20 May, 2022
HomePosts Tagged "Silvio Pippobello"

[bing_translator]

«L’obiettivo di questi incontri è quello di far dialogare, tra loro e con le Istituzioni,  gli operatori del ‘sistema turismo’ in Sardegna, facendo scaturire proposte, idee e suggerimenti per la programmazione 2020.»

Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, nel suo intervento di apertura dell’incontro “Destinazione Sardegna: strategie per il turismo”, che si è svolto questa mattina al ‘Business center’ dell’aeroporto di Cagliari.

«Siamo una Regione che investe molto nel turismo, settore che deve affermarsi come volano fondamentale per l’economia dell’Isola – ha aggiunto Gianni Chessa -. Perciò, abbiamo deciso di affrontare alcuni aspetti di vitale importanza per il settore, come trasporti, accoglienza, servizi e destagionalizzazione. Altro aspetto importante per una corretta programmazione è rappresentato dalla disponibilità dei dati statistici, che occorre avere certi e per tempo. Su questo aspetto dobbiamo lavorare, anche insieme agli operatori, per mettere a punto un’organizzazione adeguata. Il prodotto ‘Sardegna’ funziona, ma deve essere migliorato, stabilendo obiettivi e soluzioni.»

«Ovviamente, i trasporti rappresentano un settore strategico nell’ambito del turismo – ha sottolineato l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde -. Dobbiamo farci trovare pronti per affrontare le prospettive future, soprattutto in tema di continuità territoriale aerea e marittima, sebbene in quest’ultima la Regione non abbia alcuna competenza, così da affermare definitivamente il diritto dei Sardi alla mobilità.»

Nell’ambito di tre tavole rotonde tematiche (“I trasporti come elemento fondamentale per lo sviluppo dei flussi turistici: stato dell’arte e prospettive future”; “Accoglienza e servizi: innovare per crescere”; “Destagionalizzazione: modelli di sviluppo e nuovi attrattori turistici”) sono intervenuti anche Massimo Deiana (presidente Autorità di sistema portuale della Sardegna), Chicco Porcu (presidente Arst), Silvio Pippobello (Geasar, Aeroporto di Olbia), oltre ai rappresentanti di Federalberghi, Faita Federcamping, Fiavet, Unioncamere, Confcommercio, Confindustria, Confapi, Confesercenti, compagnie di navigazione ed aziende turistiche.

[bing_translator]

Domani (venerdì 8 novembre), a partire dalle ore 10.00, nel Business center dell’aeroporto di Cagliari, si terrà l’incontro “Destinazione Sardegna: strategie per il turismo” con tre tavole rotonde tematiche: “I trasporti come elemento fondamentale per lo sviluppo dei flussi turistici: stato dell’arte e prospettive future” (ore 10.15); “Accoglienza e servizi: innovare per crescere” (ore 11.00); “Destagionalizzazione: modelli di sviluppo e nuovi attrattori turistici” (ore 11.45).

Interverranno gli assessori regionali del Turismo, Gianni Chessa, e dei Trasporti, Giorgio Todde, Massimo Deiana (presidente Autorità di sistema portuale della Sardegna), Chicco Porcu (presidente Arst), Silvio Pippobello (Geasar, Aeroporto di Olbia), oltre ai rappresentanti di Federalberghi, Faita Federcamping, Fiavet, Unioncamere, Confcommercio, Confindustria, Confapi, Confesercenti, compagnie di navigazione ed aziende turistiche.

[bing_translator]

«Iniziative di questo genere, che coniugano  cultura, tradizioni ed enogastronomia, sono indispensabili per destagionalizzare il turismo in Sardegna, non possiamo pensare di sostenerci solo col turismo balneare.»

Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, durante la conferenza stampa di presentazione della 23ª edizione di “Autunno in Barbagia”, manifestazione organizzata dalla Camera di commercio di Nuoro e dall’Aspen (azienda speciale dell’ente nuorese), che, tra il 7 settembre ed il 15 dicembre di quest’anno, attraverserà 32 comuni barbaricini: Bitti, Oliena, Austis, Orani, Dorgali, Sarule, Tonara, Gavoi, Lula, Meana Sardo, Lollove, Onanì, Orgosolo, Belvì, Sorgono, Aritzo, Ottana, Desulo, Mamoiada, Nuoro, Tiana, Atzara, Olzai, Ovodda, Ollolai, Orotelli, Gadoni, Oniferi, Teti, Fonni, Ortueri ed Orune.

Con l’assessore Gianni Chessa ed il presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino Cicalò, erano presenti anche i partner della manifestazione: Banco di Sardegna, Tiscali, Geasar, Moby-Tirrenia, Grimaldi Lines, Sardinia-Corsica Ferries, Portale Sardegna, Heart of Sardinia e Ajò in Pullman.

Nell’ultima edizione, la manifestazione ha visto la presenza di circa 500mila persone ed ha coinvolto migliaia di aziende: «Il valore culturale di questo evento consente di trasformarlo in un importante ritorno economico per i territori che lo ospitano – ha aggiunto l’assessore Gianni Chessa -. Dobbiamo far conoscere la Sardegna in tutto il mondo, fidelizzando il turista, anche grazie ad importanti azioni di comunicazione e di marketing, decisive per lo sviluppo dell’intera economia sarda. Dobbiamo fare sistema, unendo tutte le forze socioeconomiche isolane, perché solo così si potranno raggiungere grandi risultati».

«Autunno in Barbagia è giunto alla sua 24ª edizione – ha dichiarato Agostino Cicalò, presidente della Camera di Commercio di Nuoro, – e, anche quest’anno, la Camera di Commercio di Nuoro ha deciso di puntare fortemente su questa iniziativa e sulla sua promozione, attraverso un importante investimento economico, capace di generare un ricavo totale di oltre 10 milioni di euro per il territorio e per le sue imprese. Verranno confermati tutti i 32 appuntamenti della scorsa edizione, nella quale si sono registrate oltre 500 mila presenze, grazie alla rievocazione ed alla valorizzazione delle nostre tradizioni. Vorrei ringraziare i partner storici che hanno confermato il loro sostegno alla manifestazione e quelli nuovi che da quest’anno entrano a far parte della nostra iniziativa.»

«Come nelle passate edizioni, abbiamo rinnovato le partnership con i vettori aerei e navali e continueremo ad effettuare una promozione completa ed esaustiva nel web, attraverso il nostro sito di riferimento (www.cuoredellasardegna.it) ed i canali social – ha detto Roberto Sau, responsabile dell’Azienda Speciale ASPEN, ha illustrato le caratteristiche e le modalità di promozione della manifestazione – . Abbiamo inoltre attivato 6 nuove collaborazioni strategiche e tematiche che si sviluppano in precise attività di co-marketing. Ad esempio, grazie alla collaborazione con Open Voucher-Portale Sardegna, con cui abbiamo lavorato anche in passato, garantiamo al turista la possibilità di organizzare da sé e con facilità la visita in Sardegna, attraverso l’offerta combinata di soggiorno in hotel e noleggio dell’auto. Grazie ad Heart of Sardinia offriamo invece la possibilità di individuare e scegliere i servizi nei vari paesi. Ogni partner porta con sé il proprio valore aggiunto e si integra nel progetto in maniera organica.»

«Tra la nostra Banca e la Camera di Commercio di Nuoro è in corso una collaborazione lunga e soddisfacente che anche quest’anno verrà riconfermata, con l’obbiettivo principale di valorizzare il territorio – ha sottolineato Giuseppe Cuccurese, Direttore Generale del Banco di Sardegna, che ha presentato la partnership tra l’istituto bancario e Autunno in Barbagia -. Durante le tappe di Autunno in Barbagia le nostre filiali resteranno aperte al pubblico ed organizzeremo, come di consueto, 4 convegni in altrettanti paesi del circuito. Inoltre, anche quest’anno verranno prodotte le carte di credito brandizzate con il logo di Autunno in Barbagia, che saranno legate ad alcune importanti iniziative promozionali per gli esercenti. Riteniamo che questa manifestazione sia un’attività propedeutica contro lo spopolamento delle zone interne, capace di creare business e fare rete tra gli imprenditori locali contrastando questo triste fenomeno.»

«L’obiettivo che noi tutti ci prefiggiamo è quello di riuscire a vendere il prodotto Autunno in Barbagia in maniera sempre più convincente, anche al di fuori dei confini della Sardegna – ha detto Silvio Pippobello (amministratore delegato della Geasar) – . Quest’anno abbiamo deciso di puntare sul mercato olandese che, grazie al collegamento tra Amsterdam e Olbia garantito dal vettore Transavia nel periodo di Autunno in Barbagia, ha ottime possibilità di destagionalizzare l’offerta turistica per la nostra isola. Per intercettare il mercato olandese e raccontargli cos’è Autunno in Barbagia è stato attivato un piano promozionale dedicato, che vedrà gli investimenti principali sul sito internet e sulla rivista di bordo di Transavia e su una serie di strumenti di advertising declinati appositamente. Grazie a questa collaborazione cercheremo di intercettare oltre 4 milioni di passeggeri olandesi che saranno sicuramente attratti da tematiche come quelle relative alle tradizioni, alla cultura e all’ambiente della Barbagia.»

«La nostra è un’azienda molto radicata in tutto il territorio sardo e, per questo motivo, ha deciso di confermare anche per l’edizione 2019 il suo supporto in qualità di media partner per lo sviluppo della promozione digitale e delle campagne di web marketing – ha rimarcato Cristiana Mura (Direzione Marketing e Comunicazione Tiscali) -. Autunno in Barbagia rappresenta in maniera concreta il territorio del nuorese e, grazie alla forte condivisione di questi valori, operiamo ormai da anni in perfetta sinergia.»

[bing_translator]

Giovedì 20 dicembre, nel Business centre dell’aeroporto “Mario Mameli” di Cagliari-Elmas, con inizio alle ore 16,30, verrà presentato alla stampa il Piano strategico di sviluppo e marketing turistico della Sardegna “Destinazione Sardegna 2018-2021”, approvato dalla Giunta regionale nei giorni scorsi.

Interverranno il presidente della Regione Francesco Pigliaru, l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Barbara Argiolas, il coordinatore del Piano Josep Ejarque. Parteciperanno inoltre il presidente della Camera di Commercio di Cagliari Maurizio de Pascale, il presidente della Camera di Commercio di Sassari Gavino Sini, il presidente della Camera di Commercio di Nuoro Agostino Cicalò e il presidente della Camera di Commercio di Oristano Salvatore Ferdinando Faedda e i rappresentanti delle società di gestione degli aeroporti sardi: l’amministratore delegato di SOGAER Alberto Scanu, l’amministratore delegato di GEASAR Silvio Pippobello, il direttore generale di SOGEAAL Roberto Perini. 

[bing_translator]

Rete aeroportuale e Destination Management Organization (DMO), gestione organizzata di tutti gli elementi che compongono una destinazione, traffico aereo e interventi infrastrutturali, sono gli argomenti trattati nell’incontro tenuto a Villa Devoto stamattina tra il presidente Francesco Pigliaru, gli assessori del Turismo e dei Trasporti, Barbara Argiolas e Carlo Careddu, il capo di Gabinetto dell’assessorato dei Lavori pubblici, Mario Uras, e i vertici della società di gestione aeroportuale di Olbia Geasar, Marco Rigotti, Silvio Pippobello e Agostino Cicalò.
Il presidente e gli assessori hanno ribadito il grande interesse della Regione sulla realizzazione del sistema unico aeroportuale quale obiettivo fondamentale per garantire maggiore competitività ed efficienza dei tre scali isolani e sulle potenzialità della DMO per lo sviluppo del turismo. E’ stato affrontato anche il tema dell’allungamento della pista e della sua manutenzione.

conf 5_8Nuoro 71 copia

Al via la 14esima edizione di #Autunno in Barbagia, mostra itinerante della tradizione barbaricina, che in tutti i fine settimana dal 5 settembre al 14 dicembre presenterà le bellezze dei 28 comuni della Provincia di Nuoro, nell’affascinante territorio della Barbagia.

Un appuntamento lungo quattro mesi, dedicati alla cultura in tutte le sue forme: arte, storia, folklore, artigianato ed enogastronomia in uno scenario dai paesaggi indimenticabili. Ogni week end si potrà conoscere un paese diverso con le sue caratteristiche e specialità, grazie alle mostre allestite nelle “corti”, i tipici cortili delle case antiche della Sardegna e nei vicoli di questi straordinari paesi.

Questa mattina, presso la sede dell’assessorato regionale del Turismo di Cagliari, è stato presentato l’intenso calendario di appuntamenti di Autunno in Barbagia e l’articolata campagna di comunicazione e promozione dell’iniziativa progettata e sviluppata dalla Camera di Commercio di Nuoro e dalla sua Azienda Speciale Aspen.

Presenti oltre all’assessore regionale del Turismo Francesco Morandi, il presidente della CCIAA di Nuoro Agostino Cicalò, il presidente dell’ASPEN Vincenzo Cannas, il Gruppo Meridiana con Giovanni Matassa e Silvio Pippobello e il Banco di Sardegna con Stefano Sulis e Giampietro Arra.

Visitare la Sardegna durante Autunno in Barbagia è un viaggio emozionale per visitare paesi prima sconosciuti, significa immergersi in un collage di emozioni, musiche, cortili, sapori, arte, colori, costumi, dialetti, artigianato. La Sardegna non è solo il mare, infatti, ma nel cuore del suo territorio custodisce un patrimonio naturale, artistico e culturale unico al mondo. Sono questi gli elementi che caratterizzano tutta la campagna di comunicazione con la quale, come ricordato dal presidente Aspen Vincenzo Cannas – «si invita il turista a “Sfogliare le storie della Sardegna”, a conoscere il territorio e a partecipare a tutte le iniziative. Il coinvolgimento del pubblico è centrale”. 

Le attività tradizionali, affissioni, uscite stampa e brochure, raggiungeranno il pubblico più maturo, mentre il target più giovane e quindi “digitalizzato” verrà coinvolto dai social media, dalla gamification e dai contenuti accessibili tramite QR code.

In questi giorni l’#Instant Win “Carta che vince, Autunno che arriva”, sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di persone, attirate dalla possibilità di vincita immediata. A breve poi, il photo contest “Il nostro autunno”, darà il via alla gamification, un ulteriore modo di stimolare alla partecipazione attiva gli utenti, attraverso azioni che porteranno alla conquista di badge e vantaggi reali.

«Un’eccellenza nel panorama culturale e turistico della Sardegna in quanto esempio virtuoso di animazione territoriale, utile a supportare lo sviluppo delle economie dell’Isola». È la definizione quanto mai esplicativa che l’assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi dà di Autunno in Barbagia, una manifestazione talmente strutturata e consolidata nelle promozione turistica, culturale, enogastronomica e dell’artigianato da rappresentare «un vero e proprio laboratorio – aggiunge Morandi – da replicare in tutta l’Isola: da Autunno in Barbagia ad Autunno in Sardegna.»

«Attraverso un viaggio lungo più di tre mesi nel cuore della Sardegna tra cultura, arte, enogastronomia e spettacoli – spiega l’assessore regionale – intendiamo innanzitutto dare voce alla nostra vocazione tradizionale e, di conseguenza, animare le località coinvolte, così richiamare i visitatori attraverso i segni della nostra identità, permettendo loro di scoprire sapori e saperi sardi.»

«Siamo certi che Autunno in Barbagia 2014, anche grazie alla nostra stretta collaborazione con la Camera di Commercio – conclude l’esponente della Giunta – sia in grado di attrarre flussi dalla Penisola, come già accade da anni per gli stranieri che affollano le piazze dell’entroterra isolano: parliamo di un’iniziativa capace di coinvolgere ogni anno in tutto oltre trecentomila visitatori, sardi, dal resto d’Italia e dall’estero.»

Gli obiettivi della campagna di comunicazione e promozione sono molteplici: da un lato, dunque, si continuerà consolidare il mercato interno, mentre dall’altro l’impegno è rivolto ad attrarre turisti dal mercato nazionale e internazionale. A tal fine, si è scelto di migliorare la visibilità e la fruibilità degli eventi con azioni di comunicazione pubblicitaria e promozione diretta, ma soprattutto con l’introduzione di dinamiche coinvolgenti che incoraggino la partecipazione (attraverso le opportunità che offrono photo contest e gamification) e siano al tempo stesso un utile strumento di diffusione virale delle meraviglie dei territori che i Comuni coinvolti desiderano valorizzare.

Infine, ha sottolineato il presidente della CCIAA di Nuoro Agostino Cicalo’– «le novità di quest’anno sono state pensate per allungare il periodo di presenza del turista sull’isola, intercettandolo mentre già si trova a contatto con le bellezze delle nostre coste, così da offrirgli spunti e ispirazioni per pianificare un ritorno in Sardegna, questa volta per scoprire il volto e i sapori più autentici e nascosti della Barbagia».

Giovanni Matassa, direttore vendite del Gruppo Meridiana e responsabile Wokita – in questa occasione ha dichiarato: «Il Gruppo Meridiana, oltre ad essere un riferimento da oltre 50 anni per il turismo in Sardegna, promuove costantemente questa incredibile destinazione durante tutto l’anno. Siamo felici di essere al fianco dell’Assessorato al Turismo regionale e dell’Azienda di promozione ASPEN della Camera di Commercio di Nuoro in questa importante iniziativa. Le manifestazioni di questo tipo rappresentano un interessante elemento di attrazione per i turisti, che possono abbinare durante un week-end, le attività di lavoro, sportive o culturali a una visita di uno dei 28 paesi coinvolti. Ogni week-end da settembre a metà dicembre, si può abbinare quindi un viaggio in Sardegna, da Nord a Sud, con la visita di una delle tappe di Autunno in Barbagia. Ad esempio visitare la Mostra dei Giganti di Monte Prama a Cabras o il sito archeologico di Barumini o ancora fare trekking sul monte che ospita il villaggio di Tiscali e poi passare una domenica fra le stradine di uno dei paesi barbaricini in mostra, facendo propri i loro sapori e le loro tradizioni».

Silvio Pippobello per Geasar ha aggiunto: “Sono convinto che lo sviluppo dell’industria turistica della Sardegna debba necessariamente passare attraverso le opportunità di viaggio offerte dall’“altra stagione” basate su fascino del patrimonio culturale e tradizionale dei territori dell’interno. A tal fine è necessaria un’efficace attività di promozione rivolta ai possibili fruitori, soprattutto in campo internazionale, in considerazione del fatto che da sempre i turisti stranieri hanno mostrato grande interesse per scoprire le bellezze e i misteri nascosti della nostra Isola. In coerenza con questa esigenza l’aeroporto di Olbia punta a consolidare e ampliare nell’imminente stagione autunnale/invernale i collegamenti con le destinazioni del Nord Europa, in stretta collaborazione con i principali partner strategici come Meridiana e Air Berlin”.

Il Banco di Sardegna, con Stefano Sulis, ha concluso: “siamo orgogliosi di prendere parte all’evento sia con un contributo finanziario ma in particolare attraverso un gioco di squadra con gli organizzatori volto alla partecipazione diretta nelle piazze e nei paesi coinvolti nel circuito con l’apertura durante la manifestazione dei nostri sportelli o l’allestimento di stand dedicati per fornire consulenza e informazioni sulle nostre attività a supporto del territorio e delle imprese”.

“Il valore aggiunto di questa 14esima edizione –ha concluso Cicalò– è la forte collaborazione tra partner istituzionali e non, impegnati a condividere le proprie professionalità e competenze per la valorizzazione del territorio e la riuscita di un’iniziativa dedicata al Cuore della Sardegna”.