7 August, 2022
HomePosts Tagged "Vincenzo Francesco Perra"

[bing_translator]

Dopo la sostanziale fase di stallo conosciuta nel 2016 per il blocco del Codice Appalti, anche la Sardegna si aggancia alla ripresa nazionale, facendo registrare il 7% di procedure di gara in più rispetto al 2017, soprattutto nel settore lavori, opere e infrastrutture, con un 2018 che segna la migliore performance dell’isola dal 2016. Se ne parla a Cagliari il prossimo 21 novembre, nel corso di un convegno che vedrà convergere istituzioni e imprese locali per discutere, con tavole rotonde tematiche moderate dal giornalista RAI Gianluca Semprini, dell’andamento del mercato degli appalti nell’isola, del nuovo quadro normativo e dei risultati presentati dallo Sportello Appalti-Imprese di Sardegna Ricerche, che sostiene le imprese locali per amplificarne la competitività nel panorama delle gare pubbliche.

L’evento, che chiude l’annualità 2019 dello Sportello Appalti-Imprese e che sarà aperto dal sindaco di Cagliari Paolo Truzzu e dalla Commissaria straordinaria di Sardegna Ricerche Maria Assunta Serra, offrirà l’occasione per un confronto sull’andamento del mercato degli appalti in Sardegna e sugli scenari che si apriranno rispetto ai temi più innovativi, come le prime applicazioni del Decreto Sblocca-cantieri, gli appalti di ricerca e sviluppo, la governance territoriale degli appalti, con analisi di mercato, a cura di Promo PA Fondazione, e la partecipazione attiva di imprese, stazioni appaltanti, associazioni di categoria, cooperative ed università.

L’obiettivo è quello di evidenziare come la Sardegna possa essere un modello di riferimento nazionale rispetto all’obiettivo di qualificazione della spesa pubblica e professionalizzazione degli operatori, su cui la Sardegna rappresenta una best practice nazionale.

Durante l’evento saranno inoltre consegnati i diplomi dell’edizione 2018-2019 del Master in Management degli Approvvigionamenti e Appalti Pubblici (MAAP), alla presenza dei Direttori Gustavo Piga (Università di Roma Tor Vergata) e Vincenzo Francesco Perra (Sardegna Ricerche), e saranno presentate le attività dell’Anno accademico 2019-2020.

L’appuntamento è alle 9,30 al Centro culturale “Il Lazzaretto” di Cagliari (via dei Navigatori, 1).

 

[bing_translator]

Giovedì 12 aprile, al Centro culturale “Il Lazzaretto” di Cagliari, si terrà il convegno di chiusura del sesto anno d’attività dello Sportello Appalti Imprese, l’iniziativa di Sardegna Ricerche che promuove la partecipazione delle imprese alle gare pubbliche e l’innovazione delle procedure d’acquisto degli enti pubblici della Sardegna.

La giornata, dal titolo “Verso una nuova governance degli appalti: la sfida dell’innovazione e i rapporti con il mercato”  è articolata in due sessioni: la prima farà il punto sulla situazione del settore a due anni dall’entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti, e in  particolare sui processi di centralizzazione degli acquisti e sulle procedure che prevedono un maggiore ricorso al dialogo con il mercato.

La seconda sessione analizzerà il mercato degli appalti in Sardegna nel biennio trascorso, mettendo in risalto la competitività delle imprese locali su questo difficile mercato, ed evidenziando il ruolo dello Sportello e il rapporto con il mondo cooperativo.

I lavori saranno coordinati dal responsabile dello Sportello Appalti Imprese, Vincenzo Francesco Perra.

[bing_translator]

Si terrà giovedì 8 giugno, alla Manifattura Tabacchi di Cagliari, l’evento che chiude la seconda edizione del Master MAAP, dedicato al tema delle competenze negli appalti pubblici.

Il Master universitario di primo livello in Management degli approvvigionamenti e degli appalti pubblici è un’iniziativa dello Sportello Appalti Imprese di Sardegna Ricerche e si inserisce nell’ambito delle attività che lo Sportello sta portando avanti per accrescere le competenze degli operatori economici e delle stazioni appaltanti sarde in tema di appalti pubblici. Il Master è istituito presso il Dipartimento di Studi di impresa, governo e filosofia dell’Università di Roma-Tor Vergata.

Il convegno di chiusura del Master sarà l’occasione per riflettere sul tema degli appalti pubblici e sulla questione delle competenze necessarie ad affrontare i grandi cambiamenti che stanno caratterizzando il settore.

In programma relazioni e interventi di Gianluca Cadeddu, direttore del Centro regionale di programmazione, Gustavo Piga e Riccardo Colangelo, rispettivamente direttore e vicedirettore del Master MAAP, Michele Corradino, consigliere dell’Autorità nazionale anticorruzione, e Gaetano Scognamiglio, presidente di Promo PA Fondazione. Per Sardegna Ricerche interverranno il direttore Giorgio Pisanu ed il responsabile dello Sportello Vincenzo Francesco Perra. Una tavola rotonda vedrà impegnati autorevoli rappresentanti delle istituzioni, dell’accademia e delle imprese.

In conclusione, si terrà la cerimonia di consegna dei diplomi del Master MAAP, a.a. 2015-2016.

[bing_translator]

Lunedì 20 marzo, a Cagliari, presso il Centro regionale di formazione professionale, in via Caravaggio, dalle ore 9.00, si terrà un seminario sul tema “Il nuovo Codice degli Appalti: istruzioni operative“, organizzato dallo Sportello Appalti Imprese di Sardegna Ricerche in collaborazione con Confapi‑Aniem Sardegna.

Durante l’incontro si farà il punto sull’attuazione della norma alla luce delle proposte di emendamento in discussione, delle linee guida pubblicate dall’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), e della più recente giurisprudenza. L’apertura del seminario sarà dedicata alla presentazione del programma d’attività dello Sportello Appalti Imprese per il 2017, che prevede trenta appuntamenti, tra seminari, workshop e giornate di formazione.

I lavori saranno aperti da Giorgio Del Piano, presidente Confapi-Aniem Sardegna. I relatori sono Antonio Bertelli, delegato ANCI al tavolo tecnico per l’attuazione del nuovo codice istituito presso la Presidenza del Consiglio, e Vincenzo Francesco Perra, responsabile dello Sportello.

Venerdì 17 aprile a Cagliari, presso la sala anfiteatro della Regione Sardegna, in via Roma 253, si terrà un seminario sul tema “Internazionalizzazione negli appalti pubblici: opportunità in Romania e nell’Europa dell’Est“, organizzato dallo Sportello Appalti Imprese di Sardegna Ricerche in collaborazione con Aniem Sardegna e Confindustria Romania.

La filiera della progettazione e delle costruzioni in Italia continua a subire i contraccolpi della crisi economica e del ridimensionamento degli investimenti pubblici. L’internazionalizzazione può essere, in questo contesto, un’opportunità, anche perché in alcuni Paesi la spesa pubblica per opere e lavori è in grande crescita, così come la necessità di investire nel miglioramento delle città e nello sviluppo delle infrastrutture. È però necessario conoscere le difficoltà e gli ostacoli all’ingresso in un nuovo mercato e sapere come reperire i dati e le informazioni utili ad intraprendere consapevolmente i nuovi percorsi di sviluppo.

Il seminario intende approfondire le opportunità d’investimento e lavoro nell’Europa dell’Est e in particolare in Romania, dove lo Sportello Appalti Imprese ha già organizzato una prima delegazione di imprese e sta portando avanti un progetto di affiancamento e assistenza di medio periodo.

Il programma della mattinata prevede gli interventi di relatori esperti dei mercati esteri  che presenteranno i dati macroeconomici e finanziari, le opportunità di lavoro presenti e il sostegno che le strutture pubbliche e associative possono fornire agli imprenditori sardi. Nel pomeriggio sarà possibile incontrare individualmente i relatori e gli esperti, previo appuntamento. Saranno inoltre raccolte le manifestazioni d’interesse per la partecipazione alle prossime missioni imprenditoriali in Romania.

Interverranno, tra gli altri, Valentina Meloni (Aniem Sardegna); Vincenzo Francesco Perra (responsabile Sportello Appalti Imprese, Sardegna Ricerche); Pierluigi Piselli (Studio legale Piselli); Marco Sechi (Servizio Affari internazionali, Regione Sardegna); Rocco Ferri (Direttore generale, Confindustria Romania).

“Verso una nuova strategia degli appalti pubblici: quali opportunità per la Sardegna”, è il convegno che si svolgerà domani, martedì 18 novembre 2014, al Centro Culturale Lazzaretto di Cagliari.

Si tratta dell’evento conclusivo del secondo anno di attività dello Sportello Appalti Imprese, un servizio gratuito ideato e promosso da Sardegna Ricerche in collaborazione con Promo PA Fondazione e l’Università di Roma Tor Vergata con l’obiettivo di sostenere gli operatori economici sardi intenzionati a entrare o a consolidarsi nel mercato degli appalti pubblici fornendo consulenza, supporto ed affiancamento.

Il convegno si aprirà alle ore 10.00 con i saluti di Maria Paola Corona, Presidente Sardegna Ricerche e di Gaetano Scognamiglio, Presidente Promo P.A. Fondazione. Seguiranno una serie di interventi sulla sfida dell’innovazione negli appalti pubblici. Il contesto europeo sarà tracciato da Gustavo Piga dell’Università di Roma Tor Vergata che parlerà de «I nuovi orientamenti europei in materia di appalti: un passo avanti o un’occasione perduta?»

Antonio Bertelli, Delegato Anci al tavolo della presidenza del Consiglio per il recepimento delle Direttive Europee sugli Appalti punterà poi i riflettori sul contesto nazionale trattando il tema de «Il recepimento delle Direttive Europee in Italia e la riforma del Codice dei Contratti». «Il mercato degli appalti in Sardegna e l’impatto dello Sportello Appalti Imprese» sarà invece oggetto di analisi da parte di Annalisa Giachi, Responsabile Ricerche di Promo PA Fondazione mentre Vincenzo Francesco Perra dello Sportello Appalti Imprese illustrerà «L’azione dello Sportello Appalti Imprese nel suo secondo anno di attività: l’impatto sul territorio». Seguirà l’approfondimento di Gianluca Cadeddu, Centro Regionale di Programmazione – RAS, su «Le opportunità della programmazione regionale per le micro e piccole imprese sarde nel settore degli appalti pubblici». Concluderà il convegno una tavola rotonda con i vincitori del Premio «Appalto virtuoso» che esporranno i loro progetti e l’attività realizzata.

Il convegno sarà quindi l’occasione per presentare i risultati conseguiti dallo Sportello, per illustrare i dati più aggiornati relativi all’andamento del mercato regionale degli appalti e per fare il punto, adottando una prospettiva nazionale ed europea, sui cambiamenti che stanno trasformando il settore.

Il servizio dello Sportello di Sardegna Ricerche, del resto, si è consolidato in questi due anni di attività come un punto di riferimento di grande importanza per il mercato degli appalti in Sardegna.

Diciannove giornate formative, nove laboratori per il supporto alle imprese nella stesura dell’offerta tecnica, un master universitario e più di duemila partecipanti agli eventi organizzati. Sono solo alcuni dei numeri caratterizzanti l’attività 2014 dello Sportello che, grazie alle attività di simulazione bandi e all’azione di sensibilizzazione sui temi dell’aggregazione, ha permesso un netto miglioramento della capacità delle imprese sarde di fare partenariati e di strutturarsi per partecipare alle gare.

Se prendiamo, infatti, in considerazione tutte le imprese sarde che si sono aggiudicate le gare, sia come mandanti che come mandatarie, la quota di aggiudicazione alle imprese sarde (come numero di appalti aggiudicati) passa dal 35,7% del 2011 al 48,8% del 2013, dimostrando che gli operatori economici sardi stanno facendo “un salto culturale” e hanno compreso che il mercato degli appalti pubblici è sempre più complesso e va affrontato “facendo sistema” e costruendo alleanze.

Palazzo Regio Cagliari 1

Si svolgerà venerdì 24 ottobre a Cagliari, nella sala consiliare di Palazzo Regio, dalle ore 9.30, un incontro sul tema “L’analisi e il controllo della spesa nel settore pubblico: il ruolo della PA e dei fornitori”.

L’evento fa parte delle attività di animazione 2014 dello Sportello Appalti Imprese (www.sportelloappaltimprese.it), un servizio gratuito a sostegno degli operatori economici sardi intenzionati a entrare o a consolidarsi nel mercato degli appalti pubblici, ideato e promosso da Sardegna Ricerche in collaborazione con Promo PA Fondazione e l’Università di Roma Tor Vergata.

Nel corso dell’incontro, si cercherà di capire perché l’analisi della spesa è uno strumento stategico per conseguire una maggiore efficienza dell’azione pubblica e l’impatto che essa può avere per il miglioramento della fase di esecuzione del contratto di appalto, che come noto, è la più complessa e quella dove si annidano sprechi di risorse, economiche, umane e temporali. Esperti del settore descriveranno i diversi ambiti di applicazione dell’analisi della spesa, gli strumenti tecnologici necessari e le buone pratiche esistenti.

Un tema, insomma, di cruciale importanza e attualità visto che oggi il settore pubblico è chiamato ad affrontare cambiamenti epocali che derivano dalla necessità di spendere  meglio e in maniera trasparente.

Il convegno sarà introdotto da Maria Paola Corona, Presidente di Sardegna Ricerche. Interverranno quindi Andrea Martino, presidente del Consiglio di gestione SRC Piemonte, ed e Ezia Melzi, Direttore Generale BravoSolution, che approfondiranno il tema “Analisi della spesa: approcci, metodologie, strumenti”. Vincenzo Francesco Perra, Responsabile dello Sportello Appalti Imprese, tratterà poi il caso dello “Sportello” di Sardegna Ricerche come esempio virtuoso di valutazione delle performance dei fornitori mentre le conclusioni saranno affidate a Gaetano Scognamiglio, Presidente Promo PA Fondazione.

Lo Sportello Appalti Imprese di Sardegna Ricerche, giunto quest’anno al suo secondo anno di attività, è un luogo fisico e virtuale di incontro tra gli operatori economici sardi che intendono entrare o consolidare la propria presenza nel mercato degli appalti. Attraverso questo strumento, Sardegna Ricerche fornisce, in modo del tutto gratuito, servizi di formazione, informazione e consulenza, in particolare mediante la costruzione di raggruppamenti di imprese e lo scambio di esperienze e competenze tra le stazioni appaltanti.