img_3107 img_3106 img_3105 img_3104 img_3103 img_3102 img_3101 img_3100 img_3099 img_3098 img_3097 img_3096 img_3095 img_3094 img_3093 img_3092 img_3091 img_3090 img_3089 img_3088 img_3087 img_3086 img_3085 img_3084 img_3083 img_3082 img_3081 img_3080 img_3079 img_3078 img_3077 img_3076 img_3075 img_3074 img_3073 img_3072 img_3059 img_3055 img_3053 img_3051 img_3047 img_3044 img_3043 img_3042 img_3041 img_3040 img_3034 img_3033 img_3032 img_3031 img_3030 img_3029 img_3028 img_3027 img_3026 img_3025 img_3024 img_3023 img_3022 img_3017 img_3008 img_3007 img_3006 img_3005 img_3004 img_3003 img_2696 img_2696-2 img_2695 img_2695-2 img_2693 img_2692 img_2689 img_2686 img_2680 img_2679 img_2673-2 img_2672 img_2666 img_2664 img_2661 img_2634 img_2633 img_2632-2 img_2626 img_2625-2 img_2614 img_2609 img_2607-2 img_2606 img_2605-2 img_2604 img_2603-3 img_2603-2 img_2599

img_3215 img_3214 img_3213 img_3212 img_3211 img_3210 img_3209 img_3206 img_3205 img_3202 img_3201 img_3200 img_3198 img_3197 img_3196 img_3194 img_3193 img_3192 img_3191 img_3190 img_3189 img_3188 img_3187 img_3186 img_3181 img_3180 img_3179 img_3178 img_3175 img_3174