18 August, 2022
HomePosts Tagged "Simone Seguro"

[bing_translator]

Simone Seguro, corridore della Ricambi 2000 di Quartu Sant’Elena, ha vinto la gara ciclistica su strada “Bike sotto le stelle – 1° Memorial Renzo Senni”, organizzata dall’ASD Dimonios Bike Team Carbonia con il patrocinio del comune di Carbonia.

Al secondo posto si è classificato Omar Vargiu (Pul.Sar Threeface di Cagliari), al terzo Luca Santamaria (Ricambi 2000 di Quartu Sant’Elena).
Il percorso si è snodato lungo le vie del centro di Carbonia, da via Gramsci (sede di partenza e di arrivo), via Fosse Ardeatine, via Manno, via Roma, via Trieste e via Costituente.
Con l’iniziativa “Bike sotto le stelle” è stato ricordato Renzo Senni, ciclista originario di Carbonia, deceduto il 26 maggio 2013, all’età di 60 anni, in seguito ad un incidente stradale verificatosi sulla strada provinciale n. 2, tra Carbonia e Villamassargia.

[bing_translator]

Alessandro Nannetti, già campione italiano di specialità nella categoria M3, oltre che vincitore della cronometro Villamassargia-Iglesias nell’edizione 2016 del “Giro delle Miniere”, s’è aggiudicato la terza ed ultima tappa, una cronometro individuale, del 18° “Giro delle Miniere”, completando il percorso di 14 km, da Gonnosfanadiga a Pabillonis, con il tempo di 14’49’’ (56,67 km/h di media), precedendo Eros Piras (15’02’’) ed Antonio Marongiu (15’06’’), entrambi atleti della Techno Bike.

Nessun problema per i tre detentori delle maglie rossoblù, tutti usciti indenni dalla lotta contro il tempo: Matteo Mascia (SC Monteponi) è giunto quinto (15’21’’ il suo crono) ed ha conquistato il suo terzo “Giro delle Miniere” nella categoria A. Ha amministrato al meglio il vantaggio accumulato nella Gran Fondo d’apertura anche Alessandro Freschi (Team Bike Ballero), vincitore nella categoria B, sui pur ottimi Simone Seguro (2000 Ricambi) e Stefano Ferruzzi (Bike Emotion), mentre non ha avuto rivali tra le donne Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano), che ha fatto il vuoto alle sue spalle nella classifica generale, ottenendo il successo alla sua prima partecipazione al “Giro delle Miniere”.

«E’ stato bellissimo – afferma l’organizzatore Luigi Mascia – il 18°Giro delle Miniere sarà ricordato per i numeri da record: oltre 200 iscritti al campionato italiano di Gran Fondo, a cui si aggiungono le 140 presenze di media per le altre due tappe. Mi fa piacere inoltre sottolineare le medie spaventose tenute dagli corridori, specie nella cronometro conclusiva, corsa peraltro col vento che soffiava in direzione contraria. Questo fatto ben racconta delle qualità tecniche dei partenti. Il successo di Matteo Mascia? Mi rende felice come presidente ed ovviamente anche come padre. Desidero, infine, rivolgere un ringraziamento al team organizzativo della SC Monteponi, un bel gruppo che lavora prima di tutto con forte spirito di amicizia.»

Classifica maschile 3ª tappa

1° Alessandro Nannetti (Team Bike Ballero) 14’49’’ (56,6 km/h media)
2° Eros Piras (Techno Bike) 15’03’’
3° Antonio Marongiu (Techno Bike) 15’06’’
4° Luca Pizzi (Asd Ciclipazzi) 15’11’’
5° Matteo Mascia (SC Monteponi) 15’21’’

Classifica femminile 3ª tappa

1ª Michela Evaristo (Giorgione Ozierese Carrera) 18’29’’ (45,4 km/h media)
2ª Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) 18’45’’
3ª Kersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano) 19’34’’

Classifica finale “Categoria A”

1° Matteo Mascia (SC Monteponi) 5h 47m 52s
2° Eros Piras (Techno Bike) 5h49m12s
3° Antonio Marongiu (Techno Bike) 5h49m33s
4° Mirko Puglioli (In Bici Cycling Team) 5h49m51s
5° Andrea Pisanu (C.C. Antonio Manca) 5h50m15s

Classifica finale “Categoria B”

1° Alessandro Freschi (Team Ballero) 5h53m35s
2° Simone Seguro (2000 Ricambi) 5h55m 36s
3° Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion) 5h57m29s
4° Massimiliano Cadelano (Sa Vida Noa 2008) 5h58m43s
5° Taeke Oppewai (Team Fryslan) 6h00m00s

Classifica finale Donne

1ª Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) 6h14m47s
2ª Kersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano) 6h50m53s
3ª Laura Garau (SC Monteponi) 5h11m36s.

[bing_translator]

E’ l’olandese Matthejs Steehius il vincitore della seconda tappa del 18° “Giro delle Miniere”. Il ciclista del Team Fryslan, che ha concluso il percorso in 2h 04m 36 s, si è imposto sul traguardo di Villamassargia battendo in volata Luca Pizzi (Asd Ciclopazzi) ed Eros Piras (Technobike).

La seconda frazione si è svolta su un circuito di 90 km, prevalentemente pianeggiante, con partenza ed arrivo nel comune di Villamassargia. Desideroso di recuperare il distacco accusato al termine della prima frazione, Piras è partito solitario in fuga subito dopo il via. Al 25° km, l’atleta della Technobike è stato raggiunto da Luca Pizzi e Matthjs Steenhius. Il caldo non ha rallentato i tre fuggitivi, che hanno mantenuto medie orarie altissime e guadagnato ben presto 2 minuti di vantaggio sul resto del gruppo. Piras, Pizzi e Steenhius si sono presentati appaiati all’ingresso del centro abitato di Villamassargia. Il sardo ha lanciato la volata ai 400 metri, Pizzi è partito deciso ma ha subito il potente affondo di Steenhius, che lo ha superato, aggiudicandosi così la 2ª Coppa “Città di Villamassargia”.

Matteo Mascia della SC Monteponi si è classificato 20° con oltre 2 minuti di distacco da Steenhius, ma ha conservato la maglia rossoblù nella categoria A. Non è cambiato neppure il quadro relativo alla categoria B, con Alessandro Freschi (Team Ballero) che è rimasto leader della classifica, così come Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) nella categoria riservata alle donne.  

Ordine d’arrivo 2ª tappa

1° Matthjus Steenhius (Team Fryslan) 2h 4m 36s
2° Luca Pizzi (Asd Ciclopazzi) s.t.

3° Eros Piras (Techno Bike) 2 s

4 ° Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion) 2m 10s

5° Ruben Hoekstra (Team Fryslan) 2m 11s

Classifica generale “Categoria A”

1° Matteo Mascia (SC Monteponi) 5h 32m 31s

2° Andrea Pisanu (CC Antonio Manca) 5h 33m 52s

3° Mirko Puglioli (In Bici Cycling Team) 5h 33m 56s

Classifica generale “Categoria B”

1° Alessandro Freschi (Team Ballero) 5h 37m 25s

2° Simone Seguro (2000 Ricambi) 5h 39m 02 s

3° Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion) 5h 41m 44s

Classifica generale Donne

1ª Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) 5h 56m 02 s

2ª Kersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano) 6h 31 m 19 s

3ª Laura Garau (SC Monteponi) 4h 51m 01 s

Domenica 4 giugno si correrà la terza e ultima tappa, decisiva per la composizione delle classifiche finali. Si tratta di una cronometro di 14 km con partenza da Gonnosfanadiga ed arrivo a Pabillonis. Il percorso sarà completamente pianeggiante, eccezion fatta per qualche tratto in leggerissima discesa.

[bing_translator]

Matteo Mascia (SC Monteponi) s’è aggiudicato in volata, sul traguardo di Iglesias, la prima tappa del 18° “Giro delle miniere”, scattato questa mattina dalla miniera di Monteponi. 240 gli iscritti al via della prima tappa, la “Gran Fondo delle Miniere Trofeo Parco Geominerario – Memorial Roberto Saurra”, scelta dalla Federazione Ciclistica Italiana come campionato italiano Master di specialità.

La gara si è svolta sull’ormai collaudato percorso di 142 km, con due Gran Premi della Montagna: il primo nel territorio di Arbus, in corrispondenza del Passo Genna Frongia (6,5 km di salita al 6-7% di pendenza); il secondo sul Passo Genna Bogai, poco oltre il centro abitato di Fluminimaggiore (11 km su due pendenze diverse: i primi 6 al 4% e gli ultimi 5 al 7%).

Nonostante il gran caldo, il gruppo ha marciato a medie orarie alte per i primi 10 km, presentandosi pressoché compatto all’altezza del bivio per Villacidro. Dopo di che, il Passo Genna Frongia ha iniziato a fare selezione, con 15 corridori che si sono portati al comando, staccando tutti gli altri. Il gruppetto di testa si è successivamente sfilacciato, e in testa sono rimasti in cinque: Francesco Muller (SC Monteponi), Gianluca Paoloni, Angelo Mirtelli e Cristian Mariani (Team Terenzi) e Omar Vargiu (Pulsar). I fuggitivi, raggiunti poi anche da Matteo Mascia (SC Monteponi), sono arrivati ad accumulare un vantaggio di circa 2 minuti e mezzo rispetto al resto del gruppo, perdendolo però ben presto.

Il temuto Passo Genna Bogai, come previsto, ha messo a dura prova i ciclisti e, davanti a tutti, sono rimasti Mascia, Paoloni e Lovicu (Team Demurtas Nuoro). Quest’ultimo, a 8 km dal traguardo, si è staccato lasciando via libera ai rivali. Paoloni e Mascia, dunque, si sono presentati appaiati sul rettilineo d’arrivo e ad ottenere il successo è stato l’acclamatissimo atleta di casa, grazie ad una poderosa volata. Mascia si è aggiudicato inoltre la prima maglia rossoblù nella “Categoria A”, mentre nella “Categoria B”, ad indossare lo scettro del primato è stato Alessandro Freschi (Team Ballero). Tra le donne primo posto per Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano).

Queste le nove maglie tricolori assegnate sul podio di Iglesias:

Cat. Donne – Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano)

Cat ELMT – Matteo Mascia (S.C. Monteponi)

Cat. M1 – Andrea Pillai (2000 Ricambi)

Cat. M2 – Gianluca Paoloni (Team Terenzi Green Paper)

Cat. M3 – Giovanni Battista Muretti (Cycling Team Gallura)

Cat. M4 – Massimo Costa (Mb Lazio Ecoliri)

Cat. M5 – Cristophe Nicolas Masserey (S.C. L’Oleandro Budoni)

Cat. M6 – Alberto Bigiarini (Bikeland Team Bike 2003)

Cat. M7 – Angelo Curi (Asd Il Salice)

Ordina d’arrivo 1ª tappa

1° Matteo Mascia (SC Monteponi) 3h 25m 38s (41,4 km/h di media)

2° Gianluca Paoloni (Team Terenzi Green Paper) 3h 25m 39s

3° Andrea Lovicu (Team Demurtas Nuoro) 3h 26m 57s

4° Andrea Pisanu (C.C. Antonio Manca) 3h 27m 03s

5° Andrea Pillai (2000 Ricambi)

Classifica generale “Categoria A”

1° Matteo Mascia (SC Monteponi)

2° Andrea Pisanu (CC Antonio Mascia)

3° Mirko Puglioli (In Bici Cycling Team)

Classifica generale “Categoria B”

1° Alessandro Freschi (Team Bike Ballero)

2° Simone Seguro (2000 Ricambi)

3° Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion)

Classifica generale donne

1ª Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano)

2ª Kersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano)

Domani, sabato 3 giugno, si correrà la “2ª Coppa Città di Villamassargia – Giro del Cixerri”, con partenza ed arrivo nel centro storico di Villamassargia. L’unico strappo di giornata è previsto al km 25, con una pendenza del 4-5% e una lunghezza di 2.7 km. Per il resto dolci saliscendi fino alla Pedemontana di Domusnovas, dove alcuni strappi porteranno i ciclisti fino al centro abitato del paese. Completamente pianeggianti gli ultimi 5 km che condurranno all’arrivo di Villamassargia, passando per Musei. Lunghissimo il rettilineo finale, con gli ultimi 200 metri in leggerissima ascesa.