15 August, 2022
HomePosts Tagged "Susanna Pilisi"

[bing_translator]

Con l’elezione a sindaco di Pier Andrea Deias, la lista “Tempus de cambiamentu” entra nel nuovo Consiglio comunale di Nuxis con 8 dei suoi 11 candidati: Romeo Ghilleri 94 preferenze, Francesco Manca 71, Michele Fanutza 54, Pamela Pubusa 34, Alessandra Lai 33, Maurizio Vacca 33, Salvatore Secci 21, Roberta Nonnis 18. Le preferenze dei 3 candidati non eletti: Federico Floris 14, Stefania Satta 11, Francesco Fanutza 9.

Due i consiglieri eletti dalla lista “Per Nuxis”: il candidato a sindaco non eletto Andrea Pubusa, e Roberto Curreli, 67 preferenze. Le preferenze degli 11 candidati non eletti: Manuela Colaci 50, Michele Pilisi 33, Susanna Pilisi 33, Francesco Crobeddu 29, Martina Lampis 25, Giangiacomo Aru 18, Marta Pisanu 16, Luca Pisanu 14, Luciano Pintus 13, Alessio Pilisi 5, Elisabetta Mele 5.

Due, infine, anche i consiglieri eletti dalla lista “Prima Nuxis”: il candidato a sindaco non eletto, Mariano Nonnis, e Simone Secci, 78 preferenze. Le preferenze degli 11 candidati non eletti: Maria Antonietta Pinna 43, Dario Melis 40, Alessandra Melis 32, Emanuele Ricciardi 24, Anna Maria Rita Fois 22, Gabriele Pintus 17, Cristina Puddu 13, Ilenia Diana 13, Giacomo Pintus 8, Matteo Casula 6, Vincenzo Atzori 5.

[bing_translator]

A Nuxis, il più piccolo, con i suoi 1.596 abitanti, dei quattro Comuni del Sulcis Iglesiente chiamati al voto l’11 giugno per l’elezione del nuovo sindaco e del nuovo Consiglio comunale, sono state presentate tre liste. Tre candidati alla carica di sindaco e quindi a succedere al sindaco uscente Roberto Lallai che, nonostante la normativa nei Comuni con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti lo consenta, ha deciso di non candidarsi per il terzo mandato, e complessivamente 35 candidati alla carica di consigliere comunale.

L’ex consigliere regionale Andrea Pubusa, avvocato e docente universitario, è il candidato della lista “Per Nuxis”; l’ex vicesindaco Mariano Nonnis, ispettore di polizia in pensione, si candida con la lista “Prima Nuxis”; Pier Andrea Deias, geometra, si candida con la lista “Tempus de cambiamentu”.

Di seguito, tutti i candidati delle tre liste.

Lista “Per Nuxis”. Candidato a sindaco: Andrea Pubusa. Candidati alla carica di consigliere comunale: Giangiacomo Aru, Manuela Colaci, Francesco Crobeddu, Roberto Curreli, Martina Lampis, Elisabetta Mele, Alessio Pilisi, Michele Pilisi, Susanna Pilisi, Luciano Pintus, Luca Pisanu, Marta Pisanu.

Lista “Prima Nuxis”. Candidato a sindaco: Mariano Nonnis. Candidati alla carica di consigliere comunale: Vincenzo Atzori, Matteo Casula, Ilenia Diana, Anna Maria Rita Fois, Dario Melis, Alessandra Melis, Maria Antonietta Pinna, Gabriele Pintus, Giacomo Pintus, Cristina Puddu, Emanuele Ricciardi, Simone Secci.

Lista “Tempus de cambiamentu”. Candidato a sindaco: Pier Andrea Deias. Candidati alla carica di consigliere comunale: Francesco Fanutza, Michele Fanutza, Federico Floris, Romeo Ghilleri, Alessandra Lai, Francesco Manca, Roberta Nonnis, Pamela Pubusa, Stefania Satta, Salvatore Secci, Maurizio Vacca.

[bing_translator]

Andrea Pubusa è il candidato alla carica di sindaco della lista “Per Nuxis” per le elezioni amministrative dell’11 giugno 2017. Nato a Nuxis 72 anni fa, ex consigliere regionale, è professore di Diritto amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza di Cagliari ed avvocato patrocinante in Cassazione e al Consiglio di Stato. E’, inoltre, produttore di agrumi e olive a Nuxis. Si ricandida a sindaco di Nuxis a distanza di 29 anni dalla prima esperienza, maturata nel maggio 1988 quando perse la sfida con Antonello Pilloni.

La lista dei candidati alla carica di consigliere comunale è composta da 7 candidati di genere maschile e 5 candidati di genere femminile, molti dei quali sono giovani: Giangiacomo Aru, Manuela Colaci, Francesco Crobeddu, Roberto Curreli, Martina Lampis, Elisabetta Mele, Alessio Pilisi, Michele Pilisi, Susanna Pilisi, Luciano Pintus, Luca Pisanu e Marta Pisanu.

 

 

[bing_translator]

Il Consiglio comunale di Nuxis ha respinto a maggioranza la mozione di sfiducia contro il sindaco Roberto Lallai e la sua Giunta. Nella votazione finale, al termine di una riunione molto calda, in una sala consiliare piena con numerosi rappresentanti del comitato cittadino che da mesi si oppone al trasferimento del servizio idrico ad Abbanoa, è stato decisivo il voto del sindaco, Roberto Lallai, primo obiettivo della protesta dei 6 consiglieri di opposizione (Michele Fanutza, Francesco Manca, Mariano Nonnis, Piero Andrea Pinna, Simone Secci e Maurizio Vaccae del comitato cittadino, visto che il risultato è stato di 7 a 6 (i consiglieri di maggioranza Gianluca Crobeddu, Sergio Manca, Susanna Pilisi, Luca Pisanu, Mirko Pubusa e Claudia Serra hanno respinto la mozione con il sindaco Roberto Lallai).

Il comitato cittadino, dopo la rinnovata fiducia ricevuta dal sindaco Lallai, continuerà comunque la sua battaglia contro la privatizzazione dell’acqua, ritenuta dannosa sia in termini di qualità del servizio sia di costi a carico dei cittadini-utenti.

Roberto Lallai 4Roberto Lallai 15

[bing_translator]

Assemblea Nuxis x acqua 3Assemblea Nuxis x acqua 4 Assemblea Nuxis x acqua 1

Il comitato cittadino di Nuxis ha organizzato una nuova assemblea pubblica per il 29 agosto, alle ore 19.00, nella Piazzetta Rossa del paese, sulla questione Abbanoa. Sono stati invitati a partecipare il sindaco, Roberto Lallai; il vicesindaco Susanna Pilisi; gli assessori Gianluca Crobeddu e Luca Pisanu; i consiglieri di maggioranza Claudia Serra Simonini, Sergio Manca e Mirko Pubusa; e, infine, i consiglieri di minoranza Mariano Nonnis, Maurizio Vacca, Simone Secci, Michele Fanutza e Francesco Manca.

Il comitato cittadino, in una nota, ricostruisce le tappe della vertenza iniziata nella scorsa primavera a difesa della gestione del Sistema idrico da parte del Comune, forte della raccolta di oltre 700 firme, delle quali 652 trasmesse al Prefetto di Cagliari e all’assessore regionale dei Lavori pubblici, Paolo Maninchedda, che hanno ribadito come la cessione del Servizio idrico ad Abbanoa decisa dal sindaco dalla maggioranza, non è espressione della volontà popolare.

L’ultima tappa della vertenza risale al 7 agosto scorso, quando si è svolta un’assemblea pubblica, alla quale erano presenti circa 300 cittadini e sono stati invitati anche sindaco e consiglieri di maggioranza, che però non hanno partecipato.